6 idee prese in rete per… allenare la motricità fine

Ho ricevuto alcune richieste per delle attività volte ad allenare la motricità fine.

Ne ho trovate tante interessanti, ma ho deciso in questo post di raccogliere quelle che richiedessero materiali facilmente reperibili e fossero semplici da realizzare. Eccole…

idee allenare motricità fine

 

  1. Creare un serpente di stoffa
  2. I ricami di cartone
  3. Cucire collane di mais
  4. La scatola delle cannucce
  5. Infilare la pasta
  6. Il gioco dei tappi

 

 

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla motricità

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… creare giochi con i rotoli di cartone

Le vacanze portano anche tanto tempo libero e tanta voglia di creatività.

Ho raccolto quindi un po’ di simpatiche idee per creare giochi usando dei semplici rotoli di cartone.

6 idee CREARE GIOCHI CON I ROTOLI DI CARTONE

  1. Occhiali di cartone
  2. Lo xilofono di rotoli
  3. Il gioco delle biglie
  4. Macchinine fai da te
  5. Caleidoscopio fai da te
  6. I dinosauri acchiappa uccellini

 

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

10 libri… sul metodo Montessori da non perdere

Le richieste che ricevo per approfondire il metodo Montessori sono sempre molte. Ho deciso allora di raccogliere 10 libri che reputo interessanti per scoprire i vari punti e affrontare gli aspetti pratici.

Sono libri pensati per educatori e genitori di bambini e ragazzi: infatti trattano il metodo sia pensando ai piccolissimi che ai bambini piu’ grandi.

10 libri METODO MONTESSOR

 

 

educare alla liberta montessoriEducare alla libertà di Maria Montessori, Mondadori, 2008

Crescere i bambini nell’affetto, nella creatività, nella spontaneità: i capisaldi del metodo della celebre pedagogista diffuso in tutto il mondo.
Un programma educativo basato sulla libertà che tenga conto delle esigenze e delle doti del singolo bambino, “padre dell’uomo”.
Non una scuola per i bambini ma una scuola dei bambini, in cui i piccoli diventino pienamente persone e diano vita a un mondo di pace

******************************

come liberare il potenziale del vostro bambinoCome liberare il potenziale del vostro bambino. Manuale pratico di attività ispirate al metodo Montessori per i primi due anni e mezzo di Daniela Valente, Per un Mondo Nuovo, 2015

Una guida pratica, ricca di attività di gioco da realizzare attraverso l’utilizzo di oggetti semplici da recuperare anche in casa; suggerimenti interessanti che trovano, nella proposta educativa montessoriana, la loro ispirazione.

In questo modo i figli non sono oggetti a cui destinare le proprie proposte, ma persone che hanno bisogno di un ambiente preparato con cura, con molte e diversificate attività offerte alla libera scelta e che rispondano al grande bisogno di toccare, manipolare, esplorare con tutti i sensi, alimentando e sostenendo in questo modo il naturale percorso di crescita di ciascun bambino.

******************************

il metodo montessori 0 3 anni libroIl metodo Montessori. Per crescere tuo figlio da 0 a 3 anni e aiutarlo a essere se stesso di Charlotte Poussin, Demetra, 2017

La pedagogia Montessori, diffusa in oltre 20.000 scuole nel mondo, mette al suo centro il bambino come essere unico, lo sostiene, lo stimola a esprimere le sue potenzialità e lo aiuta a conquistare autonomia e fiducia in é stesso. Questo libro, semplice e chiaro, è una vera e propria guida al metodo Montessori.

Si concentra sui primi tre anni di vita del bambino, descrive gli stadi dello sviluppo e i bisogni del piccolo, offre consigli pratici e propone più di 100 attività da fare a casa, oltre alle testimonianze dirette di molti educatori montessoriani.

******************************

100 attività per scoprire il mondo libro montessori100 attività Montessori per scoprire il mondo – 3/6 anni di Ève Herrmann, L’ippocampo, 2016

La pedagogia Montessori valorizza le discipline che connettono il bambino al mondo in cui vive e che rispondono alla sua naturale curiosità.

geografia, natura e botanica, mondo animale, mondo fisico, tempo.

Questo libro propone 100 attività che invitano il bambino a osservare, manipolare e sperimentare, per aiutarlo a scoprire il mondo da sé

******************************

il metodo montessori a casa propriaIl metodo Montessori a casa propria. Come crescere un bambino curioso e autonomo di Cécile Santini  e Vendula Kachel, Red edizioni, 2016

Autonomia, fiducia nelle proprie capacità, concentrazione, creatività… Ecco alcune delle numerose qualità che il metodo Montessori contribuisce a sviluppare nel bambino.

Con l’obiettivo di rendere il metodo Montessori accessibile al maggior numero di persone, le autrici propongono più di 100 attività per bambini fino a 6 anni relativamente a vari ambiti: la scoperta della natura (far germogliare un seme, osservare un nido di api…); la scoperta della cultura e del mondo (accostarsi all’archeologia, creare un disegno animato…); la scoperta del corpo e dei cinque sensi (orientarsi alla cieca, provare la forza di gravità…); la scoperta della vita pratica (scoprire le calamite, rompere una noce…).

Una miniera di consigli per i genitori che possono così mettere in pratica il metodo Montessori nella vita quotidiana.

******************************

il metodo montessori per tutti libroIl metodo Montessori per tutti. Comprenderlo appieno e usarlo per educare i propri figli alla libertà e all’autonomia di Laura Beltrami e Lorella Boccalini, BUR, 2017

Il metodo Montessori è uno dei sistemi educativi più famosi e influenti: fondato sullo sviluppo libero e naturale del bambino, copre la formazione dall’età prescolare fino all’adolescenza, ed è largamente diffuso in Italia e in tutto il mondo. Nonostante la fama, però, è difficile avere una comprensione piena del metodo Montessori, che richiede una lunga preparazione di base scientifica.

Questo libro fornisce una spiegazione chiara dei principi e delle applicazioni, semplificando i contenuti senza alterarne la validità. Un percorso lineare, che mostra la pedagogia montessoriana dal nido alla Casa dei Bambini, fino alla prima adolescenza, e fornisce risposte e consigli pratici anche a chi vuole applicare questo metodo educativo in casa.

Con un’intervista a Renilde Montessori e un’introduzione di Daniele Novara, che sottolinea la qualità e i motivi di una scelta pedagogica basata sull’indipendenza del bambino, questo volume contiene tutte le domande e le risposte sul metodo, per capirlo, sceglierlo per i propri figli e usarlo in famiglia.

******************************

i bambini hanno bisogno di fiducia libroI bambini hanno bisogno di fiducia. Il metodo Montessori oggi per crescere figli felici  di Tim Seldin, Fabbri, 2007

“Non tutti gli insegnanti sono genitori, ma tutti i genitori sono insegnanti!.” Questo il pensiero che sta alla base del metodo Montessori, studiato e collaudato dalla prima donna medico italiana oltre cent’anni fa. Un programma educativo, ricco di attività e giochi a misura di bambino, pensato per una crescita serena e felice.

******************************

come sono diventata una mamma montessori e ho trovato la felicità libroCome sono diventata una mamma Montessori e ho trovato la felicità di Cristina Tébar, garzanti, 2018

Il metodo creato da Maria Montessori è molto più che un sistema pedagogico: è un modo di vivere oltre che di insegnare. Ma come riuscire a stimolare il potenziale dei bambini anche tra le pareti domestiche e nella vita quotidiana oltre che a scuola?

Grazie all’aiuto di Cristina Tébar, agli esempi e ai racconti personali della sua esperienza di madre e di educatrice, possiamo oggi scoprire cosa significa diventare una «mamma Montessori»: quali accorgimenti seguire, in che modo organizzare la casa, come superare i momenti difficili. Attraverso una mappa di consigli chiara e accurata, si riuscirà così finalmente a dare fiducia alle enormi potenzialità creatrici dell’intera famiglia, per far crescere bambini autonomi, indipendenti, capaci di pensare. E per essere quindi, sempre più, dei genitori felici.

******************************

montessori 6 -12 libroMontessori 6-12. Per gli anni della scuola di Claudia Porta, Gallucci, 2017

Nella fascia di età compresa tra i 6 e i 12 anni il bambino si apre al mondo che lo circonda. Animato da una curiosità innata, assorbe conoscenze e competenze con uno sforzo minimo. Attraverso la proposta di attività adatte alla sua età e ai suoi interessi, possiamo dunque aiutarlo a trarre il massimo profitto dalle capacità che la natura ha messo a sua disposizione.

Questo manuale presenta attività ed esercizi sotto forma di gioco che potranno affiancare e integrare il programma scolastico tradizionale, oltre a tante idee creative per imparare divertendosi.

******************************

montessori e le nuove tecnologie libroLa pedagogia Montessori e le nuove tecnologia: un integrazione possibile? di Mario Valle, Il leone Verde, 2017

Un libro per pedagogisti, educatori dell’infanzia e genitori che vogliano capire e favorire la rivoluzione epocale che sta avvenendo sotto i nostri occhi.

Il progetto Montessori può costituire la base più sicura per ottimizzare il cambiamento, permettendo di inglobare le nuove tecnologie nel lavoro educativo in modo che aiutino e non siano d’intralcio allo sviluppo dei nostri abitanti del futuro. L’approccio montessoriano alle tecnologie, nei periodi fondamentali per lo sviluppo della personalità dei nostri bambini, li prepara per un mondo in cui le tecnologie saranno sempre più pervasive.
 
Oltre a dover prima di tutto rovesciare la qualità relazionale nel fare scuola – quindi modificare il pensiero degli adulti, le loro abitudini, il linguaggio, la sfiducia con cui si rivolgono a bambini e a ragazzi – è fondamentale definire confini netti tra i “piccoli” e la tecnologia: i bambini della seconda infanzia devono essere protetti da dispositivi che escludono in partenza l’esperienza manuale/sensoriale. 
 
Dobbiamo salvaguardare il loro graduale passaggio da una vita inconscia alla capacità di cominciare a dominare la realtà quotidiana. La falsa credenza che “prima imparano a usare i cellulari e tablet e più saranno intelligenti” deve essere sfatata. Come denunciano coordinatrici e educatrici di Nido, cominciano già a due anni, abilissimi a utilizzare gli smartphone a danno di altre abilità di base, manuali e creative.

******************************

Non  mi resta che augurarvi buone letture e buon divertimento!

Qui trovate tutti i libri “catturati” per voi nella rubrica “10 libri…”

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… creare orologi speciali

Imparare le ore, i mesi dell’anno, il tempo metereologico o le emozioni puo’ essere divertente se fatto con giochi ed attività che stimolano la creatività e la voglia di giocare dei bambini.

Ho raccolto allora per voi alcune idee  per costruire “orologi” speciali per imparare non solo l’ora…

attività per imparare tempo, ore, settimana, mesi, emozioni

  1. L’orologio metereologico
  2. L’orologio dell’attività
  3. L‘orologio delle emozioni
  4. L’orologio delle ore e dei minuti 
  5. L’orologio della settimana
  6. L’orologio dei giorni, dei mesi e delle stagioni

 

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest.

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… strumenti musicali fai da te

Non ho mai amato i giochi che facevano troppo baccano. Quando PF era piccolo zii, nonni e parenti tutti erano stati avvertiti: niente giochi troppo rumorosi. Dato che pero’ erano i preferiti di PF, avevamo fatto un patto: i giochi chiassosi erano banditi, ma non gli strumenti musicali. Sono cosi’ comparsi in casa chitarre, flauti, xilofoni, trombette, flauti…

Arrivata in Svizzera non ho avuto scampo: creare uno strumento musicale ricicloso era all’ordine del giorno.

Se anche i vostri bambini ne vanno pazzi, ecco un po’ di idee per creare strumenti musicali fai date…

strumenti musicali fai da te tutorial

  1. Il flauto di pan fai da te
  2. Maracas naturali
  3. Il tamburo educato
  4. Kazoo fatto in casa 
  5. Il tamburo “oceanico”
  6. Corno francese ricicloso

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla MUSICA.

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… l’inizio della primavera

Pochi giorni e inizierà finalmente la primavera! Ecco allora un po’ di idee colorate e sbarazzine per voi…

6 idee lavoretti primavera

 

  1. Creare fiorellini con tappi di sughero e bottoni
  2. Farfalline di lana
  3. Quadretti di fiori
  4. Arcobaleni volanti
  5. I puzzle di Duplo
  6. Decorazione fiorita di primavera

 

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicate alla PRIMAVERA!

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

“Chi sei?” un gioco per stimolare l’attenzione e la logica

gioco chi sei stimolare concentrazione e logica bambini homemademamma

A scuola di PF i giochi in scatola sono sempre stati molto utilizzati anche durante le lezioni. FORZA QUATTRO era uno dei piu’ gettonati e venivano dedicati quindici minuti al giorno, con tanto di torneo interno. Utilissimo per la concentrazione, ma anche per la logica. Molto usati anche i giochi di carte, tra cui il memory, ma anche gli scacchi o la dama e anche i quiz con tanto di campanello per prenotarsi!

Per le lezioni di lingua la fanno da padrone le carte e ancora oggi PF le usa per imparare nuovi vocaboli.

A casa noi abbiamo usato molto il gioco “INDOVINA CHI” che ci ha permesso di ampliare il nostro vocabolario in tedesco e stimolare la concentrazione e la logica.

Dato che questo gioco lo noleggiavamo in biblioteca, non sempre era disponibile, cosi’ ho deciso di realizzarlo io in casa. I vantaggi del mio gioco rispetto a quello originale sono la possibilità di calibrare la difficoltà e di giocarlo in piu’ di due persone.

La scelta del numero dei personaggi tra cui scegliere è arbitraria cosi’ come la difficoltà di riconoscimento: i giocatori possono decidere quante immagini utilizzare (per un massimo di 11) e se le differenze tra i vari personaggi debbano essere piu’ o meno evidenti.

Altra differenza è l’uso delle carte con le possibili domande da fare. Inizialmente infatti  PF aveva difficoltà a pensare alle domande da porre all’avversario: si limitava a chiedere se era un bambino o una bambina o se aveva i capelli neri o biondi.

Le carte danno la possibilità di concentrare l’attenzione su piu’ particolari e domandare quelli che sembrano piu’  significativi per individuare il nostro personaggio misterioso.

A questo gioco inoltre possono giocare piu’ di 2 giocatori: basta stampare piu’ volte il cartellone e le immagini con cui giocare.

Le regole del gioco sono identiche a quello classico. Sulla casella con il punto esclamativo si inserisce il proprio personaggio e su quelle libere le immagini che si è deciso di utilizzare ne gioco. Attenzione: le immagini tra cui scegliere devono essere uguali per tutti i giocatori in gioco, se no sarebbe impossibile individuare il personaggio misterioso!

Una variante è quella di utilizzare questo gioco per imparare ed esercitarsi in una lingua straniera: noi lo abbiamo usato per il tedesco!

Qui trovate il kit del gioco con il tabellone da montare, le immagini dei personaggi da ritagliare e le carte con le domande.

Non mi resta che auguravi buon divertimento e buona caccia al personaggio misterioso!

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i libri

Dei libri non amiamo solo le storie che raccontano, ma anche i personaggi e volte separarci da loro è difficile.

Ecco allora una raccolta di idee ed attività per continuare a giocare con i libri che sono piu’ piaciuti ai nostri bambini:

idee pre giocare con i libri

  1. Tutti sulla scopa delle Strega Rossella
  2. Conosciamo le Pulcette del Paese delle Pulcette
  3. Contiamo con il Piccolo bruco Maisazio
  4. Giochiamo con il terribile Gruffalo
  5. Alla scoperta di Piccolo Blu e Piccolo Giallo
  6. Costruiamo Pezzettino

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alle attività da fare con i libri, con piu’ di 70 splendide idee!

Qui invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i Pokemon

Non so voi, ma qui andiamo tutti pazzi per i Pokèmon e non intendo solo del simpatico giochino per catturare questi buffi personaggi in giro per le strade. PF ama giocare con le carte tematiche con molti dei suoi amici.

Ecco allora un po’ di simpatiche idee a tema…

idee per giochi e attività con i pokemon

  1. La Pikachu-matrioska tutta riciclosa
  2. Una pokemon – merenda sana e gustosa
  3. Segnalibri a tema
  4. Il sacco di Pikachu
  5. Creare le proprie carte Pokemon
  6. Pakeball fai da te

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te, con piu’ di 300 splendide idee da realizzare!

Qui invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro delle vacanze: per custodire i ricordi piu’ preziosi!

IMG_6538

I diari di viaggio sono una tradizione di famiglia: fin da piccola ho tenuto diari per ricordare momenti particolari: come le vacanze con i miei, le prime vacanze da sola o i miei viaggi intorno al mondo…

Ho passato questa tradizione a PF: quando era piccolino costruivamo insieme scatole dove custodire i nostri ricordi, racchiudendo in esse cartoline, conchiglie, sassi, bastoncini, disegni, fotografie…

Era un bel modo, malgrado fosse ancora piccolino, di ricordare a distanza di tempo cosa era successo. Ogni tanto le apriamo e io do voce a quello che lui aveva gelosamente riposto dentro.

Crescendo le scatole si sono trasformate in diari e in nuove tradizioni. Quella che ci accompagna ormai da un po’ di tempo è quella di disegnare ogni sera, sul nostro diario di viaggio, un avvenimento che vogliamo ricordare. Un disegno per ognuno di noi! E’ un modo divertente e non impegnativo per custodire i nostri ricordi.

Per queste vacanze estive, ho preparato un diario che ci permetta di esprimere liberamente la nostra vena artistica: una semplice copertina racchiude tante pagine bianche da riempire con fantasia e creatività.

Realizzarlo è molto semplice: basta stampare il modello, che trovate qui sotto, ritagliarlo ed assemblarlo, usando il primo e l’ultimo foglio come copertina.

Ho creato due tipi di diario:

uno con le pagine in bianco (quello che usiamo noi!)

con delle tracce su ogni pagina

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading