6 idee per in rete per… telai fai da te

Le attività di motricità fine, che allenano al controllo delle mani su movimenti piccoli e precisi,  sono molto importanti per i bambini perchè li aiutano poi nella scrittura.

Tra le varie attività di motricità c’è quella della tessitura: un modo divertente per allenarsi senza stancarsi ed avendo la soddisfazione di creare qualcosa.

Ecco allora qualche idee per creare in casa telai  adatti a bambini piccoli e grandi:

idee per creare telai motricità fine bambini

 

  1. Da cartone a telaio
  2. Come creare facilmente un telaio di legno
  3. Creare un telaio da una scatola di fazzoletti
  4. Telaietti per bambini piccoli
  5. Un telaio da una scatola di formaggini
  6. Da hula hoop a telaio gigante

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla ATTIIVTA’ DI MOTRICITA’ FINE.

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco della scrittura

gioco da stampare per imparare a scrivere

Imparare a scrivere è un gioco da bambini.  Cosi’ ha imparato PF: grazie ad un simpatico alieno e un improbabile astronauta che per un anno intero gli hanno insegnato lettere e parole.

Le attività e i giochi che ho creato per PF non si contano, perchè sono sempre stata convinta che imparare divertendosi risulta piu’ semplice, meno faticoso e facilita la memorizzazione dei contenuti. Cosi’ quando mi chiedete attività per imparare a scrivere, a leggere o a contare  cerco sempre di realizzare giochi che possano prima di tutto piacere e divertire.

Oggi vi propongo un’attività che ho realizzato  perchè ho ricevuto alcune mail che mi chiedevano spunti e idee per insegnare a scrivere.

L’attività si svolge a due livelli: uno semplificato ed uno piu’ complesso.

In pratica ci sono delle schede con immagini di oggetti/animali e dei riquadri a fianco tanti quanti le lettere che compongono ogni parola che descrive l’immagine.  L’attività consiste nello scrivere la parola usando delle carte con le lettere dell’alfabeto.

Per facilitare la scrittura ho realizzato le stesse schede, ma con la parola già scritta in modo che i bambini inizialmente debbano solo recuperare la lettera indicata e porla nel giusto spazio. Queste schede fungono anche da controllo quando si usano le schede in bianco.

Le parole sono di 4 e 5 lettere, alcune semplici altre piu’ difficili, con esempio delle doppie.

Per i bambini che sono alle prime armi  consiglio di iniziare con le parole nella versione facilitata, per poi passare a quella senza aiuto.

gioco per imparare a scrivere da stampare

Qui sotto trovate tutte le schede e l’alfabeto; è sufficiente cliccare sopra il link e si aprirà un PDF da stampare:

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco delle forme, dei colori e delle posizioni

gioco per imparare forme colori posizioni

Il gioco che vi presento oggi o potrei definire “3 in 1”: infatti aiuta ad imparare le forme, i colori e le posizioni degli oggetti nello spazio, il tutto condito con un po’ di divertimento e creatività.

Come funziona:

Da una parte avete 6 forme diverse in 6 colori diversi e dall’altra 3 dadi indicanti uno le forme, uno i colori e uno le posizioni.

Giocare è molto semplice e si puo’ fare in gruppo o a soli. In gruppo pero’ è piu’ divertente perchè diventa un gioco collaborativo, in cui non ci sono vinti o vincitori, ma solo tanto divertimento.

Ecco come si svolge: si distribuiscono sul tavolo le forme colorate e si tirano i 3 dadi e in base a quello che esce si dovranno posizionare le figure. Se per esempio esce un quadrato blu con scritto sotto, si dovrà posizionare questo quadrato sul tavolo stando attenti a rispettare le indicazioni spaziali. Se infatti ci saranno già posizionate altre forme bisognerà che questo quadrato sia sotto a tutte quelle già presenti. Va da sè che al primo tiro la posizione della figura non sarà importante.

Giocare in gruppo è divertente perchè ogni giocatore dovrà tirare i 3 dadi e posizionare di volta in volta la forma in base a quello che gli viene indicato, spostando se necessario figure già presenti nel gioco.

Per i bambini piu’ piccoli il gioco si puo’ proporre solo con 2 dadi: quello delle forme e dei colori!

Come realizzarlo:

Una volta stampato il kit che trovate sotto, dovrete ritagliare le figure ed assemblare i tre dadi come indicato.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Ecco il kit con il gioco delle forme, dei colori e delle posizioni

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le chiavi dell’alfabeto per imparare il corsivo

gioco per imparare corsivo

In molti mi state chiedendo attività e giochi da fare  per avvicinare i bambini al corsivo. Ne ho già condivisi parecchi qui sul blog, molti dei quali li ha utilizzati anche PF quando era piccolo.

Oggi ve ne propongo un altro, molto divertente e che piacerà soprattutto a chi ama i puzzle.

E’ un gioco autocorrettivo che i bambini potranno quindi fare da soli, capendo se hanno dato o meno la risposta giusta.

Il gioco consiste nell’abbinare le lettere in corsivo minuscolo e maiuscolo tra loro, in questo modo:

da una parte i bambini avranno delle chiavi sulle quali sono riportate le lettere  in corsivo maiuscolo e dovranno riuscire a trovare la serratura giusta con la lettera in corsivo minuscolo. Se la lettera é corretta la chiave si abbinerà perfettamente alla serratura, altrimenti no.

Qui trovate le 21 chiavi e le relative serrature. Per poter giocare basta  stamparle e ritagliarle.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco della pizza per imparare i numeri

gioco pizza per imparare numeri

Non c’è modo migliore di avvicinare i bambini alla matematica che il gioco. I giorni scorsi ho preparato una divertente attività di matematica per imparare i numeri e le quantità, dopo che alcuni insegnanti mi avevano chiesto idee per giochi matematici per bambini di età prescolare.

Il gioco della pizza che ho realizzato è un’attività che si puo’ fare da soli o in gruppo. In pratica si tratta di creare la propria pizza aggiungendo i vari ingredienti seguendo le indicazioni di due dadi.

Nel kit di gioco trovate:

  • una pizza da farcire
  • tutti gli ingredienti
  • un dado con i numeri da 1 a 6
  • un dado con gli ingredienti da utilizzare per farcire la pizza

Come realizzare il gioco:

Stampate il kit che trovate in fondo al post e ritagliate i 2 dadi e gli ingredienti. Vi consiglio di stampare due o piu’ volte gli ingredienti, in modo da averne parecchi a disposizione.

Come giocare da soli:

Ponete davanti al bambino il piatto con la pizza da farcire, i due dadi e gli ingredienti. Invitatelo a tirare prima il dado degli ingredienti e poi quello dei numeri. Il bambino dovrà aggiungere sulla pizza l’ingrediente che gli sarà uscito in sorte e nel numero esatto di volte indicato dal dado dei numeri. Potrà capitare che esca uno stesso ingrediente piu’ volte. Il gioco finisce nel momento in cui tutti e 6 gli ingredienti sono stati messi sulla pizza.

Come giocare in gruppo:

Ogni bambino avrà davanti a sè il piatto con la pizza da farcire e nel mezzo del tavolo saranno a disposizione tutti gli ingredienti. A turno ogni bambino tirerà i due dadi e metterà sulla propria pizza il numero di ingredienti indicato dai dadi.

Vince il bambino che per primo metterà tutti e 6 gli ingredienti sulla sua pizza.

Il gioco è utile per riconoscere i numeri e le relative quantità. Si potranno poi invitare i bambini…

  • a contare quanti ingredienti in totale hanno messo sulla propria pizza,
  • a categorizzare gli ingredienti per tipo
  • a contare quanti diversi ingredienti hanno aggiunto di volta in volta

Qui trovate il kit completo del gioco della pizza. Buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le schede delle emozioni

schede emozioni bambini da stampare

Le attività sulle emozioni sono le mie preferite. In tutti questi anni ne ho create davvero molte. Oggi ve ne voglio presentare una utile sia per i bambini piccoli che per quelli piu’ grandicelli: “le schede delle emozioni”.

Ho creato cinque schede, una per emozione, dove poter divertirsi a disegnare le espressioni del viso e che i bambini piccoli possono riempire di disegni e quelli piu’ grandi di frasi per spiegare in quali situazioni provano quel sentimento.

Su ogni scheda trovate:

  • un’immagine con un viso che esprime una determinata emozione (felicità, rabbia, tristezza, paura, timidezza),
  • un viso incompleto dove poter disegnare l’espressione mancante relativa all’emozione della scheda
  • uno spazio dove spiegare o disegnare delle situazioni in cui si prova quella determinata emozione

Qui trovate le cinque schede da stampare.

Non mi resta che augurarVi buon divertimento!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

 

Continue Reading

“Questo sono io!”: un libro per parlare di sè

libro da stampare per parlare di sè

I bambini amano parlare di sè. PF è sempre stato un gran chiacchierone e ogni occasione è buona per raccontarsi. Questa sua apertura è sicuramente dovuta al suo carattere aperto, ma anche al bel lavoro che le sue maestre hanno fatto a scuola. Fin dalla scuola materna e anche ora che è in quarta, ogni mattina viene dedicato qualche minuto al racconto di sè, delle proprie esperienze, delle proprie emozioni.

Un’attività che inizialmente PF non amava tantissimo, ma che ora adora.

Offrire occasioni ai bambini  per parlare di sè è importante, non solo perchè permette agli adulti di conoscerli e capirli, ma anche perchè fa comprendere loro che sono ascoltati, insegna loro a mettersi a contatto con il loro mondo interiore e ad esprimerlo in modo sempre piu’ adeguato.

Avevo già creato una semplice scheda per presentarsi e parlare di cio’ che piace e non piace. Una scheda utile nei primi giorni di scuola per conoscersi e rompere il ghiaccio.

Ora ho creato qualcosa di piu’ complesso: un libretto da stampare e personalizzare. 10 pagine per parlare di sè, di come si è fisicamente, dei propri amici, dei propri sogni e delle proprie emozioni.

Qui trovate il libro “Questo sono io”

Come usarlo:

Una volta stampato, ritagliato ed assemblato invitate il bambino a completarlo usando disegni, parole, foto o immagini. Anche i bambini piu’ piccoli, con l’aiuto degli adulti, potranno usarlo. In questo caso sarà un diario a quattro mani

Questo libretto potrà diventare un album dei ricordi, rimanere segreto o diventare l’occasione per parlare agli altri di sè. L’uso che poi ne verrà fatto dipende dal bambino, che deve decidere cosa del suo mondo vuole condividere con gli altri.

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Togli la lettera: il gioco per imparare l’alfabeto

gioco per imparare alfabeto stampatello e corsivo

In tanti mi chiedete attività per insegnare l’alfabeto in maniera divertente. Oggi vi propongo un gioco da fare in gruppo o da soli.  L’ho chiamato “Il togli lettera”.

I giocatori hanno a disposizione un cartellone contenente le 21 lettere dell’alfabeto. A turno tireranno 4 dadi contenenti le lettere. Il giocatore che ha tirato il dado dovrà prima di tutto dire a voce alta le lettere uscite e poi cancellarle dal suo cartellone.

3 dadi contengono anche l’immagine di una rana. Nel caso uscisse questa invece delle lettere, il giocatore non dovrà cancellare nulla dal suo cartellone.

Vince il giocatore che per primo ha cancellato tutto l’alfabeto dal suo cartellone.

Le lettere sui dadi sono in stampatello maiuscolo, mentre sui cartelloni sono sia in corsivo sia in stampatello, sia maiuscolo che minuscolo.

La difficoltà sta non solo nel riconoscere la lettera del dado, ma anche individuare sul cartellone questa lettera scritta in vari stili.

La modalità di gioco piu’ semplice è quella con il cartellone in stampatello maiuscolo, dello stesso font delle lettere del dado. Gli altri cartelloni risultato piu’ complicati, proprio perchè il formato è diverso.

Qui trovate il kit con i 4 dadi e i 4 cartelloni da stampare

In rete ho recuperato anche queste divertenti idee per giocare con l’alfabeto:

Le lettere mobili di legno
L’albero delle lettere
Labirinti di lettere da stampare

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro dei cinque sensi

libro da stampare per studiare i cinque sensi

Cos’è il tatto? Com’è questo suono? E questo sapore? Che profumo mi piace?

Per rispondere  a tutte queste domande e scoprire i cinque sensi ho pensato di realizzare un libretto da stampare e da personalizzare.

In pratica troverete tante pagine in cui disegnare, incollare materiali e scrivere per scoprire insieme superfici ed odori, suoni e sapori.

Qui trovate il libro IL LIBRO DEI 5 SENSI da stampare ed assemblare.

Come usarlo:

Una volta stampato ed assemblato (le istruzioni le trovate nel kit) non resta che completare ogni pagina usando un po’ di fantasia. Per esempio  per quanto riguarda il tatto,  per indicare le superfici morbide abbiamo incollato un po’ di cotone e per quelle calde e fredde abbiamo scritto i materiali che toccati ci provocano queste sensazioni: per il caldo li abbiamo scritti in rosso e per il freddo in blu.

libro cinque sensi da stampare

Per la vista ci siamo divertiti a colorare scoprendo cosi’ i colori tenui e quelli brillanto. Per l’olfatto a disegnare gli oggetti in base alla sensazione che ci provocano. Per l’udito abbiamo colorato le parole in base alle sensazioni che i diversi tipi di suono provocano in noi: rosso per i rumori assordanti e giallo tenue per quelli deboli…

libro dei cinque sensi da stampare

 

Per il gusto abbiamo ritagliato immagini dai giornali creando cosi’ del simpatici collage.

libro da stampare per i cinque sensi

Insomma il libro si è arricchito delle nostre sensazioni e della nostra fantasia.

E’ stata anche l’occasione per riflettere su cosa ci piace e cosa no, scoprendo che a volte quello che per una persona puo’ essere sgradevole per un’altra non lo è o non lo è cosi’ tanto!

Ecco qui altre idee per giocare con i sensi:

Buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda 2017 per i piu’ piccini: febbraio

diario febbraio 2017 bambini stampare homemademamma

Febbraio si avvicina a passi da gigante ed oggi voglio condividere con voi il diario per i piu’ piccini dedicato a questo mese.

Nelle pagine potranno segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e troveranno tanti spazi vuoti per disegnare e scrivere.  Inoltre per rendere il diario piu’ divertente ho aggiunto anche piccoli disegni da colorare questo mese a tema CARNEVALE.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Buon divertimento!

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading