Il gioco delle posizioni

Una delle attività che piacciono di piu’ ai miei studenti di italiano è quella che riguarda le coordinate spaziali.

Si possono usare schede o semplici attività. Una di quelle che propongo è quella con l’omino di LEGO. Porto in classe una scatolina e due dadi con indicate le posizioni e con questi “strumenti” ci divertiamo a ripassare i concetti di sopra, sotto, dietro, davanti, fuori, dentro…Qui vi spiegavo come realizzarla.

Un’altra idea che riscuote sempre molto successo tra i piu’ piccoli è quella che vi propongo oggi.

Vi servono 2 scatole abbastanza grandi e i dadi che trovate da stampare in fondo a questo post.

Disponete le scatole ad una certa distanza. Fate scegliere al bambino la sua scatola di riferimento (quella rispetto alla quale svolgerà le azioni) ed invitatelo a di tirare uno dei dadi. In base a quello che uscirà, dovrà eseguire l’azione indicata.

Per esempio se sul dado compare la scritta “davanti”, dovrà mettersi davanti alla scatola; se invece c’è la scritta “dentro”, dovrà entrarci; con la scritta “tra” dovrà porsi tra le due scatole e cosi’ via

Si puo’ giocare anche in due o piu’ persone, basta avere a disposizione piu’ scatole.

Ho creato due tipi di dado: uno con solo scritte e uno anche con immagini per aiutare i bambini piu’ piccoli.

Qui trovate i dadi da stampare ed assemblare:

Altre idee prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il domino e il memory dei verbi: congiuntivo e condizionale

Le coniugazioni dei verbi in italiano non sono facilissime da imparare. Avevo già creato per aiutare PF il domino dei verbi per l’indicativo. Oggi voglio condividere con voi le carte per il congiuntivo e il condizionale.

Le tessere sono divise in due parti: da una parte vi è il verbo coniugato, dall’altra la descrizione del verbo con tempo, modo e persona.

Le tessere possono essere usate sia per giocare a domino che per giocare a memory.

Come si gioca:

Domino. Le regole sono quelle del classico domino: le tessere devono essere posizionate in sequenza in modo che la descrizione deve corrispondere al verbo coniugato correttamente. Per esempio: se da una parte è indicato IL CONDIZIONALE PRESENTE DI MANGIARE PRIMA PERSONA SINGOLARE, la tessere successiva deve essere IO MANGEREI.

E’ possibile giocare da soli o in gruppo.

Da soli: mescolare le tessere e disporle l’una vicino all’altra finchè non sono terminate, seguendo la corretta sequenza.

In gruppo: dividere le tessere tra i vari partecipanti. Definito chi inizia, i partecipanti dovranno abbassare una tessera alla volta che si collega a quelle presenti sul tavolo di gioco. Se un giocatore non ha nulla da scartare, passa il turno. Vince chi finisce per primo le tessere.

Memory. Per giocare a memory è necessario tagliare le tessere in due: da una parte si avranno le carte con la descrizione e dall’altra il verbo coniugato. Disporre a questo punto le carte sul tavolo a faccia in giu’ e a turno voltarne due, cercando la corrispondenza tra descrizione e verbo coniugato. Se le carte girate si abbinano, il giocatore le prenderà e avrà diritto ad un’altra mossa, in caso contrario si passerà il turno all’avversario. Il gioco finisce quando finiscono le carte e vince chi ha piu’ carte abbinate. Naturalmente è possibile giocare anche da soli

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee per… giocare con i semi

Quando era piccolo a PF piaceva un sacco giocare con semi. Facevamo travasi, disegni e li piantavamo in attesa di veder crescere qualcosa.

Ho cercato un po’ di idee in rete per tutti i bambini amanti dei semini…


  1. Giocare con le parole
  2. Coltivare piantine in casa
  3. Creare bellissimi medaglioni
  4. Imparare a contare
  5. Creare vasche sensoriali
  6. Realizzare bellissimi disegni

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla natura

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle emozioni

Le attività sulle emozioni sono le piu’ richieste, forse perchè lavorare con i bambini sulle emozioni non è solo divertente, ma anche estremamente utile.

Parlare delle proprie emozioni non è sempre semplice sia per i grandi che per i bambini. E’ importante pero’ riuscire ad esternare chiaramente cosa si prova, in modo da capire se stessi e farsi capire dagli altri.

L’intelligenza emotiva è proprio la capacità di riconoscerle, esprimerle e gestirle in modo adeguato.

Il primo passo è  riconoscerle e dare loro un nome.

Per questo ho creato un’altra attività per avere l’occasione di parlarne in maniera divertente: il gioco dell’oca delle emozioni

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, delle azioni da svolgere: descrivere, mimare, disegnare, cantare.

Ci si divide in due o piu’ squadre. Ogni squadra, a turno, tira il dado e si muove di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che si è sulla casella, si legge l’azione che deve essere compiuta ed un giocatore della squadra estrae una carta dal mazzo senza farla vedere ai compagni.

Su ogni carta è contenuta un’emozione che il giocatore dovrà far indovinare alla sua squadra, utilizzando l’azione indicata sulla casella. Se per esempio estrae a sorte la gioia ed è sulla casella “mimare”, dovrà mimare questa emozione ai compagni. Naturalmente non potrà in nessun modo nominare o scrivere l’emozione contenuta nella carta.

Si puo’ stabilire o meno un tempo entro cui svolgere le azioni.

Se la risposta (la prima è quella che conta) è sbagliata si tornerà sulla casella precedente, se invece si riesce ad indovinare l’emozione corretta si puo’ rimanere sulla casella. Vince la squadra che per prima arriva in fondo al tabellone.

Qui sotto trovate tutto il materiale per realizzare questo gioco: il tabellone, 30 carte e un dado:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE..

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con il coding

Ho ricevuto lacune richieste per attività di coding per bambini. Sono andata in cerca di idee in rete. Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’

  1. Lo scrivi lettera
  2. Il coding di NEMO
  3. Costruire un arlecchino gigante con il coding
  4. Trova la strada del Robot
  5. Fare coding con i LEGO
  6. Trova l’intruso

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle doppie

Giocare è un buon modo per imparare e ripassare la grammatica. Ho creato questo gioco dell’oca per i miei alunni che fanno un po’ di fatica a sentire le doppie.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, due parole: una scritta correttamente e una sbagliata. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due parole e ne sceglie una. Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Ho realizzato due tabelloni contenenti parole diverse ed un dado da costruire, nel caso non ne aveste uno a portata di mano.

Qui sotto trovate il file da stampare con i tabelloni e il dado.

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… scoprire i cinque sensi

Scoprire i cinque sensi puo’ diventare un gioco divertente.

Ho raccolto in questo post alcune idee interessanti e facili da realizzare per spiegare i 5 sensi ai bambini…

6 idee per attività sui cinque sensi

 

  1. Il libro dei 5 sensi da stampare e colorare 
  2. Le schede dei 5 sensi 
  3. I bellissimo libretto: 5 tesori da scoprire
  4. Il lapbook dei sensi
  5. La tribu’ dei 5 sensi: un divertente progetto per la scuola d’infanzia
  6. Un libricino di  filastrocche per scoprire i 5 sensi

 

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai cinque sensi

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare a tombola

Tombola fa rima con Natale, ma non solo! Noi ne abbiamo usate tantissimo per imparare i nomi, le attività, le stagioni.

Ne ho raccolte 6 divertenti e simpatiche…

idee prese in rete per giocare a tombola

 

  1. La tombola delle emozioni
  2. La tombola dell’alfabeto
  3. Il bingo di frutta e verdura per imparare l’inglese
  4. La tombola di Natale
  5. La tombola delle sillabe
  6. Il bingo delle posizioni

 

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te 

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… creare giochi con i rotoli di cartone

Le vacanze portano anche tanto tempo libero e tanta voglia di creatività.

Ho raccolto quindi un po’ di simpatiche idee per creare giochi usando dei semplici rotoli di cartone.

6 idee CREARE GIOCHI CON I ROTOLI DI CARTONE

  1. Occhiali di cartone
  2. Lo xilofono di rotoli
  3. Il gioco delle biglie
  4. Macchinine fai da te
  5. Caleidoscopio fai da te
  6. I dinosauri acchiappa uccellini

 

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

10 libri su… i giochi da fare con la carta

Le vacanze per me non sono fatte solo di bagni al mare e passeggiate in montagne, ma anche di momenti di tranquillità in cui  divertirsi con la creatività.

Ho pensato allora di raccogliere un po’  libri per giocare con la carta. Qui trovate quelli che mi sono piaciuti di piu’

 

origami per bambiniOrigami per bambini di Claudia Dovì , Edizioni dal Borgo, 2015

Età consigliata: da 3 anni

Vuoi imparare a realizzare 11 simpatiche figure con la tecnica dell’origami? Le istruzioni semplici e guidate di questo libro ti insegneranno come fare. All’interno i fogli di carta per cominciare subito a creare. Poi procurati occhietti mobili e ritagli di carta colorata e usa la fantasia per decorare 
i tuoi lavori come preferisci. In più tanti giochi per divertirsi e imparare.

*************************

Costruisci animali, Edizioni Baldo, 2015

Età consigliata: da 4 anni

 

29 amici da costruire in 3D o da comporre e inventare… non è difficile, è un gioco divertente.

 

*************************

Taglia, ritaglia, attacca! di Klutz Staff, Editoriale scienza, 2011

Età consigliata: da 4 anni

I bambini sono irresistibilmente attratti dalle forbici e saranno contenti di fare a pezzi questo libro. Ritaglia le pagine, aggiungi un pezzetto di nastro adesivo ed ecco un esercito di marionette, un tappeto, un cavallo magico, un vaso di gerani fioriti… e questo è solo l’inizio!

*************************

bamboline di carta libri per giocare con la cartaBamboline di carta di Fiona Watt, Usborne Publishing, 2o18

Età consigliata: da 5 anni

Questo originale libro di attività contiene quattro bamboline di carta e un sacco di vestiti, scarpe e accessori per vestirle al meglio per ogni occasione: una giornata di pioggia, le vacanze estive, un ballo da favola e tanto altro. Comprende anche sagome di vestiti che i bambini possono finire di disegnare da soli.

*************************

cose di carta libri per giocare con la cartaCose di carta di Rosa M. Curto, Edizioni dal Borgo, 2015

Età consigliata: da 5 anni

La protagonista di questo volume è la carta, che viene qui utilizzata per realizzare particolarissimi biglietti regalo, simpatici animali della fattoria, burattini a dita e originali composizioni. Un libro ricco di idee e suggerimenti per scoprire le infinite possibilità di gioco che la carta può offrire.

*************************

365 cose da fare con carta e cartone 365 cose da fare con carta e cartone di Fiona Watt, Usborne Publishing, 2013

Età consigliata: da 6 anni

Un volume ricco di spunti per progetti e attività creative semplici ma di grande effetto. Per incoraggiare i bambini a riciclare carta e cartone, con un progetto creativo per ogni giorno dell’anno

*************************

35-idee-creative-per-bambini-02 Idee creative per bambini di F. Sassi, Edizioni dal Borgo, 2008

Età consigliata: da 6 anni

Il risultato di ogni attività rappresenta sempre un piccolo successo: i bambini saranno orgogliosi d’aver costruito con le proprie mani giocattoli, maschere, aeroplanini, portagioie, cornici e portamatite dalle forme più insolite! Alcune idee sono perfette come piccoli regali o per rallegrare l’atmosfera nei periodi di festa, basti pensare all’agnellino pasquale o a Babbo Natale.

*************************

aerei di carta Aerei di carta di Doug Stillinger, Editoriale scienza, 2008

Età consigliata: da 8 anni

Vuoi costruire aerei di carta per voli da campione? I modelli che realizzerai grazie a questo libro sono destinati a lasciare stupefatti i tipi più duri, i veterani dei cortili di scuola! Si tratta infatti di aerei con prestazioni di altissimo livello, dotati di stabilizzatori e alettoni, in grado di sbaragliare qualsiasi concorrenza. Per un volo perfetto segui i suggerimenti su piegatura, simmetria, messa a punto e lancio!

Sono 10 i modelli che realizzerai seguendo le istruzioni dettagliate del libro: nakamura, aereo spia, corsaro, cacciatore di teste, martello, pteroplano, professionista, ninja volante, incrociatore spaziale, ciclone. A ciascun passaggio è associata un’immagine che ti mostra cosa fare.

*************************

costruisci il tuo robotCostruisci il tuo robot di Steve Parker,  Editoriale scienza, 2015

Età consigliata: da 8 anni

I robot ci aiutano a svolgere i lavori che non vogliamo o non possiamo fare. Possono essere superforti, ultraveloci, giganti o microscopici; non si annoiano mai e affrontano senza paura gli abissi degli oceani come lo spazio.
Alcuni robot operano nelle fabbriche e nelle catene di montaggio, altri se ne stanno nelle case, per aspirare la polvere o tagliare l’erba; altri ancora seguono invece rotte più avventurose e finiscono nello spazio, per raccogliere dati e supportare gli astronauti nelle missioni, oppure nelle gelide regioni polari o in cima a un vulcano. C’è il robot usato per eseguire interventi chirurgici e quello che si addentra tra le macerie per individuare le persone rimaste intrappolate; c’è il robot capace di disinnescare una bomba e quello che addirittura è in grado di prendere decisioni!

*************************

pianeta terra libro per costruire un mappamondo Pianeta terra. Costruisci il tuo mappamondo di Jen Green, Editoriale scienza, 2016

Età consigliata: da 8 anni

“Pianeta Terra” è un libro, un gioco, una raccolta di esperimenti per conoscere la geografia.
Leggi come si è formata la Terra e come si è evoluta, per poi soffermarti sui vari elementi: gli oceani e i mari, le montagne, le rocce, l’aria e venti, il clima e le stagioni.
Mettiti alla prova con gli esperimenti e approfondisci quanto letto: crea un mini vulcano, una nuvola in bicchiere e un fossile, misura la velocità del vento e quanto dista un temporale, individua il punto di congelamento dell’acqua salata e di quella dolce, simula le onde sismiche.
Gioca costruendo il mappamondo allegato e riproduci, grazie a una pila e seguendo i suggerimenti del libro, il passaggio dal giorno alla notte e l’alternarsi delle stagioni.

Cosa causa i terremoti? Come nascono le montagne? Da cosa è composta l’aria? Che cosa sono le placche tettoniche? Con “Pianeta Terra” indaghi la formazione, la struttura e l’atmosfera del nostro pianeta, nonché i fenomeni meteorologici e geologici che lo riguardano, e ti cimenti in più di 20 esperimenti scientifici.

******************************

Non  mi resta che augurarvi buone letture e buon divertimento!

Qui trovate tutti i libri “catturati” per voi nella rubrica “10 libri…”

Post di Paola Misesti

Continue Reading