Ultimi post

<< >>

6 idee prese in rete per… la fine della scuola

Per la fine della scuola molti educatori ed insegnanti mi hanno chiesto idee per regalini  da fare ai propri alunni. Piccoli pensieri, facili da realizzare per rendere speciale gli ultimi giorni di scuola. Ecco qualche simpatica e facile idee che ho trovato in rete:  

Venerdi’ del libro: Hunger games

Il fantasy e la fantascienza non sono decisamente il mio genere. Vi starete chiedendo allora perchè mi sia cimentata nell’impresa di leggere non 1, ma ben 3 libri di questo filone. Tutta colpa di un club del libro un po’ speciale a cui partecipo assiduamente da

A caccia di emozioni

Tra i giochi di attenzione e concentrazione gli “I spy” sono tra i preferiti di PF: si tratta di semplici schede piene di immagini, tra cui trovarne alcune contenute in una lista. Io per semplificarmi la vita li chiamo i giochi “Chi cerca, trova!”. Negli

6 idee prese in rete per… giocare all’aperto

Finalmente il bel tempo ci ha concesso un po’ di tregua dalle piogge e del freddo! Ecco allora tante idee per giocare all’aperto in modo creativo ed originale: Disegnare con pennelli naturali Creare una meridiana Il memory della natura Donuts volanti Twister gigante fai da

Venerdi’ del libro: Mariani e le porte chiuse

I gialli sono i libri che piu’ preferisco, anche se non è sempre stato cosi’. Ma se devo rilassarmi e godermi una lettura piacevole, scelgo sicuramente questo genere e, dato che sono una lettrice seriale, di solito se mi piace un autore, leggo tutto cio’ che

6 idee prese in rete per… la fine della scuola

Per la fine della scuola molti educatori ed insegnanti mi hanno chiesto idee per regalini  da fare ai propri alunni. Piccoli pensieri, facili da realizzare per rendere speciale gli ultimi giorni di scuola.

Ecco qualche simpatica e facile idee che ho trovato in rete:

6 idee fine della scuola

 

  1. Da piatto a Tocco in poche mosse
  2. Bigliettini davvero speciali
  3. Il libretto dei ricordi tutto da stampare 
  4. Coccarde fai da te
  5. Il tocco-biglietto
  6. I foto-segnalibri 

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata ai segnalibri fai da te, ai bigliettini , ai libretti e alle scatoline fai da te!

Qui invece trovate tutte le idee prese in rete finora.

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: Hunger games

Il fantasy e la fantascienza non sono decisamente il mio genere. Vi starete chiedendo allora perchè mi sia cimentata nell’impresa di leggere non 1, ma ben 3 libri di questo filone. Tutta colpa di un club del libro un po’ speciale a cui partecipo assiduamente da piu’ di 5 anni.

Ho iniziato il primo libro, conoscendo a grandi linee la storia e con un bel po’ di dubbi al riguardo; sono arrivata all’ultimo con il solo desiderio di finirlo, perchè non ne potevo piu’. Come avrete capito non mi sono piaciuti, per molti motivi: fin dalle prime battute ho odiato la protagonista; ho trovato inoltre tutto il racconto troppo crudo e gratuitamente violento; non sono riuscita dare un senso all’intera storia, malgrado tratti di temi importanti come l’oppressione e il desiderio di libertà, di famiglia, di amore e di amicizia.

L’autrice pero’ a mio avviso ha davvero un grande talento per la scrittura, perchè malgrado tutti questi aspetti negativi, i libri si leggono molto velocemente, i personaggi sono molto ben delineati, i colpi di scena sono davvero imprevedibili e le avventure sono cosi’ ben descritti da essere realistici.

Consiglio questa trilogia a tutti gli amanti del genere che sicuramente la sapranno apprezzare piu’ di me!

I libri di oggi sono quindi:

Hunger games – Suzanne Collins

Siamo creature stupide e incostanti, con la memoria corta e un grandissimo talento per l’autodistruzione

Suzanne Collins trilogy

Ora spetto i vostri preziosi consigli! Eccoli:

Buon fine settimana.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

A caccia di emozioni

IMG_6092

Tra i giochi di attenzione e concentrazione gli “I spy” sono tra i preferiti di PF: si tratta di semplici schede piene di immagini, tra cui trovarne alcune contenute in una lista. Io per semplificarmi la vita li chiamo i giochi “Chi cerca, trova!”. Negli anni ne abbiamo accumulati parecchi, tra cui vari libri acquistati in America.

Rimettendo in ordine gli scaffali della sua libreria, mi sono imbattuta in alcuni di essi e mi è scattata l’idea di creare delle schede “Chi cerca trova!” a tema emozioni.

Ho realizzato cosi’ 12 piccole schede con tanti emoticon differenti rappresentanti 7 diverse emozioni.

Ho realizzato anche 3 tipi di liste per prendere nota dei ritrovamenti. Esse hannogradi di difficoltà diverse:

  • le liste piu’ semplici cono quelle con gli emoticon ed il relativo nome e tanti piccoli quadratini a lato per segnare ogni emozione trovata.
  • le liste con un grado di difficoltà media contenenti gli emoticon, il loro nome ed un solo quadratino dove segnare il numero delle emozioni recuperate
  • le liste piu’ difficili con solo il nome ed il quadratino con il numero da segnare. Senza gli emoticon si da’ per scontato che si riesca a dare un nome ad ogni faccina senza sbagliare!

Ogni lista è pensata per essere usata con una sola scheda!

Per i bambini piu’ piccoli il primo tipo di lista è quello migliore: non dovranno cosi’ fare i conti a mente e si potranno concentrare sulle emozioni.

Per i bambini piu’ grandi e che hanno già dimestichezza con l’alfabetizzazione emotiva l’ultima scheda è senz’altro la piu’ indicata.

Qui trovate:

il file con le prime 6 schede

il file con le ultime 6 schede

i 3 tipi di liste tra cui scegliere

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

 

6 idee prese in rete per… giocare all’aperto

Finalmente il bel tempo ci ha concesso un po’ di tregua dalle piogge e del freddo! Ecco allora tante idee per giocare all’aperto in modo creativo ed originale:

6 idee per giocare all'aperto

  1. Disegnare con pennelli naturali
  2. Creare una meridiana
  3. Il memory della natura
  4. Donuts volanti
  5. Twister gigante fai da te
  6. Aquilone di carta fai da te pronto in pochi minuti

 

Tante altre idee per giocare all’aria aperta le trovate sulla mia pagina Pinterest

Qui invece trovate tutte le idee prese in rete finora.

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: Mariani e le porte chiuse

I gialli sono i libri che piu’ preferisco, anche se non è sempre stato cosi’. Ma se devo rilassarmi e godermi una lettura piacevole, scelgo sicuramente questo genere e, dato che sono una lettrice seriale, di solito se mi piace un autore, leggo tutto cio’ che ha scritto. Questo purtroppo ha un grande svantaggio: rimango “ancorata” ad uno stesso autore per molto tempo e difficilmente provo qualcosa di nuovo.

Questa volta pero’ volevo scoprire qualcosa di diverso e cosi’ ho cercato in giro tra i gialli che non conoscevo. Naturalmente mi sono concentrata sulle serie, in modo che se lo stile e l’intreccio  mi fosse piaciuto avrei avuto modo di assicurarmi letture per un bel po’.

La mia attenzione è stata catturata da una scrittrice famosa, ma che io non conoscevo: Maria Masella, che tra tutte le sue opere ha scritto anche quelle dell’ispettore Mariani.

Ho preso un libro a caso tra i molti, che avevano tutti delle ottime recensioni e non sono rimasta deluso.

L’intreccio è ben orchestrato e l’autrice porta a spasso il lettore un po’ dove vuole, seminando qua e là indizi e riflessioni fuorivianti. E proprio qui sta infatti il bello di questo libro: piu’ di una volta, sulla base degli indizi presentati,  ho anticipato le conclusioni del protagonista che pero’ si sono rivelate errate. E’ stato emozionante e insieme divertente seguire il dipanarsi dell’intreccio, perdersi nei ragionamenti del protagonista e poi ritrovarsi spiazzati da un nuovo colpo di scena.

Penso che a breve acquistero’ un altro libro della serie dell’ispettore Mariani, perchè è davvero difficile trovare dei polizisechi cosi’ ben scritti.

Il libro di oggi è quindi…

Maria Masella - Mariani e le porte chiuseMariani e le porte chiuse – Maria Masella

Per quanto tempo ho sentito senza ascoltare? Senza coglierne il significato, soltanto perchè ero chiuso nelle mie paure. Se si perde l’orecchio ad ascoltare, è molto difficile ricominciare.

Ora aspetto i vostri consigli per questo weekend! Eccoli:

Buon weekend!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Il libro delle emozioni

libro emozioni da stampare

Parlare di emozioni non è sempre facile, non solo per i bambini. Sono sempre in cerca di nuove idee e attività per ampliare la raccolta di materiali che avevo creato in passato.

Questa volta stavo cercando qualcosa che fosse piu’ adatto all’età di PF: un’attività che gli permettesse di esprimersi non solo verbalmente ma anche attraverso il disegno o la scrittura.

Ho pensato di creare un libretto sulle 4 emozioni principali (feicità, tristezza, rabbia, paura) con le pagine da poter riempire a piacere.

Si puo’ usare in vari modi sia individualmente che un gruppo.

Individualmente:

  • chiedendo al bambino di descrivere e/o disegnare fatti o avvenimenti legati alle 4 emozioni.
  • facendo ritagliare immagini di giornali e invitandolo a creare collage a tema
  • invitandolo ad inventare storie e racconti per ogni emozione

In gruppo (usando un solo libro):

  • chiedendo ad ogni membro del gruppo di disegnare e/o descrivere 1 avvenimento legato ad ogni emozione
  • chiedendo ad ogni membro del gruppo di disegnare e/o descrivere 1 avvenimento legato ad ogni emozione e agli altri membri del gruppo (es. sono felice quando gioco a calcio con Paolo; sono triste quando Marta non vuole giocare con me…)
  • facendo ritagliare immagini di giornali e invitando a creare collage collettivo per ogni emozione
  • inventando ad inventare storie e racconti per ogni emozione

Ogni attività ha uno scopo diverso:

  • quelle individuali fanno riflettere il bambino sulle proprie emozioni, anche molto profonde. Rimanendo privato, si favorisce l’apertura proprio perchè non viene richiesto di condividere cio’ che viene prodotto con altri, se non c’è l’esplicita volontà di farlo.
  • quelle di gruppo offrono l’occasione di affrontare fatti ed avvenimenti, anche spiacevoli, che coinvolgono i membri. Offrono il vantaggio di potersi mettere dal punto di vista dell’altro e stimolano l’empatia

L’attività di gruppo puo’ essere svolta anche dai membri di una famiglia. Essa puo’ diventare una bella occasione per parlare di sè e di avvenimenti che coinvolgono tutti.

Qui trovate il libretto da stampare: 5 fogli da ritagliare ed incollate, uno sull’altro, dal lato giallo sulla sinistra. Insieme al libretto trovate anche 1 pagina di immagini che potrete utilizzare per decorarlo o per stimolare la discussione.

LEGGI ANCHE..

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: La chiave di tutto

Era già da parecchio che mi ripromettevo di scrivere questa recensione, ma come sempre succede me la sono persa tra fogli vari, annotazioni e piani di lavoro.

Finalmente dopo tanto tempo, facendo ordine nella mia libreria on line, ho ritrovato questo splendido libro di un’amica virtuale nonchè partecipante assidua del Venerdi’ del libro:Maristella del blog Caralilli. Dopo aver passato un bel po’ a  darmi della stupida per essermene scordata, ho deciso di rimediare pubblicandola oggi.

Avevo già letto un suo libro, “Il viaggio”, che mi era  piaciuto parecchio e anche questo non mi ha deluso per nulla.

La storia è diversa dalla precedente, ma lo stile non è per nulla cambiato.

I libri romantici non sono il mio genere, ma questa volta mi sono lasciata prendere dalla trama che si snoda tra passato e presente, mischiando i punti di vista dei due protagonisti. Cose queste tutt’altro che facili da gestire senza appesantire o rendere sconclusionata la storia. Maristella è riuscita perfettamente a giostrarsi tra questi diversi piani, creando un libro gradevolissimo e molto piacevole da leggere. Le faccio davvero i complimenti e spero di leggere presto ancora qualche altra sua opera.

Non vi svelo se ci sarà o meno il lieto fine, cosa che l’autrice ci fa scoprire solo nelle ultimissime righe.

Insomma non so se si è capito, ma questo libro ve lo consiglio davvero di cuore!

Il libro di oggi è quindi…

612HSLR3NkL._AA258_PIkin4,BottomRight,-38,22_AA280_SH20_OU29_La Chiave di tutto -Maristella Bocciero

Erano diventati amici veri. Questo dava loro grande sicurezza in tutto cio’ che facevano, in tutte le situazioni che affrontavano.

Ora aspetto i vostri preziosi suggerimenti! Eccoli:

Buon weekend!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Il domino dell’inglese

IMG_5983

Quando ci siamo trasferiti qui a Zurigo la mia preoccupazione maggiore riguardava l’apprendimento del tedesco da parte di PF: lui aveva 4 anni e mezzo e l’unica lingua che conosceva era l’italiano.

Dopo 5 anni di vita qui, posso dire senza problemi che PF è un bambino bilingue tedesco/italiano: scrive, legge e passa senza problemi da una lingua all’altra e per ora le due lingue sono equilibrate (cosa che nei prossimi anni probabilmente cambierà). Da due anni PF poi studia anche inglese a scuola, con qualche ora di lezioni extra una volta a settimana. L’aggiunta di una lingua non lo ha disturbato per nulla e riesce molto bene anche in questa.

Molti erano curiosi di sapere come si svolgessero le lezioni di inglese di PF. Con mia grande sorpresa sono delle semplicissime lezioni di apprendimento di vocaboli. Vista la grande padronanza della lingua che ho riscontrato qui in tutte le persone che ho incontrato, pensavo  che utilizzassero qualche metodo particolare, ma in realtà non è cosi’: le lezioni, di un’ora, si svolgono 2 volte a settimana. L’insegnante parla solo inglese e presenta schede e flashcards con immagini e parole in tedesco ed inglese. I bambini ripetono, giocano e cantano in inglese e per compito a casa hanno da imparare 10 vocaboli alla volta. Ogni parola è presentata ed appresa sia oralmente che in forma scritta, in modo che la memorizzazione sia completa. Una volta appresi i vocaboli, i bambini li utilizzando in classe per comporre semplici frasi, per leggere delle brevi storie o cantare delle canzoncine.

Le lezioni extrascolastiche di PF invece sono molto diverse: per quasi 1 anno i bambini non hanno fatto altro che giocare e cantare in inglese. Nessun vocabolo scritto è stato introdotto, tutto era solo a livello orale. PF si è sempre divertito molto in queste lezioni che hanno contribuito a fargli amare questa lingua e a viverla come un divertimento e non un compito. Solo ultimamente la sua insegnante ha introdotto lo scritto e la grammatica, mantenendo pero’ sempre il gioco come attività principale.

Tra le tante attività che svolge PF in queste lezioni extrascolastiche ci sono le carte, i memory e alcuni giochi da tavolo. Da qui ho avuto l’idea, per facilitargli l’apprendimento dei vocaboli che deve apprendere per scuola, di creare un domino in cui immagini e parole devono essere unite.

Qui trovate il nostro domino da scaricare composto da 60 tessere da stampare e ritagliare.

Le tessere possono essere usate in due modi diversi:

  • come un semplice domino
  • se tagliate in due, come delle flashcards a cui ad una immagine deve essere associata la carta con la parola corretta.

IMG_5984

Per facilitare il gioco, alla fine del file da stampare troverete una tabella riassuntiva con tutte le parole e le immagini usate nelle tessere. In questo modo il controllo dell’errore è immediato e, nel caso alcune parole fossero sconosciute o troppo difficili, puo’ essere utilizzato anche come un vocabolario vero e proprio.

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Il block notes della gratitudine

IMG_5966

Negli scorsi mesi avevo realizzato 1 post it al giorno su diversi temi: i sogni, la creatività, la felicità. Per questo mese di Maggio invece ho pensato di creare un block notes speciale:  sulla gratitudine.  31 messaggi per ricaricarci, stimolarci e farci riflettere, perchè molte volte siamo troppo presi dagli impegni e dai problemi di ogni giorno per fermarci a pensare ed apprezzare quello che abbiamo.

Realizzare il vostro block notes è facilissimo:

Procuratevi 31 post it (il formato deve essere quello standard quadrato, poi la marca sceglietela voi!) e  stampate QUESTO FOGLIO che vi serve come base. Una volta stampato appiccicate negli spazi segnalati i vostri post it: ve ne stanno 6 per foglio.

basi block notes

A questo punto inserite il vostro foglio con i post it  nella stampante: nel mio caso il foglio deve essere girato con i post it non visibili e la scritta ALTO in alto sulla destra. Penso che dipenda dalla stampante che utilizzate, quindi vi conviene fare una prova prima di buttare i vostri post it!

Aprite frasi gratitudine dove trovate le 31 frasi da stampare. Vi conviene stampare un foglio alla volta in modo che la stampa delle frasi sia precisa. Io ho usato sempre la stessa base, ma se volete fare piu’ in fretta potete anche stampare piu’ basi e preparare prima i vostri post it!

Una volta che avrete tutti i vostri 30 post it stampati, potete riassemblarli in un block notes da utilizzare come piu’ vi piace. Io stacco un foglietto al giorno e me lo appiccico dove piu’ mi ispira: sul pc, sul diario, sul comodino o sul frigorifero!

Spero che questa idea vi piaccia!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: 102 chili sull’anima

Da tanti anni ormai navigo in rete e uno dei primissimi blog che ho seguito è stato quello di Francesca Sanzo, Panzallaria, di cui ho amato subito il suo modo di scrivere.

Ho seguito il racconto della sua “muta” sul blog, ma avevo sempre rimandato la lettura del suo libro, fino a qualche settimana fa spinta dalla voglia di cambiamento e di fare un po’ di ordine tra le mille cose che mi circondano.

Il libro non mi ha per nulla deluso e mi ha offerto tantissimo spunti di riflessione. L’autrice, con il inconfondibile stile, racconta della sua esperienza personale, di come abbia fatto a perdere 40 chili attraverso un’alimentazione sana, esercizio e uno stile di vita nuovo.

Trovo pero’ il suo racconto e le sue riflessioni utili non solo a chi vuol perdere peso, ma a tutti quelli che sentono il bisogno di cambiare, che avvertono  il desiderio e la spinta a modificare qualcosa che non va nella propria vita. Personalmente l’ho trovato molto stimolante, tanto che l’ho già ripreso in mano piu’ volte per rileggerne pezzi e frasi. Mi piacerebbe assistere ad uno dei suoi tanti workshop e delle sue presentazioni in giro per l’Italia, ma non ne ho avuto purtroppo ancora l’occasione.

Qui trovate anche la recensione fatta da Angela di Blogfamily

Il libro di oggi è quindi…

MasterCopNoBand102 chili sull’anima – Francesca Sanzo

Per la prima volta sapevo, con estrema lucidità, che ognuno di noi si porta dentro grumi di sofferenza ma che non possono essere una giustificazione per farsi del male

Ora aspetto i vostri preziosi consigli! Eccoli:

Buon weekend!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti