Ultimi post

<< >>

Venerdi’ del libro: L’uomo dei cerchi azzurri

A inizio dell’anno avevo scoperto, grazie a molte di voi, i libri di Fred Vargas. Mi ero ripromessa di leggere appena possibile il primo della serie dell’ispettore Adamsberg, visto che incautamente avevo iniziato da uno degli ultimi. Per qualche tempo è rimasto sul mio comodino in

Le carte delle parole

Tra le attività per stimolare la lettura di PF ho utilizzato anche le carte delle parole. Semplici carte con un’immagine al centro e 4 nomi ai lati: 3 sbagliati ed uno corretto. Utilizzavo queste carte semplicemente cosi’, invitando PF a leggerle e ad evidenziare la parola

Venerdi’ del libro: Ragazze mancine

In cerca di un libro per rilassare e ridere un po’, sono andata sul sicuro: ho scelto un libro di Stefania Bertola. Ho scoperto questa autrice tantissimi anni fa quando ancora frequentavo l’Università a Torino. Era stata appunto un’amica torinese a suggerirmela, entusiasta di questa

Il domino dei solidi

Per imparare in maniera divertente le figure solide avevo già creato per PF delle attività in stile Montessori. Qualche giorno fa ho deciso di realizzare un gioco in modo da rendere ancora piu’ piacevole il ripasso. Un semplice domino, formato da parole, figure ed immagini relative ai solidi. Le

6 idee prese in rete per… giocare con i sassi

PF ha sempre avuto la mania dei sassi. Fin da piccolissimo ne faceva la raccolta, tanto che me li ritrovavo ovunque: nelle tasche dei pantaloni, nell’astuccio,  dentro i cappelli e nelle cartelle. Crescendo questa passione si è un po’ ridimensionata, anche se ancora adesso non manca

Venerdi’ del libro: L’uomo dei cerchi azzurri

A inizio dell’anno avevo scoperto, grazie a molte di voi, i libri di Fred Vargas. Mi ero ripromessa di leggere appena possibile il primo della serie dell’ispettore Adamsberg, visto che incautamente avevo iniziato da uno degli ultimi.

Per qualche tempo è rimasto sul mio comodino in cerca di ispirazione, ma finalmente sono riuscita a prenderlo in mano e come mi aspettavo l’ho divorato in una notte.

Lo stile di Vargas è spettacolare: riesce a far risultare simpatici personaggi insopportabili, con maestria ci incatena a pagine e pagine di dialoghi che in altri casi risulterebbero noiosi e ci racconta di manie e comportamenti in tono leggero, in cui l’ironia è nascosta tra le righe e ci strappa un sorriso.

Sapete che adoro i gialli e i polizieschi e quindi questo è sicuramente il libro perfetto per me, ma lo consiglio a tutti quelli che amano leggere un bel libro per nulla scontato.

Il libro di oggi è quindi…

arton2128L’uomo dei cerchi azzurri – Fred Vargas

…occorre essere parsimoniosi con il proprio disprezzo, a causa del gran numero di persone che lo merito.

Ora aspetto i vostri suggerimenti per questo fine settimana!

Buon weekend!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

 

Le carte delle parole

IMG_5900

Tra le attività per stimolare la lettura di PF ho utilizzato anche le carte delle parole. Semplici carte con un’immagine al centro e 4 nomi ai lati: 3 sbagliati ed uno corretto.

Utilizzavo queste carte semplicemente cosi’, invitando PF a leggerle e ad evidenziare la parola corretta oppure le proponevo all’interno di giochi ed attività come cacce al tesoro o indovinelli.Questo secondo modo era quello preferito da PF che intraprendeva quella che chiamo “lettura finalizzata”: cioè leggere per raggiungere uno scopo, in questo caso la soluzione di un indovinello o l’agognato tesoro.

Queste carte  sono molto utili per due motivi:

  • l’immagine stimola la memoria del bambino che deve richiamare alla mente il nome dell’oggetto rappresentato
  • stimola la lettura: per trovare il nome che rappresenta la figura della carta, il bambino deve leggere prima tutte e quattro le parole ai lati, alcune delle quali sono molto vicine al nome corretto (es. toro, foro). Deve quindi riconoscere non solo le lettere ma anche il loro suono.

Qui trovate LE 36 CARTE DELLE PAROLE da stampare, ritagliare e eventualmente plastificare.

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE...

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: Ragazze mancine

In cerca di un libro per rilassare e ridere un po’, sono andata sul sicuro: ho scelto un libro di Stefania Bertola.

Ho scoperto questa autrice tantissimi anni fa quando ancora frequentavo l’Università a Torino. Era stata appunto un’amica torinese a suggerirmela, entusiasta di questa scrittrice conterranea.

Fin da subito ho adorato i suoi libri: ironici, divertenti, non banali e leggeri!

Anche quest’ultimo non mi ha deluso, facendomi passare 2 giorni immersa in una piacevolissima lettura, senza pensieri e con il solo desiderio di sorridere e passare delle ore in completo relax.

Il libro di oggi è quindi…

coverRagazze mancine – Stefania Bertola

A spingermi non era un particolare amore per il denaro, o il desiderio di comprarmi molte cose. Il mio obiettivo era un altro: non volevo dover mai lavorare, e volevo invece trascorrere la mia intera esistenza a leggere, ascoltare musica, vedere i posti e imparare cose. Volevo una vita da dedicare al piacere di studiare. E farlo a scopo privato, senza trasformare la cosa in una professione intellettuale. Era mia intenzione passare nel mondo senza lasciare traccia, volevo essere una persona ecosostenibile da tutti i punti di vista.

Qui trovate anche le recensioni di Mammavvocato, Caralilli e Tazze spaiate

Ora aspetto i vostri consigli! Eccoli:

Buon lungo fine settimana!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Il domino dei solidi

IMG_5886

Per imparare in maniera divertente le figure solide avevo già creato per PF delle attività in stile Montessori. Qualche giorno fa ho deciso di realizzare un gioco in modo da rendere ancora piu’ piacevole il ripasso. Un semplice domino, formato da parole, figure ed immagini relative ai solidi.

Le regole del gioco sono le stesse di tutti i domino. Una volta divise equamente le tessere tra i vari giocatori, bisogna combaciare parole/immagini/figure in modo da abbinarle correttamente tra loro: per esempio la parola piramide con l’immagine di una tenda e l’immagine della sfera con quella di una palla. Vince chi per primo finisce le sue tessere o chi rimane con il minor numero tessere in mano.

Il gioco puo’ essere fatto anche da soli: lo scopo è quello di riuscire ad abbinare in modo corretto tutte le tessere a disposizione.

Qui trovate le 60 tessere del domino da stampare, ritagliare ed utilizzare.

Altre idee prese in rete per giocare con i solidi:

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

6 idee prese in rete per… giocare con i sassi

PF ha sempre avuto la mania dei sassi. Fin da piccolissimo ne faceva la raccolta, tanto che me li ritrovavo ovunque: nelle tasche dei pantaloni, nell’astuccio,  dentro i cappelli e nelle cartelle. Crescendo questa passione si è un po’ ridimensionata, anche se ancora adesso non manca di portarmene a casa a manciate. Nel tempo li abbiamo utilizzati in vari modi: per creare storie, per realizzare coccinelle portafortuna o simpatici pesciolini

Ecco allora un po’ di idee per utilizzarli in modo creativo:

6 idee giocare ed imparare con i sassi

  1. Giocare con numeri e quantità
  2. Giocare a tris
  3. Giocare con le lettere
  4. Il domino dei colori
  5. Facce di roccia
  6. Da sassi a cibo

Tante altre idee per giocare con la natura le trovate sulla mia pagina Pinterest

Qui invece trovate tutte le idee prese in rete finora.

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: Avro’ cura di te

Il libro di oggi è stato da voi già piu’ volte recensito: qui trovate i post di Tazze spaiate, Mamme nel deserto e Frasca fresca.

Incuriosita, ho deciso di provarlo. Mi piace lo stile della Gamberale e a Gramellini volevo dare una seconda possibilità dopo l’audiolibro Fai bei sogni.

L’idea del libro, scritto a 2 mani, è molto particolare: un dialogo tra una strampalata donna e il suo angelo custode. Scopriamo la storia dei due protagonisti  dalla fitta corrispondenza che i due si scambiano. Durante i capitoli assistiamo alla crescita/maturazione dell’una e alle riflessioni sulla vita e sull’amore dell’altro.

Il libro si legge veloce, è piacevole e scorrevole, ma giunta alla fine ho provato un irritante senso di fastidio.

Riflettendoci sopra è proprio il messaggio di fondo del libro che non me l’ha fatto apprezzare, insieme al tono lamentoso della protagonista.

71qMwCzQDeLAvro’ cura di te – Chiara Gambarale e Massimo Gramellini

Gli amori non finiscono col tempo. Cambiano forma, scavando nuove profondità. E se ci lasciano non è perché sono durati troppo, ma perché a un certo punto hanno incontrato il vuoto.

Ora aspetto i vostri suggerimenti! Eccoli:

Buon week end!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Le carte delle forme e delle simmetrie

IMG_5868

Riprodurre disegni, rispettare le proporzioni, la posizione nello spazio e le simmetrie sono attività che vengono proposte ai bambini già dalla scuola d’infanzia. Al Kindergarden di PF oltre alle classiche schede, utilizzavano costruzioni in legno, mattoncini LEGO, nastri colorati, elastici, la geoboard, la sabbia…

Queste attività, proposte in forma di gioco, influenzano il bambino in vari modi. Con l’uso delle schede i bambini impareranno a controllare i movimenti della loro mano, il cui esercizio sarà molto utile quando passeranno alla scrittura vera e propria.

La riproduzione di forme inoltre li aiuta a sviluppare il senso dello spazio, ad acquisire il concetto di posizione, di simmetria, di destra e sinistra, di alto e basso, di pieno e vuoto.

Oggi vi presento alcune schede quadrettate, facilmente maneggiabili dai bambini perchè non piu’ grandi di una carta, con cui divertirsi a riprodurre disegni, linee e forme.

Utilizzarle è davvero semplice: potrete riunirle tutte creando un piccolo kit ad anelli, plastificarle oppure proporle singolarmente.

Qui trovate le le 30 carte con i disegni già pronti e qui 6 schede quadrettate in bianco per poter sbizzarrirvi a creare le forme che piu’ vi piacciono!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Mises

Il gioco delle frasi per imparare a leggere

IMG_5863Per me la lettura è una passione che mi ruba il sonno e occupa il tempo libero. Per PF è altro: un momento in cui ascoltare e in cui farsi coccolare della parole e dalla compagnia di altri. Ne avevo già parlato in questo post, intitolato proprio “bimbi che non amano leggere”.

Incontrando diverse amiche che hanno bambini che iniziano proprio ora ad avvicinarsi alla lettura, ma che non vi si buttano a pesce proprio come PF, ho riflettuto insieme a loro su cosa lo portava a leggere e ad imparare, malgrado non ne andasse matto. Per lui ha sempre funzionato bene quella che io chiamo “la lettura finalizzata”: non leggere per il semplice gusto di leggere, ma per uno scopo. Da piccolo poteva essere risolvere una caccia al tesoro o per giocare insieme agli amici, ora è il poter parlare di un libro con un compagno o condividere con altri qualche scoperta (ama i libri di storia, scienze e i gialli).

Da piccolo quindi ho organizzato un sacco di cacce al tesoro e preparato tanti indovinelli che lo stimolassero ad avvicinarsi al testo scritto in modo divertente e senza stress. Tra i tanti giochi che avevo realizzato, c’era anche il gioco delle frasi: delle semplici schede contenenti un disegno e della parole da riordinare per creare una frase di senso compiuto.

Questa attività ha tante finalità: stimolare la lettura delle singole parole, la loro comprensione e il saper, infine, trovare loro il giusto posto per creare una frase.

Il gioco presenta vari gradi di difficoltà:

  • facile: mostrate le parole e il disegno di una sola frase e chiedete ai bambini di ricostruirla
  • medio: proponete ai bambini 2 o piu’ frasi con i rispettivi disegni (sempre con le parole singole) e chiedete di ricostruirle. Piu’ le frasi saranno diverse fra loro, piu’ l’attività sarà semplice
  • difficile: mostrate una o piu’ frasi senza nessun disegno. La ricostruzione sarà piu’ difficile, tanto piu’ le frasi saranno simili tra loro.

Naturalmente potrete sbizzarrirvi e creare frasi divertenti e pazzerelle, mischiando tutte le parole tra loro.

QUI TROVATE le 24 carte delle frasi DA STAMPARE E RITAGLIARE.

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

LEGGI ANCHE…

 Post di Paola Misesti

6 idee prese in rete per… creare Lapbook

I lapbook sono e sono sempre stati per noi molto preziosi. PF trascorre parte della sua giornata a scuola e sarebbe pesante e controproducente affrontare l’italiano a casa, utilizzando i normali libri o anche semplici schede. In un nano secondo si annoierebbe, rischiando di odiare questi brevi momenti in cui puo’ studiare la sua lingua madre. Cosi’ i lapbook sono sempre stati per noi un’importante risorsa a cui attingere.

Ecco alcune idee prese in rete per realizzare meravigliosi libri fai da te…

IDEE LAPBOOK DA SCARICARE

  1. Il libro dell’evoluzione
  2. Il lapbook della grammatica
  3. L’Inglese a portata di mano
  4. Tabelline in formato libro
  5. Alla scoperta della vista
  6. Alla scoperta delle api

Tante altre idee  le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicate ai libri fai da te.

Qui invece trovate tutte le idee prese in rete finora.

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: Il silenzio dei chiostri

Avevo già avuto modo di leggere i libri di Alice Giménez Bartlett e le avventure poliziesche della sua eroina, la poliziotta Petra Delicado, donna estremamente indipendente e dai modi ruvidi e sgarbati.

Questa settimana avevo voglia di un libro ben scritto, ma non troppo pesante ed impegnativo e cosi’ sono andata sul sicuro: ho preso in mano “Il silenzio dei chiostri”, che da un po’ aspettava sul mio comodino.

Come previsto è stata una lettura piacevole, dalla trama non scontata. La storia si snoda infatti lungo tre binari: la ricerca vera e propria dell’assassino, la ricostruzione storia di fatti legati alla vicenda attuale, la relazione tra l’ispettore e le varie figure femminili del racconto.

Solo una pecca: si legge troppo velocemente (e mi sono ritrovata dopo 2 sere ad averlo terminato) malgrado le digressioni storiche che a volte appesantiscono un po’ la lettura.

Consiglio questo libro, e piu’ in generale la serie che ha per protagonista Petra Delicado, agli amanti del genere poliziesco che sono in cerca di libri ben scritti e di trame non prevedibili.

Il libro di oggi è quindi…

silenziochiostriIl silenzio dei chiostri –  Alice Giménez Bartlett

Che uomo fortunato, pensai. In realtà la pace non è nel monastero nè nel bordello, ma nel tesoro prezioso di un animo equilibrato, anche se per conquistarlo è necessaria la rinuncia alla genialità, alla passione o all’eccellenza. 

Ora aspetto, come ogni fine settimana, i vostri preziosi consigli. Eccoli:

Buon week end!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti