Il gioco dei “Nomi, aggettivi, verbi”

Lo conoscete il gioco “Cose, animali, città”? Il famoso gioco in cui si pesca una lettera dell’alfabeto e si devono scrivere in un minuto il maggior numero di cose, animali e città inizianti per quella lettera.

Per allenare i miei alunni nell’analisi grammaticale e a distinguere tra nomi, verbi e aggettivi ho rivisitato un po’ questo gioco. Questa è un’attività che di solito propongo al termine delle lezioni e piace sempre molto.

Ho creato una tabella divisa in tre colonne una per i nomi, una per gli aggettivi e una per i verbi. Ho realizzato anche 21 carte: una per ogni lettera dell’alfabeto.

Come si gioca:

Inserisco le carte delle lettere in una busta e mischio. Ogni alunno ha una tabella a sua disposizione. Estraggo una lettera della busta e la comunico ai bambini. Avvio il cronometro: di solito punto a 2 o 3 minuti.

Ogni bambino deve scrivere, quanti piu’ riesce, nomi, aggettivi e verbi inizianti per la lettera estratta.

Vince il turno chi ha il numero maggiore di parole scritte ed almeno una per ogni colonna.

Sulla parte sinistra della tabella c’è una colonna piu’ piccola delle altre, in cui segnare con una X chi ha vinto quel turno. Alla fine vince il gioco chi ha guadagnato piu’ X

Qui sotto trovate la tabella da stampare e le carte con le lettere:

Altre idee prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… festeggiare l’arrivo della primavera

Finalmente è arrivata la primavera. Ecco qualche idea simpatica e divertente per festeggiarla…




  1. Il lapbook di primavera
  2. I mandala della primavera
  3. Le variopinte farfalline
  4. L’appendino primaverile
  5. Il libretto di primavera da colorare
  6. L’alveare delle apine

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla primavera

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita

Di Raphaëlle Giordano avevo letto “La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola”. Mi era piaciuto tanto e lo avevo consigliato a tutti.

Ho acquistato “Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita” a scatola chiusa, pensando di ripetere la bella esperienza del libro precedente.

In realtà quest’ultimo non mi ha per nulla soddisfatta. Non fraintendetemi: l’idea da cui parte la storia è accattivante, è piacevole da leggere, è ricco di spunti di riflessione interessanti, ma la magia che mi ha fatto divorare il primo libro in pochi giorni non è scattata. Questo per vari motivi: la protagonista Meredith non è entrata nelle mie corde, i suoi complessi e le sue “paturnie” mi sono sembrate eccessive e alcuni passaggi decisamente forzati.

Meredith è pazzamente innamorata e ricambiata pienamente da Antoine, ma non si sente soddisfatta: teme che non essersi realizzata (anche professionalmente) potrà a lungo andare danneggiare la sua storia d’amore. Decide cosi’ di mettere in pausa la sua relazione per 6 mesi ed accettare un’offerta lavorativa che la porterà in giro per il mondo, al fine di fare chiarezza. La accompagnerà un diario in cui segnerà tutte le sue riflessioni sull’amore e sul vivere pienamente.

Come dicevo, l’idea di partenza decisamente accattivante, ma purtroppo non è scattata la scintilla.

Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita di Raphaëlle Giordano

A uccidere l’amore probabilmente sono l’introversione, la dipendenza affettiva, la sensazione di aver perso la libertà. Invece l’apertura al mondo, l’emancipazione, l’autorealizzazione mi sembrano essenziali per non asfissiare il rapporto.

Non mi resta che augurarvi un bellissimo weekend e meravigliose letture.

Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il libretto della primavera per i piu’ piccini

Finalmente è arrivata la primavera. Non vedevo l’ora!

Per festeggiarla ho realizzato un libricino da colorare pensato per i piu’ piccini.

Su ogni pagina una frase in rima e un bel disegno da colorare.

Qui sotto lo trovate da stampare…

Non mi resta che augurarvi buona primavera e buon divertimento!

Altre idee primaverili prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco delle posizioni

Una delle attività che piacciono di piu’ ai miei studenti di italiano è quella che riguarda le coordinate spaziali.

Si possono usare schede o semplici attività. Una di quelle che propongo è quella con l’omino di LEGO. Porto in classe una scatolina e due dadi con indicate le posizioni e con questi “strumenti” ci divertiamo a ripassare i concetti di sopra, sotto, dietro, davanti, fuori, dentro…Qui vi spiegavo come realizzarla.

Un’altra idea che riscuote sempre molto successo tra i piu’ piccoli è quella che vi propongo oggi.

Vi servono 2 scatole abbastanza grandi e i dadi che trovate da stampare in fondo a questo post.

Disponete le scatole ad una certa distanza. Fate scegliere al bambino la sua scatola di riferimento (quella rispetto alla quale svolgerà le azioni) ed invitatelo a di tirare uno dei dadi. In base a quello che uscirà, dovrà eseguire l’azione indicata.

Per esempio se sul dado compare la scritta “davanti”, dovrà mettersi davanti alla scatola; se invece c’è la scritta “dentro”, dovrà entrarci; con la scritta “tra” dovrà porsi tra le due scatole e cosi’ via

Si puo’ giocare anche in due o piu’ persone, basta avere a disposizione piu’ scatole.

Ho creato due tipi di dado: uno con solo scritte e uno anche con immagini per aiutare i bambini piu’ piccoli.

Qui trovate i dadi da stampare ed assemblare:

Altre idee prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con l’ortografia

L’ortografia non è per nulla facile, ma è possibile impararla divertendosi. Ecco delle semplici idee che ho già utilizzato con i miei alunni con successo.

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest 

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Il peso specifico dell’amore

Non ricordo piu’ chi di voi aveva suggerito questo libro e con quale parole, ma sicuramente mi aveva incuriosito perchè, appena ho avuto un attimo di tempo di spulciare la lista dei desideri, sono corsa a comprarlo.

All’inizio pero’ ero tentata di abbandonarlo al suo destino. La protagonista, Francesca, mi stava grandemente antipatica, ma dato che la lettura proseguiva spedita ho deciso di proseguire e ho fatto bene: il libro alla fine mi è piaciuto!

Francesca è un’editor che conduce una vita mediocre lavorando per una casa editrice in cui è vessata, malgrado le sue indiscusse capacità, e avendo relazioni con amici insoddisfatti e con un compagno meraviglioso, ma che lei poco sopporta.

Nella prima parte del libro si assiste ad un continuo lamento da parte della protagonista che vorrebbe cambiare tutto della sua vita, ma non si sente pronta. Confesso che qui la mia pazienza ha subito una grande prova.

Nella parte centrale il compagno, che lei vorrebbe lasciare, per varie vicissitudini ritorna a vivere dalla madre, ma la protagonista non è soddisfatta nemmeno di questa scelta e continua a lamentarsi. A questo punto sono stata tentata di abbandonare definitivamente la lettura, ma improvvisamente tutto cambia: Francesca capisce tante cose, prende in mano la sua vita, che da asfissiante e mediocre trasforma in entusiasmante e soddisfacente.

E’ proprio questa trasformazione la parte migliore di tutto il libro e, con il senno di poi, posso dire che senza la pesantezza dei primi capitoli probabilmente non si sarebbe avvertita cosi’ intensamente.

Un libro che consiglio, ma con l’avvertenza di tenere duro per scoprire come fa il brutto anatroccolo a trasformi in cigno.

Il peso specifico dell’amore di Federica Bosco

“… tutto quello a cui devi fare attenzione è cio’ che l’amore non è, e l’amore non è rabbia, risentimento, amarezza, noia o paura. Il resto, quello che fai col cuore aperto e fiducioso per qualcuno senza il quale non riesci a stare nemmeno un minuto, ecco, l’amore è quello.”

Vi auguro un meraviglioso weekend e buone letture!

Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il domino e il memory dei verbi: congiuntivo e condizionale

Le coniugazioni dei verbi in italiano non sono facilissime da imparare. Avevo già creato per aiutare PF il domino dei verbi per l’indicativo. Oggi voglio condividere con voi le carte per il congiuntivo e il condizionale.

Le tessere sono divise in due parti: da una parte vi è il verbo coniugato, dall’altra la descrizione del verbo con tempo, modo e persona.

Le tessere possono essere usate sia per giocare a domino che per giocare a memory.

Come si gioca:

Domino. Le regole sono quelle del classico domino: le tessere devono essere posizionate in sequenza in modo che la descrizione deve corrispondere al verbo coniugato correttamente. Per esempio: se da una parte è indicato IL CONDIZIONALE PRESENTE DI MANGIARE PRIMA PERSONA SINGOLARE, la tessere successiva deve essere IO MANGEREI.

E’ possibile giocare da soli o in gruppo.

Da soli: mescolare le tessere e disporle l’una vicino all’altra finchè non sono terminate, seguendo la corretta sequenza.

In gruppo: dividere le tessere tra i vari partecipanti. Definito chi inizia, i partecipanti dovranno abbassare una tessera alla volta che si collega a quelle presenti sul tavolo di gioco. Se un giocatore non ha nulla da scartare, passa il turno. Vince chi finisce per primo le tessere.

Memory. Per giocare a memory è necessario tagliare le tessere in due: da una parte si avranno le carte con la descrizione e dall’altra il verbo coniugato. Disporre a questo punto le carte sul tavolo a faccia in giu’ e a turno voltarne due, cercando la corrispondenza tra descrizione e verbo coniugato. Se le carte girate si abbinano, il giocatore le prenderà e avrà diritto ad un’altra mossa, in caso contrario si passerà il turno all’avversario. Il gioco finisce quando finiscono le carte e vince chi ha piu’ carte abbinate. Naturalmente è possibile giocare anche da soli

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte per imparare le parole con ce, cie e scie

Il plurale di roccia è rocce o roccie? E’ valigie o valige? Cielo o celo?

L’ortografia italiana non è proprio facilissima. Per aiutare i miei alunni ad impararla in maniera divertente, creo dei divertenti giochi. Oggi vi presento quello che uso per ripassare le parole con cie, ce e scie.

Ho realizzato 20 carte su cui vengono indicati due nomi: uno scritto correttamente, l’altro errato. Le propongo ai bambini, i quali devono indicare la parola giusta. Utilizzo delle mollette o chiedo loro di segnare con una X sulle carte (opportunamente plastificate) il nome che pensano sia corretto.

Una volta che hanno terminato, possono controllare loro stessi la soluzione aiutandosi con una tabella che indica solo le parole scritte correttamente.

Ripropongo il gioco piu’ volte, anche a distanza di tempo, in modo che le parole a furia di ripeterle rimangano a mente. Prima di iniziare il gioco di solito faccio ripetere anche la regola.

Qui trovate:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… festeggiare i papà

La festa del papà si avvicina. Mi state chiedendo idee facili e divertenti da realizzare.

Ne ho raccolte alcune per voi…

  1. I portachiavi manine
  2. Un dolcissimo libretto d’auguri
  3. Un pratico portapenne
  4. Una coloratissima maglietta
  5. Il biglietto magico che si colora da solo
  6. Tazze ricordo

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest 

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: La luce di un giorno di pioggia

“La luce di un giorno di pioggia” non è un libro facile, ma al tempo stesso lo si legge tutto in un fiato e rimane dentro.

Polly è una giovane donna, malata terminale di cancro che incontra Annie, una persona infelice, depressa, in preda alla disperazione per i giorni che passano sempre tutti uguali, senza nessun senso.

Polly si propone di far tornare la gioia di vivere a Polly, di farle capire che la vita è sempre degna di essere vissuta appieno.

Le due inizieranno una sfida di 100 giorni per assaporare la felicità.  Ovviamente non filerà tutto liscio: ci saranno situazioni da affrontare, paure e litigi, incomprensioni e naturalmente la morte sempre in agguato. 

Un romanzo come dicevo non facile, ma ben scritto, a tratti ironico e divertente e con un messaggio forte. A volte ci si imbatte in frasi motivazionali un po’ banali, ma all’interno del contesto in cui vengono espresse sono perfette.

L’autrice, Eva Woods, riesce a raccontare la malattia di Polly e la disperazione di Annie con maestria, anche perchè – come racconta lei stessa al termine del libro – ha vissuto in prima persona entrambe queste dure esperienze.

Un libro che vi consiglio di cuore.

“La luce di un giorno di pioggia” di Eva Woods

Perché voglio qualcuno che non creda che in questo programma. Voglio scoprire se è possibile trovare la felicità anche quando tutto sembra andare storto nella vita. Ho bisogno di sapere che la morte può avere un senso. Che non è soltanto la sfiga a colpire a caso.

Vi auguro un meraviglioso weekend pieno di sole e di bei libri! Ecco i vostri suggerimenti:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il gioco delle ACCA

Giocare è un buon modo per imparare e ripassare la grammatica e l’ortografia. Il verbo avere  non è purtroppo facilissimo da imparare: i miei alunni impazziscono nel dubbio se mettere l’acca o meno. Ho creato allora questo divertente gioco dell’oca per i miei alunni per ripassare ed esercitarsi.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, due frasi: una scritta correttamente e una sbagliata. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due frasi e ne sceglie una.

Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. 

Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Qui trovate il tabellone da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda per i piu’ piccini: marzo 2019

Come si dice: meglio tardi, che mai! In un ritardo spaventoso vi propongo l’ agenda di Marzo pensata per i piu’ piccini.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi buon Carnevale e buon marzo!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee per… giocare con i semi

Quando era piccolo a PF piaceva un sacco giocare con semi. Facevamo travasi, disegni e li piantavamo in attesa di veder crescere qualcosa.

Ho cercato un po’ di idee in rete per tutti i bambini amanti dei semini…


  1. Giocare con le parole
  2. Coltivare piantine in casa
  3. Creare bellissimi medaglioni
  4. Imparare a contare
  5. Creare vasche sensoriali
  6. Realizzare bellissimi disegni

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla natura

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Buona fortuna

Barbara Fiorio è un’autrice che ho appena conosciuto: ho appena letto (e recensito) “Vittoria” ed ero curiosa di scoprire altro di lei.

Ho acquistato di getto “Buona fortuna” per poi scoprire che era un giallo.

La storia è accattivante: Margot è una giornalista freelance, vive a Genova, ha un gatto ed un improbabile fidanzato soprannominato Tormento. Un giorno conosce Caterina, una dolce e simpatica ottantenne, che lavora in una ricevitoria di cui è proprietaria. Qualche giorno dopo il loro incontro Caterina subisce un aggressione e da li’ una serie di inspiegabili eventi che rischiano di rovinare la sua vita e la sua reputazione. Margot si improvviserà detective per tirare fuori dai guai la sua nuova amica.

Un libro che si legge velocemente e con piacere.

Buona fortuna di Barbara Fiorio

“Ritta” le diceva sempre suo padre. “Qualunque cosa ti succeda nella vita, tu sii sempre ritta. Perchè solo cosi’ potrai tenere la testa alta e guardare tutti negli occhi.” E lei era sempre stata ritta, perchè la rettitudine è cio’ che nutre la coscienza e questo nessuno potrà mai portarlo via.

Non mi resta che augurarvi buone letture e buon fine settimana.

Ecco i vostri preziosi suggerimenti

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle emozioni

Le attività sulle emozioni sono le piu’ richieste, forse perchè lavorare con i bambini sulle emozioni non è solo divertente, ma anche estremamente utile.

Parlare delle proprie emozioni non è sempre semplice sia per i grandi che per i bambini. E’ importante pero’ riuscire ad esternare chiaramente cosa si prova, in modo da capire se stessi e farsi capire dagli altri.

L’intelligenza emotiva è proprio la capacità di riconoscerle, esprimerle e gestirle in modo adeguato.

Il primo passo è  riconoscerle e dare loro un nome.

Per questo ho creato un’altra attività per avere l’occasione di parlarne in maniera divertente: il gioco dell’oca delle emozioni

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, delle azioni da svolgere: descrivere, mimare, disegnare, cantare.

Ci si divide in due o piu’ squadre. Ogni squadra, a turno, tira il dado e si muove di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che si è sulla casella, si legge l’azione che deve essere compiuta ed un giocatore della squadra estrae una carta dal mazzo senza farla vedere ai compagni.

Su ogni carta è contenuta un’emozione che il giocatore dovrà far indovinare alla sua squadra, utilizzando l’azione indicata sulla casella. Se per esempio estrae a sorte la gioia ed è sulla casella “mimare”, dovrà mimare questa emozione ai compagni. Naturalmente non potrà in nessun modo nominare o scrivere l’emozione contenuta nella carta.

Si puo’ stabilire o meno un tempo entro cui svolgere le azioni.

Se la risposta (la prima è quella che conta) è sbagliata si tornerà sulla casella precedente, se invece si riesce ad indovinare l’emozione corretta si puo’ rimanere sulla casella. Vince la squadra che per prima arriva in fondo al tabellone.

Qui sotto trovate tutto il materiale per realizzare questo gioco: il tabellone, 30 carte e un dado:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE..

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… allenare la motricità

Le attività di motricità sono quelle che mi chiedete piu’ spesso. Eccone alcune davvero divertenti e facili da realizzare…

  1. Le strade di bottoni
  2. Il gioco delle cannucce e dei cotton fioc
  3. Le gocce d’acqua
  4. Infila gli elastici
  5. A caccia di pesciolini
  6. La bottiglia mangia cannucce

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alle attività di motricità

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Vittoria

Vittoria ha 46 anni, è genovese, è una fotografa senza lavoro ed è stata appena lasciata dal compagno con cui pensava di trascorrere tutta la vita. Insomma un vero disastro!

Vittoria non crede nelle cartomanti e nella spiritualità spicciola, ma dopo averle provate tutte è costretta suo malgrado a guadagnare leggendo i tarocchi.

Vittoria scopre cosi’ di avere un dono: riesce a vedere nel cuore delle persone, le sa ascoltare, le capisce, empatizza con loro ma soprattutto le aiuta ad affrontare le difficoltà ed i momenti bui.

Vittoria non solo legge le carte, ma pratica anche la “fotomanzia”. Fotografa cioè le persone che vanno da lei, riuscendo a vedere cio’ che loro non riescono a scorgere: i loro desideri, la loro bellezza e la loro forza.

Cosa succederà a Vittoria? Riuscirà a trovare il lavoro dei suoi sogni e riprendersi dal suo cuore spezzato?

Questo libro è davvero piacevole da leggere, a tratti divertente (confesso di essere scoppiata a ridere piu’ volte in piena notte) e a tratti profondo. Vittoria è un personaggio reale con i suoi alti e bassi, le sue paure, le sue crisi, ma anche la sua voglia di ricominciare, di trovare una nuova strada, ricostruirsi una nuova vita.

Un libro piacevole che vi consiglio di cuore.

Vittoria di Barbara Fiorio

“…nessuno è infallibile, ma ognuno di noi sceglie cosa dire, fare o sbagliare. Non c’è un burattino emotivo che manovra i fili, è una nostra responsabilità.”

Non mi resta che augurarvi un buon weekend! Ecco i vostri preziosi suggerimenti:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il domino dei decimali

Le equivalenze sono sempre piaciute a PF: ha sempre trovato divertente modificare i numeri togliendo od aggiungendo zeri, inserendo o cancellando virgole. Le ha imparate velocemente proprio perchè lo considerava un gioco.

Per allenarsi a casa ho creato un po’ di attività tra cui il domino dei decimali. Qui vi propongo quello relativo ai metri.

Come si gioca:

Si dividono le tessere tra tutti i giocatori, lasciandone una al centro del tavolo. Su ogni tessera vi sono due misure espresse in metri . Il gioco consiste nell’abbinare numeri contenuti nelle tessere al loro corrispettivo espresso in una diversa unità di misura. Vince chi finisce per primo le tessere.

Il domino puo’ essere giocato in gruppo oppure da soli.

Ecco le 20 tessere che ho realizzato:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con il coding

Ho ricevuto lacune richieste per attività di coding per bambini. Sono andata in cerca di idee in rete. Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’

  1. Lo scrivi lettera
  2. Il coding di NEMO
  3. Costruire un arlecchino gigante con il coding
  4. Trova la strada del Robot
  5. Fare coding con i LEGO
  6. Trova l’intruso

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: C’è sempre un lieto fine

Il libro di oggi mi ha subito tentato sia per il titolo sia per il fatto che avevo già letto di Charlotte Lucas “Il tuo anno perfetto inizia da qui”

E’ una storia strana che all’inizio sembra cosi’ banale che ho avuto la tentazione di abbandonare la lettura: una ragazza tradita che fuggendo dal suo ex ragazzo incontra (per meglio dire “si scontra con”) un uomo ricco, disperato e senza memoria.

In realtà la trama si fa sempre piu’ intricata, finchè alla fine non si capisce dove voglia parare l’autrice e come farà a sciogliere tutta la fitta tela che ha costruito.

Una storia che fa sorridere, riflettere e che naturalmente non puo’ che avere un lieto fine.

Consigliato per chi ha voglia di letture leggere e divertenti.

C’è sempre un lieto fine di Charlotte Lucas

Ma c’è un solo modo per sbarazzarsi delle ombre: affrontandole e imparando a vivere con la verità

Non mi resta che augurarvi un weekend divertente, sereno e pieno di libri! Ecco i vostri suggerimenti per questo fine settimana:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle doppie

Giocare è un buon modo per imparare e ripassare la grammatica. Ho creato questo gioco dell’oca per i miei alunni che fanno un po’ di fatica a sentire le doppie.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, due parole: una scritta correttamente e una sbagliata. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due parole e ne sceglie una. Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Ho realizzato due tabelloni contenenti parole diverse ed un dado da costruire, nel caso non ne aveste uno a portata di mano.

Qui sotto trovate il file da stampare con i tabelloni e il dado.

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libretto di Carnevale da colorare

libretto carnevale bambini colorare

E’ da un po’ che non mi dilettavo a creare libretti di filastrocche e così ho colto l’occasione del Carnevale per mettermi al lavoro.

Ho pensato ad un libricino con tante maschere da colorare e delle brevi filastrocche per ogni pagina.

Realizzare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 5 pagine con disegni e testo ed  una copertina.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.

Qui trovate il libro da stampare

Altre idee per Carnevale prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading