10 libri per… il giorno della Memoria

Parlare dell’Olocausto ai bambini non è certo una cosa facile. I libri possono aiutarci ad avvicinarli in modo semplice e delicato a questa tragedia.

Ho raccolto per voi 10 titoli pensati per diverse età…

10 libri per il giorno della memoria

 

L'orsetto fred gallucciL’orsetto di Fred di Iris Argaman, Gallucci editore, 2017

Età consigliata: da 5 anni

La storia dell’Orsetto e del suo padroncino Fred, il racconto di un’amicizia profonda negli anni tragici della Seconda guerra mondiale. A narrarla è proprio l’Orsetto, che per tutto il tempo ha tenuto compagnia al bambino dalla tasca del cappotto o sul davanzale di una finestra. Da lui apprendiamo come e perché i genitori di Fred furono costretti a nascondere il figlio (e con lui l’Orsetto) presso altre famiglie, del loro lungo peregrinare e della persecuzione nazista degli ebrei. Entrambi sono sopravvissuti alla Shoah. Fred ha poi lasciato l’Olanda e da allora vive negli Stati Uniti. L’Orsetto dà testimonianza della sua storia di sopravvissuto allo Yad Vashem, il memoriale dell’Olocausto a Gerusalemme.

******************************************

Lev gallucci editoreLev di Barbara Vagnozzi, Gallucci Editore, 2016

Età consigliata: da 6 anni

Questa è la storia vera di Lev, un ragazzino ebreo di 13 anni che sfuggì alla persecuzione nazista scappando con uno degli ultimi Kindertransport. Grazie a questa iniziativa, migliaia di bambini riuscirono ad arrivare in Gran Bretagna appena prima dello scoppio della Seconda guerra mondiale. E così furono salvi.

******************************************

il-volo-di-saraIl volo di Sara di Lorenza Farina, Fatatrac, 2017

Età consigliata: da 6 anni

L’incontro tra Sara e un pettirosso, la storia delicata di un’amicizia, i tempi cupi della Seconda Guerra Mondiale, la fine in un battito d’ali. Un racconto intenso e coinvolgente per non dimenticare.

******************************************

Il gelataio tirelliIl gelataio Tirelli di Tamar Meir, Gallucci editore, 2018

Età consigliata: da 6 anni

l gelataio Tirelli amava il gelato come un bambino. Così aprì una gelateria a Budapest. Ma quando i nazisti invasero la città, decise di fare qualcosa di ancora più buono… Un libro sul valore del coraggio, dell’amicizia e dell’aiuto reciproco che si basa su fatti realmente accaduti…

******************************************

otto libro shoaOtto di Tomi Ungerer, Mondadori, 2012

Età consigliata: da 7 anni

Questa è la storia dell’orsetto Otto e di due bambini: tre compagni di gioco inseparabili che solo una stella gialla cucita sul petto e la crudeltà della guerra riuscì a dividere. Ma non per sempre, perché un giocattolo amato non si abbandona mai davvero. Per fortuna Otto ha imparato a scrivere a macchina e può raccontare la sua storia di amicizia perduta e ritrovata, perché in un’imbottitura c’è spazio per tantissimi ricordi…

******************************************

la bambina del trenoLa bambina del treno di Lorenza Farina, Paoline Editoriale, 2010

Età consigliata: da 8 anni

Lungo la strada gli occhi della bambina si incontrano con quelli di un bambino che dal ciglio della strada guarda incuriosito i treni sfrecciare. I due si salutano con la mano e il racconto della storia passa a quest’ultimo, che chiede a sua madre il perché di quel viaggio. Due bambini, due madri, due punti di vista. 

******************************************

l'albero di AnneL’albero di Anne di Irène Cohen-Janca , L’orecchio acerbo, 2013

Età consigliata: da 9 anni

Ho più di cento anni, e sotto la corteccia migliaia di ricordi. Ma è di una ragazzina – Anne il suo nome – il ricordo più vivo. Aveva tredici anni, ma non scendeva mai in cortile a giocare. La intravedevo appena, dietro il lucernario della soffitta del palazzo di fronte. Curva a scrivere fitto fitto, quando alzava gli occhi il suo sguardo spaziava l’orizzonte. A volte però si fermava sui miei rami, scintillanti di pioggia in autunno, rigogliosi di foglie e fiori in primavera. E vedevo il suo sorriso. Luminoso come uno squarcio di luce e speranza in quegli anni tetri e bui della guerra. Fino a quando, un giorno d’estate, un gruppo di soldati – grandi elmetti e mitra in pugno – la portò via. Per sempre. Dicono che sotto la mia corteccia, insieme con i ricordi, si siano intrufolati funghi e parassiti. E che forse non ce la farò. Sì, sono preoccupato per le mie foglie, per il mio tronco, per le mie radici. Ma i parassiti più pericolosi sono i tarli, i tarli della memoria. Quelli che vorrebbero intaccare, fino a negarlo, il ricordo di Anne Frank

******************************************

le valigie di AuschwitzLe valigie di Auschwitz di Daniela Palumbo, Piemme,  2016

Età consigliata: da 10 anni

Carlo, che adorava guardare i treni e decide di usarli come nascondiglio; Hannah, che da quando hanno portato via suo fratello passa le notti a contare le stelle; Emeline, che non vuole la stella gialla cucita sul cappotto; Dawid, in fuga dal ghetto di Varsavia con il suo violino. Le storie di quattro ragazzini che, in un’Europa dilaniata dalle leggi razziali, vivono sulla loro pelle l’orrore della deportazione.

******************************************

Fino a quando la mia stella brilleràFino a quando la mia stella brillerà  di Liliana Segre e Daniela Palumbo, Piemme edizioni, 2015

La sera in cui a Liliana viene detto che non potrà più andare a scuola, lei non sa nemmeno di essere ebrea. In poco tempo i giochi, le corse coi cavalli e i regali di suo papà diventano un ricordo e Liliana si ritrova prima emarginata, poi senza una casa, infine in fuga e arrestata. A tredici anni viene deportata ad Auschwitz. Parte il 30 gennaio 1944 dal binario 21 della stazione Centrale di Milano e sarà l’unica bambina di quel treno a tornare indietro. Ogni sera nel campo cercava in cielo la sua stella. Poi ripeteva dentro di sé: finché io sarò viva, tu continuerai a brillare.

******************************************

mausMaus di Art Spiegelman  , Einaudi, 2010

Età consigliata: da 12 anni

La storia di una famiglia ebraica tra gli anni della guerra e il presente, fra la Germania nazista e gli Stati Uniti. Un padre, scampato all’Olocausto, e un figlio che fa il cartoonist e cerca di trovare un ponte che lo leghi alla vicenda indicibile di suo padre. Una piccola struggente storia famigliare sullo sfondo della piú immane tragedia del Novecento. Raccontato nella forma del fumetto: gli ebrei sono topi, i nazisti, gatti. Un libro imprescindibile, commovente e lieto, tragico e necessario, come la vita.

Non  mi resta che augurarvi buone letture!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libricino dei “giorni della merla”

libro da colorare giorni della merla

Secondo la tradizione gli ultimi giorni di gennaio sono chiamati  “i giorni della merla” e sono considerati i giorni piu’ freddi dell’anno.  Quando ero una bambina mi ricordo che a scuola facevamo un sacco di attività per ricordare questa tradizione: imparavamo poesie, coloravamo disegni da appendere in classe…

Mi ricordo come dei giorni un po’ magici, anche se non ho mai trovato che  fossero effettivamente i piu’ freddi dell’anno.

Qui a Zurigo non esiste questa tradizione che pero’ ho raccontato a PF ugualmente perchè la trovo davvero simpatica.

Qualche giorno fa un’educatrice mi chiedeva idee per attività da fare in classe con i suoi bambini e cosi’ ho deciso di realizzare  un libretto, sia a colori che da colorare, con la storia di questa simpatica tradizione e con tanti disegni.

Qui trovate i libretti da stampare ed assemblare:

Altre idee prese in rete…

e sullo scaffale…

libro su Giorni della merla

 

 

 

 

 

 

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete… per studiare geografia in stile Montessori

Studiare geografia puo’ essere semplice e divertente. Ho raccolto un po’ di idee in stile Montessori per avvicinare i bambini a questa materia. Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’…

 

6 idee geografia montessori materiale gratis

 

  1. 4 lapbook per studiare gli ambienti naturali
  2. Creare i contrasti terra/acqua in casa
  3. Dipingere i continenti con la puffy paint
  4. Creare un mondo tutto di feltro
  5. Il puzzle gigante dell’Italia da stampare e colorare
  6. Il mappamondo fai da te di cartapesta

 

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla geografia

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: L’amica americana

Margherita Oggero è una delle autrici italiane di gialli che preferisco. Mi piace per tanti motivi: per il suo stile, per gli intrecci dei suoi romanzi e per il fatto che le sue storie sono ambientate a Torino, città che amo e dove ho studiato.

Era da un po’ che non leggevo un suo libro, non per la mia poca voglia, ma fondamentalmente perchè ho accumulato cosi’ tanti libri nella mia lista dei desideri che faccio fatica a smaltirli.

Settimana scorsa pero’ Amazon mi proponeva alcuni suoi libri e malgrado ne avessi già preso in mano un’altro, ho deciso di godermi la lettura di un suo libro. Ho scelto “L’amica americana”.

Come previsto sono stata subito rapita dalla storia e dalle vicende della mitica professoressa-detective Camilla. Questa volta sarà alle prese con l’omicidio di una sua amica, venendone tra l’altro sospettata. Un giallo ad hoc, dove i tanti personaggi intrecciano un racconto dove amore, denaro e segreti la fanno da padroni.

Fino alla fine non si riesce a capire chi è l’assassino e il suo movente, anche se gli elementi per arrivarci ci sono tutti.

Dell’Oggero avevo già recensito per il “Venerdi’ del libro” “Un colpo all’altezza del  cuore” e “La collega tatuata“. Se siete in cerca di buoni gialli, andate ad darci un’occhiata.

Il libro di oggi è quindi…

L’amica americana di Margherita Oggero

Una casa nuova segna l’inizio simbolico di un’era nuova, traccia il confine tra un prima e un dopo, aiuta a ricominciare quando c’è stato uno strappo doloroso.

l'amica americana Margherita Oggero recensione

 

Vi auguro un buon weekend. Noi ci godremo finalmente un po’ di neve. Ora aspetto i vostri preziosi consigli! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Quelli del Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I puzzle per imparare a scrivere

puzzle parole da stampare

Imparare a scrivere e a leggere puo’ essere davvero divertente. PF ha imparato giocando a cacce al tesoro e attraverso tanti giochi, come i puzzle. Avevo già pubblicato alcuni suoi puzzle che ci erano stati utili per avvicinarlo alla costruzione delle prime parole attraverso le lettere.

Alcuni insegnanti mi hanno fatto notare che queste schede, pur essendo molto utili, sono in effetti poco pratiche: sono in formato A4, una dimensione troppo grande.

Ho cosi’ deciso di crearne altre, ma questa volta molto piu’ piccole: sono puzzle grandi come una mano, per cui risultano piu’ maneggevoli.

Sono in tutto 20 mini puzzle, contenenti parole piu’ o meno lunghe. Ricostruendoli compare l’immagine e la corrispondente parola. Insieme ai puzzle troverete anche le soluzioni: ovvero delle strisce con le parole e dei quadratini con le immagini

Cosa vi serve:

Stampate il file che trovate sotto e ritagliate i 20 puzzle, le strisce con le parole e i quadrati con le immagini.

Come usarli:

Inizialmente potete proporre solo un puzzle alla volta, insieme alla striscia della parola e il quadrato con l’immagine. In questo modo il bambino potrà seguire nella costruzione del puzzle sia il modello con la parola che quello con l’immagine.

Una volta presa dimestichezza, potrete proporre  il puzzle solo con l’immagine. Poi solo il puzzle, senza nessun modello di riferimento.

Quando diventerà veloce a comporre i puzzle, potrete proporgliene piu’ di uno contemporaneamente.

Qui sotto trovate il file da stampare con i puzzle e le soluzioni da ritagliare:

I PUZZLE DELLE PAROLE

Altre idee prese in rete…

e sullo scaffale…

Il libro di prelettura

 

 

 

 

 

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libretto dell’alfabeto d’inverno

libretto alfabeto invernale da stampare

Qualche giorno fa ho ricevuto una richiesta da parte di un’insegnate che cercava un libretto da costruire con i suoi bambini, contenente tutte le lettere dell’alfabeto a tema invernale.

Ho cercato un po’ in rete, ma non ho trovato nulla che mi convincesse veramente. Ho deciso cosi’ di crearne io uno: nasce cosi’ il libretto che vi presento oggi.

Si tratta di un libro di 21 pagine: su ogni pagina troverete una lettera dell’alfabeto con un’immagine invernale e una breve filastrocca.

Ne ho create due versioni, una a colori e una in bianco e nero, trovate i file da stampare qui sotto:

Creare il libretto è facilissimo: basta stampare le pagine ed incollarle tra loro nella parte alta dove c’è una linea tratteggiata.

Altre idee prese in rete…

e sullo scaffale…

Pupazzo di neve libro

la neve in tasca fatatrac

Indovina che cosa succede_cover

 

 

 

 

 

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… alfabetieri da stampare

Molte delle richieste che ricevo da parte di genitori e educatori riguardano attività e schede per imparare l’alfabeto.

Ho deciso allora di raccogliere in questo post un po’ di idee da stampare per giocare le lettere dell’alfabeto…

 

IDEE PER alfabetieri da stampare

 

  1. Il bruco cambia-lettera per imparare lo stampatello e il corsivo
  2. Il libro delle lettere d’inverno
  3. I libretti di pregrafismo delle lettere 
  4. L’alfabeto da colorare
  5. L’alfabetiere gigante
  6. Le schede di prescrittura per imparare l’alfabeto

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata all’alfabeto

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Una piccola libreria molto speciale

Quando un titolo contiene la parola libri o libreria io mi lascio sempre trascinare all’acquisto; se poi la copertina è anche accattivante, non vi sono dubbi che quel libro finirà sul mio comodino.

Avete quindi capito perchè oggi vi parlero’ di “Una piccola libreria molto speciale” di Ellen Berry.

Un romanzo scritto molto bene, scorrevole e non scontato. Il tutto inizia con la morte di un’anziana madre che lascia in eredità ad una delle sue figlie, Kitty, una montagna  di libri di cucina. Kitty è in un periodo difficile della sua vita: una figlia pronta a partire per l’università, un matrimonio in crisi, un lavoro insoddisfacente…

Seguendo i suoi sogni  deciderà di aprire una libreria molto particolare nel suo genere e questo innescherà cambiamenti  profondi nella sua e nella vita di chi le sta intorno.

Un romanzo che mi è piaciuto,  ricco di colpi di scena e se a volte appare un po’ scontato, facendo capire chiaramente chi farà cosa e perchè, devo dire che è stata una lettura piacevole e rilassante.

Ve lo consiglio di cuore.

“Una piccola libreria molto speciale” di Ellen Berry

La spontaneità: ecco cosa le mancava di piu’ dei tempi andati, quando il tempo che trascorrevano insieme non doveva essere pianificato, ma semplicemente si trasformava in qualcosa di meraviglioso

 

 

Vi auguro un bellissimo fine settimana. Ora aspetto i vostri suggerimenti!! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Quelli del Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I libri piu’ belli del 2017 per “Quelli del Venerdi’ del libro”

I libri sono ponti ostinati: uniscono, creano legami.
Giuseppe Avigliano

Il venerdi’ è il giorno dedicato ai libri qui su Homemademamma, ma non ho resistito e ho deciso di pubblicare questo  post oggi per raccogliere tutti i libri che i partecipanti del “Venerdi’ del libro” hanno considerato i loro preferiti nel 2017.

Prima alle immagini inserisco i link dove potrete trovare la recensione dei vari libri.

Quindi partiamo subito…

  • Supermamma con questi ed altri magnifici libri

 

 

 

 

 

 

  • Blogfamily con una ricca raccolta di romanzi e saggi…

rework

codice montemagno

 

 

 

 

 

 

le madri bennet

 

 

 

 

 

 

storie della buonanotte per bambini ribelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ninfee nere bussi

non lasciarmi Ishiguro

notti in bianco baci a colazione

 

 

 

 

 

 

La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola.

falsa testimonianza salvo toscano

il giovane sharlock Holmes nube mortale

 

 

 

 

 

Un anno davvero ricco di buone letture e spunti interessanti. Mi auguro che il 2018 lo sia altrettanto!

Grazie di cuore a tutti i partecipanti al Venerdi’ del libro che in questi 7 anni hanno reso questo appuntamento davvero speciale!

Continue Reading

Schede per giocare con frazioni, decimali e percentuali

schede frazioni decimali e percentuali scuola primaria

Uno dei temi di matematica che PF ama di piu’ sono i decimali. Non so come mai, ma ne va pazzo: gli riescono semplicemente, senza pensarci troppo. Frazioni e percentuali invece gli richiedono un po’ piu’ di impegno.

Ho creato allora delle schede che gli facessero capire a colpo d’occhio come passare facilmente da una alle altre.

Sono delle semplici schede con delle griglie composte di 100 quadretti. Partendo proprio dalla griglia è possibile passare facilmente dalle frazioni ai decimali e alle percentuali:  ad es. se la frazione indicata è 8/100,  coloro 8 quadretti dei cento della mia griglia, il decimale corretto si otterrà dividendo l’8 per 100, quindi 0,08 e la percentuale quindi sarà 8%

Un gioco da ragazzi insomma! Basta un po’ di esercizio.

Qui sotto trovate le schede da stampare con 15 operazioni con cui giocare.

schede con frazioni, decimali, percentuali

Altre idee prese in rete…

e sullo scaffale…

frazioni e decimali usborne

 

 

 

 

 

erickson Le frazioni

 

 

 

 

 

 

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

 

Continue Reading