Ultimi post

<< >>

Venerdi’ del libro: L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome

Stefania del blog “Libri ed emozioni” scriveva qualche mese fa parlando del libro che vi presento oggi: “consiglio questo libro a chi voglia leggere una storia originale, con un personaggio che lascia il segno, con una scrittura scorrevole, piacevole, intrigante”. Detto, fatto! Ho preso il

10 libri su… le emozioni

Parlare di emozioni ai bambini non è sempre facile. I libri ci hanno aiutato molto a rompere il ghiaccio e confrontarci anche con emozioni un po’ ingombranti, come la rabbia o la gelosia. Ho raccolto qui  un elenco di libri, per diverse età, che trovo davevro validi

Agenda 2016 per i piu’ piccini: luglio

Luglio è ormai arrivato e come sempre arriva anche il diario/agenda di del mese pensato per i piu’ piccini! Su ogni pagina si puo’ annotare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e si avranno a disposizione spazi bianchi dove poter inserire racconti o disegni. Ogni giorno contiene

Micronite fai da te: il dido’ spaziale fatto in casa

Chi è stato piccolo negli anni ’80 forse si ricorderà della Micronite. Io ci andavo pazza! In pratica era una specie di dido’, sempre modellabile, ma che poteva essere allungato, tirato, schiacciato, spezzato e poi si ricomponeva senza problemi, senza sporcare e senza appiccicarsi a nulla.

6 idee prese in rete per… giocare con il ghiaccio

Cosa c’è di piu’ bello che giocare all’aperto? Giocare con l’acqua e visto che le temperature lo permettono anche con il ghiaccio! Ecco un po’ di idee prese in rete per divertirsi nelle caldissime giornate estive:   Sculture di ghiaccio Manine ghiacciate  Il ghiaccio magnetico

Venerdi’ del libro: L’imprevedibile piano della scrittrice senza nome

Stefania del blog “Libri ed emozioni” scriveva qualche mese fa parlando del libro che vi presento oggi: “consiglio questo libro a chi voglia leggere una storia originale, con un personaggio che lascia il segno, con una scrittura scorrevole, piacevole, intrigante”.

Detto, fatto! Ho preso il libro e appena mi sono trovata con 5 minuti di tempo libero, l’ho iniziato e staccarsi dalla lettura è stato subito difficile! La trama, la protagonista, i personaggi secondari, lo stile della scrittrice nel descrivere persone e situazioni mi hanno catturato immediatamente.

Un giallo un po’ particolare in cui il caso da risolvere rimane, in certo senso, sullo sfondo, perchè si è presi dalla vita, strana e imprevedibile, della protagonista. Una ghostwriter un po’ particolare alle prese con un libro da scrivere, un amore inaspettato e un caso da risolvere.

Una storia originale e ben congegnata che manca di lieto fine, ma che, malgrado questo, ci lascia con il cuore leggero e un sorriso di soddisfazione.

Alla fine del libro troverete anche una interessante intervista all’autrice, Alice Basso, che francamente non conoscevo, ma di cui ho scoperto altri libri che non manchero’ di leggere.

Insomma, questo è un libro che vi consiglio davvero di cuore sia per chi ama i galli sia  per chi vuole solamente un buon libro da leggere.

Limprevedibile-piano-della-scrittrice-senza-nomeL’imprevedibile piano della scrittrice senza nome -Alice Basso

Che se a quindici anni sei già diffidente di tuo, e incappi pure in gente che ti frega, poi hai voglia di ritrovare la via. Ogni piccolo tradimento è una minuscola scossa tellurica che ti sospinge un po’ piu’ lontano. Poi un giorno – per esempio il giorno dopo esserti fidata di qualcuno per la prima volta dopo un sacco di tempo, diciamo mentre aspetti l’ascensore del tuo palazzo di ritorno da una notte con questo qualcuno – ti ritrovi a guardati indietro e a chiederti quand’è che hai cominciato a non lasciar avvicinare nessuno, a decidere che in fondo della gente non te ne importava nulla…

Ora aspetto con ansia i vostri interessanti suggerimenti!

Buon fine settimana!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

10 libri su… le emozioni

10 libri SULLEEMOZIONI

Parlare di emozioni ai bambini non è sempre facile. I libri ci hanno
aiutato molto a rompere il ghiaccio e confrontarci anche con emozioni un po’ ingombranti, come la rabbia o la gelosia.
Ho raccolto qui  un elenco di libri, per diverse età, che trovo davevro validi e utili per avvicinare, giocare e divertirsi con le emozioni!
31eDdOp3GtL._SX252_BO1,204,203,200_ L’alfabeto dei sentimenti, di J. Carioli, S.M.L. Possentini, Fatatrac ed., 2013
Età consigliata: da 3 anni
Parole che sfumano, colori che parlano. Due grandi autrici ci accompagnano, lettera dopo lettera, alla scoperta dei sentimenti e del loro speciale linguaggio. Per grandi che hanno voglia di emozionarsi. Per piccoli che iniziano a scrivere la propria storia.

51yJmsKqUaL._SY342_BO1,204,203,200_Giochi e attività sulle emozioni, di M. Di Pietro, M. Dacomo – Erickson, 2006

Età consiglita: da 3 anni

Basato sui principi dell’educazione razionale-emotiva, questo kit di attività e giochi sulle emozioni consente a bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni di acquisire in modo divertente e coinvolgente una maggiore competenza nella gestione delle proprie emozioni

61bUkNnNIRL._SY427_BO1,204,203,200_I colori delle emozioni, di A. Llenas, D. Gamba – Gribaudo edizioni, 2014

Età consigliata: da 3 anni

Che cos’ha combinato il mostro dei colori? Ha mescolato le emozioni e ora bisogna disfare il groviglio. Riuscirà a rimettere a posto l’allegria, la tristezza, la rabbia, la paura e la calma, ognuna con il proprio colore?

 

9788858015063_quarta.jpg.600x800_q100_upscaleLe sei storie delle emozioni, di S. Agostini, M. Tonin – Gribaudo editore,  2016

Età consigliata: da 3 anni

Storie illustrate a colori per aiutare i bambini a conoscere e a gestire le loro emozioni. Una fifa blu, Rosso di vergogna, Giallo di gelosia, Verde di invidia, Arancione di gioia e Grigio di tristezza: tanti racconti da leggere per esplorare i sentimenti

51A985daDfL._SX450_BO1,204,203,200_Il libro delle emozioni, di A. McCardie, S. Rubbino – La Margherita Edizioni, 2015

Età consigliata: da 5 anni

Questo libro parla delle emozioni di Luca e di Lisa ma, forse, possono essere anche le tue, non credi? Gioia, paura, imbarazzo, timidezza, rabbia, gelosia, tristezza e frustrazione…

copertinaCome ti senti oggi?, di M. Potter, S. Jennings – ed. Motta Junior, 2016

Età consigliata: da 5 anni

Il libro delle emozioni è un albo illustrato Motta Junior pensato per parlare di emozioni con i bambini dai 5 anni in su. Comprende una guida per i genitori con i passi da seguire per aiutare il bambino a riconoscere e a gestire nel modo giusto la paura, la gelosia, la rabbia e le altre emozioni

61aWluY-lBL._SX363_BO1,204,203,200_Il grande grosso libro delle emozioni, di M. Hoffmann, R. Asquith, N. Pardi, Lo Stampatello edizioni, 2013

Età consigliata: da 5 anni

 

51GWx-suI3L._SX356_BO1,204,203,200_L’alfabeto delle emozioni, di N. Costa – emme edizioni, 2008

Età consigliata: da 6 anni

Appena succede qualcosa di inaspettato, tante emozioni si fanno strada nel nostro petto…. timidezza, gioia, noia… sono troppe, bisogna metterle in ordine. Che ne dite, le elenchiamo tutte? E per non far torto a nessuna, che ordine usiamo? Ma quello alfabetico, certo! Avanti, comincia l’A-micizia…

41dDMhCbcCL._BO1,204,203,200_Magigum e il volo delle emozioni, di C. Scataglini, M.G. Ragusa, edizioni Erickson, 2005

Età consigliata: da 6 anni

Vi ricordate Magigum, la bambina di gomma americana protagonista di Lo strano mistero di Cartoonville? È ritornata per raccontarci le incredibili avventure che vivrà assieme ai suoi compagni di classe e non solo: la strampalata nonna Bubblegum, il Tricopreside, l’Amicocitofono, il perfido Maramaldo De Rubeis, … Leggendo questa storia densa di colpi di scena, potremo vivere assieme a lei fortissime emozioni, come la paura, la rabbia, la gelosia, la felicità, e imparare a riconoscerle, gestirle e, qualche volta, a trasformarle. Al termine della favola sono inserite delle schede per riflettere sulle emozioni.

 

3904736Parole fuori, di P. Baccalario, P. Zannoner, S. Gandolfi, S. Colaone, B. Masini, L. Cima, G. Sgardoli, A. Baronciani, A. Ferrara, L. Mattia, F. Silei, A. Ossorio – Il Castore edizioni, 2013

Età consigliata: da 11 anni

Dodici storie per raccontare le emozioni più intense, con le parole e con le immagini. Quelle emozioni che stanno sepolte nello stomaco, che non sempre siamo capaci di riconoscere. A cui è difficile dare un nome. E che è difficile portare fuori, allo scoperto. Desiderio, Vergogna, Timidezza, Dolore, Amore, Disperazione, Paura, Gioia, Coraggio, Colpa, Gelosia, Odio. Dieci grandi scrittori e due autori di graphic novel esprimono in questo libro quello che a volte grida forte ma non sappiamo dire.

Non mi resta che augurarvi buone letture!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Agenda 2016 per i piu’ piccini: luglio

IMG_6385

Luglio è ormai arrivato e come sempre arriva anche il diario/agenda di del mese pensato per i piu’ piccini!

Su ogni pagina si puo’ annotare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e si avranno a disposizione spazi bianchi dove poter inserire racconti o disegni. Ogni giorno contiene le stesse informazioni, ma proposte in modo sempre diverso per non annoiare e rendere l’agenda davvero speciale.

Alla fine del diario trovate anche un calendario riassuntivo dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Micronite fai da te: il dido’ spaziale fatto in casa

IMG_6378

Chi è stato piccolo negli anni ’80 forse si ricorderà della Micronite. Io ci andavo pazza! In pratica era una specie di dido’, sempre modellabile, ma che poteva essere allungato, tirato, schiacciato, spezzato e poi si ricomponeva senza problemi, senza sporcare e senza appiccicarsi a nulla.

IMG_6375

La mia Micronite era di color rosa (non so se ne esistessero di altri colori) e me la portavo sempre dietro, finchè un giorno fini’ nell’acqua e non se ne seppe piu’ nulla!

L’altro pomeriggio PF mi ha chiesto di creare delle slime per giocare con i suoi mostri spaziali e cosi’ mi sono messa a pasticciare con varie ricette americane trovate in rete. Tra ingredienti ad occhio e un po’ di errori di dosaggio mi sono ritrovata in mano la mia Micronite.

Inizialmente PF era un po’ deluso, ma catturato dal mio entusiasmo si è subito appassionato anche lui a questa strana pasta modellabile.

Cosa vi serve:

  • 3 cucchiai di colla vinilica
  • 4 cucchiai di maizena in polvere
  • 3 cucchaini d’olio
  • 2 gocce di colori per alimenti
  • una vaschetta
  • un cucchiaio

Come realizzarla:

versate nella vaschetta la colla e la maizena in polvere amalgamate e aggiungete lentamente i 3 cucchiaini d’olio e il colore alimentare. Amalgamate il tutto rima con l’aiuto di un cucchiaio e poi con le mani.

Regolate le dosi in base alla consistenza:

  • Aggiungete olio (poco alla volta) per renderla meno appiccicosa,
  • maizena per renderla piu’ consistente,
  • colla per renderla piu’ morbida

La vostra Micronite è bella che pronta!

IMG_6376

Noi abbiamo fatto l’errore di lasciarla all’aria ed essendo colla si è ben presto seccata. Vi consiglio di riporla in un barattolo, in modo da poterla utilizzare piu’ volte!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

6 idee prese in rete per… giocare con il ghiaccio

Cosa c’è di piu’ bello che giocare all’aperto? Giocare con l’acqua e visto che le temperature lo permettono anche con il ghiaccio!

Ecco un po’ di idee prese in rete per divertirsi nelle caldissime giornate estive:

idee per giocare con il ghiaccio

 

  1. Sculture di ghiaccio
  2. Manine ghiacciate 
  3. Il ghiaccio magnetico
  4. A pesca di cubetti
  5. Un alfabeto frizzicante tutto di ghiaccio
  6. La gara delle barchette congelate

Sulla mia pagina Pinterest dedicata all’estate troverete tantissime altre idee per divertirvi all’aperto.

Qui invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: Che ci importa del mondo

Sulla mia lista ormai lunga chilometri, avevo segnato il libro di Selvaggia Lucarelli. Vicino al titolo il nome di  Stefania che lo aveva recensito ormai un sacco di tempo fa.

Avevo sempre rimandato la lettura, finchè l’altro giorno, in cerca di libri piacevoli, che facessero anche sorridere, ho spulciato la lista, mi sono imbattuta nel titolo e mi son detta “perchè no?”.

Premetto che non conosco l’autrice, non seguendo i programmi televisivi ormai da anni ed ignoro totalmente chi sia lei in quanto personaggio pubblico. Questo forse mi ha salvato dai pregiudizi e ammetto che  come scrittrice non mi è dispiaciuta.

E’ un libro divertente, che offre una trama con qualche colpo di scena, un pizzico di ironia qua e là, un lieto fine, molte battute sagaci e alcune riflessioni su cui mi sono ritrovata. Cose non scontate, trattandosi di un libro leggero.

Ve lo consiglio, se cercate una lettura non troppo impegnativa e capace di divertirvi.

Il libro di oggi è quindi:

Che ci importa del mondo – Selvaggia Lucarelli

copertina-piccola-1Con le persone che non hanno niente da fare si perde sempre, perchè mentre per gli altri la vita va avanti con le sue urgenze e priorità, quelle se ne stanno immobili e infognate nei loro livori e continuano a farti la loro guerra personale per giorni, mesi, anni, finchè non sono cosi’ attorcigliate su loro stesse da non ricordare piu’ neppure perchè ce l’hanno con te. Ignorano il fatto che tu sei solo una proiezione della loro infelicità e che basterebbe che si trovassero un lavoro, un hobby, una missione a cui dedicare tempo ed energie, per farsi passare la voglia di stare perennemente incarognite con il mondo. E pensare che di tempo per riflettere e realizzare ne avrebbero.

Ora aspetto i vosri preziosi consigli! Eccoli:

Buon fine settimana che probabilmente noi passeremo sotto l’acqua!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Esperimenti scientifici con i bambini: perchè il cielo è blu ?

IMG_6300

Le domande sul perchè delle cose sono quelle che piu’ preferisco. Temevo che crescendo sarebbero diminuite, ma fortunatamente non è stato cosi’.

Una delle gettonatissime riguarda il colore del cielo: perchè è blu e perchè poi diventa rosa/arancione al tramonto? Perchè è colorato dato che l’aria è trasparente? Perchè cambia colore?

Ho pensato che era una bella occasione per un esperimento scientifico con i fiocchi. Sono andata in cerca di idee per realizzarlo e sono incappata in questo bellissimo sito! Non potevamo non provare!

L’esperimento è semplicissimo da realizzare, super veloce e di sicuro effetto.

Cosa vi serve:

  • un bicchiere o un vasetto di vetro trasparente
  • del detersivo trasparente
  • una torcia

Come realizzarlo:

Riempite il bicchiere o il vasetto con dell’acqua e aggiungetevi tre cucchiai di detersivo. Mescolate finchè non si è completamente sciolto, facendo attenzione a non fare schiuma!

A questo punto accendete accendete la vostra pila in modo che la luce passi attraverso il vaso. Il liquido al suo interno rimarrà del suo colore bianco.

Ora andate in una stanza buia e ripetete l’esperimento. Questa volta il liquido vi apparirà blu, proprio come il cielo.

IMG_6301

La vostra torcia non è altro che il sole.

La luce è formata da molti colori: tutti i colori dell’arcobaleno. Quando la luce passa attraverso un fluido con delle particelle in sospensione (acqua nel nostro caso, aria nel caso del cielo), il colore blu viene riflesso e noi riusciamo a vederlo. Gli altri colori che formano l’arcobaleno un po’ vengono dispersi e un po’ vengono trattenuti.

E’ un esperimento semplicissimo e veloce da realizzare, ma di sicuro effetto!

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Libri in viaggio: “Tutti in vacanza!”

IMG_6275

In cerca di idee per intrattenere i bambini in viaggio, al ristorante, in sala d’attesa? Io si’, sempre! Anche adesso che PF è grande e sa intrattenersi da solo con libri e chiacchiere, un libretto-gioco in borsa me lo porto sempre dietro. Quando non riesco a realizzarli io per mancanza di tempo, un passo in edicola mi assicura una discreata quantità di materiale tra cruciverba per bambini, giochi enigmistici o giornalini di scienza!

Quando era piu’ piccolo, recuperare materiale adatto alla sua età era piu’ difficile, ecco perchè ho deciso di realizzare dei librettini-gioco adatti ai bimbi piu’ piccoli.

Invece di creare un libretto da assemblare, ho deciso poi di utilizzare un contenitore che fosse rigido e permettesse anche di tenere delle matitine al suo interno: un porta CD! Una scatolina molto versatile e facilmente reperibile in tutte le case.

IMG_6276

Il vantaggio di usare questo tipo di raccoglitore è anche un altro:le schede che vengono inserite al suo interno possono essere di volta in volta sostituite e la sequenza di presentazione delle attività è libera, puo’ deciderla il genitore o lo stesso bambini, semplicemente inserendo o togliendo un foglio.

Qui trovate il primo di questi libretti   da stampare, intitolato “Tutti in vacanza!”. Al suo interno 1 copertina e 9 schede con attività varie: dal disegno da colorare a giochi di abbinamento. Alla fine trovate anche tutte le soluzioni!

Assemblare il libretto è facilissimo: stampate i fogli, ritagliate i quadrati con le varie attività, infilate la copertina nel CD e, dietro ad essa, tutti le 9 schede. Il vostro libro è pronto!

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

6 idee prese in rete per… giochi da fare in vacanza

Per noi le vacanze sono ancora lontane: manca ancora un mese. Si preannunciano pero’ piene di amici che ci verranno a trovare. Ecco allora che sono corsa subito a cerca idee per giochi ed attività da fare insieme.

Eccone alcune:

idee per attivitä e giochi da fare in vacanza

  1. La tenda dei piccoli esploratori
  2. Acqua Baseball
  3. Mini golf da giardino
  4. Angry birds gigante
  5. Percorsi-avventura fai da te 
  6. Il torneo del lancio della spugna

Sulla mia pagina Pinterest dedicata all’estate troverete tantissime altre idee!

Qui invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Venerdi’ del libro: Il segreto del sogno

In cerca di autori a me sconosciuti, mi sono imbattuta in Annunziata Brandoni. Ottime recensioni e consigli vari, mi hanno incuriosito e cosi’ mi sono ritrovata in mano un suo giallo.

Lo stile mi è piaciuto: una scrittura fluida e lineare. I personaggi sono ben caratterizzati e la storia non è per nulla banale: un brutale delitto fa da sfondo ad una ricerca interiore che porterà la protagonista a risolvere un vecchio omicidio in cui è direttamente coinvolta. Vi anticipo che il finale è tutt’altro che allegro, per cui ve lo sconsiglio se siete in cerca del  “lieto fine”.

C’è pero’ qualcosa che non mi ha convinto. A volte ho fatto fatica a seguire le vicende a livello temporale: vengono presentati fatti che non si capisce se si riferiscano al presente, all’immediato futuro o al passato e servono alcune pagine per ricollocarli.

Altra cosa che mi ha sviato parecchie volte dalla storia principale sono i riferimenti a temi di attualità che sembrano inseriti nel libro un po’ forzatamente, tanto che in alcuni casi ho saltato in tronco queste parti.

Insomma un buon libro, anche se non mi ha convinto del tutto! Ne leggero’ comunque altri di questa autrice, perchè questa prima impressione non mi è bastata per farmi un’idea precisa.

 

CatturaebookIl segreto del sogno, Annunziata Brandoni

Mi sveglio di soprassalto. Ho la testa confusa. La verità si è d’improvviso aperta davanti ai miei occhi, come lo scenario di un palcoscenico su cui viene presentato un dramma: la tragedia della mia infanzia.

Ora aspetto i vostri suggerimenti per questo fine settimana! Eccoli:

Buon fine settimana!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti