Un calendario dell’Avvento fai da te tutto da colorare

Ho preparato un nuovo calendario dell’Avvento per i piu’ piccini: 24 simpatiche carte tutte da colorare, che si possono appendere ad un filo o incollare su un quaderno, su buste, scatole o sacchettini.

Si possono colorare in una volta sola o di giorno in giorno per scandire il tempo che scorre verso il Natale.

Un calendario facile da realizzare e perfetto per i piu’ piccoli.

Qui trovate le 24 carte da stampare:

Altre idee prese in rete per i piu’ piccini:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… scrivere la letterina a Babbo Natale

Avete già scritto la letterina a Babbo Natale? Se ancora dovete farlo, ecco alcune splendide idee tutte da stampare.

  1. una lettera e una busta davvero simpatiche
  2. tre lettere in una
  3. una lettera da ricalcare
  4. una lettera tutta da colorare
  5. una babbo-lettera
  6. una letterina per i piu’ piccini

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata proprio al Natale


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Casi scottanti e birre gelate

Il romanzo di oggi mi è capitato tra le mani per caso: suggeritomi da Amazon una sera mentre, svogliata, cercavo di qualcosa da leggere.

Il titolo mi ha fatto subito simpatia e l’ho acquistato. Come si puo’ dedurre si tratta di un giallo.

Michele e Francesco, sono due cugini che hanno aperto un’agenzia investigativa a Palermo. Tra un caso e l’altro si imbattono in alcune misteriose scomparse che coinvolgono dei senzatetto.

Tra birre, pedinamenti e vari sospetti il caso verrà risolto, ma la soluzione non è certamente delle piu’ ovvie; a dirla tutta, è proprio inimmaginabile.

Una scrittura vivace, personaggi ben delineati e simpatici e una trama per nulla banale sono i punti forti di questo libro. Qua e là qualche errore di battitura che rovina un po’ la lettura. Libro pero’ piacevolissimo e promosso a pieni voti.

Casi scottanti e birre gelate di Marina Caserta

Non mi resta che augurarvi un piacevole weekend immersi in buone letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle sillabe

Qualche giorno fa ho condiviso con voi il gioco dell’oca delle lettere per esercitarsi in modo divertente con l’alfabeto.

Ho creato inoltre anche il gioco che vi presento oggi: quello delle sillabe

Si stratta di un normale tabellone del gioco dell’oca, in cui i giocatori devono passare da una casella all’altra usando il dado. Ci sono naturalmente anche elle caselle che fanno saltare avanti, indietro o che fanno fermare per un turno.

Ogni volta che tirano il dado, i giocatori devono pescare una carta, dove è riportata una sillaba. Per rimanere su quella casella devono dire una (c’è anche la versione a tre) parola che la contiene. Se sbagliano devono ritornare alla casella precedente.

Vince naturalmente chi termina il percorso per primo.

Questo gioco permette ai bambini di abbinare il segno grafico al suono corretto. Naturalmente ci sono sillabe facili come LA o TE, ma anche sillabe piu’ complesse da riconoscere ed abbinare come CI e CHI.

Lo trovo molto utile anche per i bambini stranieri che possono ripassare cosi’ il loro vocabolario e i suoni difficili.

Qui trovate il tabellone, le carte e il dado da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… un Natale tutto da colorare

Per l’inizio dell’Avvento ho raccolto un po’ di idee da proporre ai miei alunni.

Eccone alcune tutte da stampare e colorare...

  1. Un bellissimo presepe
  2. Un simpatico libretto di pregrafismo a forma di calza della befana
  3. Tanti meravigliosi mandala
  4. Un libricino sulla nascita di Gesu’
  5. La tombola di Natale
  6. Un allegro calendario dell’Avvento da colorare

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata proprio al Natale


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Come si insegna, come si apprende

Il libro che vi presento oggi è un breve saggio che riassume i vari approcci psicopedagogici circa le modalità di apprendimento e di insegnamento.

Malgrado sia in formato mini è un testo che richiede un po’ di tempo per essere letto.

L’ho acquistato parecchio tempo fa, m ogni tanto lo riprendo in mano per riflettere sul mio lavoro e su come farlo al meglio.

Il linguaggio non è eccessivamente tecnico ed inoltre presenta in maniera sintetica le varie correnti pedagogiche, risulta perfetto quindi anche per i non addetti ai lavori, ma sicuramente risulta piu’ utile a chi possiede un’infarinatura sui temi.

Molto interessante per gli insegnanti, i pedagogisti e gli educatori.

Al termine di ogni capitolo poi vi ü un breve riassunto di quanto è stato trattato.

Come si insegna, come si apprende di Beatrice Ligorio

Non mi resta che augurarvi un piacevole fine settimana immersi in buone letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle lettere

Ho creato questo gioco dell’oca tanto tempo fa quando PF stava imparando l’alfabeto. Era un modo divertente per ripassarlo senza la noia di fare esercizi.

Si stratta di un normale tabellone del gioco dell’oca, in cui i giocatori devono passare da una casella all’altra usando il dado. Ci sono naturalmente anche elle caselle che fanno saltare avanti, indietro o che fanno fermare per un turno.

Ogni volta che ci si muove, i giocatori devono pescare una carta, dove è riportata una lettera dell’alfabeto. Per rimanere su quella casella devono dire una (c’è anche la versione a tre) parole che iniziano per quella lettera. Se sbagliano devono ritornare alla casella precedente.

Vince naturalmente chi termina il percorso per primo.

Questo gioco permette ai bambini di abbinare la lettera ad una parola ed il segno grafico al suono. E’ perfetto anche per i bambini stranieri che possono ripassare cosi’ il loro vocabolario.

Ne sto creando in questo periodo varie versioni (con le sillabe, con le immagini…) per venire incontro alle esigenze dei miei alunni. Presto le condividero’ con voi!

Qui sotto potete scaricare il tabellone, le 84 carte e un dado da assemblare:

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I disegni di pregrafismo dell’autunno

L’autunno è fatto di colori forti e decisi: arancione, giallo, marrone…

Ho pensato di realizzare dei disegni da colorare per bambini a tema autunno, per farli divertire ad usare proprio i colori particolari di questa magnifica stagione.

Si tratta di semplici disegni tratteggiati da poter ricalcare e colorare. Sotto ogni immagine si trova la parola, sempre tratteggiata, che la descrive.

Questi disegni si possono usare in vari modi:

  • come semplice intrattenimento
  • come spunto per parlare dell’autunno
  • per introdurre le prime parole
  • per allenare la manualità
  • per creare un semplice libretto a tema
  • per creare dei cartelloni da appendere

Insomma gli usi che se ne possono fare sono davvero tanti.

Qui trovate le 11 immagini che ho creato:

Altre idee autunnali prese in rete...

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… calendari dell’Avvento da stampare e colorare

A Natale manca ancora tanto, ma per inizio di dicembre il calendario dell’Avvento deve essere pronto.

Ho raccolto allora un po’ di idee per calendari da stampare e colorare, perfetti per coinvolgere anche i bambini nella loro realizzazione.

  1. La casetta e l’alberello di caselline-sorpresa
  2. Da teglia a calendario dell’Avvento
  3. Le scatoline da colorare porta dolcetti
  4. L’orologio di Babbo Natale
  5. I mandala dell’Avvento
  6. Costruire il presepe di carta giorno dopo giorno

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata proprio ai Calendari dell’Avvento fai da te


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il Venerdi’ del libro: Il paradosso del tempo

Il libro che vi presento oggi è un saggio davvero molto particolare con tanti stimoli di riflessione, ma anche molto pratico.

Si parla di tempo.

Gli autori partono dal presupposto che “ogni scelta o decisione dipende da una forza che opera in profondità dentro di noi ma di cui siamo per lo più inconsapevoli: il nostro atteggiamento nei confronti del tempo. Nella vita tendiamo infatti a sviluppare e privilegiare una particolare prospettiva temporale – che può essere orientata al futuro, al presente o al passato”

Vivere in un modo equilibrato, smettendo di ossessionarsi per il futuro, per il passato oppure abbandonandosi inermi nel presente, imparando a passare da una prospettiva all’altra in base ai propri bisogni, permette di godersi appieno una vita felice.

Il libro contiene non solo spunti e riflessioni, ma anche strumenti pratici per analizzarsi, prendere consapevolezza della propria prospettiva temporale e modificarla.

Un testo interessante e complesso, scritto in modo semplice. Richiede tempo nel leggerlo, nel “digerirlo”, nell’utilizzare gli strumenti e nello svolgere le attività proposte.

Ve lo consiglio di cuore.

Il paradosso del tempo di Philip Zimbardo e John Boyd

Non mi resta che augurarvi un delizioso fine settimana e buone letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tombola di Halloween

Halloween si avvicina anche in classe! Per giocare con le parole insieme ai miei alunni ho creato una tombola a tema.

E’ una classica tombola con un cartellone e tante cartelle. La particolarità è che invece dei numeri si trovano dei disegni.

Utilizzo questa attività per ripassare nuovi vocaboli, per stimolare i miei alunni a descrivere oggetti ed immagini o semplicemente per divertirsi.

Come variante ho creato anche delle carte-bussolotti anche con frasi. In questo modo i bambini possono allenarsi a leggere.

Come realizzare la vostra tombola:

Stampate il file che trovate qua sotto. Ritagliate il tabellone, le 25 carte (25 con immagini e 25 con frasi) e le 22 cartelle. Se volete che la tombola sia piu’ resistente potrete incollare i fogli su del cartone o plastificarli.

Il vostro gioco è pronto!

Distribuite le cartelle e inserire le carte/bussolotti (con le immagini o con le frasi) in un sacchetto. Mischiatele bene. Puo’ iniziare il divertimento!

Qui sotto trovate il file per stampare il tabellone, le carte e le cartelle:

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Disegni di pregrafismo per Halloween

Dopo aver pubblicato il libretto di Halloween da colorare sulla mia pagina Instagram, ho deciso di preparare una serie di disegni di pregrafismo per i piu’ piccini.

Si tratta di semplici disegni tratteggiati da poter ricalcare e colorare. Sotto ogni immagine si trova la parola, sempre tratteggiata, che la descrive.

Questi disegni si possono usare in vari modi:

  • come semplice intrattenimento
  • come spunto per parlare di Halloween
  • per introdurre le prime parole
  • per allenare la manualità
  • per creare un semplice libretto a tema
  • per creare dei cartelloni da appendere

Le possibilità sono molte!

Qui sotto trovate i disegni da stampare:

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare ad Halloween

Halloween è davvero alle porte. Ho raccolto tante idee simpatiche, pensate per diverse età, per rendere la festa divertente ed allegra per tutti.

  1. Unisci i puntini e crea tante zucche mostruose
  2. Il labirinto di sequenze
  3. I puzzle di zuccosi
  4. creare tante zucche di carta
  5. I percorsi di Halloween
  6. “Maledetta fata”: il gioco di carte di Halloween

Tante altre idee le trovate sulle mie pagine Pinterest dedicate ad Halloween


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Chiedi al passato

“Chiedi al passato” è un altro romanzo che vede come protagoniste Emma & Kate, la prima un’investigatrice privata e la seconda una famosa scrittrice che si rifiuta di uscire dalla sua meravigliosa villa sul lago di Como, dopo essere stata aggredita da uno stalker ed essere stata salvata dalla stessa Emma.

Del primo libro della serie, scritto da Giulia Beyman, avevo parlato in questo post qualche settimana fa.   “Chiedi al passato” pur proseguendo da dove si era interrotto il primo romanzo, vede come autrici Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti, notissime scrittrici di libri rosa, sceneggiatrici di fotoromanzi e di fiction televisive.

Essendomi piaciuto il primo libro ed apprezzando molto lo stile della Beyman, avevo qualche dubbio a leggere questo secondo romanzo, temendo che si discostasse troppo dal precedente. In realtà, malgrado si noti la mano diversa, il libro è molto piacevole non solo per la trama, ma anche per come viene raccontato.

In questo giallo si scava nella vita della ricca famiglia Galli, amici di Emma e Kate. In pochi mesi le protagoniste assistono prima al suicidio della moglie e poi all’incidente mortale del marito. Solo la giovane Anna, figlia della coppia, rimane sola nella grande casa ad affrontare il lutto. Ma queste morti cosi’ ravvicinate saranno solo frutto del caso o si nasconderà dietro ad esse qualche mistero?

Un giallo ben orchestrato, piacevolissimo da leggere, perfetto per gli amanti del genere, ma non solo.

“Chiedi al passato” di E. Flumeri e G. Giacometti

E’ proprio vero che, piu’ cerchi di avere il controllo su tutto, piu’ le cose ti sfuggono di mano.

Non mi resta che augurarvi un meraviglioso fine settimana e tante appassionanti letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca di Halloween

Halloween si avvicina e oltre alle decorazioni sto cercando dei giochi da poter fare con i miei alunni piu’ piccoli.

Dato che le attività che ho trovato in rete non mi convincevano del tutto, ho deciso di realizzarne una io, che potesse essere divertente, li stimolasse a leggere, ad usare i numeri e che fosse anche di movimento.

Nasce cosi’: il gioco dell’oca di Halloween.

Come si gioca:

Ci si muove sul tabellone con l’aiuto di un dado. Sulle caselle ci sono delle istruzioni che i giocatori dovranno leggere e seguire, come per esempio “salta 5 volte su una gamba sola” o “torna indietro di due caselle”.

Vi sono poi delle caselle bianche, giunto sulle quali il bambino deve pescare una carta e svolgere l’azione che vi è scritta: come “ondeggia come un fantasma” o “cavalca una scopa volante”.

Se i bambini svolgono correttamente tutte le azioni, rimangono sulla casella. In caso contrario devo ritornare alla casella precedente il tiro.

Vince naturalmente chi arriva per primo alla fine del percorso.

Qui sotto trovate il tabellone, le carte e il dado da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buon Halloween!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… Halloween

Halloween si avvicina! Ecco 6 simpatiche idee per realizzare decorazioni e lavoretti per la serata piu’ mostruosa dell’anno.

  1. La streghetta di carta
  2. I fantasmini di lana
  3. Il ragnetto di cartone
  4. Le mummie-lanterne
  5. Pipistrelli e fantasmi riciclosi
  6. La piatto-zucca

Tante altre idee le trovate sulle mie pagine Pinterest dedicate ad Halloween


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: La verità del ghiaccio

PF ultimamente si è appassionato ai libri di Dan Brown e cosi’ sono ricomparsi in giro per casa “Il codice da vinci”, “Inferno” e “Angeli e demoni”.

Presa da questa sua passione, ho deciso di leggere un romanzo di questo autore che non avevo ancora preso in mano, malgrado sia stato scritto nel 2001: La verità del ghiaccio.

Si tratta di un thriller che vede come protagonista non il famoso Robert Langdom, ma Rachel Sexton, figlia di un senatore in carica per le presidenziali, che lavora per un’importante agenzia governativa.

Un meteorite è stato rinvenuto dalla NASA sulla banchisa artica e conterrebbe le prove della vita extraterrestre. Rachel e un gruppo di scienziati indipendenti sono sul posto per accertarne l’autenticità.

Gli interessi in gioco sono molti: il ritrovamento avviene infatti a pochi mesi dalle elezioni presidenziali e potrebbe diventare un arma nelle mani del presidente in carica o del suo rivale, se questo risultasse un falso.

Le cose si complicano per Rachel quando entra in gioco una squadra di killer pronta ad uccidere per nascondere qualche mistero legato al ritrovamento.

Cosa succederà? Non resta che immergersi nella lettura che risulta come sempre avvincente fin dalle prime battute.

La verità del ghiaccio di Dan Brown

Nei momenti difficili la cosa piu’ importante è la sincerità, senza badare alla forma

Non mi resta che augurarvi uno splendido weekend ricco di piacevoli letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… decorazioni di Halloween da stampare

Halloween si avvicina e sto cominciando a pensare a decorare casa.

Non mi sono mai piaciute le decorazioni troppo spaventose e anche adesso che PF è grande cerco di rendere l’ambiente festoso senza essere terrificante.

Ho raccolto qui alcune idee che mi sono particolarmente piaciute

  1. Finestre mostruose
  2. Dolcetti paurosi
  3. Un’allegra casetta stregata
  4. Segnabicchieri spaventosi
  5. Striscione multicolore
  6. Uno simpatico striscione di teschi

Tante altre idee le trovate sulle mie pagine Pinterest dedicate ad Halloween


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: E niente sia

Sapete che amo i gialli e scoprire che uno di essi è ambientato a Como, la mia città d’origine, mi ha subito incuriosita. Di Giulia Beyman, l’autrice, poi avevo già letto alcuni libri della serie dedicata a Nora Cooper, un’agente immobiliare con il dono di comunicare con l’aldilà. Di questi mi era piaciuto lo stile e l’intreccio, cosi’ non ho saputo resistere e ho comprato il libro.

“E niente sia” vede come protagoniste Emma & Kate, la prima un’investigatrice privata e la seconda una famosa scrittrice che si rifiuta di uscire dalla sua meravigliosa villa sul lago di Como, dopo essere stata aggredita da uno stalker ed essere stata salvata dalla stessa Emma.

Le due donne si trovano di nuovo insieme per riuscire a liberare il marito di Kate, che è stato rapito. La prima parte del libro si snoda per la maggior parte nella presentazione dei personaggi, del loro carattere e del loro mondo emotivo. Il caso poi pero’ poi prende il sopravvento con colpi di scena che si susseguono fino al finale.

Il libro libro è piacevolissimo da leggere e ritrovare tra le pagine i luoghi in cui sono cresciuta mi ha fatto davvero uno strano effetto.

Un romanzo quindi che consiglio agli amanti dei gialli, a chi vuole leggere qualcosa di intrigante e piacevole e a chi ama Como e il suo lago.

E niente sia di Giulia Beyman

Aveva bisogno di ricordare che l’unica, importante, dimensione del tempo era il “qui e ora”, che la rigidità non era fonte di forza, che la flessibilità era un insegnamento spirituale oltre che fisico.

Non mi resta che augurarvi un meraviglioso fine settimana e tante appassionanti letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La filastrocca della C

Con alcuni dei miei alunni sto affrontando la temutissima lettera C. Per chi parla tedesco la C crea sempre parecchi problemi, perchè i suoni sono diversi da quelli italiani e ci vuole sempre molto esercizio per memorizzarli correttamente.

Per aiutare i bambini piu’ piccoli, che l’affrontano per la prima volta, ho creato un librettino con delle filastrocche. Colorando i disegni e leggendolo prima della lezione, risulta loro piu’ facile ricordare i suoni e la grafia corretta.

Ho pensato che poteva essere utile anche ad altri studenti, cosi’ oggi ho deciso di condividerlo con voi.

Qui sotto trovate il libretto da stampare ed assemblare, con le relative istruzioni:

Non mi resta che augurarvi buona lettura.

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… imparare le stagioni

Per imparare le stagioni e le sue caratteristiche ci sono molti modi, alcuni piu’ divertenti di altri.

Ho raccolto alcune idee che trovo stupende

  1. 4 stagioni in stile Montessori
  2. La ruota delle stagioni e dei mesi in inglese
  3. L’albero delle stagioni in 3D
  4. La magia delle stagioni in un foglio
  5. Le stagioni con il dido’
  6. Le carte tematiche delle stagioni

Tante altre idee le trovate sulle mie pagine Pinterest dedicate all’autunno, all’inverno,   alla primavera e all‘estate


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita

Ho incrociato il libro di cui vi parlo oggi molte volte sul mio cammino: durante il mio lavoro di pedagogista, tra le mani di amiche, di sfuggita sugli scaffali di numerose librerie, tra i consigli del mio amato Kindle.

Pur incuriosendomi, l’ho sempre snobbato: il titolo mi indiceva a credere che si trattasse di un libro leggero, un po’ irriverente e ironico sul mondo della psicologia. Insomma, un libro non nelle mie corde.

In realtà non era del tutto falso quello che pensavo, ignoravo pero’ che il messaggio, dietro un velo di ironia e sarcasmo, era in realtà molto profondo.

Il libro è arrivato tra le mie mani grazie ad una persona, i cui giudizi e riflessioni stimo molto, per cui ho abbandonato le mie reticenze e ho iniziato la lettura.

E’ vero: il testo è scritto in modo semplice e leggero, ma i temi di cui tratta sono davvero “spessi”.

Le famose “seghe mentali” del titolo non sono altro che i nostri pensieri (ricorrenti) non attinenti alla realtà, che ci procurano sofferenza e disagio.

L’autore, psicologo e non solo, riesce con semplicità a spiegarci non solo cosa sono e come si formano, ma perchè le creiamo e soprattutto come fare a prenderne consapevolezza e a gestirle. Perchè dobbiamo prenderne purtroppo atto: le seghe mentali non possono essere eliminate completamente.

Un libro quindi che vi consiglio: piacevole da leggere, scorrevole e stimolante.

Come smettere di farsi le seghe mentali e godersi la vita di G.C. Giacobbe

Il pensiero che genera sofferenza è una sega mentale malefica. Il massimo della sega mentale malefica si ha quando il problema alla cui soluzione si applica il tuo pensiero non è un problema reale, ma soltanto un problema inventato dal tuo stesso pensiero, cioè un problema immaginario.

Non mi resta che augurarvi uno splendido weekend e tante piacevoli letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle ACCA

Con alcuni studenti sto ripassando l’uso delle H nel verbo avere. Alcuni di loro hanno qualche incertezza, ma i compiti sui libri sono un po’ ripetitivi e alla lunga li annoiano.

Ho deciso quindi di trasformare il momento del ripasso in un gioco, piu’ precisamente un gioco dell’oca.

Ho creato il tabellone, composto da 2 fogli A4, e 48 carte in cui viene richiesto di scegliere tra due frasi contenti la regola: una giusta e l’altra sbagliata.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, pesca una carta e legge le due frasi scegliendone una.

Se la frase è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. 

I giocatori devono stare attenti sia alle loro risposte sia a quelle degli avversari per accertarsi che la scelta fatta sia quella corretta. L’insegnante interviene solo in caso di errore.

Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Qui sotto trovate il gioco composto da una tabellone, 48 carte e un dado:

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La filastrocca dei numeri

Tanto tempo fa avevo creato per PF un libretto per insegnargli i numeri e la loro sequenza . Un semplice libro con una filastrocca e tanti disegni su ogni pagina.

Qualche settimana fa una mamma mi ha fatto notare che il libro le sarebbe stato piu’ utile se avesse avuto dei disegni da colorare.

Ho rivisto allora il mio libretto, cambiando la filastrocca e sostituendo i disegni con delle immagini da colorare.

Qui sotto trovate il libretto da stampare ed assemblare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… lavoretti d’autunno

L’autunno fa rima con foglie secche, castagne, mele, ghiande

Ecco alcune idee a tema per sfogare la propria creatività.

  1. Ghiande di manine
  2. Mele di lana
  3. Alberello di cartoncino
  4. Autunno in bustina
  5. Dipingere con le foglie
  6. Cestini di mele

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata all’autunno

Qui trovate alcune mie attività autunnali : 


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: detective Conan

L’inizio del liceo per PF ha comportato maggiori impegni e minor tempo per leggere libri, che non siano quelli di scuola.

Questa cosa lo infastidiva molto, finché non ha trovato insieme ai suoi compagni una soluzione alternativa: legge fumetti e comics.

E’ già un appassionato di Topolino e di Asterix ed Obelix, ma quello che voleva era una lettura piacevole, entusiasmante, veloce ma un po’ piu’ impegnativa. Dopo vari tentativi ha scoperto i manga di Detective Conan.

Le storie sono brevi, ma appassionanti, la lettura e veloce, ma non eccessivamente facile, sono in un formato pratico da portare in giro e soprattutto sono dei gialli.

Ora sta aspettando con ansia le vacanze autunnali per ributtarsi su suoi libri, ma questi manga sono effettivamente una valida alternativa per i momenti di studio troppo intensi.

Oggi quindi consiglio la serie di Detective Conan

Non mi resta che augurarvi un piacevole weekend e tante magnifiche letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

A caccia di consonanti: le carte delle lettere in stampatello

Come promesso, dopo le carte delle vocali in stampatello, oggi pubblico le carte delle consonanti.

Su ogni carta trovate l’indicazione delle lettera sia in minuscolo che in maiuscolo, un’immagine la cui iniziale corrisponde alla lettera data e il nome dell’oggetto scritto in stampatello minuscolo.

Come si usano:

Basta stamparle e ritagliarle, volendo anche plastificarle. Consegnatele ai bambini e chiedete loro di cerchiare o sottolineare le lettere, minuscole e/o maiuscole, a cui la carta si riferisce.

Qui sotto trovate le carte da stampare e ritagliare:

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

A caccia di vocali: le carte delle lettere in stampatello

Qualche anno fa avevo creato delle carte per aiutare i bambini a riconoscere le lettere in corsivo. Le uso ancora spesso, anche perché il corsivo italiano è diverso da quello utilizzato qui e i bambini non riescono a leggerlo.

Su richiesta di alcune maestro ho riprodotto le stessa carte, ma per allenare i bambini a riconoscere le lettere in stampato, minuscolo e maiuscolo.

Su ogni carte trovate l’indicazione delle lettera sia in minuscolo che in maiuscolo, un’immagine la cui iniziale corrisponde alla lettera data e il nome dell’oggetto scritto in stampatello minuscolo.

Come si usano:

Basta stamparle e ritagliarle, volendo anche plastificarle. Consegnatele ai bambini e chiedete loro di cerchiare o sottolineare le lettere, minuscole e/o maiuscole, a cui la carta si riferisce.

Oggi potete scaricare le carte delle vocali. Per ogni lettera vi sono 2 carte differenti. in questo post trovate quelle delle consonanti

Altre idee prese in rete per giocare con le vocali:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… lavoretti sui ricci

PF quando era piccino adorava i ricci. Qui se ne vedono spesso e si deve fare molta attenzione quando si va in giro in macchina la sera.

Quando era ancora alla scuola d’infanzia avevamo anche creato un piccolo riccio di pasta di sale e spaghetti: il riccio Ferruccio.

Parlando con alcune mamme con bimbi ancora piccoli, ho scoperto che l’amore per i ricci è comune.

Ho raccolto allora un po’ di idee per creare dei simpatici ricci in casa con vari materiali…

  1. I ricci di foglie e castagne
  2. Il riccio di foglie
  3. Un dolce riccio di lana
  4. La pigna -riccio
  5. I riccetti di cartoncino
  6. Il riccetto di semi di girasole

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata all’autunno

Qui trovate alcune mie attività autunnali : 


Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Non è tutto oro

Venedri’ scorso vi ho parlato di un giallo simpatico e piacevolissimo: “Acqua passata” di Valeria Corciolani.

Oggi vi propongo il seguito: “Non é tutto oro”.

Questa volta ritroviamo i due  protagonisti , la giunonica donna di servizio Alma e lo scorbutico ispettore Rosset, alle prese con un cadavere di donna ripescato in alto mare.

Come il precedente romanzo, anche questo è scorrevole e accattivante, a tratti ironico e divertente e non manca di spazi di riflessione, come sullo sentirsi straniero in una città che non è la propria o le difficoltà di instaurare un rapporto profondo con il proprio figlio adolescente.

La storia inoltre è ben orchestrata e l’autrice semina qui e là indizi che accompagnano passo passo il lettore verso la soluzione del giallo.

Un romanzo consigliatissimo, anche se non si è letto il primo.

“Non é tutto oro” di Valeria Corciolani.

Perdere l’occasione per essere felici è un peccato sempre, ma quando tutto scivola via, perché non fai nulla per trattenerlo, è terribile.

Non mi resta che augurarvi un buon weekend e tante piacevoli letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte delle prime letture

Puo’ capitare che i bambini alle prime armi con l’alfabeto conoscano bene i suoni (fonemi) della lingua italiana, amino scrivere brevi frasi, ma facciano fatica a leggere sia perché a volte i testi sono un po’ troppo lunghi sia perché risultano complicati per le loro capacità.

Per invogliare i miei alunni a leggere, ho creato dei giochi di carte, in questo modo sono impegnati a giocare e non sentono la fatica che comporta la lettura.

Tra le tante attività ho creato delle carte: su alcune vi è un’immagine e su altre la descrizione alla stessa. Le frasi sono molto semplici, in modo che anche i bambini che hanno appena imparato le sillabe possono giocare.

Le utilizzo in vari modi:

  • memory: si mischiano e si pongono sul tavolo a faccia sotto, in modo che non si veda né l’immagine né la frase. A questo punto il giocatore gira due carte a caso, cercando di abbinare il disegno all’immagine. Se indovina, toglie le carte dal tavolo da gioco e ha la possibilità di giocare nuovamente, finché non fa un errore. Se sbaglia, rimette le carte girate nell’identica posizione in cui le ha trovate e passa il gioco all’avversario. Vince chi ha fatto il maggior numero di abbinamenti. Si puo’ giocare sia in gruppo che da soli
  • gioco di abbinamento semplice: si mischiano e si pongono sul tavolo in modo che le immagini e le frasi siano visibili. A questo punto i bambini devono abbinare disegni e descrizioni tra loro. Si puo’ giocare a tempo, con l’aiuto di una clessidra, in gruppo, in squadre o da soli.
  • gioco di abbinamento con movimento: attacco alla parte con l’adesivo le carte con le immagini e lascio sul tavolo quelle con le descrizioni. I bambini devono prendere una carte con le frasi e appiccicarla sotto quella con l’immagine corretta. Si puo’ giocare in squadre, da soli o in gruppo.

Qui trovate le carte da stampare:

Non mi resta che augurarvi buona lettura e buon divertimento!

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… imparare i giorni della settimana

Imparare i giorni della settimana puo’ essere divertente con filastrocche, pannelli, cartelloni che possono aiutare i bambini a memorizzare facilmente e in maniera giocosa.

Ho raccolto alcune idee che mi sono piaciute molte e che trovate qui sotto:

  1. La casetta del tempo
  2. La tabella dei giorni
  3. La ruota dei giorni e tante altre schede
  4. Il pannello dei giorni
  5. Una simpatica filastrocca e tanti disegni da colorare
  6. Imparare i giorni con i LEGO

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata al tempo e alle ore !

Qui trovate i miei calendari pensati per i piu’ piccoli, tutti da scaricare:

Un calendario che non finisce mai
La settimana di Miss Tartaruga
Il signor Ranocchio insegna i giorni della settimana
Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Acqua passata

Questo Venerdi’ vi propongo un libro rilassante: un giallo simpatico e piacevolissimo.

Un romanzo che è capace di catturare non solo per la trama, ma anche per le emozioni e le sensazioni che è capace di regalare.

Ho adorato l’abilità della scrittrice di scendere nei particolari, nel far assaporare al lettore le sfumature di una situazione, di uno stato d’animo, di un personaggio.

Lo scenario in cui si svolge l’azione è Chiavari, la bellissima cittadina ligure. I protagonisti sono una giunonica donna di servizio dalla pelle ambrata e un ispettore dal carattere difficile, originario di Aosta, che odia il mare e il cibo. I due uniranno le loro forze ed intuizioni per risolvere l’omicidio di una editor, trovata morta in casa propria proprio dalla simpatica colf.

A metà del libro, si intuisce chi possa essere l’assassino, e mi sono chiesta come mai l’autrice avesse voluto svelare cosi’ tanto proprio a quel punto. In realtà nulla è come sembra e il finale è tutto aperto.

Consiglio di cuore questo libro, primo di una serie, sia agli amanti dei gialli sia a chi è in cerca di una piacevole lettura.

Acqua passata di  Valeria Corciolani

“… in fondo che cos’è la verità? C’è la tua, c’è la mia e c’è quella di tutti gli altri. Esistono tante verità quanti sono gli occhi che hanno visto e le bocche che l’hanno raccontata. (…) La verità è figlia del tempo. per cui non esiste una verità assoluta. C’è solo la verità di ogni singolo momento.”

Non mi resta che augurarvi un buon weekend e tante piacevoli letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro delle lettere tutto da colorare

Qualche anno fa avevo creato un libretto delle lettere  in modo che i bambini piu’ piccoli avessero la possibilità di consultarlo quando avevano qualche dubbio. Un vero e proprio abbecedario con un’immagine per ogni lettera e la parola abbinata all’immagine.

Lo abbiamo usato spesso, ma ho notato subito che mancava qualcosa: non era personalizzato. Tutti i bambini avevano lo stesso identico libro.

Per renderlo speciale e anche piu’ accattivante, ho deciso di sostituire le immagini a colori con altre da colorare. In questo modo i bimbi, man mano che viene trattata una lettera dell’alfabeto, possono colorare il disegno a loro piacimento.

Il libretto ora non solo ci dice quante lettere conosciamo e quante ce ne mancano, ma anche è diventato qualcosa di davvero personale.

Qui trovate il file con le pagine da stampare ed assemblare:

Non mi resta che augurarvi buon lavoro!

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tabella delle lettere per imparare lo stampatello

Uno degli strumenti piu’ utili che utilizzo per l’apprendimento dei suoni (fonemi) è sicuramente la tabella delle lettere, che ho usato anche con PF per insegnargli le lettere in italiano.

Si tratta di una semplice tabella contenente le lettere dell’alfabeto piu’ alcune combinazioni particolari, come la chi o la sci, tutte abbinate ad un’immagine che richiama il suono corrispondente alla lettera. In questo modo il bambino non deve fare altro che guardare l’immagine per richiamare il suono ed individuare la pronuncia esatta abbinata alla lettera.

Avevo già condiviso con voi questa tabella con le lettere scritte in corsivo maiuscolo e minuscolo. Trovo pero’ piu’ pratica per iniziare la tabella con i caratteri in stampatello e cosi’ oggi condivido con voi anche quella. Eccola:

Come usarla:

Potete appenderla nell’aula o consegnarne una ad ogni singolo bambino oppure incollarla all’inizio del quaderno.

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giochi sensoriali

Le attività sensoriali sono non solo molto divertenti, ma permettono anche ai bambini di fare esperienze usando i propri sensi.

Ricordiamo che i bimbi, soprattutto molto piccoli, utilizzano proprio i loro sensi per scoprire il mondo. Questi tipi di attività sono quindi per loro congeniali. Per i bambini piu’ grandi significa invece recuperare e risperimentare, magari in ambiti inusuali, questo tipo di modalità di rapportarsi con la realtà, di apprendere e di imparare.

Ho raccolto in questo post alcune idee su giochi ed attività sensoriali che mi sono particolarmente piaciuti…

  1. Stelle in una scatola
  2. Usare la gelatina per giocare con i colori
  3. Il tappeto tattile per un percorso sensoriale in casa
  4. Un tappeto sensoriale per i piu’ piccini
  5. Il pannello sensoriale dei colori
  6. La carte tattili fai da te

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest  dedicata alla motricità e ai 5 sensi

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Il racconto dell’ancella

Questo venerdi’ vi parlo di un libro spaventoso, non per la sua bruttezza, ma per la tragicità del suo messaggio.

“Il racconto dell’ancella” è un libro forte, un pugno nello stomaco, l’angoscia è palpabile e mi è rimasta dentro anche molto dopo averlo terminato.

La storia si svolge in un’ America devastata dalle radiazioni atomiche e trasformata in uno stato totalitario, in cui le ancelle (le donne che ancora possono avere figli) sono schiavizzate e messe al servizio dei governanti per procreare.

Il libro è il diario di una di questa ancelle, che racconta giorno dopo giorno lo stato di repressione e di paura in cui è sprofondata l’America, la sua vita non-vita, dominata da riti quotidiani e dal terrore. Il racconto ci mostra anche come tutto sia stato possibile. E’ proprio questa spiegazione che mi ha angosciato piu’ di tutto, perchè malgrado quello che si possa credere perdere la libertà e i propri diritti è davvero molto semplice.

Siete curiosi di sapere come finisce il diario? Non resta che leggerlo.

Il libro è del 1985, ma da poco è uscito il seguito. Non so ancora se avro’ il coraggio di leggerlo.

Il racconto dell’ancella” di  Margaret Atwood 

La normalità, diceva zia Lydia, significa cio’ cui si è abituati.Se qualcosa potrà non sembrarvi normale al momento, dopo un po’ di tempo lo sarà. Diventerà normale.

Non mi resta che augurarvi un buon weekend settembrino e tante belle letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte autocorrettive per imparare l’alfabeto

Imparare l’alfabeto puo’ essere divertente. Noi abbiamo utilizzato tantissimi giochi come i puzzle o le cacce al tesoro, disegni da colorare…

Per imparare l’alfabeto in modo semplice, ho creato anche delle carte autocorrettive che i bambini potranno usare tranquillamente da soli.

Si tratta di carte contenenti un’immagine, la parola corrispondente senza l’iniziale e due possibili alternative su quale lettera inserire. I bambini scelgono una delle due possibilità e poi la controllano semplicemente aprendo la carta e scoprendo dove è disegnato il puntino rosso.

Qui sotto trovate le carte da stampare, una per ogni lettera dell’alfabeto:

Altre divertenti idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… parlare di sè

La scuola sta per iniziare! Ho raccolto un po’ di idee “rompi ghiaccio” per aiutare ed invitare i bambini a parlare di sè

Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’…

  1. Mi coloro e mi descrivo con il disegno
  2. “Ciao, mi chiamo”: un bellissimo lapbook biografico
  3. Tante meravigliose schede per i piu’ piccoli
  4. Un puzzle per raccontarsi
  5. “Mi presento”: una scheda per parlare di sè
  6. Una simpatica scheda per i bimbi piu’ piccoli


Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest  dedicata al primo giorno di scuola

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Il cimitero di Praga

Ho letto parecchi libri di Umberto Eco, ma “Il cimitero di Praga” mi mancava. Quando è stato proposto come lettura al club del libro a cui partecipo, ero entusiasta: avevo finalmente l’occasione per riprendere in mano uno degli autori che ho amato di piu’ al liceo.

Il libro pero’ è stato un pugno nello stomaco, tanto che dopo qualche capitolo volevo lasciar perdere. Il protagonista, Simone Simonini, risulta subito una persona odiosa, un personaggio per cui è difficile parteggiare: antisemita, anticlericale, doppiogiochista, traditore, spia che si vende al miglior offerente, falsario, assassino… e la lista prosegue lunga.

Cio’ che mi ha fatto continuare la lettura è, non solo la magnifica abilità dello scrittore a presentare situazioni, fatti e personaggi, ma il messaggio nascosto tra le righe: quello che riteniamo una verità storica assodata è veramente tale? Siamo sicuri che le fonti di cio’ di cui veniamo a conoscenza siano affidabili? E’ realmente possibile creare dal nulla un clima di odio verso persone e popoli? E come?

Naturalmente l’autore non risponde direttamente a queste domande, ma ci mostra con i fatti di come sia relativamente semplice creare fatti a proprio vantaggio.

Un libro veramente pesante da leggere, anche perchè è necessario avere una buona conoscenza della storia europea dell’Ottocento. Malgrado cio’ è un romanzo davvero ricco di spunti e che invita in ogni attimo a riflettere.

Il cimitero di Praga di Umberto Eco

Il nemico per essere riconoscibile deve essere in casa, o alla soglia di casa. (…) Occorre un nemico per dare al popolo una speranza. Qualcuno ha detto che il patriottismo è l’ultimo rifugio delle canaglie: chi non ha principi morali si avvolge di solito in una bandiera, e i bastardi si richiamano sempre alla purezza della loro razza. L’identità nazionale è l’ultima risorsa dei diseredati. Ora il senso dell’identità si fonda sull’odio, sull’odio per chi non è identico. Bisogna coltivare l’odio come passione civile. Il nemico è l’amico dei popoli.

Non mi resta che augurarvi un buon weekend e tante letture piacevoli.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca per ripassare l’ortografia

Per i primi giorni di scuola ho pensato a delle attività che siano divertenti, ma che permettano di ripassare un po’ di conoscenze.

Per i miei ragazzi della terza primaria ho creato un gioco dell’oca per ripassare l’ortografia.

Si tratta di un semplice gioco dell’oca in cui i giocatori si spostano di casella in casella con l’aiuto di un dado. Su ogni casella c’è una parola scritta in due modi: uno corretto e l’altro sbagliato. Si tratta di parole che hanno delle difficoltà ortografiche: doppie, cqu, cu, qu, scie…

Ogni volta che un giocatore arriva su di una casella deve scegliere tra le due possibilità. Se sceglie la parola che è scritta correttamente, puo’ rimanere sulla casella, se no torna indietro a quella precedete e passa il turno ad un altro giocatore.

Vince chi arriva per primo alla fine del percorso.

Naturalmente gli altri giocatori devono stare attenti alle risposte degli avversari per vedere se danno la risposta giusta.

Qui sotto trovate due tabelloni e un dado:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buon ripasso!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le mie vacanze: una libretto per ricordarle

Le scuole da noi sono iniziate da una settimana e le vacanze ormai ci sembrano lontanissime. Per custodirne i ricordi ho creato un libretto coloratissimo.

Si tratta di una semplice scheda a forma di libro dove poter scrivere o disegnare gli avvenimenti piu’ belli delle vacanze.

Lo condivido con voi, magari potrebbe esservi utile sia a casa che a scuola.

Qui sotto trovate la scheda da stampare:

Altre idee prese in rete:

Non mi resta che augurarvi buone vacanze a chi se le sta ancora godendo e buon rientro a tutti gli altri.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… l’inizio della scuola

Da noi è già iniziata da qualche giorno, so che anche da manca poco. Ecco allora qualche idea divertente e simpatica per il primo giorno di scuola.

1
  1. Tante medaglie ricordo
  2. Un schultüte pieno di giochi e regalini
  3. Tante copertine a colori e in bianco e nero
  4. Una cornice gigante
  5. Etichette per ogni materia
  6. Porta merenda fai da te

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest  dedicata al primo giorno di scuola

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il Venerdi’ del libro: Di ribelli, rose e grilli parlanti

Le vacanze per noi sono già finite: le scuole sono iniziate da qualche giorno e i ritmi sono ripresi subito intensi. Le poche settimane di ferie mi sono servite per rilassarmi e caricare le energie. Ho avuto anche modo di leggere parecchio e non solo narrativa.

Una sera ho avuto la fortuna di partecipare ad una presentazione di un libro che poi si è rivelata ben altro. Il libro in questione è “Di ribelli, rose e grilli”. Quello che mi aveva incuriosito era il sottotitolo: appunti di viaggio di un educatore.

L’incontro è stato davvero molto bello. Il relatore/autore, Lorenzo Braina, ha raccontato, con parole semplici e divertenti, le sue esperienze di vita come uomo prima e poi anche come pedagogista.

La presentazione si diventata un momento di condivisione e confronto, di riflessioni profonde e anche di risate liberatorie.

Ho naturalmente acquistato il libro in questione (e anche altri) e ho ritrovato tra le pagine la stessa profondità dell’incontro.

Il libro raccoglie le storie di educatori – uomini, donne, maestri, genitori – che con la loro tenacia, il loro amore e la loro pazienza sono andati oltre le difficoltà ed investono (ed hanno investito) la loro energia nell’educazione e, come dice l’autore, nel futuro.

Un libro consigliatissimo!

Di ribelli, rose e grilli. Appunti di viaggio di un educatoredi Lorenzo Braina

Questo è il nostro tempo per educare, questo è il nostro tempo per resistere e dare loro strumenti per rendere migliore, nel futuro, il nostro mondo.

Non mi resta che augurarvi un meraviglioso fine settimana, pieno di piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Buone vacanze!

Siamo ufficialmente in vacanza da qualche settimana. Ci stiamo godendo il sole, il cibo e l’ospitalità della nostra Italia. Sono disconnessa, ma molto attiva.
Ci rivediamo il 19 agosto con nuovi materiali, attività ed idee per ricominciare il nuovo anno scolastico con creatività ed entusiasmo

Buone vacanze a tutti!

Continue Reading

Il Venerdi’ del libro: La mia vita non proprio perfetta

Ho letto parecchi libri di Sophie Kinsella e, tra alti e bassi, li ho sempre apprezzati per la loro vivacità e la loro leggerezza. Quando ho bisogno di un libro rilassante, so di andare sul sicuro!

“La mia vita non proprio perfetta” mi ha pero’ un po’ deluso. Malgrado la scrittura sia allegra, fluida e piacevole la storia è un po’ lenta e a tratti ovvia. Mi sono piaciute molto le riflessioni sul mondo dell’apparenza proprio dei social media, in cui le persone mostrano una vita non reale solo per il desiderio di farsi apprezzare.

Un libro che si fa leggere, ma che non mi ha convito totalmente.

“La mia vita non proprio perfetta” di Sophie Kinsella

Prendi il tuo futuro nelle tue mani. Fallo succedere. La vita è un libro da colorare, ma i pennarelli li hai tu.

Non mi resta che augurarvi un meraviglioso fine settimana, pieno di piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misest

Continue Reading

Il Venerdi’ del libro: Le coordinate della felicità

Ho acquistato “Le coordinate della felicità” per scoprire qualcosa di piu’ sui nomadi digitali: uomini e donne di ogni età che girano il mondo, lavorando con internet.

Una realtà in crescita e che mi incuriosisce molto. Conosco personalmente alcune insegnanti che grazie a Skype riescono a lavorare ovunque, basta una connessione internet sufficientemente buona.

Il libro pero’ si è rivelato una sorpresa: un’ottima sorpresa!

L’autore, Gianluca Gotto, racconta la sua storia che l’ha portato tra sogni, delusioni, tenacia e successi ad intraprendere, insieme alla sua compagna, l’avventura di viaggiare per il mondo lavorando.

Un libro ricco di emozioni, ma anche di profonde riflessioni che non lasciano indifferenti.

Non solo vi consiglio il libro, ma anche il sito che Gianluca Gotto ha creato: mangiaviviviaggia.com

Le coordinate della felicità di Gianluca Gotto

Alla fine è tutta una questione di consapevolezza. Che sia sul cibo, sul lavoro, sul denaro o sui rapporti con gli altri poco importa. Cio’ a cui tutti noi dovremmo ambire è una vita consapevole, nella quale sappiamo cio’ che succede intorno a noi e quali sono le conseguenze delle nostre azioni.

Non mi resta che augurarvi un meraviglioso fine settimana, pieno di piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Vivere momento per momento

Jon Kabat-Zinn è un medico statunitense, fondatore della Clinica per la riduzione dello stress nonchè autore di libri e saggi legati al tema del benessere.

Ho letto “Vivere momento per momento” tanti anni fa e mi era piaciuto molto. L’ho ripreso in mano da poco, rimettendo in ordine la libreria. La rilettura è stata piacevole e ho approfondito concetti a cui all’epoca avevo dato poca importanza.

Un testo davvero interessante e ricco di riflessioni, soprattutto legate all’iterazione tra mente e corpo. Non mancano inoltre esercizi pratici.

Il libro di oggi quindi è…

Vivere momento per momento di Jon Kabat-Zinn

In questo libro studieremo l’arte di abbracciare l’intera catastrofe. Vogliamo impararla affinchè le tempeste della vita, invece di toglierci forza e speranza, ci insegnano a vivere, a crescere a guarire, in questo mondo fluido, mutevole e a volte doloroso.

Non mi resta che augurarvi un fresco fine settimana, pieno di piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: La primavera della mantide

Di Federico Maria Rivalta ho letto tutti i libri,  fin dal suo esordio come scrittore.

Il suo personaggio, Riccardo Ranieri, è un giornalista simpatico, ironico e combina guai. Proprio per questo mi è stato sempre molto simpatico e proprio per questo che leggo le sue storie con piacere. Malgrado faccia di tutto per stare fuori da omicidi e crimini vari, si ritrova sempre impegolato in un qualche caso da risolvere.

Questa volta gli è stato commissionato dal suo giornale un pezzo che riguarda la prostituzione in Italia e neanche a farlo apposta si ritroverà in mezzo ad una serie di misteriosi delitti.

Tra una battuta e qualche disavventura, anche questa volta Ranieri riuscirà a venirne a capo.

Un giallo piacevole da leggere, ben scritto e con sempre qualche riflessione interessante sull’animo umano.

Non è necessario partire dal primo romanzo, Un ristretto in tazza grande, per leggere i successivi, ma sicuramente ve li gusterete di piu’.

La primavera della mantide di Federico Maria Rivalta

Non mi resta che augurarvi un soleggiato fine settimana, pieno di buone letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le schede per imparare a scrivere in stampatello

Quando qualche settimana fa un’educatrice mi ha chiesto di creare delle schede in stampatello minuscolo con frasi da far ricalcare allo scopo di avvicinare i bambini alla scrittura, mi sono venute subito in mente le attività di calligrafia di PF. Si trattava di semplici fogli con margini ben chiari e parole da ricalcare, che gli insegnanti lasciavano per aiutare i bambini ad esercitarsi a creare parole.

Ho realizzato allora 21 schede, una per ogni lettera dell’alfabeto, in cui si trovano la parola corrispondente alla lettera, una breve frase ed una frase piu’ lunga, tutte da ricalcare.

Qui trovate le schede da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

“Gioca con Grammy”: il libro gioco per i piu’ piccini

Qualche giorno fa ho pubblicato un libretto-gioco pieno di facili attività di matematica e italiano. Alcune mamme mi hanno chiesto la versione per i bambini piu’ piccini. Ne ho creata allora una ad hoc.

Questi libretti li ho sempre trovati comodi  per intrattenere PF quando era piccolo: perfetti per le attese dal dottore, al ristorante o semplicemente per passare qualche momento tranquillo dopo il bagno al mare o il pranzo.

Il libro-gioco si intitola “Gioca con Grammy!”: un simpatico granchietto terrà compagnia ai bambini con 10 pagine piene di attività pensate per loro: disegni da fare e da colorare, particolari da trovare, tracce di pregrafismo da seguire…

Qui sotto trovate il libretto da stampare

Qui invece trovate i nostri vecchi libri-gioco :

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Continue Reading

Venerdi’ del libro: L’amante

Ho letto L’amante di Marguerite Duras tantissimi anni fa e ne ero rimasta affascinata. Cosi’ quando è stato proposto al club del libro a cui partecipo, ero felicissima di avere l’occasione di rileggerlo.

Il romanzo, autobiografico, racconta un anno di vita della giovanissima autrice che, quindicenne, incontra ed ha una relazione con un ricco cinese molto piu’ grande di lei. Tutto il libro è ambientato nell’Indocina francese.

Il romanzo è forte. Tocca tantissimi temi come i rapporti complicatissimi tra madre e figlia, la società classista, le tradizioni opprimenti, il razzismo…

Un libro non facile da leggere sia per come è scritto (brevi paragrafi in cui si passa dalla prima alla terza persona, dal presente al passato) sia per i suoi contenuti.

Una curiosità: questa seconda lettura, mi ha un po’ delusa. Se da ragazzina lo avevo molto apprezzato, ora mi ha un po’ irritata sia per lo stile sia per il racconto in sè.

Non ho mai visto il film, che mi dicono sia bellissimo. Cerchero’ di rimediare al piu’ presto.

Il libro di oggi è quindi…

L’amante di Marguerite Duras

Non mi resta che augurarvi un allegro fine settimana, pieno di magnifici libri!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

10 libri su… la montagna

Estate fa rima con mare, ma anche con montagna. Ecco allora tanti magnifici libri a tema per varie fasce d’eta.

La montagna di N. Choux , Gallucci Editore, 2016

Età consigliata: da 1 anni

La montagna è un luogo meraviglioso. Sui prati verdi le mucche e le pecore brucano l’erba. Sulle vette più inaccessibili si arrampicano i camosci e i mufloni, mentre gli sciatori sfrecciano sui pendii innevati. Muovi il cursore e scopri le attività in montagna!

**************************

La montagna di di V. Pellegrino e A. Traini, Framco Panini Editore, 2005

Età consigliata: da 3 anni

Un viaggio per piccoli curiosi alla scoperta della montagna. Il testo semplice, in maiuscolo, è supportato da divertenti illustrazioni; un simpatico gufetto introduce approfondimenti e curiosità. Un glossario illustrato e un’attività di verifica da fare con gli adesivi concludono la trattazione dell’argomento.

**************************

A caccia dell’orso di  M. Rosene di H.Oxembury, Mondadori, 2013

Età consigliata: da 3 anni

Una famiglia parte alla ricerca dell’orso ma, dopo aver attraversato un campo di erba frusciante (svish svush!), un fiume freddo e fondo (splash splosh!), una pozza di fango limaccioso (squelch squalch!), un bosco buio e fitto (scric scroc!) e una tempesta di neve che fischia (fìuuuu huuuuuu!), alla fine… sarà l’orso a trovare loro. Considerato un classico, “A caccia dell’Orso” è un piccolo capolavoro della letteratura per l’infanzia, dove immagini, testo e lettura ad alta voce danno vita a una grande avventura, per imparare ad affrontare insieme ogni paura. 

**************************

Gli animali della montagna da toccare di di I. Falorsi , Franco Panini Editore, 2014

Età consigliata: da 3 anni

La montagna e i suoi abitanti da scoprire con la punta delle dita…
tanti animali da toccare in un viaggio insolito tra orsi e stambecchi

**************************

La nuvola Olga va in montagna di N. Costa, Emme edizioni, 2009

Età consigliata: da 5 anni

La nuvola Olga e l’uccellino Ugo vanno a dormire dalla montagna Rosetta

**************************

Esploriamo la montagna di AA.VV. , Lonely planet, 2017

Età consigliata: da 5 anni

Un libro attività con più di 250 sticker per esploratori curiosi e motivati: parti anche tu con Marco e Amelia alla scoperta delle vette più belle del mondo! Impara a montare una tenda, mantieni l’equilibrio mentre arrampichi, scala l’Himalaya o le Montagne Rocciose… una grande avventura ti aspetta!

**************************

Inventario illustrato della montagna di di V. Aladjidi e E. Tchoukriel , Ippocampo Edizioni, 2016

Età consigliata: da 6 anni

La collana Inventario illustrato si arricchisce di un nuovo prezioso volume e ci porta nel cuore della montagna per scoprirne la fauna e la flora, dai mammiferi più noti (come lo stambecco, l’orso bruno o la marmotta), agli uccelli più conosciuti come l’aquila reale ad altri insoliti animali come lo spioncello o i rettili. La flora è presente con le conifere e le latifoglie, i funghi e i licheni, e delicati fiori delle vette come l’edelweiss. Le illustrazioni realistiche di Emmanuelle Tchoukriel riproducono con accuratezza il mondo singolare della montagna.

**************************

La montagna piu’ alta di di P. Zenzius , Rizzoli, 2019

Età consigliata: da 8 anni

Eravamo soli nel bel mezzo delle nuvole. Presto il mondo si ritrovò al di sotto di quel mare di ovatta.

**************************

Io sono il cielo che nevica azzurrodi G. Quarenghi, Topipittori, 2010

Età consigliata: da 9 anni

Quando nasci in un paese perso fra i monti, per crescere hai a disposizione pochi riferimenti. La bambina protagonista di questo libro ne ha due. Due maestre: sua madre, infaticabile, sempre immersa nel lavoro della trattoria e della casa, ma sempre attenta, capace di dire, fare, guardare, con occhio infallibile, parole semplici e profonde, gesti forti e sicuri. E poi la valle: quell’immenso spazio aperto per trovare il quale la bambina deve sfuggire alla prima maestra, per diventare una cosa sola con l’erba, il cielo, la roccia, l’acqua, e ascoltare i suoni delle sue mille lingue segrete. Due scuole tanto diverse, eppure necessarie per prendere la strada di sé, che coincide con quella che porta lontano, verso l’infinito della pianura.

**************************

Cento passi per volare di G. Festa, Salani Editore, 2018

Età consigliata: da 10 anni

Lucio ha quattordici anni e da piccolo ha perso la vista. Ricorda ancora i colori e le forme delle cose, ma tutto adesso è avvolto dal buio. Ama la montagna, dove va spesso con Bea, la zia che adora, quella della sciarpa di seta, perché lì i suoi sensi acutissimi gli mostrano un mondo sconosciuto agli altri. In montagna tutto è amplificato, e il vento porta profumi, suoni e versi di animali, cui non facciamo quasi più caso. Lucio se ne inebria, li conosce meglio di quanto conosca se stesso, cammina e si arrampica per i sentieri con più sicurezza di molti ragazzi di città. Ed è proprio tra quei monti, sulle Dolomiti, che, durante una passeggiata sul Picco del Diavolo con la sua nuova amica Chiara, la storia di Lucio si intreccia a quella di un aquilotto, Zefiro, rapito da bracconieri senza scrupoli. Tutto sembra perduto, ma la Montagna freme di vita e indizi, e potrebbe rivelare la verità a chi, come Lucio, la sa ascoltare…
Un romanzo da sentire con tutti i sensi, un’opportunità unica di intuire quei messaggi della natura che spesso rimangono segreti, e che accende la consapevolezza di quanto sia ricca la diversa normalità di chi non vede con gli occhi. Un’esperienza da vivere spiegando le ali.

**************************

Non mi resta che augurarvi buona lettura e buone gite in montagna!

Continue Reading

Giochi in tasca: Benvenuta estate!

Per questi primi giorni di vacanza ho creato un libricino gioco pieno di facili attività di matematica e italiano.

Questi libretti li ho sempre trovati comodi  per intrattenere PF quando era piccolo, perfetti per le attese dal dottore, al ristorante o semplicemente per passare qualche momento tranquillo dopo il bagno al mare o il pranzo.

Il libro-gioco di oggi si intitola “Benvenuta l’estate!”: troverete 10 pagine di facili attività sui numeri,  addizioni e sottrazioni, giochi di sequenza e di logica nonchè attività di italiano.

Qui sotto trovate il libretto da stampare

Qui invece trovate i nostri vecchi libri-gioco :

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Continue Reading

VacanzIdee: il diario delle idee per le vacanze

“Cosa facciamo oggi?” “Non so cosa fare. Non mi viene in mente niente!”

Questo sono solo alcune delle frasi che ogni tanto PF mi lancia durante le vacanze. In realtà di cose da fare ce ne sono tante, ma i ritmi lenti e la mancanza di routine possono giocare brutti scherzi.

Già da qualche anno prima di iniziare le vacanze buttiamo giu’ a quattro mani delle idee su cosa ci piacerebbe fare, in modo che, nei momenti in cui ne siamo a corto, tiriamo fuori il nostro bel promemoria.

Quest’anno ho voluto giocare d’anticipo creando un diario con tantissime attività da poter fare, in modo da divertirci a segnare quelle che riusciamo a realizzare.

Ho suddiviso le idee per categorie: cose da fare all’aperto, in casa, con le mani, al mare, in montagna, in città. Per ogni proposta un piccolo disegno e un riquadro dove segnare quelle che riusciamo a realizzare.

In questo libretto troverete piu’ di 90 idee e un foglio bianco per segnare quelle che non mi sono venute in mente

Qui sotto trovate il libretto da stampare ed assemblare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Un caso speciale per la ghostwriter

Le avventure della detective/ghostwriter Vani Sarca sono per me ormai un appuntamento fisso. Prenoto il libro in anticipo ed appena esce lo divoro in pochi giorni. Una vera e propria dipendenza (ho già prenotato il prossimo!).

L’ultimo romanzo di Alice Basso, Un caso speciale per la ghostwriter, è uscito in primavera e non è sfuggito a questo rito ormai consolidato.

Come tutti gli altri libri mi è piaciuto e mi ha divertito parecchio.

Ritroviamo tutti i personaggi conosciuti fin qui: naturalmente Vani, il mitico commissario Berganza, lo scrittore sciupafemmine Riccardo, la svampita sorella Lara, il burbero editore Enrico Fuschi…

E’ proprio da lui che prende il via la storia: è sparito e nessuno sa dove sia. Vani, il commissario e una banda di amici preoccupati si mette in moto nel tentativo di ritrovarlo, possibilmente vivo.

Un libro pieno di colpi di scena, di ironia e di suspense e quando tutto sembra risolto, il libro riprende ritmo.

Insomma un romanzo che consiglio di cuore, anche se è necessario leggersi la serie per capirlo e gustarlo appieno. Attenti pero’: crea dipendenza!

Un caso speciale per la ghostwriter di Alice Basso

Le cose cambiano. Le storie finiscono. Altre storie iniziano. E ci vuole coraggio per affrontare tutto questo. Questo grande romanzo d’avventura che è la vita. Che lo vogliamo o meno. Ma è bellissimo.

Non mi resta che augurarvi un buon weekend pieno di interessanti e piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il diario delle vacanze 2019

I diari di viaggio sono una tradizione di famiglia: quando PF era piccolino costruivamo insieme scatole dove custodire i nostri ricordi, racchiudendo in esse cartoline, conchiglie, sassi, bastoncini, disegni, fotografie…

Crescendo le scatole si sono trasformate in diari. Ormai da un po’ di anni in vacanza disegniamo ogni sera sul nostro diario di viaggio un avvenimento che vogliamo ricordare. Un disegno per ognuno di noi!

Per queste vacanze estive il libretto che ho creato offre su ogni pagina dei suggerimenti.

Realizzare il vostro libretto è molto semplice: basta stampare il modello, che trovate qui sotto, ritagliarlo ed assemblarlo, usando il primo e l’ultimo foglio come copertina.

Qui trovate il diario da stampare ed assemblare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Il re dei ladri

Cornelia Funke è una scrittrice tedesca conoscitissima qui in Svizzera. I suoi libri sono considerati classici della letteratura per ragazzi. Io in vero l’ho scoperta qui ed è stata una bella sorpresa.

Naturalmente PF si è letto i suoi libri e ne è entusiasta. Mi dice che non solo sono avvincenti e pieni di colpi di scena, ma che sono scritti benissimo tanto da sembrare di vivere la storia insieme ai protagonisti.

“Il re dei ladri” è un romanzo pieno di magia ed avventura che racconta di due orfani, Prosper e Bo, scappati dagli zii che li vogliono separare. A Venezia incontrano una banda di ragazzini e si uniscono a loro. Il capo di questa banda è il misterioso Scipio. E’ lui il Re dei Ladri: I suoi compagni infatti riescono a sopravvivere grazie ai suoi furti. Ma chi è in realtà costui? Riusciranno Bo e Prosper a rimanere insieme?

E’ un libro pieno di colpi di scena e dove realtà e magia si toccano e si fondono. E’ anche un romanzo che regala profonde riflessioni sulla delicata relazione tra adulti e bambini.

E’ un libro consigliato dagli undici anni, ma perfetto anche per gli adulti.

Il re dei ladri di Cornelia Funke

Non mi resta che augurarvi un buon weekend pieno di interessanti e piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca d’italiano

In questi ultimi giorni di scuola i miei alunni, come credo tutti, hanno solo voglia di rilassarsi e godersi la compagnia dei compagni prima delle vacanze.

Ho pensato allora a delle attività che siano divertenti, ma che ci permettano di ripassare quanto abbiamo fatto.

Per i miei ragazzi della quinta primaria ho creato un gioco dell’oca per rivedere le regole d’italiano fatte quest’anno.

Si tratta di un semplice gioco dell’oca in cui i giocatori si spostano di casella in casella con l’aiuto di un dado. Ogni volta che un giocatore si muove deve pescare una carta dal mazzo e rispondere alla domanda che contiene.

La carta potrà chiedere se una parola è scritta correttamente o di fare l’analisi grammaticale di un verbo o l’analisi logica di una frase, potrà chiedere di mettere la punteggiatura o di volgere in passiva una frase attiva.

Se il giocatore risponde correttamente alla domanda rimane su quella casella, in caso contrario dovrà tornare sulla casella precedente e passare il turno all’avversario.

Attenzione: quando il giocatore dà la risposta, il giocatore alla sua destra dovrà correggerlo. Se quest’ultimo sbaglia, affermando che la risposta è giusta quando sbagliata o sbagliata quando giusta, salterà il turno. In questo modo tutti i giocatori devono stare attenti alle risposte degli altri.

Bastano anche solo 2 giocatori.

Ho proposto questo giocato proprio ieri e i miei alunni si sono divertiti molto.

Qui sotto trovate il kit da stampare, formato da un cartellone, 48 carte e un dado:

Buon divertimento a tutti!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda per i piu’ piccini: giugno 2019

In ritardissima, ecco l’agenda per i piu’ piccini di questo mese di giugno.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate. Questo mese il tema sono proprio le vacanze!

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi un bellissimo mese di Giugno e ai piu’ piccini buon inizio delle vacanze!

SCOPRI ANCHE...

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Dieci anni di Calvin and Hobbes

Trovo i fumetti non solo molto belli e divertenti, ma anche utili per molte ragioni: sono piu’ veloci da leggere e riescono ad avvicinare anche i bimbi piu’ dubbiosi alla lettura, accrescono il vocabolario, sono facili da leggere perchè usano lo stampato maiuscolo, possono essere utilizzati per ripassare la grammatica…

Naturalmente deve trattarsi di fumetti e comics di “valore”. Topolino è uno dei fumetti piu’ gettonati in casa nostra e PF ha imparato da loro un sacco di vocaboli ed espressioni italiani che non avrebbe mai conosciuto: come “pusillanime”, “piedipiatti”, “ria sorte”, “me tapino”….

Altri fumetti che ci piacciono molto sono quelli di Calvin and Hobbes sia per i disegni sia per l’ironia delle strisce.

Qualche giorno fa, rimettendo in ordine la nostra libreria è saltato fuori un vecchio fumetto. (Ri)leggerlo è stato divertentissimo.

Se non conoscete il simpatico bambino Calvin e il suo amico immaginario Hobbes, ve li consiglio di cuore perchè le loro avventure sono davvero ben scritte, simpatiche e divertenti.

Dieci anni di Calvin and Hobbes di Bill Watterson

Non mi resta che augurarvi un buon fine settimana pieno di sole e letture piacevoli

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tabella dell’analisi logica

In questi ultimi giorni di scuola stiamo ripassando l’analisi logica.

Per rendere piu’ semplice l’attività ho realizzato una tabella da utilizzare in classe, in cui sono riassunti tutti i complementi che abbiamo studiato finora. In questo modo l’analisi risulta piu’ rapida e facile.

Ho creato anche un foglio con delle frasi da analizzare per allenare i miei alunni durante la lezione.

Come si utilizza la tabella:

E’ sufficiente dividere le farsi in sintagmi, inserirli sulla prima colonna della tabella e segnare con una X la colonna che indica il complemento, il predicato o il soggetto.

Come presentarla in classe:

Io utilizzo due metodi: il primo per un lavoro individuale e il secondo per un lavoro di gruppo.

In ogni caso prima di consegnarla ad ogni singolo bambino, è necessario plastificare la tabella in modo da poterla riutilizzare piu’ volte.

Lavoro individuale. Ad ogni bambino consegno le frasi da analizzare e la tabella plastificata. Ogni volta che il bambino analizza una frase con l’aiuto della tabella, la riscrive poi sul suo quaderno. Quando tutti hanno finito l’analisi delle frasi, provvedo alla correzione o in plenaria o singolarmente.

Lavoro di gruppo. Ad ogni bambino consegno la tabella plastificata. Sulla lavagna scrivo una frase e chiedo a tutti i bambini, singolarmente, di analizzarla sulla propria tabella. Una volta che tutti hanno terminato l’analisi, chiedo ad un bambino di presentare la sua analisi al gruppo, il quale corregge eventuali errori. Si discute insieme se ci sono delle diversità nell’analisi della frase e le motivazioni.

Qui sotto trovate la tabella da stampare e le frasi da usare.

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… imparare ad usare le forbici

In cerca di idee per allenare i bambini ad usare le forbici?

Ne ho raccolte un po’ di davvero divertenti:

p
  1. Ricci fai da te
  2. Il taglio del dido’
  3. Gara di taglio
  4. Il taglio dei capelli fai da te
  5. Tagli estivi
  6. Il gioco del parrucchiere

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest 

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Science of yoga

Durante la nostra vacanza a San Francisco abbiamo visitato il Tech museum, che come suggerisce il nome avvicina grandi e piccini alla tecnologia e all’innovazione. Un museo davvero bello in cui abbiamo potuto costruire un robot, sperimentare un terremoto, decifrare codici criptati…

Oltre alle varie esposizioni permanenti, c’era la famosa mostra sul corpo umano “Body Worlds decoded” in cui sono esposti corpi veri, privi di pelle, per mostrare realmente come “funzioniamo”. La mostra è impressionante sotto vari aspetti e ci ha colpito molto. Con PF abbiamo discusso parecchio quel giorno e nei giorni seguenti sul suo senso e su quale messaggio volevano trasmettere i suoi ideatori.

Qualche giorno dopo la visita, siamo incappati nel libro che vi presento oggi e abbiamo deciso di comprarlo, perchè troppo incuriositi sul funzionamento del nostro corpo.

Science of yoga presenta varie posizioni yoga mostrando come esse agiscono sui nostri muscoli e sul nostro scheletro, che vantaggi apportano e quali sono i trucchi per svolgerle al meglio.

I disegni sono accuratissimi e leggere questo libro apre un mondo sul miracolo che ognuno di noi è.

Io ho l’edizione in inglese, ma in commercio si trovano volumi simili anche in italiano. L’inglese utilizzato è comunque molto semplice e di facile comprensione.

Il libro ve lo consiglio di cuore, la mostra invece un po’ meno: dipende quanto siete impressionabili!

Science of yoga di Ann Swanson

Non mi resta che augurarvi buon fine settimana di letture! 

Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle storie

Inventare storie è una delle attività piu’ amate dai miei alunni. Non è solo divertente, ma anche utile per ripassare regole grammaticali, arricchire il vocabolario e allenare la creatività e la fantasia.

E’ un’attività che propongo spesso, magari a fine lezione: a loro non pesa, ma in realtà rivedono tutto quello che hanno fatto durante l’ora e nelle lezioni precedenti.

Spesso uso i dadi delle storie, che avevo creato, ma ormai li conoscevano a memoria, cosi’ ho deciso di realizzare un’altra attività: un gioco dell’oca.

Si tratta di un cartellone in cui su ogni casella sono presenti indicazioni per creare la storia: un nome o un verbo da utilizzare.

Si tratta di un gioco cooperativo, perchè lo scopo è arrivare in fondo al percorso con una storia creata da tutti i giocatori, un racconto che abbia senso e in cui sono presenti tutti gli elementi indicati nelle caselle del gioco.

Come si gioca?

A turno i giocatori tirano il dado e si muovono di quante caselle indica.

Una volta sulla casella, il primo giocatore dovrà iniziare la storia, usando i nomi o i verbi (dovrà in questo caso scegliere tra due possibilità) indicati sulla casella. Terminata la sua parte del racconto, il secondo giocatore tirerà il dado e sarà il suo turno di continuare la storia in base all’indicazione contenuta nella sua casella. Il gioco prosegue fino a che il giocatore che per primo arriva alla fine del percorso dovrà terminare il racconto.

E’ fondamentale che…

  1. il racconto, anche se fantastico, abbia comunque un senso
  2. ogni giocatore si agganci al racconto dei giocatori precedenti
  3. ognuno arricchisca la storia di elementi
  4. il racconto abbia una conclusione plausibile

Qui sotto trovate i tabelloni (ne ho creatiti 2) da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… i ricordi di fine anno

La fine dell’anno scolastico si avvicina e per noi sarà particolarmente significativa perchè PF passerà alle scuole superiori e dovrà salutare la maggior parte dei suoi compagni.

Ho cercato in giro un po’ di idee simpatiche per archiviare i ricordi di questo meraviglioso anno scolastico. Ecco quelli che mi sono piaciuti di piu’…

  1. Un simpatico flipbook
  2. Un libro per tutti i bimbi che andranno in prima
  3. Le valigette dei ricordi
  4. La cartelletta porta diploma e lavoretti
  5. Il quaderno dei ricordi
  6. La scatola del tempo

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest 

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Le otto montagne

Era da parecchi mesi che “Le otto montagne” era segnato sulla mia lista dei desideri. Continuavo a rimandarne l’acquisto, perchè i libri troppo popolari mi creano un po’ di timore: ne rimango sempre delusa.

Qualche settimana fa una mia cara amica me lo ha prestato, dicendomi di stare tranquilla perchè i pareri sul libro erano molto discordanti: c’è chi lo amava e chi lo odiava.

A questo punto ho iniziato a leggerlo incuriosita, per capire da che parte della barricata mi sarei trovata. Arrivata alla fine della prima parte (il libro è composta da tre parti) ero un po’ disillusa: la trama non mi aveva preso particolarmente e i racconti d’infanzia del protagonista mi avevano messo un certo senso di oppressione. Ho continuato a leggerlo piu’ che altro per capire come si sarebbe sviluppato e a partire da quel momento il libro è sbocciato. L’ho finito in una notte (complice il jet lag) divorando ogni parola.

Dire che mi è piaciuto è dire poco.

E’ un libro sull’amicizia tra due ragazzi che diventano uomini: Pietro che abita in città e passa le vacanze in un villaggio montano e Bruno che vive su quelle montagne. La prima parte è interamente dedicata all’infanzia dei due ragazzi, presentando uno spaccato di un’Italia non troppo lonatno, ma cosi’ diverso da quello attuale. Il romanzo non parla solo di amicizia, ma anche di famiglia, di relazioni spesso non semplici anche se impegnate di amore.

Un libro che vi consiglio.

Le otto montagne di Paolo Cognetti

Era questo a fare la differenza. Il modo in cui un luogo custodiva la tua storia. Come riuscivi a rileggerla ogni volta che ci tornavi.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta dei complementi: il gioco dell’analisi logica

In queste ultime settimane di scuola stiamo ripassando tutti i complementi. Dato che i miei alunni si annoiano tantissimo a fare l’analisi logica delle frasi ho creato un semplice gioco per rendergliela gradevole ed automatica.

Si tratta di un gioco che si puo’ svolgere da soli o in gruppo.

Ho creato delle strisce di carta contenenti delle frasi i cui elementi costitutivi sono già divisi da semplici barrette. Ho realizzato inoltre delle carte con tutti i componenti che serviranno per fare l’analisi logica: il soggetto, il predicato verbale e nominale, il complemento oggetto e tutti i complementi indiretti studiati finora.

Come si gioca:

In gruppo: ad ogni bambino o gruppo di bambini vengono fornite le carte con i componenti per analizzare la frase. Si estrae a sorte una frase e si dà il via alla sfida. Vince chi (bambino o gruppo) finisce per primo e correttamente la sua analisi. Il primo dovrà analizzare la frase davanti alla classe se questa è corretta, vincerà la sfida, se no si passerà al secondo classificato e cosi’ via fino ad arrivare a colui che non ha commesso errori.

Da soli: in questo caso la sfida è contro se stessi. Si estrae a sorte una frase e si dà il via al cronometro. Si tiene nota dei vari tempi per vedere quello migliore oppure si stabilisce un tempo da raggiungere.

Qui sotto trovate le carte e le frasi da stampare e ritagliare:

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giochi dell’oca fai da te

Il gioco dell’oca è quello con cui abbiamo giocato di piu’ in assoluto, anche perchè si presta ad essere usato in tantissimo modi: per imparare a contare, per ripassare le operazioni o le regole di grammatica, per muoversi, per divertirsi in compagnia.

Nel tempo ho raccolto un sacco di idee per realizzare sempre nuovi tabelloni, eccone qui alcuni che trovo davvero speciali…

  1. Gioco dell’oca da viaggio
  2. Il gioco di Nicoletta Costa da colorare
  3. Il gioco per imparare le addizioni e le sottrazioni
  4. Il gioco delle C
  5. Il gioco dell’oca personalizzato
  6. Il gioco dell’oca dei colorI

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: gli svizzeri muoiono felici

Di Andrea Fazioli vi avevo già presentato “Come rapinare una banca svizzera”, un romanzo molto piacevole da leggere. Questo Venerdi’ vi parlo di un altro suo libro: “Gli svizzeri muoiono felici”.

Protagonista è sempre il detective privato Elia Contini, ingaggiato questa volta per risolvere un caso di scomparsa datato ben 20 anni prima.

Malgrado il titolo faccia sorridere, in realtà il racconto non è per nulla leggero e divertente.

Si tratta di un giallo davvero particolare: fin dal primo capitolo si conosce cosa è successo allo scomparso Eugenio Torres, famoso medico, amante delle camminate in montagna, fondatore di scuole in Africa, marito e padre amato. Quello che non si sa è come mai dopo 20 anni ricompaiano delle sue tracce e perchè i figli decidano di affidare il caso proprio a Contini.

Un libro che si legge velocemente, piacevole e pieno di suspense.

Un romanzo che consiglio agli amanti dei gialli, a chi ama la Svizzera e le sue montagne.

Gli svizzeri muoiono felici di Andrea Fazioli

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i piatti di carta

Siete in cerca di idee per facili lavoretti o simpatiche idee regalo fai da te? Eccone alcune da realizzare con dei semplici piatti di carta…

  1. Una tenerissima borsetta
  2. Le maschere da supereroi
  3. Un frisbee ricicloso
  4. Coloratissimi acchiappasogni
  5. Un quadretto estivo
  6. Il dolcissimo riccio

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere

Qualche anno fa avevo sentito parlare de “Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere” da molti psicologi che lavoravano con me. Avevo segnato il titolo in una delle mie tante liste di libri da leggere e poi non ci avevo piu’ pensato. Questo fino a qualche settimana fa, quando Amazon me lo ha proposto come offerta del mese. Non ho saputo resistere e l’ho acquistato.

L’autore, John Gray, è psicologo, terapeuta e consulente matrimoniale e con questo libro vuole chiarire una volta per tutte come mai uomini e donne fatichino a comprendersi a vicenda.

Ogni capitolo prende in considerazione un argomento diverso, analizzandolo prima dal punto di vista della donna e poi da quello dell’uomo, fornendo riflessioni e consigli su come poter affrontare le situazioni da parte di entrambi, affinchè non nascano incomprensioni e fraintendimenti.

Un libro che si legge velocemente e che offre davvero spunti interessanti. Un solo dubbio continua comunque ad assillarmi: davvero siamo cosi’ diversi oppure è solo la nostra cultura che ci rende tali?

Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere di John Gray

Abbiamo dimenticato che uomini e donne sono intrinsecamente diversi e il risultato è che i nostri rapporti sono contraddistinti da conflitti del tutto superflui. Imparare a riconoscere e rispettare queste differenze ridurrà in modo netto le confusioni che improntano i rapporti con l’altro sesso. Vi basterà ricordare che gli uomini vengono da Marte e le donne da venere perchè diventi piu’ chiaro.

Vi auguro uno splendido fine settimana, ricco di letture interessanti.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda per i piu’ piccini: Maggio 2019

Mancano pochissimi giorni a Maggio. Come sempre ho preparato l’agenda per i piu’ piccini.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi buona primavera e buon mese di Maggio!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con l’arcobaleno

La primavera è fatta di colori, di fiori, di temporali e anche di magnifici arcobaleni. Per festeggiare questa pioggia di colori ho cercato tante idee creative da poter realizzare facilmente in casa.

Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’…

  1. Un esperimento colorato
  2. Un arcobaleno da indossare
  3. Arcobaleno in bottiglia
  4. Arcobaleno in vasetti
  5. Creare tanti pesciolini “Arcobaleno”
  6. L’arcobaleno scaccia pioggia

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dei nomi

Con i miei alunni stiamo affrontando l’analisi grammaticale del nome. Avevo già creato questo schede per un ripasso lampo, che sono piaciute molto. Ho pensato pero’ di rendere piu’ complessa e divertente l’attività.

Ho realizzato un gioco per farli riflettere piu’ in dettaglio sui nomi.

Ve le presento oggi, magari puo’ essere utile anche a voi.

Si tratta due tabelle in cui sono indicati su una dei nomi e sull’altra l’analisi grammaticale degli stessi.

Le tabelle si possono usare in due modi:

  • come dei memory: basta ritagliare i riquadri creando cosi’ delle carte, mischiarle e distribuirle sul tavolo voltate. I bambini a turno dovranno abbinare il nome alla sua corretta analisi
  • come gioco di abbinamento: si lascia la tabella con l’analisi grammaticale intatta, mentre si ritaglia quella dei nomi creando cosi delle carte. I bambini dovranno scegliere a caso il nome e inserirlo nel riquadro che corrisponde alla sua analisi grammaticale.

Qui sotto trovate le tabelle da stampare:

Vi auguro buon divertimento!

Qui trovate anche un brebe video per scoprire i nomi:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il Venerdi’ del libro: Il Maestro e Margherita

Ho letto “Il Maestro e Margherita” tre volte : la prima al liceo e l’ho odiato; la seconda all’università e l’ho trovato folle; la terza qualche settimana fa e l’ho rivalutato, malgrado ancora non mi piaccia.

Al liceo sono stata “costretta” a leggerlo e non l’ho proprio digerito: era troppo, in tutti i sensi, per una ragazzina come me, che aveva voglia di libri profondi, ma chiari e lineari.

All’università era il libro piu’ gettonato e cosi’ gli ho dato una seconda chance: ma la storia surreale, gli intrecci di vite e di storie continui e tragici, il manicomio, la corruzione, la grettezza e chi piu’ ne ha piu’ ne metta di negatività hanno continuato a non farmelo piacere.

Qualche settimana fa l’occasione di rileggerlo si è ripresentata: era il libro scelto da un gruppo di lettura a cui partecipo. All’inizio pensavo di non aprirlo nemmeno, ma poi ho deciso di dargli un’altra occasione e questa volta non è andata cosi’ male: la storia di Pilato, dell’amore di Margherita (per lo scrittore o per il suo libro?), delle “vendette” del diavolo e del suo seguito mi hanno intrigato.

E ‘ un libro che non riesce proprio a piacermi, ma in quest’ultima lettura ne è uscito decisamente meglio. Ora non resta che riprenderlo in mano un’altra volta…

E voi l’avete letto? Come l’avete trovato?

Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov

La memoria del Maestro, irrequieta, trafitta da aghi, comincio’ ad acquietarsi. Qualcuno liberava il Maestro come il Maestro aveva appena liberato l’eroe da lui creato. Quell’eroe era sparito nell’abisso, se n’era andato senza ritorno, perdonato nella notte tra il sabato e la domenica, il figlio del re astrologo, il crudele quinto procuratore della Giudea, il cavaliere Ponzio Pilato

Vi auguro una Pasqua serena e gioiosa.

IL PROSSIMO VENERDI’ NON CI SARA’ IL VENERDI’ DEL LIBRO: SARO’ IN VACANZA! CI RIVEDIAMO AL 3 MAGGIO

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro dei fiori

Tanti anni fa, quando PF aveva iniziato la scuola d’infanzia in Italia, avevo creato delle schede per fargli conoscere i fiori. Erano delle semplici pagine con delle foto prese dal nostro giardino con tante filastrocche, una per conoscere ogni fiore.

Qualche settimana fa una maestra mi raccontava il duo desiderio di far scoprire i fiori ai suoi alunni e mi sono venute subito in mente le nostre schede.

Le ho cosi’ raggruppate in un piccolo libro. Su ogni pagina troverete un fiore, con la sua foto, una simpatica filastrocca che ne spiega le origini ed il significato e un riquadro in cui sono contenute delle curiosità.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buona scoperta!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giochi pasquali da stampare

Manca davvero poco a Pasqua. Ho raccolto un po’ di giochi da stampare per godersi tutti insieme i giorni di festa…

  1. La tombola di Pasqua
  2. Il memory
  3. Il puzzle dei numeri e delle quantità
  4. Il gioco dei colori
  5. Tanti giochi per i piu’ piccini
  6. Labirinti pasquali

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla Pasqua

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento e buona Pasqua!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Caterina la magnifica

I romanzi storici e le biografie non sono tra i miei generi preferiti, ma questo venerdì vi presento un libro sia biografico che storico.

“Caterina la magnifica” mi è stato suggerita da un’amica che me l’ha presentato come una lettura divertente e piacevole, ma allo stesso tempo arricchente. Il sottotitolo mi ha convinta: “vita straordinaria di una geniale innovatrice”.

Conoscevo poco la vita e la figura di Caterina de Medici, nipote di Lorenzo il Magnifico e regina di Francia a metà del 1500 e ,in realtà, il libro non mi viene in aiuto. La sua vita infatti non viene toccata tantissimo, il libro si sofferma di piu’ sulla situazione sociale, politica, religiosa e culturale di quel periodo storico. Quest’ultima è senz’altro il punto forte del libro, insieme all’ironia ed il sarcasmo che gli autori mettono in ogni pagina.

Un libro che si legge in fretta, in cui le note in fondo ad ogni capitolo, sono interessanti quanto il racconto stesso.

Non è di certo uno dei miei libri favoriti, ma – come mi diceva la mia amica – è sicuramente interessante, divertente e piacevole da leggere.

Caterina la magnifica. Vita straordinaria di una geniale innovatrice di Lia Celi e Andrea Santangelo

Vi auguro buon weekend e buone letture! Ecco i vostri suggerimenti per questo fine settimana:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libretto di Pasqua

Mi piace creare i libretti da colorare per i piu’ piccini. Ne potete trovare per tutti i gusti: quelli delle stagioni, dei giorni della Merla, delle forme, delle emozioni…

Quando mi avete chiesto quello pasquale, ho pensato subito al lapbook che avevo creato per PF tantissimo tempo fa, ma in effetti era piu’ un libro gioco e conteneva pochissimi disegni da colorare.

Ho pensato allora di crearne uno nuovo, questa volta presentando tante tradizioni e ai tanti simboli pasquali: come il rametto d’ulivo, la colomba, Easter Bunny, le uova di cioccolata…

Qui sotto trovate il libretto da stampare con tanti disegni da colorare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buona Pasqua!

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I nomi: le schede di analisi grammaticale

Con i miei alunni stiamo affrontando l’analisi grammaticale del nome. Mi servivano delle schede semplici e veloci per un ripasso lampo. Ho cercato un po’ in giro e tra i miei libri di testo, ma quelle che ho trovato erano tutte troppo complesse o lunghe da svolgere. Mi sono decisa allora a crearne alcune io.

Ve le presento oggi, magari possono essere utili anche a voi.

Si tratta di semplici tabelle in cui sono indicati dei nomi e i bambini devono indicare con una croce se si tratta di un nome MASCHILE o FEMMINILE, DI COSA, DI PERSONA o ANIMALE e se è un nome SINGOLARE O PLURALE.

I bambini possono confrontare tra loro le riposte che hanno dato e spiegare il perchè della loro scelta.

Qui sotto trovate le 3 tabelle contenenti in tutto 30 nomi da analizzare:

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i tappi

Noi non compriamo piu’ le bottiglie di plastica già da molti anni, ma prima mi trovavo sempre sommersa dai tappi. Se siete in cerca di idee creative per riutilizzarli, eccone un po’ per voi.



  1. Lo zoo dei tappi
  2. La dama fai da te
  3. Taptown: la città dei tappi
  4. Giocare con le lettere maiuscole e minuscole
  5. Creare secchi riciclosi
  6. La tombola dei tapp

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il Venerdi’ del libro: Cronache del Mondo Emerso

Il libro che vi presento oggi non l’ho letto. Per meglio dire: non l’ho letto io, ma PF.

Ultimamente ha preso l’abitudine di leggere quasi esclusivamente in tedesco, ma grazie a questo regalo degli zii è tornato alla lettura in italiano, malgrado il genere non sia proprio nelle sue corde. Il potere degli zii!

“Cronache del Mondo Emerso” è un fantasy ambientato in un mondo alternativo pieno di draghi, maghi e creature fantastiche. Un romanzo che racconta la storia di Nihal, una giovane guerriera che vuole salvare il suo mondo dal Tiranno e dai suoi mostri.

Ce la farà? Per scoprirlo non resta che leggere le sue avventure mozzafiato.

Un libro per ragazzi che cattura anche i grandi.

Cronache del Mondo Emerso di Licia Troisi

Non mi resta che augurarvi buon fine settimana! Ecco i vostri consigli libreschi…

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tombola dell’Italia

L’anno scorso PF ha studiato le regioni italiane: i capoluoghi, le province, i fiumi, i monti…

Ha trovato noiosissimo studiare le regioni e i capoluoghi, tanto che avevo creato un domino per rendere lo studio piu’ divertente.

Qualche giorno fa parlavo con un’insegnante alle prese con il ripasso delle regioni e ci confrontavamo su come poterlo rendere meno faticoso. Mentre discutevamo, mi è venuta in mente un’attività che poteva fare al caso nostro: la tombola delle regioni e dei capoluoghi.

Si tratta di una comune tombola, ma pensata per ripassare l’Italia.

Vi sono a disposizioni due tipi di cartellone: uno con indicate solo le regioni e uno con le regioni e i capoluoghi. Lo stesso vale per le carte da estrarre a sorte. Sulle cartelle invece sono riportati solo i capoluoghi.

Ci sono tre modalità di gioco: una facile, una media ed una piu’ difficile.

Nel primo caso si usano le carte e il tabellone con indicate le regioni ed i capoluoghi. Si estraggono di volta in volta le carte e si leggono cosi’ come sono. I bambini che giocano sanno quindi quale capoluogo è uscito in sorte. Questo tipo di gioco serve per memorizzare gli abbinamenti o a ripassarli, quando ancora non si ha molta dimestichezza.

A livello medio, si usano sempre le carte e il tabellone con indicate le regioni ed i capoluoghi, ma chi le estrae legge solo la regione ed aspetta che i giocatori dicano a voce alta il capoluogo, da segnare poi sulle cartelle. Chi estrae le carte puo’ facilmente controllare se la risposta data è giusta o meno. Questo gioco è pensato per ripassare gli abbinamenti, ma facilitandone il compito.

A livello piu’ avanzato, si gioca con tabellone e carte contenenti solo il nome delle ragione. La difficoltà in questo caso è maggiore, perchè anche il conduttore deve conoscere bene gli abbinamenti. Questa attività serve come ripasso generale, quando le nozioni sono già ampiamente acquisite.

Qui sotto trovate tutto il kit da stampare, contenente i tabelloni, le carte e le cartelle:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Altre idee perse in rete:

SCOPRI ANCHE

Post di Paola Misesti

Continue Reading

10 libri sulla Pasqua

La Pasqua si avvicina e per chi in cerca di libri per bambini e ragazzi ho raccolto qui 10 libri davvero speciali per varie età…

La Pasqua (scorri e gioca) di  Choux N.  , Gallucci editore, 2016

Età consigliata: 1 anni

La Pasqua è una festa primaverile, segnata dal ritorno delle rondini e dallo sbocciare dei fiori. Uova, coniglietti, campanelle e pulcini di cioccolato sono nascosti tra i cespugli e nei tronchi degli alberi. Prendi il tuo cestino e divertiti a trovarli tutti, muovi il cursore e falli apparire come per magia.

****************************

Caccia alle uova di Pasqua di Taplin S., Usborne, 2019

Età consigliata: 2 anni

Poppy e Sam sono a caccia di uova di Pasqua! I bambini si divertiranno un mondo a sbirciare dai fori per trovare le coloratissime uova, a esplorare i percorsi tattili e a individuare i simpatici animali della Fattoria del Melo.

****************************

Checco l’ovetto curioso (ovvero la storia dell’uovo di Pasqua) di Tomé A., Edicolors, 2009

Età consigliata: 3 anni

Nel pollaio di nonno Giacomo, il gallo e la gallina decidono di costruirsi il nido e deporre 10 piccole uova… Ma una di queste è destinata a non diventare solo un pulcino, sarà il primo uovo di Pasqua, decorato e fiorito! Chicca è una chioccia, che deve badare a 10 piccole uova, tenerle al caldo e insegnarle (già allora!) sul mondo e le sue bellezze. Ma l’ovetto Checco è più curioso degli altri e ricevendo meno calore al momento della schiusa resterà un uovo. Ma alcuni imprevisti sono i benvenuti: rotolando lungo il pendio Checco si colorerà dei mille fiori del prato e diventerà così il primo uovo decorato e fiorito. Un libro sui freschi colori della primavera, da assaporare in ogni periodo dell’anno.

****************************

Il leprotto Codabella e le uova di Pasqua di Forti Grazzini E. , Giunti editore, 2002

Età consigliata: 3 anni

Qui comincia la storiella del leprotto Codabella. Egli, insieme alla famiglia, abitava dentro un covo e, pensando sempre a Pasqua, ogni dì faceva un uovo. Ecco un delizioso librino dedicato ai più piccoli per vivere in allegria le festività pasquali.

****************************

La storia di Pasqua (con adesivi) di Hughes C., Edizioni Paoline, 2016

Età consigliata: 3 anni

La storia di Pasqua è un sussidio per bambini dai 3 ai 7 anni, pensato per accompagnarli a conoscere uno dei momenti della vita di Gesù più difficili da spiegare, fulcro stesso della fede cristiana: la sua passione, morte e risurrezione. Attraverso immagini colorate e brevi frasi sono narrati gli eventi principali della vita di Gesù, mettendo in risalto le caratteristiche essenziali di Dio, che Gesù stesso ci rivela: l’amore, la misericordia, il perdono, il prendersi cura di ogni creatura.

****************************

La storia di Pasqua di David J. e Ellis E., Il Sicomoro, 2016

Età consigliata: 4 anni

Un libro che ripercorre la Settimana Santa dalla Domenica delle Palme al Venerdì Santo, fino alla gioia del giorno di Pasqua e alla promessa del ritorno di Gesù.

***************************

Fiocco e le uova di Pasqua di  Pfister M. e Siegenthaler K. , Edizioni Nord Sud, 1998

Età consigliata: 4 anni

Il coniglio di Pasqua è un coniglio tutto speciale: corre veloce più del vento, non ha paura di niente e, la domenica di Pasqua, porta le uova a tutti i bravi coniglietti. “Voglio diventare anch’io come il coniglio di Pasqua” decide Fiocco un bel mattino. Ed eccolo partire incontro a mille avventure, insieme al suo nuovo amico, il leprotto bruno dei campi. Certo che dal dire al fare… quanti guai, e quante frittate! 

***************************

La Pasqua spiegata ai bambini  di Capizzi G. e Baffetti B., Edizioni il Pozzo di Giacobbe, 2016

Età consigliata: 5 anni

In questo libro avrai come guide Davide ed Emanuele: insieme a loro potrai conoscere il significato della festa, comprendere come la Pasqua cristiana sia legata a quella ebraica e scoprire così il suo significato e il suo messaggio.

****************************

Il Messia di  Woodward  A., Il Sicomoro, 2018

Età consigliata: 5 anni

Gesù curava i malati e aveva a cuore i bisognosi e le persone sole. Non c’era nessuno come lui. Alcuni credevano che fosse il Messia promesso da Dio. Altri che fosse un impostore. Ma Dio ha un progetto e questa è la storia di quel progetto: Gesu’ è venuto per tutti, in tutti i luoghi, per sempre

****************************

Facce da… Quaresima e Pasqua. Identikit per ragazze e ragazzi quasi buoni di Aa.Vv., EMP, 2019

Età consigliata: 9 anni

Un cammino lungo tutto il tempo di Quaresima e di Pasqua, domenica dopo domenica leggendo la Parola di Dio e scoprendo personaggi secondari e, talvolta, sconosciuti della Bibbia: uomini e donne che fanno capolino qua e là in questi tempi liturgici, o se ne stanno magari nell’ombra. Uomini e donne che hanno incrociato Dio sulle loro strade, in un modo o in un altro. Ma tutti, con un pizzico di ironia, hanno un pensiero, una provocazione, un suggerimento, per i ragazzi e le ragazze! È questo un semplice “sussidio attivo” da mettere in mano ai nostri preadolescenti (9-14 anni), nato dall’esperienza decennale del «Messaggero dei ragazzi» dei frati della Basilica di sant’Antonio di Padova. Magari da riprendere agli incontri in parrocchia o in famiglia. Per aiutarli a vivere da protagonisti la loro vita di fede.

****************************

Non mi resta che auguravi buone letture !

Qui trovate tutti i libri “catturati” per voi nella rubrica “10 libri…”

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… portadolcetti pasquali

La Pasqua si avvicina a passi da gigante. Ho raccolto un po’ di idee per dei portadolcetti fai da te, carinissimi e semplici da realizzare

  1. Coni di dolcezza
  2. Scatolette con orecchie
  3. Coniglietti portadolcetti
  4. Un coniglietto piramide
  5. Vasetti pasquali
  6. Dolcissimi sacchettini 

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla Pasqua

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il Venerdi’ del libro: Come rapinare una banca svizzera

La quarta di copertina di “Come rapinare una banca svizzera” recita: “Tutti hanno sognato di farlo. Ma pochi ci sono riusciti”. Capite anche voi che questo libro non potevo non comprarlo.

Un romanzo avventuroso ed ironico che si snoda tra la Svizzera italiana, la Provenza e Zurigo.

La trama è un veri e proprio puzzle, ma la domanda è: riusciranno i nostri eroi a rapinare veramente la banca svizzera? Che ruolo avrà l’investigatore ticinese Elia Contini in tutto questo?

Non posso svelarvi nulla. Posso solo dirvi che niente è mai come sembra! Un romanzo ricco di suspense e piacevolissimo da leggere.

Come rapinare una banca svizzera di Andrea Fazioli

Ce la faremo, un giorno rideremo delle nostre paure. … Siamo dentro un film. Ma è un film a lieto fine, ne sono sicuro

Vi auguro un bellissimo weekend pieno di meravigliosi libri da leggere.

Ecco i vostri suggerimenti:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Agenda per i piu’ piccini: Aprile 2019

Mancano pochissimi giorni ad Aprile. Come sempre ho preparato l’agenda per i piu’ piccini.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi buon mese di aprile e buona primavera!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tombola della primavera

In tanti mi richiedono le tombole pensate per i piu’ piccini. Non solo sono divertenti, ma sono anche molto utili per allenare l’attenzione, per imparare a descrivere gli oggetti ed accrescere il vocabolario.

Ne ho create tante in questi anni. Sono delle semplici tombole contenenti immagini invece di numeri. In questo modo il bambino deve descrivere la figura in modo che i giocatori possano comprenderla e cercarla sul proprio cartellone. Le regole sono quelle delle normali tombole.

Se siete curiosi potete dare un’occhiate alle tombole che ho creato sugli animali, sulle emozioni e sulle stagioni: l’inverno e l’autunno

Non poteva mancare allora la tombola della primavera.

Qui sotto trovate il tabellone, le carte e le 22 cartelle da stampare.

Non

SCOPRI ANCHE...

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dei “Nomi, aggettivi, verbi”

Lo conoscete il gioco “Cose, animali, città”? Il famoso gioco in cui si pesca una lettera dell’alfabeto e si devono scrivere in un minuto il maggior numero di cose, animali e città inizianti per quella lettera.

Per allenare i miei alunni nell’analisi grammaticale e a distinguere tra nomi, verbi e aggettivi ho rivisitato un po’ questo gioco. Questa è un’attività che di solito propongo al termine delle lezioni e piace sempre molto.

Ho creato una tabella divisa in tre colonne una per i nomi, una per gli aggettivi e una per i verbi. Ho realizzato anche 21 carte: una per ogni lettera dell’alfabeto.

Come si gioca:

Inserisco le carte delle lettere in una busta e mischio. Ogni alunno ha una tabella a sua disposizione. Estraggo una lettera della busta e la comunico ai bambini. Avvio il cronometro: di solito punto a 2 o 3 minuti.

Ogni bambino deve scrivere, quanti piu’ riesce, nomi, aggettivi e verbi inizianti per la lettera estratta.

Vince il turno chi ha il numero maggiore di parole scritte ed almeno una per ogni colonna.

Sulla parte sinistra della tabella c’è una colonna piu’ piccola delle altre, in cui segnare con una X chi ha vinto quel turno. Alla fine vince il gioco chi ha guadagnato piu’ X

Qui sotto trovate la tabella da stampare e le carte con le lettere:

Altre idee prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… festeggiare l’arrivo della primavera

Finalmente è arrivata la primavera. Ecco qualche idea simpatica e divertente per festeggiarla…




  1. Il lapbook di primavera
  2. I mandala della primavera
  3. Le variopinte farfalline
  4. L’appendino primaverile
  5. Il libretto di primavera da colorare
  6. L’alveare delle apine

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla primavera

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita

Di Raphaëlle Giordano avevo letto “La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola”. Mi era piaciuto tanto e lo avevo consigliato a tutti.

Ho acquistato “Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita” a scatola chiusa, pensando di ripetere la bella esperienza del libro precedente.

In realtà quest’ultimo non mi ha per nulla soddisfatta. Non fraintendetemi: l’idea da cui parte la storia è accattivante, è piacevole da leggere, è ricco di spunti di riflessione interessanti, ma la magia che mi ha fatto divorare il primo libro in pochi giorni non è scattata. Questo per vari motivi: la protagonista Meredith non è entrata nelle mie corde, i suoi complessi e le sue “paturnie” mi sono sembrate eccessive e alcuni passaggi decisamente forzati.

Meredith è pazzamente innamorata e ricambiata pienamente da Antoine, ma non si sente soddisfatta: teme che non essersi realizzata (anche professionalmente) potrà a lungo andare danneggiare la sua storia d’amore. Decide cosi’ di mettere in pausa la sua relazione per 6 mesi ed accettare un’offerta lavorativa che la porterà in giro per il mondo, al fine di fare chiarezza. La accompagnerà un diario in cui segnerà tutte le sue riflessioni sull’amore e sul vivere pienamente.

Come dicevo, l’idea di partenza decisamente accattivante, ma purtroppo non è scattata la scintilla.

Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita di Raphaëlle Giordano

A uccidere l’amore probabilmente sono l’introversione, la dipendenza affettiva, la sensazione di aver perso la libertà. Invece l’apertura al mondo, l’emancipazione, l’autorealizzazione mi sembrano essenziali per non asfissiare il rapporto.

Non mi resta che augurarvi un bellissimo weekend e meravigliose letture.

Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il libretto della primavera per i piu’ piccini

Finalmente è arrivata la primavera. Non vedevo l’ora!

Per festeggiarla ho realizzato un libricino da colorare pensato per i piu’ piccini.

Su ogni pagina una frase in rima e un bel disegno da colorare.

Qui sotto lo trovate da stampare…

Non mi resta che augurarvi buona primavera e buon divertimento!

Altre idee primaverili prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco delle posizioni

Una delle attività che piacciono di piu’ ai miei studenti di italiano è quella che riguarda le coordinate spaziali.

Si possono usare schede o semplici attività. Una di quelle che propongo è quella con l’omino di LEGO. Porto in classe una scatolina e due dadi con indicate le posizioni e con questi “strumenti” ci divertiamo a ripassare i concetti di sopra, sotto, dietro, davanti, fuori, dentro…Qui vi spiegavo come realizzarla.

Un’altra idea che riscuote sempre molto successo tra i piu’ piccoli è quella che vi propongo oggi.

Vi servono 2 scatole abbastanza grandi e i dadi che trovate da stampare in fondo a questo post.

Disponete le scatole ad una certa distanza. Fate scegliere al bambino la sua scatola di riferimento (quella rispetto alla quale svolgerà le azioni) ed invitatelo a di tirare uno dei dadi. In base a quello che uscirà, dovrà eseguire l’azione indicata.

Per esempio se sul dado compare la scritta “davanti”, dovrà mettersi davanti alla scatola; se invece c’è la scritta “dentro”, dovrà entrarci; con la scritta “tra” dovrà porsi tra le due scatole e cosi’ via

Si puo’ giocare anche in due o piu’ persone, basta avere a disposizione piu’ scatole.

Ho creato due tipi di dado: uno con solo scritte e uno anche con immagini per aiutare i bambini piu’ piccoli.

Qui trovate i dadi da stampare ed assemblare:

Altre idee prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con l’ortografia

L’ortografia non è per nulla facile, ma è possibile impararla divertendosi. Ecco delle semplici idee che ho già utilizzato con i miei alunni con successo.

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest 

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Il peso specifico dell’amore

Non ricordo piu’ chi di voi aveva suggerito questo libro e con quale parole, ma sicuramente mi aveva incuriosito perchè, appena ho avuto un attimo di tempo di spulciare la lista dei desideri, sono corsa a comprarlo.

All’inizio pero’ ero tentata di abbandonarlo al suo destino. La protagonista, Francesca, mi stava grandemente antipatica, ma dato che la lettura proseguiva spedita ho deciso di proseguire e ho fatto bene: il libro alla fine mi è piaciuto!

Francesca è un’editor che conduce una vita mediocre lavorando per una casa editrice in cui è vessata, malgrado le sue indiscusse capacità, e avendo relazioni con amici insoddisfatti e con un compagno meraviglioso, ma che lei poco sopporta.

Nella prima parte del libro si assiste ad un continuo lamento da parte della protagonista che vorrebbe cambiare tutto della sua vita, ma non si sente pronta. Confesso che qui la mia pazienza ha subito una grande prova.

Nella parte centrale il compagno, che lei vorrebbe lasciare, per varie vicissitudini ritorna a vivere dalla madre, ma la protagonista non è soddisfatta nemmeno di questa scelta e continua a lamentarsi. A questo punto sono stata tentata di abbandonare definitivamente la lettura, ma improvvisamente tutto cambia: Francesca capisce tante cose, prende in mano la sua vita, che da asfissiante e mediocre trasforma in entusiasmante e soddisfacente.

E’ proprio questa trasformazione la parte migliore di tutto il libro e, con il senno di poi, posso dire che senza la pesantezza dei primi capitoli probabilmente non si sarebbe avvertita cosi’ intensamente.

Un libro che consiglio, ma con l’avvertenza di tenere duro per scoprire come fa il brutto anatroccolo a trasformi in cigno.

Il peso specifico dell’amore di Federica Bosco

“… tutto quello a cui devi fare attenzione è cio’ che l’amore non è, e l’amore non è rabbia, risentimento, amarezza, noia o paura. Il resto, quello che fai col cuore aperto e fiducioso per qualcuno senza il quale non riesci a stare nemmeno un minuto, ecco, l’amore è quello.”

Vi auguro un meraviglioso weekend e buone letture!

Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il domino e il memory dei verbi: congiuntivo e condizionale

Le coniugazioni dei verbi in italiano non sono facilissime da imparare. Avevo già creato per aiutare PF il domino dei verbi per l’indicativo. Oggi voglio condividere con voi le carte per il congiuntivo e il condizionale.

Le tessere sono divise in due parti: da una parte vi è il verbo coniugato, dall’altra la descrizione del verbo con tempo, modo e persona.

Le tessere possono essere usate sia per giocare a domino che per giocare a memory.

Come si gioca:

Domino. Le regole sono quelle del classico domino: le tessere devono essere posizionate in sequenza in modo che la descrizione deve corrispondere al verbo coniugato correttamente. Per esempio: se da una parte è indicato IL CONDIZIONALE PRESENTE DI MANGIARE PRIMA PERSONA SINGOLARE, la tessere successiva deve essere IO MANGEREI.

E’ possibile giocare da soli o in gruppo.

Da soli: mescolare le tessere e disporle l’una vicino all’altra finchè non sono terminate, seguendo la corretta sequenza.

In gruppo: dividere le tessere tra i vari partecipanti. Definito chi inizia, i partecipanti dovranno abbassare una tessera alla volta che si collega a quelle presenti sul tavolo di gioco. Se un giocatore non ha nulla da scartare, passa il turno. Vince chi finisce per primo le tessere.

Memory. Per giocare a memory è necessario tagliare le tessere in due: da una parte si avranno le carte con la descrizione e dall’altra il verbo coniugato. Disporre a questo punto le carte sul tavolo a faccia in giu’ e a turno voltarne due, cercando la corrispondenza tra descrizione e verbo coniugato. Se le carte girate si abbinano, il giocatore le prenderà e avrà diritto ad un’altra mossa, in caso contrario si passerà il turno all’avversario. Il gioco finisce quando finiscono le carte e vince chi ha piu’ carte abbinate. Naturalmente è possibile giocare anche da soli

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte per imparare le parole con ce, cie e scie

Il plurale di roccia è rocce o roccie? E’ valigie o valige? Cielo o celo?

L’ortografia italiana non è proprio facilissima. Per aiutare i miei alunni ad impararla in maniera divertente, creo dei divertenti giochi. Oggi vi presento quello che uso per ripassare le parole con cie, ce e scie.

Ho realizzato 20 carte su cui vengono indicati due nomi: uno scritto correttamente, l’altro errato. Le propongo ai bambini, i quali devono indicare la parola giusta. Utilizzo delle mollette o chiedo loro di segnare con una X sulle carte (opportunamente plastificate) il nome che pensano sia corretto.

Una volta che hanno terminato, possono controllare loro stessi la soluzione aiutandosi con una tabella che indica solo le parole scritte correttamente.

Ripropongo il gioco piu’ volte, anche a distanza di tempo, in modo che le parole a furia di ripeterle rimangano a mente. Prima di iniziare il gioco di solito faccio ripetere anche la regola.

Qui trovate:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… festeggiare i papà

La festa del papà si avvicina. Mi state chiedendo idee facili e divertenti da realizzare.

Ne ho raccolte alcune per voi…

  1. I portachiavi manine
  2. Un dolcissimo libretto d’auguri
  3. Un pratico portapenne
  4. Una coloratissima maglietta
  5. Il biglietto magico che si colora da solo
  6. Tazze ricordo

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest 

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: La luce di un giorno di pioggia

“La luce di un giorno di pioggia” non è un libro facile, ma al tempo stesso lo si legge tutto in un fiato e rimane dentro.

Polly è una giovane donna, malata terminale di cancro che incontra Annie, una persona infelice, depressa, in preda alla disperazione per i giorni che passano sempre tutti uguali, senza nessun senso.

Polly si propone di far tornare la gioia di vivere a Polly, di farle capire che la vita è sempre degna di essere vissuta appieno.

Le due inizieranno una sfida di 100 giorni per assaporare la felicità.  Ovviamente non filerà tutto liscio: ci saranno situazioni da affrontare, paure e litigi, incomprensioni e naturalmente la morte sempre in agguato. 

Un romanzo come dicevo non facile, ma ben scritto, a tratti ironico e divertente e con un messaggio forte. A volte ci si imbatte in frasi motivazionali un po’ banali, ma all’interno del contesto in cui vengono espresse sono perfette.

L’autrice, Eva Woods, riesce a raccontare la malattia di Polly e la disperazione di Annie con maestria, anche perchè – come racconta lei stessa al termine del libro – ha vissuto in prima persona entrambe queste dure esperienze.

Un libro che vi consiglio di cuore.

“La luce di un giorno di pioggia” di Eva Woods

Perché voglio qualcuno che non creda che in questo programma. Voglio scoprire se è possibile trovare la felicità anche quando tutto sembra andare storto nella vita. Ho bisogno di sapere che la morte può avere un senso. Che non è soltanto la sfiga a colpire a caso.

Vi auguro un meraviglioso weekend pieno di sole e di bei libri! Ecco i vostri suggerimenti:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il gioco delle ACCA

Giocare è un buon modo per imparare e ripassare la grammatica e l’ortografia. Il verbo avere  non è purtroppo facilissimo da imparare: i miei alunni impazziscono nel dubbio se mettere l’acca o meno. Ho creato allora questo divertente gioco dell’oca per i miei alunni per ripassare ed esercitarsi.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, due frasi: una scritta correttamente e una sbagliata. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due frasi e ne sceglie una.

Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. 

Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Qui trovate il tabellone da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda per i piu’ piccini: marzo 2019

Come si dice: meglio tardi, che mai! In un ritardo spaventoso vi propongo l’ agenda di Marzo pensata per i piu’ piccini.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi buon Carnevale e buon marzo!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee per… giocare con i semi

Quando era piccolo a PF piaceva un sacco giocare con semi. Facevamo travasi, disegni e li piantavamo in attesa di veder crescere qualcosa.

Ho cercato un po’ di idee in rete per tutti i bambini amanti dei semini…


  1. Giocare con le parole
  2. Coltivare piantine in casa
  3. Creare bellissimi medaglioni
  4. Imparare a contare
  5. Creare vasche sensoriali
  6. Realizzare bellissimi disegni

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla natura

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Buona fortuna

Barbara Fiorio è un’autrice che ho appena conosciuto: ho appena letto (e recensito) “Vittoria” ed ero curiosa di scoprire altro di lei.

Ho acquistato di getto “Buona fortuna” per poi scoprire che era un giallo.

La storia è accattivante: Margot è una giornalista freelance, vive a Genova, ha un gatto ed un improbabile fidanzato soprannominato Tormento. Un giorno conosce Caterina, una dolce e simpatica ottantenne, che lavora in una ricevitoria di cui è proprietaria. Qualche giorno dopo il loro incontro Caterina subisce un aggressione e da li’ una serie di inspiegabili eventi che rischiano di rovinare la sua vita e la sua reputazione. Margot si improvviserà detective per tirare fuori dai guai la sua nuova amica.

Un libro che si legge velocemente e con piacere.

Buona fortuna di Barbara Fiorio

“Ritta” le diceva sempre suo padre. “Qualunque cosa ti succeda nella vita, tu sii sempre ritta. Perchè solo cosi’ potrai tenere la testa alta e guardare tutti negli occhi.” E lei era sempre stata ritta, perchè la rettitudine è cio’ che nutre la coscienza e questo nessuno potrà mai portarlo via.

Non mi resta che augurarvi buone letture e buon fine settimana.

Ecco i vostri preziosi suggerimenti

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle emozioni

Le attività sulle emozioni sono le piu’ richieste, forse perchè lavorare con i bambini sulle emozioni non è solo divertente, ma anche estremamente utile.

Parlare delle proprie emozioni non è sempre semplice sia per i grandi che per i bambini. E’ importante pero’ riuscire ad esternare chiaramente cosa si prova, in modo da capire se stessi e farsi capire dagli altri.

L’intelligenza emotiva è proprio la capacità di riconoscerle, esprimerle e gestirle in modo adeguato.

Il primo passo è  riconoscerle e dare loro un nome.

Per questo ho creato un’altra attività per avere l’occasione di parlarne in maniera divertente: il gioco dell’oca delle emozioni

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, delle azioni da svolgere: descrivere, mimare, disegnare, cantare.

Ci si divide in due o piu’ squadre. Ogni squadra, a turno, tira il dado e si muove di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che si è sulla casella, si legge l’azione che deve essere compiuta ed un giocatore della squadra estrae una carta dal mazzo senza farla vedere ai compagni.

Su ogni carta è contenuta un’emozione che il giocatore dovrà far indovinare alla sua squadra, utilizzando l’azione indicata sulla casella. Se per esempio estrae a sorte la gioia ed è sulla casella “mimare”, dovrà mimare questa emozione ai compagni. Naturalmente non potrà in nessun modo nominare o scrivere l’emozione contenuta nella carta.

Si puo’ stabilire o meno un tempo entro cui svolgere le azioni.

Se la risposta (la prima è quella che conta) è sbagliata si tornerà sulla casella precedente, se invece si riesce ad indovinare l’emozione corretta si puo’ rimanere sulla casella. Vince la squadra che per prima arriva in fondo al tabellone.

Qui sotto trovate tutto il materiale per realizzare questo gioco: il tabellone, 30 carte e un dado:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE..

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… allenare la motricità

Le attività di motricità sono quelle che mi chiedete piu’ spesso. Eccone alcune davvero divertenti e facili da realizzare…

  1. Le strade di bottoni
  2. Il gioco delle cannucce e dei cotton fioc
  3. Le gocce d’acqua
  4. Infila gli elastici
  5. A caccia di pesciolini
  6. La bottiglia mangia cannucce

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alle attività di motricità

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Vittoria

Vittoria ha 46 anni, è genovese, è una fotografa senza lavoro ed è stata appena lasciata dal compagno con cui pensava di trascorrere tutta la vita. Insomma un vero disastro!

Vittoria non crede nelle cartomanti e nella spiritualità spicciola, ma dopo averle provate tutte è costretta suo malgrado a guadagnare leggendo i tarocchi.

Vittoria scopre cosi’ di avere un dono: riesce a vedere nel cuore delle persone, le sa ascoltare, le capisce, empatizza con loro ma soprattutto le aiuta ad affrontare le difficoltà ed i momenti bui.

Vittoria non solo legge le carte, ma pratica anche la “fotomanzia”. Fotografa cioè le persone che vanno da lei, riuscendo a vedere cio’ che loro non riescono a scorgere: i loro desideri, la loro bellezza e la loro forza.

Cosa succederà a Vittoria? Riuscirà a trovare il lavoro dei suoi sogni e riprendersi dal suo cuore spezzato?

Questo libro è davvero piacevole da leggere, a tratti divertente (confesso di essere scoppiata a ridere piu’ volte in piena notte) e a tratti profondo. Vittoria è un personaggio reale con i suoi alti e bassi, le sue paure, le sue crisi, ma anche la sua voglia di ricominciare, di trovare una nuova strada, ricostruirsi una nuova vita.

Un libro piacevole che vi consiglio di cuore.

Vittoria di Barbara Fiorio

“…nessuno è infallibile, ma ognuno di noi sceglie cosa dire, fare o sbagliare. Non c’è un burattino emotivo che manovra i fili, è una nostra responsabilità.”

Non mi resta che augurarvi un buon weekend! Ecco i vostri preziosi suggerimenti:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il domino dei decimali

Le equivalenze sono sempre piaciute a PF: ha sempre trovato divertente modificare i numeri togliendo od aggiungendo zeri, inserendo o cancellando virgole. Le ha imparate velocemente proprio perchè lo considerava un gioco.

Per allenarsi a casa ho creato un po’ di attività tra cui il domino dei decimali. Qui vi propongo quello relativo ai metri.

Come si gioca:

Si dividono le tessere tra tutti i giocatori, lasciandone una al centro del tavolo. Su ogni tessera vi sono due misure espresse in metri . Il gioco consiste nell’abbinare numeri contenuti nelle tessere al loro corrispettivo espresso in una diversa unità di misura. Vince chi finisce per primo le tessere.

Il domino puo’ essere giocato in gruppo oppure da soli.

Ecco le 20 tessere che ho realizzato:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con il coding

Ho ricevuto lacune richieste per attività di coding per bambini. Sono andata in cerca di idee in rete. Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’

  1. Lo scrivi lettera
  2. Il coding di NEMO
  3. Costruire un arlecchino gigante con il coding
  4. Trova la strada del Robot
  5. Fare coding con i LEGO
  6. Trova l’intruso

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: C’è sempre un lieto fine

Il libro di oggi mi ha subito tentato sia per il titolo sia per il fatto che avevo già letto di Charlotte Lucas “Il tuo anno perfetto inizia da qui”

E’ una storia strana che all’inizio sembra cosi’ banale che ho avuto la tentazione di abbandonare la lettura: una ragazza tradita che fuggendo dal suo ex ragazzo incontra (per meglio dire “si scontra con”) un uomo ricco, disperato e senza memoria.

In realtà la trama si fa sempre piu’ intricata, finchè alla fine non si capisce dove voglia parare l’autrice e come farà a sciogliere tutta la fitta tela che ha costruito.

Una storia che fa sorridere, riflettere e che naturalmente non puo’ che avere un lieto fine.

Consigliato per chi ha voglia di letture leggere e divertenti.

C’è sempre un lieto fine di Charlotte Lucas

Ma c’è un solo modo per sbarazzarsi delle ombre: affrontandole e imparando a vivere con la verità

Non mi resta che augurarvi un weekend divertente, sereno e pieno di libri! Ecco i vostri suggerimenti per questo fine settimana:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle doppie

Giocare è un buon modo per imparare e ripassare la grammatica. Ho creato questo gioco dell’oca per i miei alunni che fanno un po’ di fatica a sentire le doppie.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, due parole: una scritta correttamente e una sbagliata. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due parole e ne sceglie una. Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Ho realizzato due tabelloni contenenti parole diverse ed un dado da costruire, nel caso non ne aveste uno a portata di mano.

Qui sotto trovate il file da stampare con i tabelloni e il dado.

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libretto di Carnevale da colorare

libretto carnevale bambini colorare

E’ da un po’ che non mi dilettavo a creare libretti di filastrocche e così ho colto l’occasione del Carnevale per mettermi al lavoro.

Ho pensato ad un libricino con tante maschere da colorare e delle brevi filastrocche per ogni pagina.

Realizzare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 5 pagine con disegni e testo ed  una copertina.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.

Qui trovate il libro da stampare

Altre idee per Carnevale prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading