Come creare mappe mentali

Quando ero studentessa ho usato spesso le mappe mentali soprattutto per riordinare le idee o organizzare argomenti rispetto ad un tema. Le trovavo comode ed immediate.

Personalmente trovo le mappe mentali pratiche e utili per ripassare, per fare chiarezza, per trovare idee su un tema specifico, per sintetizzare e prendere appunti.

L’altro giorno parlavo con PF proprio delle mappe mentali: mi chiedeva come costruirne una, perchè non gli era ben chiaro come fare.

Di per sè realizzarle è semplice: è sufficiente scrivere al centro del foglio l’argomento scelto e da li’ farne partire altri ad esso collegati, da cui partiranno altri sotto-argomenti. In breve tempo il vostro foglio sarà come un albero pieno di idee e argomenti.

Per spiegare in modo semplice e chiaro come realizzare una mappa mentale, ho creato un breve video:

 

 

 

Se siete curiosi di vedere tutti i miei video, li trovate sul mio CANALE 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Sherlock Holmes in audiolibro

Per questo Venerdi’ del libro vi parlero’ non di un libro vero e proprio, ma di un audiolibro e della nostra esperienza al riguardo.

Avevamo già provato a sentirci durante i nostri viaggi degli audiolibri, ma l’esperimento si era dimostrato fallimentare: i libri erano risultati troppo lunghi e dopo un po’ ci eravamo annoiati.

Quest’anno abbiamo deciso di riprovare e visto la passione di PF per Sherlock Holmes abbiamo deciso di prenderci una raccolta di racconti: in questo modo, essendo brevi, non avremmo avuto tempo di annoiarci.

I racconti durano circa 1 ora, altri addirittura meno.  A volte spezzavamo il racconto in due, con la scusa di cercare di capire chi fosse il colpevole. Devo dire che in questo modo non solo non ci siamo annoiati, ma ci siamo anche divertiti molto. I nostri racconti gialli ci hanno tenuto compagnia in tutti i nostri viaggi in macchina, sia brevi che lunghi.

Unico neo, che faceva parecchio ridere PF, era legato alla lingua  che naturalmente risulta antiquata e pomposa. E’ stato comunque un bel modo per imparare nuove parole e riflettere su come una lingua possa cambiare ed evolversi nel tempo.

Noi abbiamo scaricato questa App per Iphone, ma so che c’è anche in versione Android,  e ci siamo trovati davvero molto bene. Sono disponibile tantissimi titoli.

Su Amazon inoltre è possibile acquistare i CD, ma penso che il costo sia piu’ elevato.

Il mio consiglio di oggi sono quindi gli audiolibri del mitico Sherlock Holmes.

i racconti di scherlock holmes audiolibri

 

Vi auguro un bellissimo weekend e delle piacevoli letture! Ecco i vostri preziosi suggerimenti per questa settimana:

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

 

Continue Reading

Le carte per imparare a scrivere una descrizione

le carte per imparare a scrivere le descrizioni

Dopo le carte per scrivere un tema e un riassunto, ho preparato per PF anche le carte per imparare a scrivere una descrizione.

Da quando è iniziata la scuola PF si sta allenando a scrivere temi e riassunti. Quello che notavo pero’ era che le sue descrizioni erano poco precise e si limitavano all’uso di pochi aggettivi. Ho pensato allora di creargli un promemoria per scrivere descrizioni che riguardano persone, animali, oggetti e l’ambiente. Ogni foglio contiene domande che aiutano a capire quali informazioni possono essere importanti e quindi da scrivere.

Sono in tutto 4 fogli che possono essere incollati per creare un mini libretto che sta in una mano.

Qui trovate le carte da stampare e ritagliare…

e qui un breve video che ho realizzato:

 

Se siete curiosi di vedere tutti i miei video, li trovate sul mio CANALE 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Un calendario, un planner giornaliero e settimanale per programmare le attività

calendario scolastico e planner

 

Tra scuola, casa ed attività sul blog mi ritrovo sempre piena di calendari ed agende dove suddividere gli impegni.

Ormai da anni mi trovo bene con la mia agenda ad anelli che mi porto sempre in giro perchè di piccole dimensioni, ma a scuola e a casa uso dei planner ad hoc,  settimanali e giornalieri, insieme ad un calendario mensile che mi ricorda le scadenze.

I miei calendari seguono naturalmente l’anno scolastico e non è sempre facile reperirli, inoltre a volte non sono graficamente simpatici come li vorrei io.

Quando CANVA mi ha contattato per chiedermi di provare un suo nuovo progetto che riguardava proprio la creazione di calendari, ho voluto subito sperimentarlo.

Uso CANVA da anni: la trovo un’utile piattaforma per chi lavora in rete, ma non solo.  Mette a disposizione modelli (tantissimi gratuiti) per creare svariati tipi di progetti: loghi per siti, poster e presentazioni, certificati, cover per CD, segnalibri, biglietti da visita…

Ho voluto provare a creare un calendario e un planner giornaliero e settimanale secondo le mie esigenze. Mi sono divertita un mondo a scegliere i colori e a personalizzare i modelli. E’ davvero molto semplice e veloce realizzarli!

Ero cosi’ entusiasta che ho chiesto l’ok per poter condividere con voi quello che ho creato.

Ecco allora i file che potete stampare ed utilizzare:

Questi sono quelli che ho creato io. Se volete realizzare i vostri, personalizzandoli come preferite, vi basterà accedere al sito e scegliere il modello che piu’ vi piace.

Usare CANVA è davvero facile ed intuitivo: una volta aperto il modello che avete scelto, vi basterà cliccare su cio’ che volete modificare sia esso un colore, un’immagine  o una scritta. Potrete inoltre aggiungere a piacere frasi, disegni, foto ed illustrazioni scegliendo tra tutte quelle messe a disposizione o le vostre.

Provate, vedrete che vi divertirete un mondo!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Cacciatori di tesori

In questo “Venerdi del libro” vi voglio parlare di un romanzo per ragazzi davvero simpatico: “Cacciatori di tesori”

E’ stato regalato a PF da un’amica e devo dire che è stata una bella scoperta: un libro di avventura, divertente e davvero accattivante.

L’autore ha scritto anche la serie “Scuola media” che pero’ noi non conosciamo, anche se molti ci dicono davvero simpatica.

Il libro che vi presento è perfetto per tutti gli amanti dell’avventura e del pericolo.

Racconta la storia dei quattro fratelli Kidd che insieme ai genitori vivono cercando sul fondo dell’oceano tesori di ogni tipo. La loro vita trascorre tranquilla, finchè un giorno i genitori spariscono nel nulla ed i ragazzi decidono di andare a cercarli. Inizia cosi’ la loro avventura che li porterà ad incontrare pirati e a scontrarsi con un acerrimo rivale cacciatore di tesori.

Il libro offre un bel mix di divertimento e suspence, il tutto accompagnato da simpatiche illustrazioni. Non bisogna farsi spaventare dalle 400 pagine, perchè la storia, vi assicuro, prenderà a tal punto che non ve ne accorgerete nemmeno.

Un libro che consiglio a tutti i ragazzi che amano tuffarsi nei libri e nelle avventure.

Cacciatori di tesori di James Patterson e Chris Grabenstein

I fratelli Kidd l’avventura ce l’hanno nel sangue, ma ora che mamma e papà sono misteriosamente scomparsi devono cavarsela da soli. Dalle profondità dell’oceano, alle brulicanti strade di new York, non sarà semplice seminare i pirati-surfisti che sono sulle loro tracce…

cacciatori di tesori libro avventura ragazzi

Vi auguro buon fine settimana e buone letture!

Ecco i vostri preziosi consigli di questo weekend…

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il domino delle operazioni per ripassare le quattro operazioni in modo divertente

domino per ripassare le operazioni

Ho ricevuto delle richieste per idee che proponessero in modo giocoso e divertente il ripasso delle operazioni di matematica.

Come vi avevo già accennato in  altri post il metodo utilizzato nella scuola di PF per la matematica è molto simile a quello che in Italia viene chiamato “metodo analogico”. In pratica tutte le operazioni, anche piuttosto complesse, vengono fatte a mente: non vengono quindi fatte in colonna, ma il linea.

Il primo passo per apprendere questo metodo è memorizzare, attraverso tantissime attività, le operazioni piu’ semplici come somma e sottrazione, prima fino al 10 e poi fino al 20. Dalle addizioni e sottrazioni poi si passa alle moltiplicazioni e le diviosi e in seguito vengono ricavati degli schemi ripetibili per le operazioni piu’ complesse, in modo che non vi sia necessità di dover svolgere l’operazione in colonna.

Il domino è uno dei metodi usati per allenarsi a fare le operazioni piu’ semplici a mente. Ho già creato dei domino sia per le addizioni, che per le sottrazioni che per le moltiplicazioni. In questo caso ho realizzato un domino con tutte 4 quattro le operazioni per divertirsi ad allenarsi. Naturalmente  le operazioni che ho proposto sono semplici.

Lo trovo un buon modo per ripassare le operazioni senza troppo stress. Perfetto per ripeterle da soli o anche in compagnia.

Come utilizzarle:

Il gioco è un semplice domino: ogni tessera avrà da una parte un’operazione e dall’altra un risultato. Il gioco consiste nell’abbinare l’operazione al risultato corretto, fino a che le tessere non sono finite.

Qui trovate le tessere da stampare e ritagliare

Ecco alcune idee per giocare con le operazioni…

 

 

 

 

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

 

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Il Gattopardo

Il venerdi’ del libro riprende dopo la pausa estiva. Quest’estate ho letto tantissimo, ma tutto molto legato al mio lavoro. Oggi quindi volevo  parlarvi di un libro non proprio nuovissimo.

Lessi, o meglio fui costretta a leggere, “Il Gattopardo” quando ero al primo anno di liceo. Lo odiai con tutto il cuore, come ho sempre odiato leggere qualcosa per obbligo.

Ricordo ancora la copertina del libro e quanto mi pesava leggerlo, io che divoravo libri come fossero pezzi di pane.

Quando ad club del libro che seguo, hanno proposto di (ri)leggerlo, la mia reazione è stata di rigetto, ma poi mi sono detta che una seconda possibilità è bene darla a tutti.

Ho ricomprato il libro (il mio era sparito dalla circolazione, chissà come mai!) e mi sono buttata nella lettura, che devo dire non mi ha entusiasmata, ma è stata piacevole e mi ha offerto l’occasione per riflettere nuovamente sulla storia d’Italia, ma anche su qualcosa di piu’ personale.

Ho avito modo  infatti di fare due considerazioni sulla lettura: la prima è che la costrizione, non è mai un modo per far nascere l’amore per un libro, un genere letterario o la lettura in generale.

La seconda riflessione riguarda la  rilettura dei classici: non amo particolarmente rilegge libri, ma trovo che riprendere in mano un testo dopo anni aiuta a vederlo sotto una nuova luce, a trovare particolari che magari erano sfuggiti e a riflettere su cose a cui non si era data importanza. Questo non vuol dire che si amerà un libro che si è odiato (vedi appunto Il Gattopardo), ma che un libro ci puo’ offrire qualcosa di diverso in base alla nostra età, alle nostre esperienze o ad un determinato momento che stiamo vivendo.

Ringrazio quindi il mio club del libro per avermi stimolato e spronato a riprendere in mano questo libro.

E voi amate rileggere i libri che avete letto in adolescenza? 

Il libro di oggi è quindi…

Il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa

Appartengo ad una generazione disgraziata a cavallo fra i vecchi tempi ed i nuovi, e che si trova a disagio in tutti e due. Per di piu’, come lei non avrà potuto fare a meno di accorgersi, sono privo di illusioni; e che cosa se ne farebbe il Senato di me, di un legislatore inesperto cui manca la facoltà di ingannare se stesso, questo requisito essenziale per chi voglia guidare gli altri?

il gattopardo

 

Vi auguro un buon fine settimana pieno di letture.

Ecco i vostri preziosi suggerimenti:

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda dei piu’ piccini: settembre 2018

agenda settembre bambini da stampare

Come ogni mese anche per il mese di SETTEMBRE vi propongo l’ agenda pensata per i piu’ piccini, in versione “scolastica”.

Come sempre troverete tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi buon inizio di settembre.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I dadi per raccontarsi

dadi per parlare di sè

 

Offrire occasioni ai bambini  per parlare di sè è importante, non solo perchè permette agli adulti di conoscerli e capirli, ma anche perchè fa comprendere loro che sono ascoltati, gli insegna a mettersi a contatto con il loro mondo interiore e ad esprimerlo in modo sempre piu’ preciso.

Questo tipo di attività viene svolta soprattutto all’inizio dell’anno scolastico per accogliere i bambini in classe, per presentarsi e conoscere i nuovi arrivati.

Ho creato nel tempo tante attività per stimolare i bambini a parlare di sè: da semplici schede a diari veri e propri. Volevo pero’ creare un gioco che potesse risultare piu’ divertente e potesse essere utilizzato sia a voce che usando la scrittura.

Ho creato, sulla falsa riga di un’attività svolta da PF, due dadi con tante domande a cui i bambini, ma anche gli adulti, possono rispondere.

E’ sufficiente lanciare uno o entrambi i dati e rispondere alle domande che escono. E’ possibile farlo sia a voce sia scrivendole su di un foglio.

Ecco i dadi da stampare ed assemblare, seguendo le indicazioni riportate sul foglio.

 

Qui trovate altre idee prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

L’agenda delle vacanze dei piu’ piccini: agosto 2018

Agosto è appena iniziato e molti di voi saranno già in vacanza. Come ogni mese ecco la mia agenda  pensata per i piu’ piccini, ancora in versione estiva.

Come sempre troverete tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare giornalmente le proprie vacanze .

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Diario AGOSTO prima parte

Diario AGOSTO seconda parte

 

Non mi resta che augurarvi buon mese di AGOSTO e buone vacanze!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading