Il gioco pasquale delle linee

Gioco pregrafismo Pasqua Scuola infanzia

Per i piu’ piccini ho creato in questi giorni un gioco di Pasqua al tempo stesso utile e divertente. E’ un’attività in cui i bambini si divertono ad unire disegni tra loro giocando con il pregrafismo.

Tutti i disegni sono in bianco e nero, in modo che i bambini possono anche divertirsi a colorarli

Il gioco si svolge cosi’:

Vi sono quattro tabelloni in cui sono disegnate delle immagini pasquali e tra di esse delle grandi frecce. I bambini devono tirare un dado sul quale vi sono diversi tipi di linee. In base alla linea che esce, il bambino deve disegnarla sul foglio all’interno della grande freccia.

Gioco pregrafismo Pasqua
Gioco pregrafismo Pasqua Scuola infanzia Bambini

Per far durare il gioco piu’ a lungo, è possibile plastificare i tabelloni o semplicemente inserirli in una cartelletta trasparente.

Un modo divertente per allenare la manualità fine!

Qui trovate i tabelloni ed il dado da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro della primavera con tanti giochi ed attività

schede e attività bambini primavera da stampare

Tra qualche settimana sarà finalmente primavera.

Per l’occasione ho creato un libro a tema primavera con tante attività e giochi: 15 pagine di giochi, di disegni da colorare, attività di pregrafismo, biglietti d’auguri da creare, attività sulle emozioni e sulle sequenze, per allenarsi ad usare le forbici e molto altro.

schede e attività bambini primavera

Non poteva mancare anche un bellissimo memory da colorare e ritagliare.

scuola infanzia schede e attività pregrafismo, logica, disegno, colori bambini primavera da stampare

Qui trovate il libro da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon primavera e buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta delle nuvole: libri schede e giochi da stampare

Schede libri e attività per scoprire le nuvole

Tema di questo terzo appuntamento della rubrica #crescogiocoimparo sono le nuvole.

Ho creato dei materiali per avvicinarli a questo argomento anche attraverso l’osservazione della natura.

Per prima cosa ho realizzato un libretto per scoprire tante curiosità sulle nuvole.

Lo sapevate che le nuvole cambiano colore in base al freddo e l’umidità? Che in base all’altezza hanno forme e nomi diversi?

Questo libricino vi introdurrà nel magico mondo delle nuvole, scoprendo anche il loro nome.

Ho creato inoltre una scheda in cui si può vedere attraverso una sequenza di immagini come nasce una nuvola.

Scheda come nascono le nuvole da stampa

Infine ho creato una divertente attività di osservazione che aiuta i bambini a riconoscere le nuvole che vedono in cielo: un acchiappa-nuvole!

Attività bambini per scoprire le nuvole Gioco

Costruirlo è semplice. Per prima cosa stampate il file che trovate qui sotto. Ritagliate la sagoma seguendo il perimetro e ritagliate anche il foro interno.

Incollate il tutto su di un cartoncino rigido, avendo cura di lasciare il buco centrale aperto.

Incollate sul retro del foglio un bastoncino di legno, che fungerà da manico. Io usato del nastro adesivo.

Il vostro“Acchiappa-nuvole” è pronto all’uso.

Attività bambini per scoprire le nuvole

Ora non dovete fare altro che guardare il cielo e fare in modo di centrare una nuvola esattamente nel foro del vostro “Acchiappa-nuvole”. Utilizzando le immagini che trovate sui lati, sarà facile per voi riconoscere di che tipo di nuvola si tratta.

Trovate tutte le schede da stampare qui sotto:

Spero che questi materiali vi siano piaciuti.

Trovate tutte le idee e le attività per scoprire le nuvole create dal nostro gruppo di mamme, digitando su Instagram l’hastag #crescogiocoimparo

Scoprite qui tutte le attività proposte da #crescogiocoimparo nelle scorse settimane.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta della neve: schede, libri e giochi da stampare

Schede e attività per scoprire i fiocchi di ne

Tema di questo secondo appuntamento della rubrica #crescogiocoimparo è la neve.

Ho creato dei materiali per avvicinare i bambini a questo elemento così bello ed affascinante.

Per prima cosa ho realizzato un libretto per scoprire tante curiosità sulla neve.

Lo sapevate che i fiocchi di neve non sono pioggia congelata? E che in base alla temperatura dell’aria possono assumere forme diverse? Volete scoprire quali? Questo libricino vi introdurrà nel magico mondo dei fiocchi di neve.

Oltre al libretto ho creato due schede. Nella prima si potrà annotare, partendo dalla propria l’esperienza, come è fatto un fiocco di neve.

Nella nella seconda si potrà vedere attraverso una sequenza di immagini la vita di un fiocco di neve

Schede per scoprire la neve

Infine ho creato una divertente attività per rendersi conto come ogni fiocco di neve sia diverso dall’altro.

Su delle carte troverete dei fiocchi di neve giganti, uno diverso dall’altro. In altre carte vi sono invece dei fiocchi minuscoli, poco riconoscibili ad occhio nudo. Utilizzando una lente di ingrandimento i bambini potranno scoprire che i fiocchi piccolissimi in realtà sono altro che gli stessi fiocchi riportati in formato gigante. Si potranno così divertire ad abbinare i fiocchi piccoli a quelli grandi, osservando attentamente le piccole differenze tra uno e l’altro.

Trovate qui sotto tutto il materiale da stampare:

Spero che questi materiali vi siano piaciuti

Trovate tutte le idee e le attività per scoprire la neve create dal nostro gruppo di mamme, digitando su Instagram l’hastag #crescogiocoimparo

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il memory dell’inverno

 

memory inverno da stampare

Trovo il memory un gioco molto divertente e allo stesso tempo molto utile per allenare la memoria, la concentrazione e la pazienza.

Ho creato un memory d’inverno speciale perché tutto da colorare. I bambini si possono così divertire a personalizzarlo come più gli piace.

Le regole sono quelle del classico memory: girate le carte a faccia sotto e a turno voltatene due alla volta per trovare quelle uguali. Se non riuscite ad abbinarle al primo colpo, dovete passare la mano al vostro avversario. Vince chi ha raccolto più carte!

Realizzarlo è molto semplice: basta stampare i fogli che trovate più sotto e ritagliate le carte.

Ecco i file da stampare con le 40 carte:

SCOPRI ANCHE..

Post di Paola Misesti

Continue Reading

11 attività da stampare sulle emozioni

Negli anni ho condiviso con voi tantissime attività sulle emozioni.

Ne ho raccolte in questo post 11, tutte da stampare, perché ritengo che in questo momento sia molto importante “lavorare” sulle emozioni proponendo attività mirate e che aiutino a riflettere e gestirle al meglio.

Goleman definisce l’intelligenza emotiva come “la capacità di riconoscere e gestire le emozioni proprie ed altrui e di saperle indirizzare nella direzione più favorevole e vantaggiosa”. Essa è considerata come una meta-capacità ovvero una capacità che ci permette di usarne altre più complesse.

Un buon sviluppo della nostra intelligenza emotiva fa si’ che possiamo adattarci meglio all’ambiente e di conseguenza di migliorare il nostro benessere

Cliccando sui link che trovate sotto, accederete al post e al materiale da stampare. In ognuno troverete inoltre le istruzione su come costruire e proporre l’attività.

CHE FACCIA FAI : Tante espressioni facciali da assemblare, costruendo faccine e variandone le espressioni per parlare di emozioni e della loro relazione con il corpo.

****************************

L’OROLOGIO DELLE EMOZIONI: Un orologio con le 4 emozioni principali per condividere l’emozione del momento, riflettere su come varia nell’arco della giornata, su come la esprimiamo, su come riusciamo a gestirla…

****************************

LE SCHEDE DELLE EMOZIONI: delle semplici schede dove i bambini si possono divertire a disegnare le espressioni del viso e riflettere su quando capita loro di provare quell’emozione. I bimbi più piccoli possono utilizzare il disegno, quelli più grandi frasi per spiegare in quali situazioni provano quel sentimento.

****************************

LA CASA DELLE EMOZIONI: un libricino di 11 pagine in cui vengono presentate le quattro emozioni principali attraverso disegni e quattro divertenti filastrocche. Ho pensato anche a renderlo interattivo creando una pagina per disegnare le emozioni e quattro pagine in cui trovare le espressioni facciali che le caratterizzano.

****************************

I NOMI DELLE EMOZIONI: Un’attività per riflettere sui nomi e i gradi d’intensità delle diverse emozioni, composta da schede e carte che aiutano i bambini a categorizzare e dare un nome alle diverse emozioni.

****************************

LE FILASTROCCHE DELLE EMOZIONI: 4 schede per le 4 emozioni principali: gioia, paura, rabbia, tristezza.Su ogni scheda troverete un disegno che rappresenta l’emozione da completare ed una breve filastrocca che la descrive.

****************************

IL GIOCO DELL’OCA DELLE EMOZIONI: Un gioco dell’oca in cui i bambini devono divertirsi a rappresentare varie emozioni attraverso diverse attività come disegnare, mimare, cantare, descrivere…

****************************

IL MEMORY DELLE EMOZIONI: Un divertente memory da colorare per imparare a riconoscere le emozioni

****************************

COLORIAMO LE EMOZIONI!: Tante espressioni facciali da cercare e colorare. Un’attività che offre l’occasione di riflettere su come le emozioni vengono espresse e sui tratti del viso che le rendono evidenti.

****************************

LA BUSSOLA DELLE EMOZIONI: Una ruota che gli stessi bambini possono colorare e costruire per segnare l’emozione del momento.

****************************

IL DADO DELLE EMOZIONI: Usando un dado e la tabella che troverete da stampare, è possibile disegnare tante emozioni diverse, creando cosi’ l’occasione per parlarne e discutere su come vengono espresse anche attraverso le espressioni facciali.

Spero che queste attività vi siano utili. Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Se siete in cerca di giochi e attività sulle scienza, potete trovare tante idee nella mia bacheca di Amazon dedicata ai giochi didattici d’italiano. Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta dell’acqua

Fare esperimenti scientifici con i bambini è divertentissimo. Con PF ne ho fatti parecchi proprio sull’acqua per scoprire la rifrazione della luce, per capire perché il cielo è blu, creando delle nuvole in un sacchetto, osservando come sciogliere più velocemente in ghiaccio

Riguardandoli qualche giorno insieme a un’amica mi sono accorta che sarebbe stato divertente se PF avesse potuto annotare le sue scoperte.

Ho creato allora 3 schede per accompagnare i bambini alla scoperta dell’acqua.

Nella prima scheda i bambini possono divertirsi a capire attraverso l’esperienza diretta come si presenta l’acqua: il suo colore, il suo gusto e i suoi diversi stati (in questo caso l’aiuto dell’adulto è fondamentale).

Nella seconda scheda i bimbi devono disegnare o scrivere dove trovano l’acqua. Sono già presenti 3 suggerimenti: una bottiglia d’acqua, un’onda e la pioggia.

Infine nell’ultima scheda possono osservare la vita di una gocciolina d’acqua.

Le schede possono trasformarsi anche in un libretto, unendo i fogli tra loro con una simpatica copertina che trovate nel kit.

Qui sotto trovate il file con le schede e la copertina da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Se siete in cerca di giochi e attività sulle scienza, potete trovare tante idee nella mia bacheca di Amazon dedicata agli esperimenti scientifici e alla scienza. Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca fai da te per raccontarsi

Il gioco dell’oca che vi presento oggi è una divertente attività che aiuta a rompere il ghiaccio, a presentarsi, a scoprire qualcosa di più sui compagni ed è perfetta per i primi giorni di scuola.

Nei giochi di presentazione che si fanno i primi giorni di scuola, molti bambini sono sciolti e disinvolti nel parlare, altri invece sono più timidi e non trovano uno spunto da cui partire.

 Ho creato delle carte speciali proprio per stimolare i bambini più in difficoltà. Le carte si possono usare in molti modi, trasformandosi anche in un gioco dell’oca. Si tratta di  54 carte con vari suggerimenti.

Come si crea il gioco :

È sufficiente stampare il file che trovate sotto e ritagliare le carte seguendo il bordo. Vi ritroverete con 54 carte, comprese alcune utili solo per il gioco dell’oca: come le carte di partenza e di arrivo, tira il dado, torna indietro…

Per rendere piu’ resistente il gioco, potete plastificare la carte.

Nel file troverete anche un dado da assemblare, nel caso non l’aveste.

Come si gioca:

Vi sono varie possibilità:

  • Il gioco a carte scoperte: Scegliete la carte che volete utilizzare per il gioco, ad esclusione di quelle specifiche del gioco dell’oca. Mischiatele e disponetele in modo che i bambini le possano vedere. Ogni bambino a turno sceglierà una carta per presentarsi e parlare un po’ di sè. Le carte usate vengono escluse dal gioco.
  • Il gioco “scegli per un compagno”: Scegliete le carte che volete utilizzare per il gioco, escludendo quelle specifiche del gioco dell’oca. Mischiatele e disponetele in modo che i bambini le possano vedere. Ogni bambino a turno sceglierà una carta offrendola ad un compagno che dovrà iniziare il suo racconto. Le carte usate non vengono tolte dal gioco.
  • Il gioco a carte coperte: Scegliete la carte che volete utilizzare per il gioco, ad esclusione di quelle specifiche del gioco dell’oca. Mischiatele e disponetele a faccia in giù in modo che i bambini non le possano vedere. Ogni bambino a turno sceglierà una carta e inizierà a parlare. Le carte usate vengono escluse dal gioco.
  • Il gioco dell’oca: Scegliete la carte che volete utilizzare per il gioco, comprese quelle specifiche del gioco dell’oca. Disponetele su di un tavolo o una superficie piana, seguendo l’ordine che più vi piace. Potete far costruire il tabellone anche ai bambini. Naturalmente la carta “partenza” sarà la prima e quella d’arrivo l’ultima. Una volta che avrete creato il tabellone, potete iniziare a giocare. Ogni volta che si trova su di una carta, il bambino deve raccontare qualcosa di sè in base al suggerimento. Vince chi per primo arriva al traguardo.

Naturalmente si tratta di un gioco, quindi i bambini che non se la sentono di raccontare, possono passare il turno.

Qui trovate il file con le carte da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco del menù

Il gioco del menù è una divertente attività per giocare con numeri, quantità e offre l’occasione per parlare anche di educazione alimentare.

I bambini infatti si esercitano a riconoscere i numeri, a contare e ad abbinare il numero alla quantità: su ogni menù è indicato com’è composto il piatto del giorno, che i bimbi devono riprodurre utilizzando il cibo creato con il cartoncino.

Si possono utilizzare i cibi anche per giocare ad abbinarli in categorie.

L’ho creato usando semplicemente del cartoncino, ritagliandolo e colorandolo con dei pastelli.

Ho realizzato alcuni cibi (insalata, uova, pomodori, carote, funghi…) e dei menù che indicano le quantità che devono essere inserite nei piatti.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte che si trasformano in gioco dell’oca per raccontare le vacanze

Da noi la scuola è iniziata oggi. Le vacanze sono volate e negli ultimi giorni non abbiamo fatto altro che parlare di quanto ci siano piaciute, di quello che abbiamo fatto, dei contrattempi e dei momenti divertenti…

Tema ricorrente dei primi giorni di scuola sono appunto le vacanze: mi piace far raccontare agli alunni che cosa hanno fatto.

Una bella attività che aiuta a rompere il ghiaccio, allena l’attenzione e la fluidità nel raccontare.

Molti bambini sono più sciolti e disinvolti nel parlare, altri più timidi e non trovano uno spunto da cui partire.

Per quest’anno scolastico ho creato delle carte speciali proprio per stimolare i bambini più in difficoltà. Le carte si possono usare in molti modi, trasformandosi anche in un gioco dell’oca.

Ho realizzato 54 carte con vari suggerimenti.

Come si crea il gioco :

È sufficiente stampare il file che trovate sotto e ritagliare le carte seguendo il bordo. Vi ritroverete con 54 carte, comprese alcune utili solo per il gioco dell’oca: come le carte di partenza e di arrivo, tira il dado, torna indietro…

Per rendere piu’ resistente il gioco, potete plastificare la carte.

Nel file troverete anche un dado da assemblare, nel caso non l’aveste.

Come si gioca:

Vi sono varie possibilità:

  • Il gioco a carte scoperte: Scegliete la carte che volete utilizzare per il gioco, ad esclusione di quelle specifiche del gioco dell’oca. Mischiatele e disponetele in modo che i bambini le possano vedere. Ogni bambino a turno sceglierà una carta per raccontare la sua storia. Le carte usate vengono escluse dal gioco.
  • Il gioco “scegli per un compagno”: Scegliete la carte che volete utilizzare per il gioco, escludendo quelle specifiche del gioco dell’oca. Mischiatele e disponetele in modo che i bambini le possano vedere. Ogni bambino a turno sceglierà una carta offrendola ad un compagno che dovrà iniziare il suo racconto. Le carte usate non vengono tolte dal gioco.
  • Il gioco a carte coperte: Scegliete la carte che volete utilizzare per il gioco, ad esclusione di quelle specifiche del gioco dell’oca. Mischiatele e disponetele a faccia in giù in modo che i bambini non le possano vedere. Ogni bambino a turno sceglierà una carta e inizierà a raccontare la sua storia. Le carte usate vengono escluse dal gioco.
  • Il gioco dell’oca: Scegliete la carte che volete utilizzare per il gioco, comprese quelle specifiche del gioco dell’oca. Disponetele su di un tavolo o una superficie piana, seguendo l’ordine che più vi piace. Potete far costruire il tabellone anche ai bambini. Naturalmente la carta di partenza sarà la prima e quella d’arrivo l’ultima. Una volta che avrete creato il tabellone, potete iniziare a giocare. Ogni volta che si trova su di una carta, il bambino deve raccontare qualcosa della sua vacanza in base al suggerimento. Vince chi per primo arriva al traguardo.

Naturalmente si tratta di giochi, quindi i bambini che non se la sentono di raccontare, possono passare il turno.

Qui sotto trovate il file con le carte e il dado da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading