Il libretto dell’alfabeto d’autunno

libro alfabeto autunno da colorare bambini

 

Il mio libretto delle filastrocche d’autunno ha sempre molto successo tra i bambini, cosi’ ho deciso di realizzarne un altro contenente questa volta le parole relative all’autunno.

Si tratta di un libro di 21 pagine: su ogni pagina troverete una lettera dell’alfabeto con un’immagine autunnale ed una breve rima.

Le immagini del libretto sono in bianco e nero cosi’ da poterle colorare.

Creare il libretto è facilissimo: basta stampare le pagine ed incollarle tra loro nella parte alta dove c’è una linea tratteggiata.

Qui trovate il libretto da stampare

Non mi resta che augurarvi buon autunno e buon divertimento!

Altre idee autunnali prese in rete…

…e sullo scaffale

racconti autunno bambini il museo delle foglie cadutel'autunno con albero giovanni

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

3 commenti

  1. buonasera paola, sono paola la mamma di jacopo, non so se ti ricordi di me, ti ho scritto qualche volta per ringraziarti di tutte le idee che ci proponi per i nostri bambini, ma stavolta volevo sottoporti una questione molto delicata, come preparare i nostri bambini per le scuole medie, perche’ sono molto confusa, perche’ tanti genitori si lamentano dei troppi compiti altri che ne fanno pochi, e non fanno tutto il programma. io personalmente ho sempre paura di stressare troppo jacopo o di farlo studiare poco, per questo volevo sentire un tuo parere, grazie per la tua attenzione. ti avevo gia’ inviato una e-mail ma forse e’ finita nella spam. grazie ancora di tutto un abbraccio a tutti voi. e boun anno scolastico a piccolo furfante.

    1. Ciao Paola, certo che mi ricordo di te. Mi spiace non ho proprio visto la tua mail :-C Non ho esperienza diretta con PF delle scuole medie: qui a Zurigo praticamente non esistono. Si passa dalla sesta elementare alla secondaria/ginnasio senza niente di passaggio, con organizzazione, compiti e quantità di materie non paragonabili tra le due scuole. Per preparare PF al passaggio stiamo cercando di renderlo piu’ autonomo possibile nel programmare compiti, test e preparazioni in modo da non trovarci impreparati l’anno prossimo. Non è sempre facile, ma vediamo che il metodo funziona. Lo abbiamo armato di planner da parete, post it, cartellette e tanti pennarelli colorati in modo che non si perda tra le cose da fare (calcola che qui non esistono diari o libri di testo per cui destreggiarsi tra le materie è ancora piu’ complicato). Ti direi di non preoccuparti troppo per la quantità di compiti (pochi o troppi): valuterai poi in corso se integrare o supportare. Un abbraccio forte e grazie per gli auguri a PF. Te le rigiro per Jacopo 🙂

  2. grazie paola, ho letto quanto hai scritto e faro’ tesoro dei tuoi suggerimenti, ti ringrazio tanto per la tua attenzione. riesci sempre a chiarirmi le idee. Devo dire che stavolta ero proprio in crisi anche perche’ rispetto ai miei genitori e a quelli dei miei coetanei i genitori oggi mi sembrano molto accalorati sulla didattica e alcuni molto entranti ed esigenti e molto critici rispetto agli insegnanti e questo non so se sia un bene o un male. ti ringrazio infinitamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting