Le carte delle quantità

IMG_6840

La scuola qui a Zurigo è ormai iniziata con gli inevitabili compiti ed impegni pomeridiani. L’inizio fortunatamente è stato molto tranquillo e non troppo impegnativo.

Alcune educatrici mi hanno chiesto di pensare a delle attività per bambini piccoli per introdurre il concetto di quantità e di numero. Tra le tante schede che ho già preparato, come queste schede a tema  zucca, ho pensato di realizzare delle carte da essere utilizzate per essere ricalcate in modo che i concetti fossero piu’ facili da essere ricordati.

Ogni carta contiene il numero e la relativa quantità, sotto forma di puntini. I bambini potranno, utilizzando un pennarello, sia ricalcare il numero sia contare e colorare i vari puntini rappresentanti la quantità.

Per riproporre a piu’ riprese questo gioco,  vi consiglio di plastificarlo e di usare un pennarello per lavagne, che si cancella facilmente con un semplice panno.

Altri modi per utilizzare queste carte:

  • come memory: stampate due copie di ogni carta, sparpagliatele sul tavolo in modo che il numero/quantità non sia visibile. Giratele a due due cercando di indovinare dove si trova quella uguale.
  • come gioco di combinazione: stampate le carte e ritagliatele a metà in modo che il numero e la relativa quantità siano divisi. Ora mischiate le carte e  sparpagliatele sul tavolo. invitate i bambini a combaciare al numero la giusta quantità.
  • come carte per fare le somme: stampate le carte, mischiatele e estraetene due a sorte. Invitate i bambini a sommare i due numeri con l’aiuto delle relative quantità. Per rendere piu’ difficile l’attività, ritagliate le carte a metà in modo che il numero e la relativa quantità siano divisi. Separate le quantità dai numeri creando due mazzi, pescate due carte da un mazzo e invitate il bambino a risolvere l’operazione.

Qui trovate LE CARTE DEI NUMERI da scaricare!

Sulla mia Pagina Pinterest trovate inoltre tante altre idee per giocare con la matematica

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

2 commenti

  1. Ciao Paola! Complimenti per il tuo blog che seguo sempre. Lavoro come educatrice con bambini con difficoltà di apprendimento in matematica, e, se posso darti un suggerimento, queste carte sarebbero più utili se i pallini fossero organizzati in pattern, cioè in schemi, come, ad esempio, le facce del dado (parlo delle quantità più grandi). In questo modo si favorisce il subitizing, cioè la capacità di riconoscere immediatamente una quantità senza dover contare pallino per pallino. Ad esempio, il 10 è composto da due cinque: una volta che il bambino l’avrà memorizzato, sarà facile imparare il 18 che vedrà come due cinque vicini (a ricordare il 10), un cinque e un tre. Questo aiuta tantissimo i processi di apprendimento del calcolo a mente. Ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting