La settimana di Granchietto: il libretto da colorare per imparare i giorni della settimana

Per imparare i giorni della settimana in maniera divertente, ho creato questo libretto da colorare che racconta la settimana di Granchietto.

Una storia molto semplice, ma in rima per memorizzare i giorni piu’ facilmente.

Realizzare il libro è semplicissimo: basta stampare il file che trovate qui sotto, ritagliare i fogli e incollare le pagine fra loro nella parte alta indicata con una linea tratteggiata.

Qui sotto trovate il file da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Arriva la primavera: il libretto da leggere e colorare

Per esercitare i miei bambini nella lettura e nella comprensione del testo ho creato un libretto a tema primavera tutto da colorare.

Molte volte i miei alunni non vogliono leggere, trovandolo inutile e noioso, ma amano molto colorare e fare attività legate al disegno. Ho cosi’ deciso di creare questo libretto per farli divertire con i colori e nello stesso tempo stimolarli a leggere.

Su ogni pagina c’è un disegno e le istruzioni per colorarlo. I bambini devono leggere le istruzioni e colorare il disegno di conseguenza.

Realizzare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 8 pagine con disegni e testo e  una copertina.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.

Trovate il libretto da stampare qui sotto:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La storia della rana Gelsomina

Come nascono le rane? A questa domanda è facile rispondere, ma per i bambini piu’ piccoli non è semplice capire che, prima di diventare una simpatica ranocchia, una rana era un piccolo girino che nuotava nell’acqua senza gambette.

Per aiutare i bimbi piu’ piccini a capire come nascono e si sviluppano le rane, ho creato un libretto in rima da colorare che racconta la vita della rana Gelsomina.

10 pagine scritte in stampato maiuscolo e con divertenti disegni in bianco e nero.

Realizzarlo è davvero semplice: stampare il modello che trovare sotto, ritagliatelo e incollate le pagine tra loro sulla parte alta, dove troverete una linea tratteggiata.

Qui trovate il libretto da stampare:

Non mi resta che augurarvi buona lettura.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Gocciolina e le sue sorelline

Uno dei temi che piacciono di più ai bambini è quello dell’acqua: come si trasforma, come nascono i fiumi, i mari e le nuvole…

Ho creato per i bambini piu’ piccoli un libretto in rima da colorare che racconta la storia di Gocciolina, una piccola goccia d’acqua che spiega come attraverso il calore evapori per diventare una nuvola e poi pioggia o neve.

10 pagine da leggere e colorare.

Creare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 9 pagine con disegni e testo e  una copertina.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.

Qui sotto trovate il libretto:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tombola delle ore

Imparare a leggere l’ora non è semplice: serve molta pratica e molta pazienza.

Per aiutare i mie alunni a tenersi in esercizio in modo divertente, ho creato una tombola delle ore.

Sul cartellone e sulle cartelle troverete tanti orologi che segnano ognuno un’ora diversa. I bussolotti da estrarre sono invece delle carte con l’orario espresso in numeri.

I bambini devono riconoscere sulle proprie caselle l’ora giusta e segnarla per poter fare ambo, terno, quaterna, cinquina e tombola.

Un modo divertente per allenarsi a leggere l’orologio tutti insieme

Come realizzare la vostra tombola:

Stampate il file che trovate qua sotto. Ritagliate il tabellone, le carte con gli orari espressi in numeri e le cartelle.

Se volete che la tombola sia piu’ resistente potrete incollare i fogli su del cartone o plastificarli.

Il vostro gioco è pronto!

Qui trovate il file da stampare con il tabellone, i bussolotti e 26 cartelle

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La filastrocca della C

Con alcuni dei miei alunni sto affrontando la temutissima lettera C. Per chi parla tedesco la C crea sempre parecchi problemi, perchè i suoni sono diversi da quelli italiani e ci vuole sempre molto esercizio per memorizzarli correttamente.

Per aiutare i bambini piu’ piccoli, che l’affrontano per la prima volta, ho creato un librettino con delle filastrocche. Colorando i disegni e leggendolo prima della lezione, risulta loro piu’ facile ricordare i suoni e la grafia corretta.

Ho pensato che poteva essere utile anche ad altri studenti, cosi’ oggi ho deciso di condividerlo con voi.

Qui sotto trovate il libretto da stampare ed assemblare, con le relative istruzioni:

Non mi resta che augurarvi buona lettura.

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… parlare di sè

La scuola sta per iniziare! Ho raccolto un po’ di idee “rompi ghiaccio” per aiutare ed invitare i bambini a parlare di sè

Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’…

  1. Mi coloro e mi descrivo con il disegno
  2. “Ciao, mi chiamo”: un bellissimo lapbook biografico
  3. Tante meravigliose schede per i piu’ piccoli
  4. Un puzzle per raccontarsi
  5. “Mi presento”: una scheda per parlare di sè
  6. Una simpatica scheda per i bimbi piu’ piccoli


Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest  dedicata al primo giorno di scuola

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca per ripassare l’ortografia

Per i primi giorni di scuola ho pensato a delle attività che siano divertenti, ma che permettano di ripassare un po’ di conoscenze.

Per i miei ragazzi della terza primaria ho creato un gioco dell’oca per ripassare l’ortografia.

Si tratta di un semplice gioco dell’oca in cui i giocatori si spostano di casella in casella con l’aiuto di un dado. Su ogni casella c’è una parola scritta in due modi: uno corretto e l’altro sbagliato. Si tratta di parole che hanno delle difficoltà ortografiche: doppie, cqu, cu, qu, scie…

Ogni volta che un giocatore arriva su di una casella deve scegliere tra le due possibilità. Se sceglie la parola che è scritta correttamente, puo’ rimanere sulla casella, se no torna indietro a quella precedete e passa il turno ad un altro giocatore.

Vince chi arriva per primo alla fine del percorso.

Naturalmente gli altri giocatori devono stare attenti alle risposte degli avversari per vedere se danno la risposta giusta.

Qui sotto trovate due tabelloni e un dado:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buon ripasso!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… l’inizio della scuola

Da noi è già iniziata da qualche giorno, so che anche da manca poco. Ecco allora qualche idea divertente e simpatica per il primo giorno di scuola.

1
  1. Tante medaglie ricordo
  2. Un schultüte pieno di giochi e regalini
  3. Tante copertine a colori e in bianco e nero
  4. Una cornice gigante
  5. Etichette per ogni materia
  6. Porta merenda fai da te

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest  dedicata al primo giorno di scuola

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca d’italiano

In questi ultimi giorni di scuola i miei alunni, come credo tutti, hanno solo voglia di rilassarsi e godersi la compagnia dei compagni prima delle vacanze.

Ho pensato allora a delle attività che siano divertenti, ma che ci permettano di ripassare quanto abbiamo fatto.

Per i miei ragazzi della quinta primaria ho creato un gioco dell’oca per rivedere le regole d’italiano fatte quest’anno.

Si tratta di un semplice gioco dell’oca in cui i giocatori si spostano di casella in casella con l’aiuto di un dado. Ogni volta che un giocatore si muove deve pescare una carta dal mazzo e rispondere alla domanda che contiene.

La carta potrà chiedere se una parola è scritta correttamente o di fare l’analisi grammaticale di un verbo o l’analisi logica di una frase, potrà chiedere di mettere la punteggiatura o di volgere in passiva una frase attiva.

Se il giocatore risponde correttamente alla domanda rimane su quella casella, in caso contrario dovrà tornare sulla casella precedente e passare il turno all’avversario.

Attenzione: quando il giocatore dà la risposta, il giocatore alla sua destra dovrà correggerlo. Se quest’ultimo sbaglia, affermando che la risposta è giusta quando sbagliata o sbagliata quando giusta, salterà il turno. In questo modo tutti i giocatori devono stare attenti alle risposte degli altri.

Bastano anche solo 2 giocatori.

Ho proposto questo giocato proprio ieri e i miei alunni si sono divertiti molto.

Qui sotto trovate il kit da stampare, formato da un cartellone, 48 carte e un dado:

Buon divertimento a tutti!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading