Le carte delle parole

IMG_5900

Tra le attività per stimolare la lettura di PF ho utilizzato anche le carte delle parole. Semplici carte con un’immagine al centro e 4 nomi ai lati: 3 sbagliati ed uno corretto.

Utilizzavo queste carte semplicemente cosi’, invitando PF a leggerle e ad evidenziare la parola corretta oppure le proponevo all’interno di giochi ed attività come cacce al tesoro o indovinelli.Questo secondo modo era quello preferito da PF che intraprendeva quella che chiamo “lettura finalizzata”: cioè leggere per raggiungere uno scopo, in questo caso la soluzione di un indovinello o l’agognato tesoro.

Queste carte  sono molto utili per due motivi:

  • l’immagine stimola la memoria del bambino che deve richiamare alla mente il nome dell’oggetto rappresentato
  • stimola la lettura: per trovare il nome che rappresenta la figura della carta, il bambino deve leggere prima tutte e quattro le parole ai lati, alcune delle quali sono molto vicine al nome corretto (es. toro, foro). Deve quindi riconoscere non solo le lettere ma anche il loro suono.

Qui trovate LE 36 CARTE DELLE PAROLE da stampare, ritagliare e eventualmente plastificare.

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE...

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dei contrari

IMG_5792

Uno dei primi esercizi di tedesco di PF al Kindergarden è stata la memorizzazione di parole attraverso canzoncine, giochi ed attività divertenti.

Tra le tante ricordo quelle per l’apprendimento degli aggettivi. Venivano usate delle carte con delle immagini simpatiche e coloratissime che lui doveva abbinare in base al fatto che fossero o no dei contrari.

Per mesi questa attività ci ha tenuto compagnia e ancora oggi, durante le sue lezioni di tedesco, rispolvera ogni tanto quello che ha imparato allora, sciorinando aggettivi come non ci fosse un domani.

Consapevole dell’importanza di questo tipo di attività anche per il suo italiano, avevo creato delle carte simili a quelle usate alla scuola materna.

Oggi ve le propongo in una versione aggiornata. Sono in tutto 24 carte, abbinabili a gruppi di due.

Si possono usare in vari modi:

  1. singolarmente, per arricchire il vocabolario.
  2. come dei puzzle: abbinandole tra loro secondo la regola dei contrari
  3. usandole come memory (stampandone in questo caso due volte)

Inizialmente, per facilitare il compito, si possono proporre poche alla volta: selezionando aggettivi molto diversi tra loro, in modo da agevolare il riconoscimento degli opposti. Una volta presa dimestichezza con le carte, il significato e le parole scritte sarà possibile presentare tutte le carte contemporaneamente.

Qui trovate le carte da stampare e ritagliare.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I puzzle delle parole per imparare le sillabe

IMG_5463

Esistono varie metodologie per insegnare a leggere e a scrivere ai bambini. Essi si possono in riassumere, molto schematicamente, in questo modo:

  • si puo’ partire dalle lettere per passare poi agli elementi piu’ complessi quali le sillabe, le parole, le frasi
  • si parte da parole o frasi per passare poi, con o senza la scoperta spontanea del bambino, ad analizzare sillabe e lettere per poi ricostruirle in parole e frasi

Ognuno di questi metodi ha molte varianti e utilizza strumenti diversi.

Con PF io ho utilizzato la prima metodologia: sono partita cioè dalle lettere (dal loro suono) per poi passare agli elementi piu’ complessi: le sillabe e le frasi.

Ogni metodo ha i suoi pro e i suoi contro, ma quello che accomuna tutti, o dovrebbe accomunarli, è il riuscire a creare, stimolare e mantenere nel bambino la gioia della scoperta, la voglia di apprendere e il desiderio di imparare.

Attraverso il gioco è possibile fare questo, affrontando anche argomenti molto complessi o che creano nel bambino qualche difficoltà. Per PF, che tra l’altro non aveva il supporto e lo stimolo di una classe, l’elemento gioco è stato determinante. Ho creato per lui tantissime schede, attività e giochi partendo da un tema per lui appassionante: lo spazio. Ancora oggi a distanza di anni (3 per l’esattezza) si ricorda  dei nostri pomeriggi passati a far scoppiare palloncini in cerca di lettere nascoste o a risolvere complicate cacce al tesoro per scoprire frasi misteriose.

Quando qualche settimana fa una maestra mi ha chiesto se potevo creare dei mini puzzle per far esercitare i suoi alunni con le sillabe , le ho risposto subito di si’: realizzare nuove attività per facilitare l’apprendimento è per me sempre molto stimolante.

 Su sua indicazione ho creato 3 tipi di puzzle:

  • con parole bisillabe
  • con parole trisillabe piane
  • con parole contenenti lettere-ponte

Per ogni tipologia di parole ho realizzato 20 puzzle.

L’attività è molto semplice:

Ogni puzzle contiene l’immagine dell’oggetto e la parola divisa in sillabe. Al bambino non resta che ricostruire la parola e l’immagine. In questo modo ha la possibilità di esercitarsi in maniera divertente sia con le sillabe che con l’ortografia.

Per le parole con le lettere-ponte ho creato 2 tipi di puzzle: una scheda con la separazione sillabe/consonante ponte e una scheda, utilizzando le stesse parole, rispettando la corretta divisione in sillabe. Il primo tipo di puzzle serve per mettere in evidenza la consontante-ponte, il secondo per imparare la corretta divisione sillabica.

Qui trovate i mini puzzle da scaricare, stampare e ritagliare:

Spero vi piacciano e vi possano essere utili.

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Azzecca la lettera: il gioco per imparare l’alfabeto

schede gioco per imparare l'alfabeto

Imparare l’alfabeto puo’ essere faticoso per un bambino piccolo: ricordare il nome di tutte quelle lettere puo’ essere davvero impegnativo.

Prima di imparare i nomi quindi risulta piu’ utile insegnarne i suoni. In questo modo il bambino imparerà a riconoscere il suono all’inizio o all’interno di una parola, senza la fatica di dovere ricordare anche il nome della lettera. Una volta appreso questo, il passaggio all’alfabeto diventa piu’ semplice.

Inoltre il modo migliore per avvicinare i bambini, anche molto piccoli, alle lettere  è quello di usare il gioco.

Abbinare il suono ad un’immagine e poi al segno grafico, sarà semplice se il tutto viene presentato in maniera giocosa e divertente.

Ecco perchè ho creato un semplicissimo gioco di abbinamenti per insegnare ai bambini ad abbinare il suono di una lettera (l’iniziale in questo caso) ad un’immagine e al relativo segno grafico.

Le schede che ho realizzato sono autocorrettive. Su ogni finestrella del tabellone sono rappresentate 21 immagini, una per ogni lettera dell’alfabeto. Il bambino dovrà dire il nome dell’oggetto rappresentato, individuare il suono della lettera iniziale e, sollevando la finestrella, scoprire la lettera.

Va da sè che il gioco ha vari gradi di difficoltà: è possibile usarlo per abbinare il suono al segno grafico oppure per imparare il nome delle lettere o la loro sequenza.

Ho preparato due tipi di gioco:

  1. con le lettere in ordine alfabetico per agevolare l’apprendimento della sequenza
  2. con le lettere a caso per far divertire i bambini piu’ esperti

Qui trovate  le schede da stampare:

Creare il gioco è molto semplice:

Stampate le schede. Ritagliate la parte tratteggiata delle finestrelle con le immagini (io ho usato un taglierino), in modo che si apra verso destra. Incollate la scheda con le immagini sopra quella con le lettere. Fate in modo che i bordi dei fogli combacino perfettamente. Il vostro gioco è pronto.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro delle lettere

La scuola da noi è ormai iniziata da parecchio tempo, ma da voi in Italia so che che manca ancora qualche settimana.

Pensando ai piu’ piccoli, ho preparato un simpatico libro delle lettere per imparare l’alfabeto ed abbinarlo alle parole.

il libro delle lettere

Ho scelto come parole le stesse che avevo utilizzato per realizzare le schede di pregrafismo per imparare a scrivere l’alfabeto. In quetso modo i bambini potranno abbinare libro e schede ed esercitarsi non solo a leggere e riconoscere le lettere, ma anche a scriverle.

Qui trovate il libro delle lettere da  stampare ed assemblare.

Qui invece trovate le schede di pregrafismo:

Libretti pregrafismo dalla A alla L

Libretti pregrafismo dalla M alla Z

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

LEGGI ANCHE…

Nella foto:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Dalla M alla Z: libretti di pregrafismo per giocare con l’alfabeto

Settimana scorsa vi avevo presentato i nostri libretti di pregrafismo dalla A alla L , oggi è la volta di quelli che vanno dalla M alla Z

libretti di pregrafismo dalla M alla Z

Eccoli qui:

Libretto pregrafismo M

libretto pregrafismo N

libretto pregrafismo O

libretto pregrafismo P

libretto pregrafismo Q

libretto pregrafismo R

libretto pregrafismo S

libretto pregrafismo T

libretto pregrafismo U

libretto pregrafismo V

libretto pregrafismo Z

Come per i precedenti, una volta stampato un libretto e ritagliato, non vi resta che fare un piccolo foro in alto a sinistra per unire insieme i fogli con una rondella di ferro (noi le troviamo al supermecato nel reparto cartoleria) o un filo. Vi suggerisco di plastificarle in modo da poterle riutilizzare piu’ e piu’ volte!!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

L’italiano in valigia: il labirinto delle consonanti

imparare le lettere  dalla L alla Z

Giochi per imparare le lettere ne abbiamo fatti molti con PF, tra questi i famosi labirinti di lettere. Vi avevo già presentato quello delle vocali e delle consonanti fino alla H. Oggi vi propongo le ultime consonanti rimaste: dalla L alla Z

Giocare è semplice: scegliete la vostra lettera e cercate il percorso che conduce alla fine del labirinto. C’è solo una strada corretta e molte insidie e trabochetti. Attenzione inoltre che  le lettere possono essere sia minuscole che maiuscole.

Qui trovate il file con le schede da stampare.

Per chi si fosse perso quelli precedenti, qui potete scaricare i labirinti delle  vocali e quelli delle consonanti dalla B alla H.

Non mi resta che augurarvi BUON DIVERTIMENTO!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il puzzle dei verbi

puzzle dei verbi da stampare

PF ha sempre amato i puzzle fin da piccolissimo. Ne abbiamo la casa letteralmente invasa: grandi, piccoli, medi, da colorare, in bianco,  tridimensionali, di legno, in 3 D, a forma di boccia, di piramide…

Gli ultimi arrivati sono i puzzle di matematica e tedesco. I primi li abbiamo usati per esercitarci con le addizioni, i secondi per arricchire il nostro vocabolario (soprattutto il mio).

Il funzionameto è semplice: su una base vengono riportati dei numeri (nel caso di quello di matematica) o delle immagini di oggetti o di azioni (per il tedesco).

Sul retro di ogni tessera del puzzle si trovano o  delle operazioni  che svolte fanno ottenere il numero riportato sulle caselle della base o delle parole/verbi che si rifanno alle immagini stampate.

Man mano che si risolvono le operazioni o che si individua la parola relativa all’immagine, il puzzle prende forma. Per renderne piu’ difficile la costruzione, il puzzle normalmente raffigura soggetti poco riconoscibili, per cui la realizzazione è affidata solamente alla soluzione del problema matematico o di lingua.

A PF piacciono molto e ne abbiamo recuperati un po’ dalla nostra biblioteca. Dato che me ne chiedeva anche per giocare con l’italiano ho deciso di crearne in casa.

Cosi’ oggi volevo condividere con voi il nostro puzzle dei verbi.

Il funzionameto è identico a quello che vi ho descritto: per realizzare il puzzle e scoprire cosa rappresenta, bisogna che i verbi riportati sul retro delle tessere siano abbinati alle figure corrispondenti che si trovano sulla base.

Per creare il vostro puzzle dei verbi qui trovate il file che contiene:

  • 3 immagini che potete usare come puzzle
  • una base con le immagini dei verbi
  • una griglia con i verbi da abbinare alle immagini della base.

Costruire il gioco è semplice:

Scegliete l’immagine del vostro puzzle (ne avete 3 a disposizione), incollateci dietro la griglia con i verbi e ritagliate le tessere seguendo le linee della griglia.

Il gioco è pronto! Mischiate le tessere e iniziate a ricomporre il puzzle.

Buon divertimento!

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Il labirinto delle consonanti

schede per imparare consonanti masuscole e minuscole

Vi ricordate il labirinto di lettere che vi avevo presentato in questo post? Come vi dicevo è un attività che l’anno scorso ci ha tenuto molta compagnia.

In quel post vi avevo messo a disposizione solo i labirinti delle vocali, ora vorrei condividere con voi anche quelli delle consonanti. Cosi’ non vi perdete proprio nulla!

In questo file troverete le schede che vanno dalla B/b alla H/h.

L’attività è molto semplice: all’interno di un quadrato pieno di lettere maiuscole e minuscole vi è un percorso da seguire, caratterizzato dalla presenza della lettera assegnata che puo’ essere scritta o in maiuscolo o in minuscolo. Lo scopo del gioco è uscire dal labirinto di lettere seguendo solo questo percorso. Il bambino viene informato della lettera che contrassegna il percorso e dov’è l’ingresso del labiritno, ma l’uscita deve trovarla lui!

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Il labirinto delle lettere

labiritni di lettere

L’altro giorno stavo archiviando le attività di italiano dell’anno scorso di PF e mi sono imbattuta nei suoi labirinti di lettere.

Per esercitarlo a riconoscere le lettere maiuscole e le minuscole (qui si usa solo lo stampatello) gli era stato molto utile non solo il nostro decifra-codici, ma anche i labirinti di lettere che avevo creato di volta in volta per lui.

L’attività è molto semplice: all’interno di un quadrato pieno di lettere maiuscole e minuscole vi è un percorso da seguire, caratterizzato dalla presenza di una sola lettera che puo’ essere scritta o in maiuscolo o in minuscolo. Lo scopo del gioco è uscire dal labiritno di lettere seguendo solo questo percorso. Il bambino viene informato della lettera che contrassegna il percorso e dov’è l’ingresso del labiritno, ma l’uscita deve trovarla lui!

Ve ne sono di diversi gradi di difficoltà: per esempio ho creato labirinti molto complicati di grandi dimensioni, mettendo vicino al percorso corretto delle lettere che potevano essere confuse graficamente con la lettera del percorso principlae come d/b, p/q , a/e

Naturalmente per PF ne ho creati per tutte le lettere dell’alfabeto, oggi pero’ qui vi propongo solo quelli relativi alle vocali. Le altre schede seguiranno prossimamente!

Qui trovate il file con i vari labirinti da scaricare.

Per praticità ho indicato in basso a sinistra la lettera relativa al percorso da seguire, sta a voi scegliere se fare vedere il segno grafico al bambino oppure no. Con PF inizialmente glielo mostravo o glielo facevo scrivere prima di iniziare l’attività, ma una volta memorizzate tutte le lettere non ve ne è stato piu’ bisogno!

LEGGI ANCHE:

Continue Reading