Giochi, gioca, giochiamo: Maped Creativ Lumi Board

“Giochi, gioca, giochiamo” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che ritengo validi, capaci di divertire e che voglio condividere con voi.

Oggi vi presento “Maped Creativ – Lumi Board” : una tavola da disegno che si illumina permettendo di riprodurre facilmente immagini.

Un gioco perfetto per chi ama disegnare!

Il gioco contiene: 1 tavola luminosa, 30 carte di plastica trasparente con modelli da disegnare, 12 pennarelli, 20 fogli A4 e una visiera.

Giocare è molto semplice:

È sufficiente accendere la tavola, inserire il modello che si vuole riprodurre all’interno e porre un foglio bianco sopra. A questo punto ricalcare l’immagine risulta facilissimo.

La tavola permette inoltre di far scorrere i modelli, in modo che si possano riprodurre più immagini sullo stesso foglio senza difficoltà.

I modelli da ricalcare sono veramente tanti sia per la varietà dei soggetti sia per i livelli difficoltà che per le possibilità di gioco.


I bambini potranno divertirsi a ricalcare linee allenando la manualità.

Potranno inoltre disegnare soggetti imparando la sequenza di parti da inserire.


Si divertiranno a combinare parti tra loro per esempio creando robot o facce.

Vi sono inoltre modelli colorati che i bambini possono seguire per creare personaggi, quadri o fumetti.

Utilizzando questa tavola si possono realizzare tanti disegni da poter usare per creare fumetti, libri, poster, decorazioni, biglietti d’auguri, personaggi per inventare storie…

Si possono per esempio utilizzare i modelli dei visi per creare delle carte per un’attività sulle emozioni.

I modelli del bosco o del mare per realizzare decorazioni a tema o storie

I modelli da assemblare dei robot per imparare le forme.

Il tavolo luminoso poi diventa un contenitore dove riporre i modelli e i pennarelli una volta che il gioco è terminato.

Trovo questo gioco non solo divertente, ma anche utile per…

  • allenare la motricità fine. Per riprodurre linee e disegni infatti i bambini devono seguire con precisione i modelli come nelle attività di pregrafismo
  • esercitare la concentrazione e la precisione
  • stimolare la creatività personalizzando i disegni e utilizzandoli per creare storie, biglietti o personaggi.
  • creare attività a tema: sulle emozioni, i colori, le forme, le stagioni, gli animali…

Ringrazio Funlab per avermi inviato questo gioco e per aver permesso così ai miei bambini di giocare con la loro creatività.

Se vi piace, potete acquistare il gioco direttamente dal loro sito: “Maped Creativ – Lumi Board”

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: La mia prima fattoria creativa

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADU per giocare con la creatività, inventando storie ed allenando la manualità La mia prima fattoria creativa

Il gioco contiene un kit con tutto il necessario per costruire e decorare una fattoria in 3D, insieme a tanti soggetti sagomati raffiguranti animali, persone, oggetti e macchine che si trovano in una fattoria.

Per decorare la fattoria troverete carta velina, fogli di feltro, modelli con disegni da ritagliare, pennarelli, colla e un paio di forbici.

Il gioco è utile per:

  • allenare la concentrazione e l’attenzione
  • esercitare la manualità
  • stimolare la creatività e la fantasia
  • imparare gli animali e gli elementi che si trovano in una fattoria
  • manipolare materiali diversi
  • accrescere il vocabolario

Il gioco mi piace anche perché:

  • i soggetti sagomati e il kit per costruire la fattoria sono di cartone spesso e molto resistente
  • i materiali da usare per decorazione sono diversi e stimolano la manualità ed il tatto
  • l’attività può essere svolta autonomamente
  • le istruzioni sono chiare e il kit è facile da montare
  • vi sono anche suggerimenti su come decorare i vari elementi

Come si gioca:

I bambini possono divertirsi, utilizzando i vari materiali, a realizzare la loro fattoria.

Una volta pronta possono giocare a creare tante storie e situazioni diverse.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

ALLA SCOPERTA DELLA VITA IN FATTORIA

Per presentare l’attività o continuare a giocare si può utilizzare un simpatico libretto da colorare che ho creato, in cui vengono presentati alcuni animali ed elementi che i ritrovano in una fattoria.

Trovate il libretto da stampare qui:

SOPRA, SOTTO, VICINO, LONTANO…

Una volta costruita la fattoria, si possono utilizzare i vari elementi per imparare ed allenarsi a riconoscere le coordinate spaziali: destra sinistra, vicino, lontano, sopra, sotto…

Basterà posizionare e spostare i vari elementi in punti diversi e chiedere ai bambini di spiegare dove si trovano.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Flashcards Colors Montessori

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per giocare con i colori: Flashcards Colors Montessori

Il gioco è composto da 40 tessere che rappresentano 10 colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu, viola, marrone, fucsia, grigio e nero.

Ciascuna tinta è presentata in una 4 carte: 1 con il colore base e 3 in diverse gradazioni.

Sul retro delle tessere graduate vi è una foto con un soggetto colorato con la stessa tonalità del fronte.

Questo materiale è ispirato al metodo di Maria Montessori e permette ai bambini di riconoscere colori e gradazioni in autonomia.

Il gioco è utile per:

  • allenare la concentrazione e l’attenzione
  • imparare i colori nelle loro diverse tonalità
  • riconoscere i colori in oggetti comuni
  • accrescere il vocabolario
  • allenare l’autonomia

Il gioco mi piace anche perché:

  • le tessere sono grandi e maneggevoli
  • i soggetti delle carte sono fotografati rendendo più facile per i bimbi il riconoscimento e l’abbinamento colore-oggetto
  • l’attività può essere svolta autonomamente

Come si gioca:

Le tessere si prestano a vari giochi.

RICONOSCERE COLORI E GRADAZIONI. Posizionate sul tavolo le carte con i colore “base”. Distribuite poi in ordine sparso quelle con i colori della stessa gradazione.
Scegliete una carta “base”, nominate ad alta voce il nome del
colore ed invitate il bambino a trovare le carte uguali, confrontandone la tonalità mettendole vicine. Iniziate con pochi colori per poi aumentarne il numero.

METTERE IN GRADAZIONE Create delle piccole sequenze di colori dalla
più scura alla più chiara e fatele osservare ai bambini. Mischiate ora le carte e chiedete di ricomporre le sequenze. Anche qui iniziate con pochi colori per poi aumentarne il numero.

SOGGETTI COLORATI Dopo aver formato le gradazioni dei colori invitate il bambino a girare le carte, una alla volta. In questo modo scoprirà che per ciascuna gradazione esiste un oggetto che ha quel colore.
Invitate ora il bimbo a pronunciare il nome degli oggetti ad alta voce.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

IL DADO DEI COLORI

Mischiate tutte le tessere e disponetele sul tavolo da gioco in modo che i colori siano ben visibili da tutti i giocatori.

A turno i bambini lanciano il dado e devono recuperare il più velocemente possibile le tessere del colore uscito. Una volta presa, la carta o le carte rimarrà al giocatore e non potrà essere più rubata da nessuno.

Vince il giocatore che ha recuperato più tessere.

La difficoltà è data dal fatto che sul tavolo da gioco ci sono più colori rispetto a quelli contenuti nel dado. Se i bambini sono molto piccoli, potete scegliere solamente i colori del dado.

Qui trovate il dado da stampare:

PESCA E DESCRIVI

Prendete le carte che contengono le foto, mischiatele e disponetele sul tavolo da gioco in modo che sia visibile solo il colore e non l’immagine.

A turno i bambini pescano una carta e devono descrivere la foto rappresentata senza mai nominarne il nome. Gli altri giocatori devono cercare di indovinare l’oggetto descritto. Chi lo indovina prende la carta.

Vince chi ha il miglior maggior numero di tessere.

INVENTIAMO UNA STORIA

Prendete le carte che contengono le foto, mischiatele e disponetele sul tavolo da gioco in modo che sia visibile l’immagine. A turno i giocatori prendono la scelta una delle carte e inventano una storia partendo dall’oggetto rappresentato.la durata del racconto può essere decisa prima dell’inizio del gioco oppure quando le carte terminano.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte degli indovinelli mostruosi

La curiosità è un importante stimolo per imparare.

Una divertente attività quotidiana che faceva PF alla scuola primaria erano le carte degli indovinelli.

L’insegnante prima di iniziare la lezione poneva alla classe un indovinello sui più disparati argomenti: il significato di un nome, la capitale di una città, la torre più alta del mondo, come si chiamavano gli abitanti di un paese, le abitudini di un animale, cosa significava un modo di dire…

Insomma curiosità di ogni tipo. I bambini cercavano di rispondere e alla fine l’insegnante spiegava loro la risposta.

Per i bambini non era solo un’attività divertente, ma anche molto stimolante. Confesso che ho scoperto anch’io un sacco di cose grazie ad essa, dato che PF quando rientrava a casa era eccitatissimo di raccontarci la nuova scoperta.

Facendomi ispirare da questa attività ed essendo vicini ad Halloween, ho creato 20 carte di curiosità “mostruose, paurose, schifide” o semplicemente particolari: i bimbi scopriranno così di che colore è la lingua della giraffa, cosa usavano in India nell’antichità per produrre il giallo, quant’è alto l’uomo più alto del mondo, quanto muco si produce in un giorno, cosa mangia la rana…

In basso ad ogni carta trovate anche la risposta corretta, scritta in piccolo e capovolta.

Come si possono usare:

  1. COME GIOCO DI GRUPPO: mischiate le carte, mettetele sul tavolo sul dorso. A turno un giocatore ne pesca una e pone al gruppo la domanda riportata sulla carta. Il primo che indovina la risposta, guadagna la carta. Se nessuno indovina, la carta rimane a chi l’ha pescata. Vince chi guadagna più carte.
  2. COME INDOVINELLO DELLA GIORNATA: ogni giorno prendete una carta a caso e ponete un indovinello.
  3. PER ANIMARE LA FESTA DI HALLOWEEN: mischiate le carte, mettetele sul tavolo sul dorso e dividete i bambini in squadre ponete le domande ad una squadra alla volta. Vince chi risponde correttamente a più indovinelli.
  4. PER ASPETTARE HALLOWEEN: proponete ai bambini una o più carte al giorno da qui fino ad Halloween.

Trovate le carte da stampare qui sotto:

SCOPRI ANCHE…

Se siete in cerca di  libri per Halloween, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata proprio a questo tema. Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tombola dell’autunno da colorare

Trovo molto utili le tombole con immagini perché aiutano i bambini ad imparare o ripassare nuovi vocaboli, ad esercitarsi a fare descrizioni e ad allenare l’attenzione.

Ho creato tempo fa una divertente tombola autunnale a colori per divertirsi parlando di questa bellissima stagione.

Ho deciso però di realizzarne una anche in bianco e nero, in modo che i bimbi possano personalizzarla come vogliono. Inoltre colorandola i bambini più piccoli riescono più facilmente a memorizzare parole e immagini.

La tombola è composta da un tabellone, 25 bussolotti e 28 cartelle.

Come realizzare la vostra tombola:

Stampate il file che trovate qua sotto. Ritagliate i bussolotti e le cartelle.

Se volete che la tombola sia più resistente potrete incollare i fogli su del cartone e plastificarli.

Il vostro gioco è pronto!

Distribuite le cartelle e inserire i bussolotti in un sacchetto. Può iniziare il divertimento!

Qui trovate la tombola da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Io vedo… : il gioco degli animali

Per i primi giorni di scuola ho creato un gioco perfetto sia per i bimbi più piccoli che per i bimbi più grandicelli.

Si tratta di gioco di velocità ed attenzione.

È composto da due tipi di carte: alcune raffiguranti tanti animali diversi e altre contenenti una frase in cui viene menzionato uno degli animali.

Si può giocare in due modi:

  • distribuisco sul tavolo le carte con le immagini degli animali in modo che tutti i bambini possano vederle. A questo punto scarto una delle carte contenenti la frase e la leggo a voce alta. Vince la carta con gli animali il bambino che riesce per primo a toglierla dal tavolo.
  • distribuisco le carte con le frasi sul tavolo in modo che siano visibili da tutti i bambini. Ora scarto una delle carte contenenti le immagini. I bimbi devono trovare la carta-frase che corrisponde all’animale corretto. La vince il bimbo più veloce.

Nel primo gioco non è necessario che i bambini sappiano leggere, pertanto è perfetto per i bimbi più piccolini. Può essere proposto anche ai bimbi più grandi, ma in questo caso non sarà un adulto a scartare le frasi carte delle frasi, ma a turno ogni bambino.

Il secondo gioco invece è pensato solo per i più grandi, per allenarli nella lettura in modo divertente.

Realizzare il gioco è molto semplice: una volta stampate le carte è sufficiente ritagliarle, avendo cura di separare le carte frasi dalle carte animali.

Se vi piace questo gioco trovate le 30 carte da stampare qui:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Explore the safari

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per allenare l’attenzione e giocare con gli animali:  Explore the safari

Nella confezione trovate:

  • un grande puzzle da 70 pezzi,
  • una speciale torcia,
  • un pennarello cancellabile.

Il gioco è utile per:

  • conoscere gli animali della savana
  • allenare l’osservazione e la memoria visiva
  • esercitare l’attenzione e la concentrazione

Il gioco mi piace anche perché:

  • le tessere del puzzle sono di grandi dimensioni 
  • l’ immagine del puzzle e ricca di dettagli
  • terminato di assemblare le tessere, emerge un bellissimo “quadro”
  • la torcia magica cattura la curiosità dei bambini
  • il gioco di ricerca è divertente e molto stimolante

Come si gioca:

Dopo aver realizzato il puzzle, il bambino, si ritrova immerso nella savana e deve andare alla ricerca dei suoi animali e di tanti oggetti misteriosi.


Grazie ai taccuini che si trovano ai quattro angoli del puzzle, può annotare con il pennarello cancellabile quante volte incontra un determinato soggetto od oggetto all’interno dell’illustrazione.

Alcuni oggetti ed animali però non sono visibili ad occhio nudo e serve la speciale torcia magica per poterli far emergere dal disegno.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

Trova l’animale

Dividete i bambini in quattro gruppi ed ognuno dovrà scegliere uno dei taccuini sul puzzle. A questo punto ogni squadra deciderà un animale da mettere in gioco dal proprio taccuino. Gli altri concorrenti dovranno trovarlo sull’immagine. Il primo giocatore che troverà l’animale nominato farà vincere un punto alla propria squadra.

Il gioco si ripete in più turni, decisi prima dell’inizio della partita.

Vince il gruppo che ha totalizzato più punti.

Seguiamo le tracce

I bambini a turno scelgono un animale all’interno del puzzle senza nominarlo e senza far capire agli altri concorrenti di che animale si tratta. A questo punto ogni giocatore, quando sarà il proprio turno, dovrà aiutare gli altri bimbi ad individuare l’animale solamente fornendo indicazioni riguardo al luogo in cui si trova. Per esempio: si trova in alto a destra vicino ad un leone e ad un albero, al suo fianco ha un serpente, mentre sul lato sinistro ha un uccello blu…

Il primo bambino che individua l’animale sul tabellone guadagna un punto. Chi totalizza più punti, vince.

Che animale è?

Ogni bambino a turno sceglie un animale all’interno del puzzle senza nominarlo. A questo punto incomincerà a descriverlo, cercando di farlo indovinare ai compagni di gioco.

Il primo bambino che riconosce l’animale e lo individua sul tabellone guadagna un punto. Chi totalizza più punti, vince.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte degli animali

Ho creato le carte degli animali per i miei alunni non madrelingua italiani per l’apprendimento di nuovi vocaboli legati alla natura e per esercitarli a fare descrizioni.

Una volta preparate però ho capito che potevano essere utilizzate in tanti modi diversi e non solo per imparare nuove parole.

Si tratta di 24 carte con immagini di animali tutti in bianco e nero che i bambini possono divertirsi a colorare.

Ecco con quali finalità si possono usare:

  • Per conoscere il mondo degli animali, creando un grande cartellone
  • Per riconoscere gli animali partendo dal loro nome o dalla loro descrizione cercando la carta giusta nel mazzo: “trovate l’animale che ha 4 zampe, due corna e muggisce”…
  • Per esercitarsi a dividere in categorie le specie in base a determinate caratteristiche: quadrupedi, bipedi, uccelli, animali terrestri, acquatici…
  • Per allenare la memoria giocando a memory (basta stampare le carte due volte)
  • Per un gioco di movimento abbinando l’animale a un determinato movimento: camminare come una papera, strisciare come un serpente o muoversi come un gatto…
  • Per un gioco di riconoscimento, abbinando l’animale al suo verso (in questo caso dovrete scegliere le carte che più si prestano all’attività): ruggire come un leone, miagolare come un gatto, abbaiare come un cane, grugnire come un maialino…

Trovate le carte qui sotto:

Se siete in cerca di un gioco divertente proprio sugli animali, date un’occhiata a questo della Haba: “La torre degli animali”

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Che ora è?

Gioco In scatola per imparare a leggere l'ora E l'orologio Bambini Attività fASI giornata

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.


Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADU, pensato per imparare a leggere l’ora e riconoscere le fasi della giornataChe ora è?

Un gioco che utilizzo spesso in classe e che trovo molto utile.

Si tratta di una divertente tombola che, attraverso le azioni dei giorni della settimana, insegna a leggere e a indicare ore e minuti sia in versione analogica che digitale.

Il gioco è composto da 1 grande orologio, 7 cartelle (1 per ogni giorno della settimana) con 6 azioni relative a diverse ore del giorno, 54 tessere della tombola, 12 tessere “Indovina l’ora” con segnate varie ore sia in numero che su dei quadranti, 1 cartellone per contenere le tessere di gioco.

Il gioco è utile per:

  • imparare a leggere l’ora sia nella scrittura analogica che in quella digitale
  • riconoscere le varie fasi della giornata (giorno, pomeriggio, sera)
  • imparare i giorni della settimana
  • imparare le attività tipiche in base alle fasi della giornata
  • gestire un piccolo spazio (quello della propria tabella)

Il gioco mi piace anche perché:

  • tutte le carte sono grandi, rigide, maneggevoli e resistenti
  • le immagini sono divertenti ed accattivanti
  • il grande orologio è molto chiaro segnando ore e minuti nelle diverse versioni
  • ha due livelli di difficoltà: uno per i bimbi più piccoli (5-7 anni) e uno per quelli più grandi (7-10)

Come si gioca:

Prima di tutto si mescolano le tessere e si posizionano sul cartellone di gioco coperte. Nello spazio arancione viene collocato il mazzo delle tessere “Indovina l’ora”. L’orologio con le lancette deve rimanere a portata di mano.

Ciascun concorrente, a turno, pesca una tessera dal cartellone. Se la tessera fa parte della sua cartella “giornata”, la posiziona nello spazio assegnato, altrimenti la rimette a posto sopra uno dei mazzetti.

Se pesca una carta “con il punto di domanda”, il concorrente deve prendere la prima carta del mazzo “Indovina l’ora” e dire l’ora a seconda del colore della carta pescata (se la carta con il punto di domanda è blu, risponderà alla domanda che si trova nel riquadro blu della carta “Indovina l’ora”).
Vince il primo giocatore che completa la propria cartella “La mia giornata”.

I bambini più piccoli, o quelli che si sono avvicinati da poco all’uso dell’orologio, possono giocare con la versione più semplice: si useranno solo le tessere con le azioni giornaliere che verranno pescate a turno e poste sulla propria cartella, qualora fossero presente.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti che ho sperimentato in classe:

PESCA E DESCRIVI

Gioco In scatola per imparare a leggere l'ora E l'orologio Bambini Attività

Si mischiano le carte delle attività e si posizionano coperte sul tavolo.

A turno si pesca una carta. Il bambino che l’ha pescata, dovrà descriverla senza farla vedere ai compagni.

I bambini dovranno indovinare di che tipo di azione si tratta. Chi la indovina, guadagnerà la carta.

Vince chi ha più carte.

In questo modo i bambini si allenano nel fare descrizioni.

TROVA L’ORA

Mischiate le tessere delle azioni e distribuitele sul tavolo in modo che siano ben visibili. A questo punto l’adulto segna un’ora sull’orologio gigante.

Il primo bambino che trova la carta che corrisponde a quell’ora, la tiene.

Vince chi ha più carte.

In questo modo i bambini imparano giocando a riconoscere le ore sull’orologio.

IL GIOCO DEL TEMPO

Gioco per imparare a leggere l'ora E l'orologio

Mischiate le tessere delle azioni e distribuitele sul tavolo in modo che siano ben visibili.

I bambini dovranno, in un periodo di tempo stabilito, riordinare le carte in base all’orario.

In questo modo i bambini imparano non solo a leggere l’ora ma anche la sequenza delle ore e le fasi della giornata.

COSA SUCCEDE?

Gioco In scatola per imparare a leggere l'ora E l'orologio Bambini Attività

Mischiate le tessere delle azioni e distribuitele sul tavolo in modo che siano ben visibili. Mischiate le tessere “indovina l’ora” e posizionatele sul tavolo da gioco.

Uno dei giocatori a turno prende dal mazzo una delle tessere “indovina l’ora” e nomina una delle tante ore indicate, senza farla vedere ai compagni.

Il primo bambino che trova la carta azione che corrisponde a quell’ora, la tiene.

Vince chi ha più carte.

In questo modo i bambini imparano giocando a leggere l’ora sia nella versione analogica che digitale.

Queste sono solo alcune delle varianti che ho potuto sperimentare con i miei bambini.

Vi confesso che l’orologio è talmente ben fatto e chiaro, che spesso lo porto a scuola – senza nemmeno il gioco – per spiegare o per allenare i bimbi a leggere l’ora.

Gioco per imparare a leggere l'ora

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendo attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il dado degli animali : un gioco di movimento per i più piccoli

Il dado degli animali gioco di movimento

Pensando alla mia nipotina, ho creato un divertente gioco di movimento.

Ho realizzato un dado con tanti animali. I bambini devono tirarlo e riprodurre il movimento dell’animale che esce in sorte: saltare come una rana, ronzare con un’ape, strisciare come un serpente…

Un gioco che si può fare da soli o in gruppo.

Ho creato due tipi di dado: uno a colori e uno in bianco e nero, in modo che i bambini possono divertirsi anche colorarlo.

Costruirli è davvero semplice: stampate i file che trovate sotto, ritagliate il dado e incollate le parti indicate

Trovate i dadi da stampare qui sotto:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading