I magnifici personaggi di carta di Valentina

Ho conosciuto Valentina tanti anni fa grazie alla rete. Ho sempre amato le sue creazioni e l’ho sempre seguita sul suo blog, su Instagram e su Facebook.

Da poco ha pubblicato un libro meraviglioso con tanti personaggi da stampare, colorare e ritagliare, perfetti per inventare storie e avventure fantastiche.

Personalmente li trovo inoltre molto utili anche da usare in classe per allenare la motricità fine, come strumento per aiutare i bambini ad aumentare il proprio lessico e creare storie a piu’ “mani”.

Confesso quindi che me ne sono subito innamorata e ho chiesto a Valentina se voleva presentarlo qui sul sito.

Lei ha fatto molto di più: oltre a parlarcene, ha messo a disposizione gratuitamente una sua creazione per farci assaporare la bellezza dei suoi lavori creativi.

Lascio ora la parola a lei…

Mi presento: Sono Valentina, grafica e crafter con la passione per il riciclo.

Da sempre amo tutto quello che può essere creato e trasformato, sono cresciuta attraverso le mie  passioni, partendo da infinti album da colorare, gli origami e il mosaico, per poi passare a tecniche più complesse come il tiffany e la falegnameria.

Per la maggior parte delle volte mi sono avvicinata alle tecniche come autodidatta, cercando poi corsi o laboratori specifici.


Per anni sono stata combattuta tra la vita off-line legata alla grafica e a quella on-line del fai da te e del crafting. Ora finalmente sto mixando tutte le mie competenze per creare contenuti che possano essere utili e divertenti, cercate pure #oziocreativo per farvi un’idea.

I librini nella nuova sezione “Shop” del sito sono un primo passo: book illustrati al tratto con personaggi da stampare, ritagliare, montare, colorare.  Vi ricordate le bamboline di carta di quando eravamo bambini? Mia mamma me le disegnava sempre e io le adoravo, ci passavo interi pomeriggi.


Ho pensato al formato digitale perchè è subito disponibile, è accessibile a tutti e più economico del cartaceo, in più mi piace pensare che possano essere per tutti, per giocare in libertà senza vincolo di genere (maschio azzurro e femmina rosa).

Al momento sono disponibili un book sui personaggi e i cuccioli di carta, uno sulle console e controller da inventare e due schede gioco singole. Presto arriveranno i notes fai da te e molto altro!

Qui trovate il post di presentazione del progetto con un video in cui viene mostrato l’interno book dei personaggi:

https://www.valentinascuteriblog.it/2020/05/personaggi-di-carta-fai-da-te.html

Ringrazio Paola per l’ospitalità e vi lascio un piccolo assaggio di quello che poi troverete nei librini.

Qui sotto vi lascio il file di Valentina per creare un simpaticissimo gattino di carta:

Stampate il file e ritagliate la sagoma del micino. Per renderla piu’ spessa incollatela su un cartoncino, se è riciclato è anche meglio, come quello delle confezioni dei cereali. Ritagliate ora le immagini dei vestiti e degli accessori e colorateli a piacere.

Ora siete pronti per creare storie e avventure sempre diverse e lasciare libera la vostra fantasia.

Buon divertimento!


Ringrazio Valentina per la sua disponibilità e il suo meraviglioso regalo.

Scoprite tutti i book di Valentina nel suo shop, non perdetevi le sue bacheche Pinterest e visitate il suo splendido blog

Continue Reading

Fantasia: un libretto per giocare con la creatività

Ho creato questo libretto per divertire i bambini ad esprimere la propria creatività.

Su ogni pagina trovate un suggerimento per disegnare, dipingere, completare figure…

Una volta che l’avrete terminato, vi troverete in mano un libretto pieno di disegni e creazioni originali.

Questo è solo l’inizio! Ora che avete capito come funziona, potete creare un vostro libretto, creando in ogni pagina un’opera speciale.

Qui sotto trovate il libretto da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post scritto da Paola Misesti

Continue Reading

VacanzIdee: il diario delle idee per le vacanze

“Cosa facciamo oggi?” “Non so cosa fare. Non mi viene in mente niente!”

Questo sono solo alcune delle frasi che ogni tanto PF mi lancia durante le vacanze. In realtà di cose da fare ce ne sono tante, ma i ritmi lenti e la mancanza di routine possono giocare brutti scherzi.

Già da qualche anno prima di iniziare le vacanze buttiamo giu’ a quattro mani delle idee su cosa ci piacerebbe fare, in modo che, nei momenti in cui ne siamo a corto, tiriamo fuori il nostro bel promemoria.

Quest’anno ho voluto giocare d’anticipo creando un diario con tantissime attività da poter fare, in modo da divertirci a segnare quelle che riusciamo a realizzare.

Ho suddiviso le idee per categorie: cose da fare all’aperto, in casa, con le mani, al mare, in montagna, in città. Per ogni proposta un piccolo disegno e un riquadro dove segnare quelle che riusciamo a realizzare.

In questo libretto troverete piu’ di 90 idee e un foglio bianco per segnare quelle che non mi sono venute in mente

Qui sotto trovate il libretto da stampare ed assemblare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i cotton fioc

Sono sempre in cerca di idee creative da realizzare con materiali che si trovano in casa.

Oggi vi propongo un po’ di divertenti attività da fare con i cotton fioc

6 IDEE prese in rete per giocare con i cotton fioc

  1. Realizzare un coloratissimo telaio
  2. Giocare con le forme e l’alfabeto
  3. Allenarsi con la motricità e la concentrazione
  4. Creare meravigliosi fiori
  5. Dipingere come i grandi artisti
  6. Creare  bellissimi collage

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

 

Continue Reading

10 libri per giocare con l’arte

Avvicinare i bambini all’arte e alla creatività puo’ essere semplici con l’aiuto dei libri.  Ho raccolto in questo post alcuni libri per scoprire artisti e pittori, per conoscere fantastiche opere d’arte, ma anche per sentirsi loro stessi liberi di esprimersi e sperimentare.

Sono libri pensati per bambini dai 3 ai 10 anni!

10 libri arte bambini

 

giochi d'arte Giochi d’arte di Hervé Tullet , L’Ippocampo edizioni, 2017

Età consigliata: da 3 anni

Questo è il tuo primo libro d’arte. Prendilo, tienilo in mano, sfoglialo, capovolgilo… Che cosa vedi? Macchie e scarabocchi, forme e lettere, linee e segni. Adesso l’artista sei tu: mischia e abbina disegni e pitture voltando le pagine. Buon divertimento! Che cosa ti piace? Che cosa noti? Che cosa puoi creare? Goditi la tua prima esperienza d’arte

************************************

occhio al dipinto libri arte bambiniOcchio al dipinto! L’arte per piccoli artisti di Brooke Digiovanni Evans, La Margherita, 2017

Età consigliata: da 5 anni

21 opere da 20 musei Compresi dipinti di Renoir, Monet, Seurat, Hogarth e Rousseau, ricchi di particolari che gli artisti hanno volutamente inserito ma che, a volte, vengono trascurati. Tocca a te trovarli! Ogni opera è accompagnata da un elenco di elementi da cercare. Poi, volta la pagina e scopri di più su ogni dipinto e la sua storia, attraverso riflessioni, domande e consigli per creare i tuoi disegni. L’arte è piena di avventure e di misteri

************************************

la cucina degli scarabocchi libri arte bambiniLa cucina degli scarabocchi di Hervé Tullet , L’Ippocampo edizioni, 2018

Età consigliata: da 5 anni

 La cucina degli scarabocchi raccoglie semplici ricette di fantasia che stimolano i bambini in età prescolare a disegnare cose che mai avrebbero immaginato, realizzando piatti artistici come la “Delizia di scarabocchi” o la “Marmellata magica”. Create dallo “chef” Hervé Tullet, le ricette sono tutte condite con un pizzico di umorismo e una spruzzata di divertimento. Uno strumento ideale per sollecitare la capacità di visualizzazione e l’immaginazione dei più piccoli.

************************************

Arte libri arte bambiniArte di Ron Van der Meer, Franco Pnini Edizioni, 2013

Età consigliata: da 6 anni

ARTE spiega in modo semplice e immediato la prospettiva, la composizione e la struttura di un’opera d’arte; svela le diverse tecniche, l’alchimia dei colori, l’illusione del movimento e propone uno straordinario viaggio nel modo della pittura e della scultura.
In ogni apertura, le informazioni e le curiosità sull’arte sono nascoste da finestrelle ed elementi tridimensionali che si aprono nella pagina.
Nel libro si trovano occhiali per vedere le immagini in 3D, un mobile di Calder tutto da costruire, celebri quadri e tanti altri strumenti per poter giocare e divertirsi con l’arte! 
ARTE contiene anche una guida per capire e sperimentare varie tecniche espressive come il frottage, il collage, la scultura. Con la guida il bambino potrà mettere in pratica le sue conoscenze e realizzare le sue piccole opere d’arte. Sarà in grado di creare un libro animato, di fare stampe con le patate, textures personalizzate e tanto altro…

************************************

52 progetti d'arte per bambini52 progetti d’arte per bambini di Lynn Gordon,  Salani editore, 2015

Età consigliata: da 7 anni

Usate queste 52 carte quando avete bisogno di una scintilla creativa. Sono perfette per giorni di pioggia, pomeriggi noiosi, fine settimana e vacanze. L’immaginazione dei bambini sarà stimolata con vignette digitali, stampa a rullo, disegno al buio, arte da mangiare

************************************

artisti in erba libri arte bambiniArtisti in erba di Fiona Watt , Usborne, 2013

Età consigliata: da 7 anni

Un libro stracolmo di idee per realizzare disegni, dipinti, stampe e collage utilizzando una varietà di materiali e di tecniche artistiche. Con spiegazioni e consigli su come usare i pennelli, mischiare i colori, ottenere ombreggiature ecc

************************************

facciamo i colori libri arte bambiniFacciamo i colori di Helena Arendt  , Terre di Mezzo, 2013

Età consigliata: da 8 anni

Dal rosso dei gerani al blu dei mirtilli, dal verde dell’ortica al rosa della malva… la natura è un’immensa tavolozza da cui tutti possiamo attingere: basta saperla usare! Questo libro insegna ai bambini (e anche agli adulti) come ottenere bellissimi colori naturali a partire da foglie, fiori e frutti facili da trovare in casa o durante una passeggiata in campagna.Per non parlare delle infinite varietà cromatiche delle terre, dall’ocra fino al nero. In più, tante idee divertenti per produrre trucchi, gessetti colorati, inchiostri e molti altri passatempi creativi.Un libro di grande formato (23,5×26 cm) con 250 foto che illustrano ogni passaggio in modo chiaro e accessibile a tutti.

************************************

il mondo dipinto libri arte bambiniIl mondo dipinto. Ventidue capolavori di grandi maestri raccontano la loro storia di S, Zuffi, Feltrinelli, 2009

Età consigliata: da 9 anni

Ogni opera d’arte ha una storia che vorresti ascoltare: di volta in volta, la chiediamo a un personaggio (secondario o protagonista non importa), un paesaggio, un colore, una linea. Questo è quello che l’autore fa, traducendo un’esigenza diffusa in una sequenza di racconti. Il giovane lettore acquisisce così piacere, competenza e strumenti per capire capolavori di tutti i tempi: da Giotto, Leonardo e Michelangelo fino a Picasso e Kandinskij.

************************************

gioca con l'arteGioca con l’arte di Marion Deuchars, Salani, 2016

Età consigliata: da 10 anni

Scopri come disegno, colore, forme, pittura, carta, stampa e motivi sono fonti di divertimento senza fine. Con questo libro potrai: scarabocchiare un capolavoro, creare mondi nuovi col colore, inventare il tuo linguaggio con le forme, colorare i tuoi sentimenti… “Gioca con l’arte” farà emergere l’artista che c’è in te! 

************************************

riempiamo questo libro d'arte libri arte bambiniRiempiamo questo libro d’arte di Marion Deuchars, Salani, 2016 

Età consigliata: da 10 anni

In questo libro troverai tante attività per imparare nuove tecniche di disegno, migliorare le tue competenze e scatenare la tua creatività, oltre a pagine dedicate ai trucchi e ai segreti dei più grandi nomi della Storia dell’Arte, da Leonardo a Mondrian, Picasso, Pollock, Klee e molti altri.  

 

Non  mi resta che augurarvi buone letture!

Qui trovate tutti i libri “catturati” per voi nella rubrica “10 libri…”

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i LEGO

PF è un amante dei LEGO fin da quando era piccolo. Abbiamo iniziato a giocare con i mattoncini giganti, poi siamo passati ai DUPLO fino ad arrivare ai LEGO veri e propri. Ho la casa piena di minifigure e blocchetti, per non parlare di astronavi, mostri, treni, navi, macchine ed escavatrici.

Adoro assecondare questa sua passione, ecco perchè sono sempre in cerca di idee originali da proporgli.

Qui una raccolta delle mie preferite per grandi e piccini:

tante idee per giocare con i LEGO

  1. La tombola dei LEGO
  2. I mostri mangia-LEGO per imparare i colori
  3. Le LEGO-lettere per imparare il maiuscolo e il minuscolo
  4. L’orologio fai da te
  5. Creare puzzle con i LEGO
  6. I LEGO-numeri

Sulla mia pagina Pinterest dedicata ai LEGO troverete tantissime altre idee creative.

Qui invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Creatività, colori e libertà #esperienzacreativa

esperienza creativa crayola

La creatività di un bambino si esprime in tante piccole cose quotidiane: un foglio scarabocchiato, due legnetti incollati insieme, una scultura di plastilina o una futuristica macchina fatta di mattoncini colorati.

I bambini sono creativi di natura e sta a noi stimolarli affinchè non perdano crescendo il desiderio di creare e di esprimersi in libertà.

Se penso ad una persona creativa per prima cosa vedo una persona curiosa. Una persona che desidera capire di più, vedere di più, scoprire di più. Una persona aperta al mondo e alle sue opportunità.  In altre parole vedo un bambino: che sperimenta tutto, si pone domande su tutto e cerca di scoprire cosa c’è dietro ogni cosa.

Il compito dei grandi, educatori o genitori che siano, è quello di stimolare e favorire tutto cio’ nel rispetto degli altri e degli spazi altrui.

In casa nostra , da quando PF era molto piccolo, in ogni stanza si trovano a disposizione colori e fogli, perchè non c’è peggior cosa che avere un’idea e non poterla esprimere. Tantissimi colori e soprattutto in tantissime forme: pastelli, pennarelli, acquarelli, pastelli a cera, gessetti, tempere, plastilina, china colorata, mattoncini di mais…

Perchè infatti limitare la propria fantasia e la propria voglia di sperimentare?

Ma anche la creatività ha bisogno di regole perchè essa deve andare di pari passo con il rispetto degli altri e dei loro spazi. C’è stato un momento, comune a tutti i bimbi, in cui PF amava colorare i muri. La questione pero’ non era se limitare la sua creatività e non farla esprimere liberamente, bensi’ quella di fornigli degli strumenti e del materiale adatto affinchè si potesse esprimere nel rispetto degli altri e cosi’ ecco comparire sui muri fogli giganti su cui poter disegnare o colori da bagno per giocare sulle piastrelle o colori per dipingersi il corpo senza pericolo.

Ora che è piu’ grandicello il desiderio di sperimentare non si è affievolito, ma ha cambiato “direzione”, cosi’ PF ha a disposizione vari tipi di quaderni di ogni forma e dimensione: il quaderno delle invenzioni, quello degli esperimenti, quello delle avventure, quello dell’arte…

I quaderni aumentano a mano a mano che  gli interessi di PF aumentano. A volte pero’ il desiderio di colorare sui muri riemerge e cosi’ ecco che in un attimo ricompaiono i fogli giganti o i pastelli da bagno.

Per essere creativi basta davvero poco!

Se vogliamo che i nostri bimbi siano creativi, ricordiamoci sempre di…

  • essere creativi per primi perchè essere creativi è contagioso
  • divertire e divertirci perchè se ci si diverte l’effetto contagio è assicurato
  • non aver paura di sbagliare perchè dagli errori si impara sempre qualcosa di nuovo.
  • lasciare spazio perchè la creatività non ama oppressioni e non è un dovere.
  • fare e porsi domande perchè creare è scoprire il nuovo ovunque.

Questo post è offerto da Crayola. Non solo colore ma esperienze creative.

Banner-crayola

 

Continue Reading

A scuola di creatività ovvero come far nascere le idee

Spesso le idee si accendono l’una con l’altra, come scintille elettriche.
Friedrich Engels

Finalmente torno a parlare di creatività e questa volta per proporvi qualcosa di pratico. Il mio regalino di Natale per voi: post pratici per “giocare” con la creatività.

Come vi ho detto piu’ volte, io credo che la creatività possa essere coltivata e sia a disposizione di tutti, a prescindere dall’età, dal ceto sociale, dal titolo di studio, dal lavoro che si fa…

La creatività di cui parlo non fa riferimento alla creatività che porta a creazioni di altissimo valore capaci di concorrere allo sviluppo umano (magari anche a quella, ma personalmente non volo cosi’ in alto ;-)). Io penso  ad una creatività che si traduce in prodotti di normale importanza in grado però di appagare la persona, di farla stare bene e di trasmettergli un senso positivo nei confronti della vita arricchendola e arricchendo quella degli altri.

Per cui cosa c’è di meglio che esercitarsi e stimolare questa nostra creatività? Come, direte voi? Facendo un po’ di pratica. Vi faccio lavorare, va là! 😀

Per prima cosa per essere creativi bisogna avere delle idee, non necessariamente buone, ma delle idee si’. Per trovare quella “giusta” dobbiamo allenarci a produrre molte idee perchè nel mucchio sicuramente ce ne sarà una (io spero di piu’ :-D) che vale la pena di essere realizzata. Si è soliti dire “tieni a portata di mano un quaderno e una matita, cosi’ potrai annotare tutte le idee che ti vengono in mente” (e ve lo dico anch’io 🙂 ). E’ vero pero’ che a volte, bisogna “abituarsi” a produrre idee, perchè le idee non ci piovono dal cielo, o per lo meno per me all’inizio non è stato cosi’. Sarà che ho trascurato per molto tempo la mia creatività ed ad un certo punto mi sono ritrovata un po’ arrugginita, con tanta voglia di fare ma non sapendo cosa e come fare.

E allora, mi sono messa a produrre idee? Di metodi ce ne sono tanti, pensati da fior fior di studiosi … Vediamo  i miei preferiti che uso spesso quando devo pensare ad attività e lavoretti per i bimbi:

  • creare mappe mentali. Un metodo che ci permette in modo semplice e veloce di scomporre un’idea e da essa svilupparne tante altre.  Prendete un bel foglio bianco ed al centro mettete una parola qualsiasi (meglio ancora se riguarda una questione, un’idea, un progetto che vi interessa). Da quell’idea fatene discendere un’altra e poi un’altra ancora e cosi’ via finche’ non avrete riempito tutto il foglio. Non abbiate paura di scrivere la prima cosa che vi passa in testa. Il foglio non lo leggerà nessuno e nessuno vi darà il voto. Ora guardate il vostro foglio. Quante idee avete prodotto? 5, 10,20, 30, 40… WOW! 😀 Per saperne di piu’ sulle mappe mentali leggete qui
  •  Pensare a 10 modi per... Questo è il metodo che uso  quando mi trovo in una situazione di stallo. Mettiamo che io stia cercando un lavoretto da fare con Piccolo Furfante sulla lettera A. Cosa potrei realizzare? Cosi’ di getto non mi viene in mente nulla. Allora prendo carta e penna e mi do 2/3 minuti di tempo per segnare, per esempio, 10 modi per … scrivere la lettera A. Proviamo. Mi viene da dire: con la farina, il riso, la pasta, il pongo, i fazzoletti, la colla, le foglie, i post it, le graffette, le mollette, i bicchieri, gli stuzzicadenti, i sassi, il cioccolato. ‘Ops ne ho detti piu’ di 10!! Vedete, non è difficile e quanti possibili lavoretti ora potrei fare con PF 😀  Guardatevi intorno e scrivete di getto. Il trucco è tutto qui
  • Mettere insieme idee che non centrano nulla. Anche questo lo uso spesso. Prendo un’idea che voglio sviluppare ma non so come e ne associo un’altra che non centra proprio nulla con la prima (cioè metto nero su bianco la prima cosa che mi viene in mente). In 5 minuti cerco di trovare dei modi per unire le due idee. Per esempio, sono sempre alle prese con i miei famosi lavoretti sulla lettera A e, a corto di idee, associo a caso quello che mi viene in mente adesso: “biscotti di pasta frolla” (è ora di merenda e ho fame :mrgreen: ). Quindi vediamo un po’, potrei fare preparare a PF biscotti a forma di lettera A, oppure fargli evidenziare nella parola biscotti di pasta frolla tutte le lettere A, oppure far creare delle parole che iniziano per A con lettere fatte di pasta frolla, oppure potrei scrivere sui biscotti di pasta frolla con la glassa delle lettere A e creare delle bocce di natale commestibili, oppure potrei creare una grande lettera A di pasta frolla che poi PF potrebbe decorare a piacere con cioccolatini e codette, oppure…  😀
  • Un’idea 20 verbi. A volte ho in testa un’idea ben chiara ma non so come svilupparla. Una cosa che per me funziona è associare all’idea 20 verbi, in questo modo di solito trovo uno sviluppo originale alla mia idee iniziale. Partiamo sempre dalla mia lettera A… quindi potrei associare: mangiare, saltare, scolpire, costruire,  cucire, cucinare, gridare, tirare, sedersi, trovare, nascondere, unire, soffiare, scoppiare, passare, pulire, annodare, slegare… Mi sono già venute in mente delle belle attività  come per esempio far scoppiare a PF solo i palloncini che hanno la lettera A scritta sopra, oppure farlo saltare solo quando pronuncio parole che iniziano con la A 😀
  • Usare il vocabolario. Esistono in giro delle tabelle di nomi (ne ho trovate tante sui libri inglesi che parlano di creatività) usate per associare ad un’idea una parola e da li’ far scaturire nuove idee in modo facile e veloce. Nel nostro caso prenderei la mia lettera A e estrarrei  a caso una parola da questa tabella per pensare ad attività che uniscano le due cose. Dato che di solito una persona non ha il tempo di costruirsi questo genere di tabelle, è  possibile ovviare alla cosa usando un semplice vocabolario. Ora io l’ho aperto a caso e sono finita sulla parola fango. Quindi cosa potrei fare con la mia lettera A? PF sarebbe davvero contento di creare una lettera di fango, oppure scrivere nel fango… ma senza arrivare a questo si potrebbe usare invece del fango il das e costruire delle lettere o un mosaico, oppure potrei usare la creta… Bello no? 😀

Come vedete giocare con le idee non è difficile. E queste sono solo 5 semplicissime tecniche… cosi’ tanto per cominciare e divertirsi un po’ 😀

Parleremo delle altre la prossima volta…

Qui trovate tutti i post in cui parlo di creatività:

Continue Reading

I materiali della creatività

Che materiali devo usare per stimolare la creatività di mio figlio? Materiali di recupero o materiali professionali? Solo cose riciclate o materiali di alta qualità? Bel dilemma! Ma in verità il quesito non si pone 😀

Dal mio punto di vista i materiali di alta qualità ed i materiali ricilati possono e devono convivere benissimo tra loro. Non è il materiale che fa il creativo, ma il modo in cui lo si utilizza.

L’importanza che viene attribuita all’uno o all’altro dipende da vari fattori: dall’obiettivo che ci si pone,  da come il materiale viene proposto e soprattutto da come viene vissuto.

Continue Reading

Riflessioni di una mamma creativa

Sono stata così occupata negli ultimi mesi con i preparativi per il trasferimento che non ho avuto il tempo di scrivere post sul mio argomento preferito: la creatività.

Così  mi sono ritagliata un po’ di tempo: avevo proprio voglia di mettere nero su bianco alcune riflessioni. Ho ricevuto, in questi mesi,  delle mail in cui mi si chiedeva come creare un ambiente creativo per i bambini. Ho pensato molto a cosa dire, a tutte le teorie e ai libri che ho letto. Infine ho deciso di parlarvi della mia esperienza di mamma che riassume tutte le mie convinzioni al riguardo.

Continue Reading