Il libretto di Carnevale da colorare

libretto carnevale bambini colorare

E’ da un po’ che non mi dilettavo a creare libretti di filastrocche e così ho colto l’occasione del Carnevale per mettermi al lavoro.

Ho pensato ad un libricino con tante maschere da colorare e delle brevi filastrocche per ogni pagina.

Realizzare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 5 pagine con disegni e testo ed  una copertina.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.

Qui trovate il libro da stampare

Altre idee per Carnevale prese in rete…

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per…giocare con i pastelli a cera

Per anni mi sono ritrovata la casa invasa da pezzetti di pastelli a cera. Usarli era difficile perchè troppo piccoli e buttarli via mi dispiaceva, cosi’ li ho riutilizzati in vari modi: per esempio creando nuovi pastelli o bocce di Natale.

E’ da parecchio che non li acquisto piu’, perchè ormai PF è diventato grande, ma ho raccolto per le mamme dei nostri amichetti piu’ piccoli qualche idea per riciclarli in maniera creativa.

Ecco quelle che mi sono piaciute di piu’…

 

6 idee per giocare e riciclare pastelli a cera

 

  1. creare sassi decorativi
  2. realizzare coloratissime candele 
  3. personalizzare magliette
  4. creare gioielli 
  5. fare arte con l’asciugacapelli
  6. realizzare sculture multicolore

 

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata al riciclo creativo

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

 

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Miti ed immagini dello yoga

Mi sono avvicinata allo yoga piu’ di 14 anni fa. L’ho praticato in giro per il mondo e in 4 lingue diverse, l’ho fatto in gravidanza e l’ho insegnato a PF. Per problemi di salute pero’ l’ho dovuto abbandonare, fino a 6 mesi fa quando ho preso il coraggio a due mani e ho voluto sfidare il mio corpo, ma soprattutto le mie paure. Cosa è successo? Nulla! O per meglio dire le previsioni nefaste non  si sono avverate e ho guadagnato in salute, in energia e gioia. Certo sono sempre guardinga quando faccio un’asana e allerta nell’interpretare i segnali del mio corpo, ma nonostante tutto sono felicissima di aver superato i miei limiti.

Lo yoga ha sempre avuto su di me il potere non solo di calmarmi i pensieri, ma anche di ridarmi la carica e farmi sentire piena di energia. Ho avuto sempre la fortuna di trovare insegnanti fantastici, come Luisa che  è stata la mia prima insegnante e colei che mi ha fatto innamorare di questa disciplina.

Già parecchi anni fa aveva scritto un libro, che ho letto e riletto piu’ volte per motivi diversi: per capire il senso di una posizione, per curiosità, per nostalgia, per trovare il coraggio di ricominciare…

“Miti ed immagini dello yoga” non è il classico libro sullo yoga:  non è per nulla tecnico, naturalmente sono spiegate alcune asana,  ma soprattutto viene presentata la loro origine, si riflette sul loro significato profondo con un linguaggio facile, piacevole e comprensibile.

Consiglio questo libro non solo a chi pratica già e  vuole riflettere sul senso delle singole posizioni, ma anche a chi vuole avvicinarsi allo yoga e scoprire cosa si nasconde dietro.

Miti ed immagini dello yoga di Luisa Azzerboni

La respirazione costituisce uno degli aspetti piu’ rilevanti della disciplina Yoga, dal momento che il respiro è posto in relazione con le energie vitali e la parola “prana” vuol significare sia energia sia respiro. Il prana è la forza vitale presente in ogni essere, è una forma di energia che anima tutto cio’ che esiste, prana significa vita.

(…) Le tecniche respiratorie del pranayama migliorano e ampliano la respirazione, ma il loro vero scopo non è quello di ossigenare meglio il corpo, bensi’ quello di assimilare il prana. 

 

 

miti ed immagini dello yoga azzerboni

Vi auguro un bellissimo fine settimana pieno di buone letture e coccole libresche. Ecco i vostri consigli per questo weekend:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

 

Continue Reading

10 libri sul… Carnevale

Manca un mese a Carnevale. Per chi è in cerca di libri per parlarne e divertirsi, no ho raccolti un po’ per voi pensati per diverse età…

10 libri SUL carnevale

 

libri carnevale  La tarantella di Pulcinella di Luzzati E., Interlinea, 2005

Età consigliata da 3 anni

Tornano i disegni della storia che ha dato all’autore una nomination all’Oscar al tempo della prima uscita in cartone animato: Pulcinella è povero in canna, ha cinque figli e una moglie che vorrebbe ricchezze; finché un giorno pesca un pesce d’argento che esaudisce tutti i desideri, ma…

 

**********************

libri carnevale bambini   Il topo dalla coda verde di Lionni L., Babalibri, 2007

Età consigliata da 3 anni

La compagnia dei topi di campagna vive una vita semplice e beata al riparo dei cespugli. Un giorno, un topo di città porta loro notizie dalla metropoli: è un posto quasi sempre triste e pericoloso, eccetto a Carnevale. Carnevale è bellissimo. I topi di campagna decidono subito di copiare l’idea della festa, con trombette, stelle filanti, coriandoli e maschere. Maschere di animali feroci. Solo che a forza di indossare le maschere, i topi non si riconoscono più e la paura e il sospetto iniziano a circolare minando la pace…

**********************

libri carnevale bambini  Il Carnevale dei bambini di  Crivellente G.  , Mela edizioni, 2016

Età consigliata da 3 anni

I compagni di scuola sono scomparsi! Il mistero di aula in aula si infittisce. Il  progetto di Carnevale con sei nuove canzoni e un racconto pieno di sorprese.
Non possono mancare i suggerimenti per fare dei facili e veloci costumi.

**********************

libri carnevale bambini   Nella foresta delle maschere di Moreau L. , Orecchio acerbo edizioni, 2016

Età consigliata da 3 anni

Baldanzoso e pieno di sé, il cacciatore è entrato nella foresta. Immediato il tam tam tra tutti gli animali. Ma chi sarà la preda? Non certo la volpe e i suoi cuccioli; di sicuro li salverà la loro proverbiale astuzia. Della tigre nemmeno a parlarne; anche col fucile, con lei è meglio non averci a che fare. Le scimmie allora? Troppo agili e furbe, saltano di ramo in ramo e si nascondono tra le foglie. Forse il gufo? Ormai s’è fatto buio e il cacciatore neppure l’ha visto. E per di più ha perso la strada. Meglio preoccuparsi per la notte, anche perché tra gli alberi s’intravede il gigante della foresta… Finalmente i primi raggi del sole. E con loro anche il folletto della foresta che fa scappare il cacciatore a gambe levate! Un libro-gioco con 9 maschere già ritagliate per raccontarsi storie e giocare a farsi paura!

 

**********************

libri carnevale bambini   Un allegro Carnevale  Scarry R., Mondadori, 2012

Età consigliata da 3 anni

Tutti in piazza, il carnevale impazza! Tra balli, canti e buffi costumi, gli abitanti di Felicittà decidono di partire: vogliono raggiungere Rio in aereo per festeggiare il carnevale. Ma c’è ancora una formichina che deve salire a bordo, chissà se ci starà…

**********************

libri carnevale bambini  Evviva il Carnevale ! di Rodari G., Edizioni Emma, 2007

Età consigliata: da 4 anni

Arriva Carnevale! La festa allegra e chiassosa per eccellenza e le maschere della Commedia dell’Arte sono sempre piaciute a Rodari, che le ha cantate con passione molte volte. In questo libro sono raccolte le sue più belle filastrocche carnevalesche, che non dimenticano di far riflettere, anche nel bel mezzo di una festa scatenata

**********************

libri carnevale bambini  Il Carnevale degli animali di  Garilli E., Carthusia edizioni, 2018

Età consigliata: da 4 anni

Con questa collana Carthusia si lancia in una nuova avventura, permettendo all’albo illustrato di sincronizzarsi con il respiro della musica: una musica che nasce o rinasce. Attraverso la sonorità della parole e la vivacità delle immagini i giovani lettori impareranno ad “ascoltare” le immagini e a “vedere” la musica

**********************

libri carnevale bambini  Ma dov’è il Carnevale? di Frasca S., Edizioni Piemme, 2000

Età consigliata: da 5 anni

Com’è triste per un carro di Carnevale restare per un anno intero chiuso in un magazzino freddo e buio! E così, il delfino, il bradipo, il pappagallo e il coccodrillo decidono di partire alla ricerca del Carnevale. Sarà pur finito da qualche parte…

 

**********************

 

libri carnevale bambini  Ti conosco Mascherina di Rossi F. , Edizioni Corsare, 2010

Età consigliata: da 6 anni

Attori girovaghi, carrozzoni con teatri smontabili, bauli pieni di bellissimi abiti di scena e… le maschere tradizionali: da Arlecchino a Pantalone, da Pulcinella a Brighella, da Colombina a Rosaura. Il meraviglioso mondo della Commedia dell’Arte e le sue maschere si presentano al piccolo lettore per fargli conoscere il fantastico gioco del travestimento e del Carnevale, l’eterno gioco del teatro.

 

**********************

libri carnevale bambiniLa nascita di Arlecchino di  Piumini R. e Manna G., Fabbri editore, 2002

Età consigliata: da 6 anni

Sapete perché Arlecchino cammina così, perché tiene le mani cosà? Tutto cominciò quando l’allegria fece un uovo e da quell’uovo nacque Arlecchino. Così iniziano le vicissitudini della maschera più famosa della Commedia dell’Arte, reinventata dalla penna versatile e briosa di Roberto Piumini. Una storia ricca di humor illustrata dai disegni di Giovanni Manna che, pezzetto dopo pezzetto, crea un Arlecchino pieno di colore e di magia.

Continue Reading

Le schede per imparare i suoni dolci e duri di G e C

schede ortografia G e C

I suoni della  C e della G fanno impazzire tutti i miei alunni sia grandi che piccini.

Un po’ perchè in tedesco hanno altre regole di pronuncia, un po’ perchè sono effettivamente suoni difficili da ricordare. Capita cosi’ che si tolgano o si aggiungano troppe H alla parola.

Nel tempo ho creato un po’ di attività per far memorizzare e ripassare questi suoni. Tra quelle che trovo piu’ utili ci sono  le tabelle.

Nella tabella si trovano tante immagini il cui nome contiene uno dei suoni della G o della C. Il bambino deve per prima cosa pronunciare il nome e scegliere in quale colonna posizionarlo in base al suono. Una volta deciso, deve scrive il nome nella colonna.

In questo modo è spinto a riflettere piu’ volte sull’ortografia, cercando di abbinare il suono alla grafia corretta.

Ho creato 2 tabelle per esercitarsi con questi suoni: le potete scaricare qui.

Altre idee prese in rete:

e sullo scaffale…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le filastrocche delle emozioni

le filastrocche delle emozioni

Tantissimo tempo fa avevo creato delle schede con tante filastrocche sulle emozioni. Qualche giorno fa, su richiesta di alcune educatrici, le ho riprese in mano e ho fatto qualche modifica per renderle  piu’ utili e facili da usare.

Ho realizzato cosi’ 4 schede per le 4 emozioni principali: gioia, paura, rabbia, tristezza.

Su ogni scheda troverete un disegno che rappresenta l’emozione ed una breve filastrocca che la descrive. Ho creato anche altre 4 schede identiche, se non per il fatto che al faccina del disegno non ha nè occhi nè bocca che possano esprimere il sentimento descritto. Su queste schede infatti saranno i bambini a dover disegnare l’espressione del viso.

Lo scopo di questo materiale è quello di presentare le emozioni in maniera divertente e far esprimere ai bambini, attraverso il disegno, come le  vedono loro.

Qui trovate le schede da stampare:

 

Qui trovate anche il mio breve video che spiega cosa sono le emozioni e cos’è l’intelligenza emotiva

 

SCOPRI ANCHE..

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… scoprire il Carnevale

Manca ancora molto a Carnevale, ma mi state chiedendo in tanti attività e materiali per farlo scoprire ai piu’ piccoli.

Ecco un po’ di idee per voi…

6 idee per attività carnevale

 

  1. Il libricino di Carnevale
  2. Pregrafismo in maschera
  3. Tanti disegni di pregrafismo da colorare
  4. Il lapbook di Carnevale
  5. Simpatiche schede da colorare per scoprire le maschere italiane 
  6. Pixelart di Carnevale

 

ante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai costumi di Carnevale

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Se sembra impossibile allora si puo’ fare

Dato che l’autobiografia di Michelle Obama mi è piaciuta parecchio, ho deciso di buttarmi a leggere altre biografie sempre di donne, che con la loro vita e la loro esperienza, potessero essere stimolanti e di ispirazione.

Sono cosi’ approdata al libro di Bebe Vio, la campionessa paralimpica di scherma.

Il libro racconta la sua vita: la malattia che l’ha colpita ad undici ani facendole perdere le gambe e le braccia, il dolore, la sua voglia di vivere, le piccole e grandi sfide, le sue vittorie e le sue riflessioni.

Un libro che si legge  tutto in un fiato, che non cade mai nel banale ed infonde tanta voglia di migliorarsi e di lottare per quello che veramente si vuole.

Nelle pagine emerge la forza ed il coraggio di questa giovane donna, che malgrado l’età riesce a dare coraggio ed energia alle persone di qualsiasi età.

Consigliatissimo!

Se sembra impossibile allora si puo’ fare di Bebe Vio

“Non domandatevi: perchè è successo a me? Chiedetevi: cosa posso fare per ricominciare da qui? Tutto quello che succede è un’opportunità, a fare la differenza è solo il modo in cui lo affrontiamo”

bebe vio se sembra impossibile allora si puo' fare

Vi auguro un meraviglioso weekend pieno di letture! Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Il gioco dell’ortografia

giochi ortografia scuola primaria

 

L’ortografia è una cosa davvero complicata da imparare. Tutti i miei studenti se ne lamentano e anche quelli piu’ bravi si demoralizzando di fronte alle tante regole e alle tante eccezioni. Ripetere gli esercizi poi è davvero noioso.

Ho creato allora 3 giochi per ripassare le regole in modo divertente.

Sono in pratica tre giochi dell’oca in cui su ogni casella sono riportate due parole: una scritta correttamente e l’altra sbagliata. Si tratta di parole che richiamano regole ortografiche come l’uso della cq o della sci, delle doppie o di gn.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. I concorrenti tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due parole e ne sceglie una. Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Ho creato anche le schede con le soluzioni, in modo che un bambino puo’ fare da giudice, mentre i compagni giocano.

Qui trovate i 3 tabelloni da stampare, con relative soluzioni. Per sicurezza ho creato anche un dado, nel caso non ne abbiate uno a disposizione.

Buon divertimento!

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda per i piu’ piccini: febbraio 2019

agenda febbraio 2019 bambini da stampare

 

Mancano davvero pochi giorni a febbraio. Come sempre vi propongo l’ agenda pensata per i piu’ piccini, questa volta in versione invernale.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading