Agenda per i piu’ piccini: Maggio 2019

Mancano pochissimi giorni a Maggio. Come sempre ho preparato l’agenda per i piu’ piccini.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate.

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi buona primavera e buon mese di Maggio!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il libro dei fiori

Tanti anni fa, quando PF aveva iniziato la scuola d’infanzia in Italia, avevo creato delle schede per fargli conoscere i fiori. Erano delle semplici pagine con delle foto prese dal nostro giardino con tante filastrocche, una per conoscere ogni fiore.

Qualche settimana fa una maestra mi raccontava il duo desiderio di far scoprire i fiori ai suoi alunni e mi sono venute subito in mente le nostre schede.

Le ho cosi’ raggruppate in un piccolo libro. Su ogni pagina troverete un fiore, con la sua foto, una simpatica filastrocca che ne spiega le origini ed il significato e un riquadro in cui sono contenute delle curiosità.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buona scoperta!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tombola della primavera

In tanti mi richiedono le tombole pensate per i piu’ piccini. Non solo sono divertenti, ma sono anche molto utili per allenare l’attenzione, per imparare a descrivere gli oggetti ed accrescere il vocabolario.

Ne ho create tante in questi anni. Sono delle semplici tombole contenenti immagini invece di numeri. In questo modo il bambino deve descrivere la figura in modo che i giocatori possano comprenderla e cercarla sul proprio cartellone. Le regole sono quelle delle normali tombole.

Se siete curiosi potete dare un’occhiate alle tombole che ho creato sugli animali, sulle emozioni e sulle stagioni: l’inverno e l’autunno

Non poteva mancare allora la tombola della primavera.

Qui sotto trovate il tabellone, le carte e le 22 cartelle da stampare.

Non

SCOPRI ANCHE...

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… festeggiare l’arrivo della primavera

Finalmente è arrivata la primavera. Ecco qualche idea simpatica e divertente per festeggiarla…




  1. Il lapbook di primavera
  2. I mandala della primavera
  3. Le variopinte farfalline
  4. L’appendino primaverile
  5. Il libretto di primavera da colorare
  6. L’alveare delle apine

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla primavera

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco delle ACCA

Giocare è un buon modo per imparare e ripassare la grammatica e l’ortografia. Il verbo avere  non è purtroppo facilissimo da imparare: i miei alunni impazziscono nel dubbio se mettere l’acca o meno. Ho creato allora questo divertente gioco dell’oca per i miei alunni per ripassare ed esercitarsi.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, due frasi: una scritta correttamente e una sbagliata. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due frasi e ne sceglie una.

Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. 

Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Qui trovate il tabellone da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle emozioni

Le attività sulle emozioni sono le piu’ richieste, forse perchè lavorare con i bambini sulle emozioni non è solo divertente, ma anche estremamente utile.

Parlare delle proprie emozioni non è sempre semplice sia per i grandi che per i bambini. E’ importante pero’ riuscire ad esternare chiaramente cosa si prova, in modo da capire se stessi e farsi capire dagli altri.

L’intelligenza emotiva è proprio la capacità di riconoscerle, esprimerle e gestirle in modo adeguato.

Il primo passo è  riconoscerle e dare loro un nome.

Per questo ho creato un’altra attività per avere l’occasione di parlarne in maniera divertente: il gioco dell’oca delle emozioni

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, delle azioni da svolgere: descrivere, mimare, disegnare, cantare.

Ci si divide in due o piu’ squadre. Ogni squadra, a turno, tira il dado e si muove di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che si è sulla casella, si legge l’azione che deve essere compiuta ed un giocatore della squadra estrae una carta dal mazzo senza farla vedere ai compagni.

Su ogni carta è contenuta un’emozione che il giocatore dovrà far indovinare alla sua squadra, utilizzando l’azione indicata sulla casella. Se per esempio estrae a sorte la gioia ed è sulla casella “mimare”, dovrà mimare questa emozione ai compagni. Naturalmente non potrà in nessun modo nominare o scrivere l’emozione contenuta nella carta.

Si puo’ stabilire o meno un tempo entro cui svolgere le azioni.

Se la risposta (la prima è quella che conta) è sbagliata si tornerà sulla casella precedente, se invece si riesce ad indovinare l’emozione corretta si puo’ rimanere sulla casella. Vince la squadra che per prima arriva in fondo al tabellone.

Qui sotto trovate tutto il materiale per realizzare questo gioco: il tabellone, 30 carte e un dado:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE..

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… allenare la motricità

Le attività di motricità sono quelle che mi chiedete piu’ spesso. Eccone alcune davvero divertenti e facili da realizzare…

  1. Le strade di bottoni
  2. Il gioco delle cannucce e dei cotton fioc
  3. Le gocce d’acqua
  4. Infila gli elastici
  5. A caccia di pesciolini
  6. La bottiglia mangia cannucce

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alle attività di motricità

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle doppie

Giocare è un buon modo per imparare e ripassare la grammatica. Ho creato questo gioco dell’oca per i miei alunni che fanno un po’ di fatica a sentire le doppie.

Come si gioca:

Le regole sono quelle tipiche del gioco dell’oca. Su ogni casella pero’ trovate, invece dei numeri, due parole: una scritta correttamente e una sbagliata. I concorrenti, a turno, tirano il dado e si muovono di tante caselle  quante il numero uscito. Una volta che il giocatore è sulla casella, legge le due parole e ne sceglie una. Se è corretta puo’ rimanere sulla casella; se la risposta è sbagliata, deve ritornare alla casella precedente. In tutti e due i casi cede il turno all’avversario alla sua destra. Vince chi per primo arriva in fondo al tabellone.

Ho realizzato due tabelloni contenenti parole diverse ed un dado da costruire, nel caso non ne aveste uno a portata di mano.

Qui sotto trovate il file da stampare con i tabelloni e il dado.

Altre idee prese in rete:

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le schede per imparare i suoni dolci e duri di G e C

schede ortografia G e C

I suoni della  C e della G fanno impazzire tutti i miei alunni sia grandi che piccini.

Un po’ perchè in tedesco hanno altre regole di pronuncia, un po’ perchè sono effettivamente suoni difficili da ricordare. Capita cosi’ che si tolgano o si aggiungano troppe H alla parola.

Nel tempo ho creato un po’ di attività per far memorizzare e ripassare questi suoni. Tra quelle che trovo piu’ utili ci sono  le tabelle.

Nella tabella si trovano tante immagini il cui nome contiene uno dei suoni della G o della C. Il bambino deve per prima cosa pronunciare il nome e scegliere in quale colonna posizionarlo in base al suono. Una volta deciso, deve scrive il nome nella colonna.

In questo modo è spinto a riflettere piu’ volte sull’ortografia, cercando di abbinare il suono alla grafia corretta.

Ho creato 2 tabelle per esercitarsi con questi suoni: le potete scaricare qui.

Altre idee prese in rete:

e sullo scaffale…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con l’ortografia

Una delle difficoltà maggiori dell’italiano è proprio l’ortografia. Sono cosi’ sempre in cerca di attività che possano non solo insegnarla, ma anche divertire.

Ne ho raccolte alcune, eccone un po’ per voi…

6 idee prese in rete per attività ortografia

 

  1. Il memory dei suoi con la C e la G
  2. Tanti simpatici dettati ortografici
  3. Il gioco dell’oca per ripassare tutti i suoni della C
  4. La tombola delle preposizioni articolate
  5. Tantissimi cruciverba ortografici
  6. Il lapbook delle difficoltà ortografiche

 

 

Tante altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest con tutte i giochi e le schede didattiche che preparo per il sito. 

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading