Apprendere attraverso il gioco: Flashcards Colors Montessori

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per giocare con i colori: Flashcards Colors Montessori

Il gioco è composto da 40 tessere che rappresentano 10 colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu, viola, marrone, fucsia, grigio e nero.

Ciascuna tinta è presentata in una 4 carte: 1 con il colore base e 3 in diverse gradazioni.

Sul retro delle tessere graduate vi è una foto con un soggetto colorato con la stessa tonalità del fronte.

Questo materiale è ispirato al metodo di Maria Montessori e permette ai bambini di riconoscere colori e gradazioni in autonomia.

Il gioco è utile per:

  • allenare la concentrazione e l’attenzione
  • imparare i colori nelle loro diverse tonalità
  • riconoscere i colori in oggetti comuni
  • accrescere il vocabolario
  • allenare l’autonomia

Il gioco mi piace anche perché:

  • le tessere sono grandi e maneggevoli
  • i soggetti delle carte sono fotografati rendendo più facile per i bimbi il riconoscimento e l’abbinamento colore-oggetto
  • l’attività può essere svolta autonomamente

Come si gioca:

Le tessere si prestano a vari giochi.

RICONOSCERE COLORI E GRADAZIONI. Posizionate sul tavolo le carte con i colore “base”. Distribuite poi in ordine sparso quelle con i colori della stessa gradazione.
Scegliete una carta “base”, nominate ad alta voce il nome del
colore ed invitate il bambino a trovare le carte uguali, confrontandone la tonalità mettendole vicine. Iniziate con pochi colori per poi aumentarne il numero.

METTERE IN GRADAZIONE Create delle piccole sequenze di colori dalla
più scura alla più chiara e fatele osservare ai bambini. Mischiate ora le carte e chiedete di ricomporre le sequenze. Anche qui iniziate con pochi colori per poi aumentarne il numero.

SOGGETTI COLORATI Dopo aver formato le gradazioni dei colori invitate il bambino a girare le carte, una alla volta. In questo modo scoprirà che per ciascuna gradazione esiste un oggetto che ha quel colore.
Invitate ora il bimbo a pronunciare il nome degli oggetti ad alta voce.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

IL DADO DEI COLORI

Mischiate tutte le tessere e disponetele sul tavolo da gioco in modo che i colori siano ben visibili da tutti i giocatori.

A turno i bambini lanciano il dado e devono recuperare il più velocemente possibile le tessere del colore uscito. Una volta presa, la carta o le carte rimarrà al giocatore e non potrà essere più rubata da nessuno.

Vince il giocatore che ha recuperato più tessere.

La difficoltà è data dal fatto che sul tavolo da gioco ci sono più colori rispetto a quelli contenuti nel dado. Se i bambini sono molto piccoli, potete scegliere solamente i colori del dado.

Qui trovate il dado da stampare:

PESCA E DESCRIVI

Prendete le carte che contengono le foto, mischiatele e disponetele sul tavolo da gioco in modo che sia visibile solo il colore e non l’immagine.

A turno i bambini pescano una carta e devono descrivere la foto rappresentata senza mai nominarne il nome. Gli altri giocatori devono cercare di indovinare l’oggetto descritto. Chi lo indovina prende la carta.

Vince chi ha il miglior maggior numero di tessere.

INVENTIAMO UNA STORIA

Prendete le carte che contengono le foto, mischiatele e disponetele sul tavolo da gioco in modo che sia visibile l’immagine. A turno i giocatori prendono la scelta una delle carte e inventano una storia partendo dall’oggetto rappresentato.la durata del racconto può essere decisa prima dell’inizio del gioco oppure quando le carte terminano.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Laboratorio scrivo e leggo Montessori

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per imparare a scrivere e leggere: il Laboratorio scrivo e leggo Montessori.

Si tratta di un kit completo per imparare a scrivere e leggere, giocare con numeri e figure.

Il gioco è composto da:

  • 1 scatola in legno per contenere tutto il materiale
  • 1 lavagna per scrivere e disegnare
  • 80 flashcards con l’alfabeto in stampatello e corsivo con immagini e lettere in rilievo
  • 78 lettere mobili in stampatello e corsivo
  • 10 carte con numeri in rilievo e immagini per indicare le quantità
  • 55 gettoni da usare in abbinamento alle carte con i numeri
  • 5 flashcards con forme e relativo nome
  • 1 cartoncino con i 5 stencil delle forme
  • 6 pennarelli colorati cancellabili

Il gioco è utile per:

  • esercitare la manualità fine
  • imparare l’alfabeto sia in stampatello che in corsivo
  • associare la grafia delle lettere con i loro suoni
  • conoscere i numeri e le quantità fino a 10
  • imparare a scrivere e leggere
  • ampliare il vocabolario
  • imparare forme e colori

Il gioco mi piace anche perché:

  • le flashcards sono grandi e maneggevoli
  • le vocali e le consonanti hanno colori diversi
  • lettere e numeri sono in rilievo
  • le lettere mobili sono di grandi dimensioni
  • la scatola di legno consente di organizzare il materiale e tenerlo in ordine
  • i disegni sulle carte consentono di abbinare facilmente la grafia della lettera al suono e di avviare i bambini alla scrittura
  • sono presenti anche carte con suoni e grafia “difficili” sia in stampatello che corsivo
  • il cartoncino con i 5 stencil delle forme avvicina il bambino alla figure geometriche in maniera divertente
  • le carte delle forme sono di diversi colori e si incastrano perfettamente negli stencil allenando il bambino sia nella manualità fine che nel riconoscimento di figure e colori

Come si utilizza il kit:

Le possibilità di utilizzo sono davvero tantissime.

DISEGNARE PER ALLENARE LA MANO ALLA SCRITTURA

Usando gli stencil delle forme o semplicemente a mano libera i bambini possono divertirsi a disegnare sulla lavagna cancellabile

RICONOSCERE LE LETTERE ATTRAVERSO IL TATTO

Le lettere contenute nelle carte sono in rilievo, così i bambini attraverso il tatto possono riconoscerne la forma, analizzarla e memorizzarla

ASSOCIARE LE LETTERE AI SUONI

Le flashcards oltre alle lettere contengono sul retro anche un’immagine e la relativa parola che la descrive, la cui lettera iniziale è proprio quella a cui è dedicata la carta. In questo modo i bambini possono associare con facilità la grafia con il suono corretto della lettera.

Le carte con suoni e grafia “difficili” come per esempio CE, GN, GHI, SCI risultano utilissime per fare l’associazione suono/scrittura corretta.

COMPORRE PAROLE CON LE LETTERE MOBILI

Tenendo come modello le parole contenute nelle flashcards i bambini possono divertirsi a scrivere, utilizzando le lettere mobili, le prime parole.

Essendo le lettere mobili sia in corsivo che in stampatello, i bambini possono riprodurre le parole in tutte e due i caratteri.

GIOCARE A SCRIVERE

Usando come modello le parole contenute nelle flashcards e quelle scritte con le letterine mobili, i bimbi possono iniziare a scrivere sulla lavagna cancellabile le prime parole.

GIOCARE CON I NUMERI

Il kit comprende anche 10 carte contenenti numeri ed immagini che ne indicano la quantità nonchè 55 gettoni rossi.

I bimbi possono imparare i numeri, riconoscerne la scrittura attraverso il tatto, divertirsi a contare usando i gettoni e le immagini.

IMPARARE FORME E COLORI

Utilizzando gli stencil, le carte e le forme i bambini possono giocare a riconoscere ed abbinare forme e colori.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

GIOCHIAMO CON LA FANTASIA

Usando le forme invitiamo i bambini a completare e creare disegni sempre diversi. In questo modo li avviciniamo alle figure geometriche e ai colori in maniera divertente e creativa.

AVVICINIAMOCI AL CORSIVO CON IL GIOCO

È possibile utilizzare il cartone che contiene le lettere mobili come uno stencil. I bimbi possono cioè scrivere negli spazi lasciati vuoti dalle lettere riproducendo le lettere stesse. In questo modo si avvicineranno alla scrittura di questo carattere, che risulta piú complesso, in maniera giocosa e facilitata.

GIOCHIAMO CON LE OPERAZIONI

Usando le carte dei numeri e i gettoni è possibile avvicinare i bambini alle operazioni.

Inizialmente si potranno usare le carte dalla parte delle immagini per facilitare il conteggio. Una volta che i bambini avranno preso dimestichezza si potranno usare le carte dalla parte delle cifre.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco, che troverete prestissimo sul loro sito .

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito di HEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Touch 2 piece Puzzles Farm

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per giocare con gli animali e le forme: Touch 2 piece Puzzles Farm

Il gioco è composto da 15 puzzle formati ognuno da 2 pezzi

Lo scopo del gioco è ricomporre i puzzle della fattoria e realizzare simpatiche ambientazioni.

Tutti i puzzle hanno incastri autocorrettivi e tanti dettagli tattili in rilievo.

Il gioco è utile per:

  • allenare la concentrazione e l’attenzione
  • esercitare la manualità fine
  • conoscere l’ambiente fattoria e i suoi animali
  • giocare con la fantasia

Il gioco mi piace anche perché:

  • i puzzle sono di colori vivaci e disegni accattivanti
  • le tessere sono grandi e maneggevoli
  • gli incastri sono autocorrettivi
  • i disegni contengono parti in rilievo per stimolare il tatto

Come si gioca:

Posizioniamo tutte le tessere sul piano di gioco con il lato disegnato rivolto verso l’alto. Poi, facciamo confrontare i disegni dei tasselli con le immagini riportate sul retro della scatola e invitiamo i bambini a ricomporre i puzzle. Nominiamo ogni elemento, indicandolo con il dito e stimoliamo i bimbi a fare altrettanto. Ove necessario poniamo domande specifiche.

Inizialmente possiamo proporre solo pochi elementi e poi, via via, aggiungerne altri.

Una volta che i puzzle sono ricomposti possiamo insieme ia bambini inventare una storia.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

CHE VERSO FA?

Una volta ricomposti i puzzle possiamo giocare con i bimbi al verso dei vari animali. Si può giocare o indicando l’animale e chiedendone il verso o viceversa riproducendo il verso e domandando di indicare l’animale.

TROVA L’ANIMALE

Ho creato delle carte con riprodotti i vari animali contenuti nella scatola. Mischiatele e mettete il mazzo sul tavolo in modo che i disegni non si vedano. Spargete ore le tessere dei puzzle e fate pescare una delle carte. I bambini devono trovare i pezzi del puzzle di quell’animale e ricostruirlo.

Per facilitare il gioco, potete far colorare le carte prima della partita in modo che i bimbi poi possano riconoscere gli animali più velocemente.

Qui potete stampare le carte:

TROVA LA FORMA

Si tratta di una divertente attività per giocare con le forme.

Ricalcate su di un cartoncino i contorni del vari puzzle.

Ponete sul tavolo i diversi pezzi e chiedete ai bambini di trovare la forma giusta in cui inserirli.

Si tratta di un gioco di pazienza e di attenzione.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Parole in gioco di HEADU

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per giocare con l’ortografia, la fonetica, il lessico, la morfologia e la sitassi: Parole in gioco

Nella confezione trovate:

  • 1 tabellone circolare a puzzle
  • 3 mazzi di carte
  • 10 coccarde
  • 4 lavagnette
  • 1 pennarello cancellabile
  • 4 birilli segnaposto
  • 1 plancia dove organizzare le carte
  • Regolamento di gioco

Lo scopo del gioco è

Rispondere alle domande ed avanzare sul tabellone. Vince chi per primo compie il numero di giri stabilito all’inizio dai concorrenti.

Il gioco è utile per:

  • ripassare la grammatica
  • esercitarsi in modo divertente sulle varie regole

Il gioco mi piace anche perché:

  • le domande sono a 3 livelli di difficoltà
  • si può anche giocare a squadre
  • i bambini possono scegliere la durata del gioco
  • le domande sono varie e toccano tanti argomenti
  • le riposte sono contenute già sotto le domande
  • anche chi non è di turno a giocare ha modo di ripassare l’argomento trattato

Come si gioca:

Prima di tutto si costruisce il tabellone di gioco scegliendo la durata del gioco ed il livello di difficoltà delle carte:

  • Carte con contorno grigio chiaro: primo livello (bambini 6-8 anni)
  • Carte con contorno grigio scuro: secondo livello (bambini 7-9 anni)
  • Carte con contorno nero: terzo livello (bambini dagli 8 anni in su)

Ciascun giocatore, al proprio turno, risponde alla domanda pescata dal mazzo di carte corrispondente al simbolo indicato nella casella del tabellone dove è posizionato il proprio segnaposto: fumetto,
penna o punto interrogativo.

La domanda è quella che, sulla carta, ha il quadratino dello stesso colore della casella del tabellone in cui si trova il concorrente che risponde: blu, rossa o verde. Naturalmente a porla sarà uno dei giocatori che non è di turno.

Quando ci si trova sulla casella di partenza, i concorrenti scelgono una carta ed un colore a piacimento.

Se i giocatori rispondono correttamente alle domande, pescano una coccarda che indica di quante posizioni devono avanzare sul tabellone: 1,2,3,4 o 5.

Vince chi per primo compie il numero di giri stabilito all’inizio dai concorrenti.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

GIOCO DI SQUADRA

Questo gioco è perfetto anche per essere utilizzato all’interno delle classi o con gruppi di bambini. In questo caso si potrà dividere i gruppi in squadre e la risposta verrà data consultandosi a vicenda, ponendo pero’ un limite di tempo per ogni risposta.

Vince la prima squadra che per prima compie il numero di giri stabilito all’inizio.

Il QUIZ

Anche in questo caso si può giocare singolarmente o a squadre.

Ho creato delle carte in cui è possibile segnare le risposte date correttamente.

Vengono poste le carte delle domande sul tavolo di gioco e si consegna ad ogni squadra o giocatore una carta punti.

A turno si pesca una carta e si pone la domanda all’avversario a cui tocca rispondere, il quale potrà scegliere il colore/argomento.

Ogni volta che si risponde correttamente la squadra o il giocatore guadagna un punto. Vince il primo giocatore/squadra che completa la carta punti o quello che ha maggiori punti in base al tempo di durata del gioco.

Qui trovate le carte-punti da stampare

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Explore the safari

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.

Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per allenare l’attenzione e giocare con gli animali:  Explore the safari

Nella confezione trovate:

  • un grande puzzle da 70 pezzi,
  • una speciale torcia,
  • un pennarello cancellabile.

Il gioco è utile per:

  • conoscere gli animali della savana
  • allenare l’osservazione e la memoria visiva
  • esercitare l’attenzione e la concentrazione

Il gioco mi piace anche perché:

  • le tessere del puzzle sono di grandi dimensioni 
  • l’ immagine del puzzle e ricca di dettagli
  • terminato di assemblare le tessere, emerge un bellissimo “quadro”
  • la torcia magica cattura la curiosità dei bambini
  • il gioco di ricerca è divertente e molto stimolante

Come si gioca:

Dopo aver realizzato il puzzle, il bambino, si ritrova immerso nella savana e deve andare alla ricerca dei suoi animali e di tanti oggetti misteriosi.


Grazie ai taccuini che si trovano ai quattro angoli del puzzle, può annotare con il pennarello cancellabile quante volte incontra un determinato soggetto od oggetto all’interno dell’illustrazione.

Alcuni oggetti ed animali però non sono visibili ad occhio nudo e serve la speciale torcia magica per poterli far emergere dal disegno.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

Trova l’animale

Dividete i bambini in quattro gruppi ed ognuno dovrà scegliere uno dei taccuini sul puzzle. A questo punto ogni squadra deciderà un animale da mettere in gioco dal proprio taccuino. Gli altri concorrenti dovranno trovarlo sull’immagine. Il primo giocatore che troverà l’animale nominato farà vincere un punto alla propria squadra.

Il gioco si ripete in più turni, decisi prima dell’inizio della partita.

Vince il gruppo che ha totalizzato più punti.

Seguiamo le tracce

I bambini a turno scelgono un animale all’interno del puzzle senza nominarlo e senza far capire agli altri concorrenti di che animale si tratta. A questo punto ogni giocatore, quando sarà il proprio turno, dovrà aiutare gli altri bimbi ad individuare l’animale solamente fornendo indicazioni riguardo al luogo in cui si trova. Per esempio: si trova in alto a destra vicino ad un leone e ad un albero, al suo fianco ha un serpente, mentre sul lato sinistro ha un uccello blu…

Il primo bambino che individua l’animale sul tabellone guadagna un punto. Chi totalizza più punti, vince.

Che animale è?

Ogni bambino a turno sceglie un animale all’interno del puzzle senza nominarlo. A questo punto incomincerà a descriverlo, cercando di farlo indovinare ai compagni di gioco.

Il primo bambino che riconosce l’animale e lo individua sul tabellone guadagna un punto. Chi totalizza più punti, vince.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Animal domino

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.


Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per allenare l’attenzione e giocare con gli animali:  Animal Domino

Nella confezione trovate:

  • 28 tessere di domino raffiguranti alle estremità 2 parti di animali differenti
  • una scheda con le istruzioni in varie lingue
  • una scheda con il domino interamente ricostruito

Il gioco è utile per:

  • conoscere gli animali e dare loro un nome
  • allenare l’osservazione e la memoria visiva
  • esercitare l’attenzione e la concentrazione

Il gioco mi piace anche perché:

  • le tessere sono di grandi dimensioni 
  • Le tessere sono grandi e facilmente maneggiabili da piccole mani
  • Le immagini sono accattivanti
  • terminato di assemblare le tessere, emerge un bellissimo “quadro”

Come si gioca:

Si distribuiscono le carte i giocatori. Scartando un pezzo qualsiasi, si inizia a ricomporre la divertente catena di animali.

È possibile trasformare questo gioco anche in un divertente gioco di memoria: sparpagliate sul tavolo le carte girate e a turno i bambini devono trovare l’abbinamento corretto ricostruendo la catena di animali.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

CHE ANIMALE È?

Fate ricostruire la catene di animali, poi indicate di volta in volta un animale diverso. Il bambino che per primo dice il nome corretto dell’animale mostrato guadagna un punto. Vince chi ha più punti!

TROVA L’ANIMALE

Questo è un divertente gioco di attenzione. Si descrive un animale e i bambini devono indovinare di che animale si tratta indicando l’immagine

INVENTIAMO UNA STORIA

Fate ricostruire la catena di animali e chiedete ai bambini di inventare un racconto che abbia come protagonisti gli animali presenti.

Potendo la catena iniziare da qualsiasi punto e potendo scegliere il numero di tessere da utilizzare, le storie saranno sempre diversi.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Il corpo umano a raggi X

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.


Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per scoprire il corpo umano, i suoi organi e le sue funzioni: Il corpo umano a raggi X.

Nella confezione trovate:

  • 1 puzzle di 84 pezzi
  • 10 tessere/missione con elencate parti o organi del corpo umano
  • 1 pennarello cancellabile
  • 1 torcia magica

Il gioco è utile per:

  • scoprire come siamo fatti
  • sviluppare la consapevolezza del proprio corpo
  • allenare l’osservazione e la memoria visiva
  • esercitare l’attenzione e la concentrazione

Il gioco mi piace anche perché:

  • Il puzzle è di grandi dimensioni (60 x 35) ed è molto particolareggiato.
  • Le tessere del puzzle sono grandi e rigide così come le carte/missione
  • Tutte le immagini sono chiare e precise
  • usare la torcia magica per scoprire i nomi delle parti del corpo e cosa si nasconde sotto la nostra pelle è divertente e cattura l’attenzione dei bambini

Come si gioca:

Per prima cosa i bambini dovranno ricomporre il puzzle.

Sulla sinistra è raffigurata l’immagine del corpo di un bambino circondata da una serie di riquadri dove sono stati rappresentati gli apparati e gli organi del corpo umano.

Sulla destra c’è invece l’immagine di una bambina circondata da altri riquadri in cui sono raffigurate alcune ossa dello scheletro umano.

A questo punto i bambini potranno usare la torcia magica per scoprire cosa si nasconde sotto la nostra pelle (organi ed ossa) e per far emerge i loro nomi di riquadri.

Una volta studiato bene il corpo umano e le sue parti si posso utilizzare le carte missione . Su ciascuna carta si trovano menzionate 5 parti del corpo. Con il pennarello in dotazione e illuminando il puzzle con la torcia, si possono cerchiare sia i nomi sia la parte corrispondente sul disegno dei bambini.

Si possono anche fare delle sfide vedendo chi riesce a trovare le parti indicate in una carta/missione ed in quanto tempo.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

IL QUIZ DEL CORPO UMANO

Una volta studiate bene tutte le parti del corpo, bisogna dividere il gruppo in squadre. L’insegnante o l’adulto pescherà una carta-missione e nominerà una parte del corpo contenuta in essa. La squadra che individua per prima la parte del corpo nominata, indicandola sul puzzle, guadagna 1 punto.

Vince la squadra con più punti.

PESCA E DESCRIVI

Questa è un’attività che si può svolgere a vari livelli a seconda di quanto i bambini conoscono del corpo umano.

Ogni bambino pescherà a turno una carta-missione e sceglierà una parte del corpo contenuta in essa. A questo punto dovrà indicarla sul puzzle, descriverla e fornire più informazioni possibili su di essa.

Questo è un buon modo per ripassare contenuti e condividerli con la classe.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Flashcards yoga

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.


Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADUpensato per giocare con il corpo e la fantasia : Flashcards yoga

Un divertente gioco di movimento che avvicina i bimbi allo yoga.

Nella confezione trovate 20 carte divise in 4 colori che rappresentano diversi tipi di posizioni:

  • le blu le posizioni che stimolano la concentrazione e l’equilibro
  • le verdi quelle che esprimono forza
  • le fuxia quelle che aiutano a rilassarsi
  • le gialle quelle che favoriscono la flessibilità.

Su ogni carta una bella immagine con il nome della posizione e sul retro una sequenza di disegni che illustrano come realizzarla.

Il gioco è utile per:

  • stimolare il movimento
  • sviluppare la consapevolezza del proprio corpo
  • sviluppare l’equilibrio e la concentrazione
  • avvicinarsi allo yoga
  • riflettere su quali emozioni e sensazioni suscitano le diverse posizioni

Il gioco mi piace anche perché:

  • tutte le carte sono grandi, rigide, maneggevoli e resistenti
  • le immagini sono divertenti ed accattivanti e dai colori vivaci
  • le posizioni sono spiegate in maniera chiara attraverso immagini
  • su ogni carta vi è il nome di ogni posizione e i bambini possono avvicinarsi anche alle prime parole semplicemente abbinandole alle immagini.
  • la divisione in gruppi fa sì che si possano scegliere le posizioni in base a cosa si vuole lavorare: l’equilibrio, la flessibilità, la forza, il rilassamento.
  • sul sito della HEADU sono anche disponibili le descrizioni di tutte le posizioni, i loro benefici, con le istruzioni su come realizzarle.

Come si gioca:

Con le carte si possono svolgere vari tipi di attività.

La più semplice è quella di proporre ai bambini una carta alla volta, farla di scrivere e poi far riprodurre la posizione aiutandosi con le immagini sul retro.

Un’altra divertente attività è quella di utilizzare le carte per raccontare delle storie eseguendo nel contempo le posizioni.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti a cui ho pensato:

INDOVINA L’AZIONE

Si mischiano le carte e si posizionano sul tavolo dal lato dell’immagine con il nome, in modo che tutti le possano vedere.

A turno ogni bambino sceglierà una carta, senza indicarla nè togliendola dal tavolo. La dovrà descrivere e il primo bambino che indovina quella giusta, dovrà fare la posizione e in questo modo guadagnerà una carta.

Vince chi ha più carte.

In questo modo i bambini si allenano nel fare descrizioni.

IL GIOCO DELLE AZIONI

Si mischiano le carte e si posizionano sul tavolo dal lato dell’immagine con il nome, in modo che tutti le possano vedere.

A turno ogni bambino sceglierà una carta, senza indicarla nè togliendola dal tavolo. A questo punto dovrà riprodurre la posizione, senza nominarla. Il primo bambino che indovina di quale posizione si tratta, guadagnerà la carta.

Vince chi ha più carte.

IL GIOCO DELLE SEQUENZE

Si mischiano le carte e si posizionano sul tavolo, in modo che tutti le possano vedere.

Ogni bambino a turno sceglie 2 o 4 carte e ordina le posizioni come gli piace di più. A questo punto dovrà mostrare e spiegare a tutto il gruppo la sua sequenza e gli altri bambini dovranno eseguirla.

Una volta che avrà terminato, riporrà le carte sul tavolo e passerà il turno ad un altro bambino.

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendere attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Che ora è?

Gioco In scatola per imparare a leggere l'ora E l'orologio Bambini Attività fASI giornata

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.


Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADU, pensato per imparare a leggere l’ora e riconoscere le fasi della giornataChe ora è?

Un gioco che utilizzo spesso in classe e che trovo molto utile.

Si tratta di una divertente tombola che, attraverso le azioni dei giorni della settimana, insegna a leggere e a indicare ore e minuti sia in versione analogica che digitale.

Il gioco è composto da 1 grande orologio, 7 cartelle (1 per ogni giorno della settimana) con 6 azioni relative a diverse ore del giorno, 54 tessere della tombola, 12 tessere “Indovina l’ora” con segnate varie ore sia in numero che su dei quadranti, 1 cartellone per contenere le tessere di gioco.

Il gioco è utile per:

  • imparare a leggere l’ora sia nella scrittura analogica che in quella digitale
  • riconoscere le varie fasi della giornata (giorno, pomeriggio, sera)
  • imparare i giorni della settimana
  • imparare le attività tipiche in base alle fasi della giornata
  • gestire un piccolo spazio (quello della propria tabella)

Il gioco mi piace anche perché:

  • tutte le carte sono grandi, rigide, maneggevoli e resistenti
  • le immagini sono divertenti ed accattivanti
  • il grande orologio è molto chiaro segnando ore e minuti nelle diverse versioni
  • ha due livelli di difficoltà: uno per i bimbi più piccoli (5-7 anni) e uno per quelli più grandi (7-10)

Come si gioca:

Prima di tutto si mescolano le tessere e si posizionano sul cartellone di gioco coperte. Nello spazio arancione viene collocato il mazzo delle tessere “Indovina l’ora”. L’orologio con le lancette deve rimanere a portata di mano.

Ciascun concorrente, a turno, pesca una tessera dal cartellone. Se la tessera fa parte della sua cartella “giornata”, la posiziona nello spazio assegnato, altrimenti la rimette a posto sopra uno dei mazzetti.

Se pesca una carta “con il punto di domanda”, il concorrente deve prendere la prima carta del mazzo “Indovina l’ora” e dire l’ora a seconda del colore della carta pescata (se la carta con il punto di domanda è blu, risponderà alla domanda che si trova nel riquadro blu della carta “Indovina l’ora”).
Vince il primo giocatore che completa la propria cartella “La mia giornata”.

I bambini più piccoli, o quelli che si sono avvicinati da poco all’uso dell’orologio, possono giocare con la versione più semplice: si useranno solo le tessere con le azioni giornaliere che verranno pescate a turno e poste sulla propria cartella, qualora fossero presente.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti che ho sperimentato in classe:

PESCA E DESCRIVI

Gioco In scatola per imparare a leggere l'ora E l'orologio Bambini Attività

Si mischiano le carte delle attività e si posizionano coperte sul tavolo.

A turno si pesca una carta. Il bambino che l’ha pescata, dovrà descriverla senza farla vedere ai compagni.

I bambini dovranno indovinare di che tipo di azione si tratta. Chi la indovina, guadagnerà la carta.

Vince chi ha più carte.

In questo modo i bambini si allenano nel fare descrizioni.

TROVA L’ORA

Mischiate le tessere delle azioni e distribuitele sul tavolo in modo che siano ben visibili. A questo punto l’adulto segna un’ora sull’orologio gigante.

Il primo bambino che trova la carta che corrisponde a quell’ora, la tiene.

Vince chi ha più carte.

In questo modo i bambini imparano giocando a riconoscere le ore sull’orologio.

IL GIOCO DEL TEMPO

Gioco per imparare a leggere l'ora E l'orologio

Mischiate le tessere delle azioni e distribuitele sul tavolo in modo che siano ben visibili.

I bambini dovranno, in un periodo di tempo stabilito, riordinare le carte in base all’orario.

In questo modo i bambini imparano non solo a leggere l’ora ma anche la sequenza delle ore e le fasi della giornata.

COSA SUCCEDE?

Gioco In scatola per imparare a leggere l'ora E l'orologio Bambini Attività

Mischiate le tessere delle azioni e distribuitele sul tavolo in modo che siano ben visibili. Mischiate le tessere “indovina l’ora” e posizionatele sul tavolo da gioco.

Uno dei giocatori a turno prende dal mazzo una delle tessere “indovina l’ora” e nomina una delle tante ore indicate, senza farla vedere ai compagni.

Il primo bambino che trova la carta azione che corrisponde a quell’ora, la tiene.

Vince chi ha più carte.

In questo modo i bambini imparano giocando a leggere l’ora sia nella versione analogica che digitale.

Queste sono solo alcune delle varianti che ho potuto sperimentare con i miei bambini.

Vi confesso che l’orologio è talmente ben fatto e chiaro, che spesso lo porto a scuola – senza nemmeno il gioco – per spiegare o per allenare i bimbi a leggere l’ora.

Gioco per imparare a leggere l'ora

***********************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

***********************************

Chi è in cerca di altri divertenti giochi educativi può dare un’occhiata ai post della rubrica apprendo attraverso il gioco

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: Flashcards Montessori emozioni e azioni

Apprendere attraverso il gioco” è una rubrica dove raccolgo tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento e che ritengo particolarmente validi.


Oggi voglio presentarvene uno magnifico dell‘HEADU, pensato per parlare ai bambini di emozioni, del proprio corpo e delle tante azioni che si possono compiere : Flashcards Montessori emozioni e azioni

Gioco azioni emozioni Montessori bambini Headu

Il gioco è composto da 40 carte con vari temi: azioni, emozioni e corpo umano. 12 carte sono dedicate al corpo umano, 11 alle emozioni e 17 alle azioni.

Su ogni carta un disegno e la parola che lo rappresenta. Sul retro delle carte invece vi sono occhi e bocche con varie espressioni, che permettono di costruire tanti visi diversi.

Il gioco è utile per:

  • scoprire e nominare le parti del proprio corpo
  • riconoscere le emozioni partendo dalla loro espressione
  • dare un nome alle varie emozioni
  • riconoscere e dare un nome a diverse azioni
  • scoprire le emozioni attraverso la manualità: costruendo e ricomponendo diversi tipi di espressione del viso

Il gioco mi piace anche perché:

  • le carte sono grandi, rigide, maneggevoli e resistenti, adatte per essere usate da mani piccole
  • le immagini sono divertenti ed accattivanti
  • i disegni usati per ricostruire i volti sono  grandi e chiari
  • le carte hanno diversi colori in base al loro tipo (emozioni, azioni, parti del corpo) permettendo ai bambini di classificarle

Come si gioca:

Le carte si prestano a vari tipi di gioco.

Utilizzando le carte del corpo umano potete per esempio giocare a far indicare sul proprio corpo la parte presente nella carta oppure, per i bambini più grandi, invitare a spiegare per cosa la si usa.

Usando le carte delle emozioni i bambini potranno giocare ad associare le emozioni con una situazione oppure a riconoscere l’espressione del volto quando viene nominata dall’adulto. Potranno infine ricostruire queste espressioni utilizzando il retro delle carte.

Con le carte delle azioni i bambini potranno divertirsi a mimare l’azione oppure a formulare frasi che la contengano.

Gioco azioni emozioni Montessori bambini Headu

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi  HEADU è la loro versatilità , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo anche conto dell’età, delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Ecco alcune varianti che ho sperimentato utilizzando queste carte:

INDOVINA L’EMOZIONE

Gioco azioni emozioni Montessori bambini Headu

Prendete le carte delle emozioni mischiatele e ponetele sul tavolo da gioco rivolte verso il basso, in modo che i bambini non possano vederle.

A turno ogni bambino pescherà una carta senza farla vedere agli avversari e dovrà mimare l’emozione. Chi la indovinerà per primo guadagnerà un punto. Vince il gioco chi ha più punti.

I DADI DELLE EMOZIONI

Gioco emozioni Montessori bambini Headu

Mischiate le carte delle emozioni e distribuitele sul tavolo in modo che siano ben visibili a tutti i giocatori. A turno i bambini dovranno lanciare il dado delle emozioni e in base all’emozione uscita dovranno recuperare le carte che la rappresentano. Chi è più veloce a prenderla, la guadagna. Vince chi alla fine del gioco ha più carte.

Trovate i dadi da stampare e colorare qui:

DISEGNI CONTRO IL TEMPO

Gioco azioni emozioni Montessori bambini Headu

Ogni bambino avrà a disposizione una matita e dei fogli. Prendete le carte delle emozioni mischiatele e ponetele sul tavolo da gioco rivolte in basso, in modo che i bambini non possano vederle.

A turno ogni bambino pescherà una carta e la porrà al centro del tavolo. Ogni bambino dovrà disegnare l’emozione rappresentata dalla carta sul proprio foglio, in un tempo prestabilito e senza farsi vedere dagli avversari.

Ogni giocatore che avrà finito in tempo di disegnare la propria emozione e l’avrà rappresentata in modo riconoscibile, guadagnerà un punto. Vince chi ha più punti.

IL GIOCO DELLE AZIONI

Gioco azioni emozioni bambini Headu

Prendete le carte delle azioni mischiatele e ponetele sul tavolo da gioco rivolte verso il tavolo in modo che i bambini non possano vederle.

A turno ogni bambino pescherà una carta senza farla vedere agli avversari . Dovrà descrivere l’azione della carta, però senza mai utilizzare il verbo presente in essa. Chi indovinerà l’azione per primo guadagnerà un punto. Vince il gioco chi ha più punti.

******************************

Ringrazio la HEADU per avermi inviato questo splendido gioco.

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito diHEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

Post di Paola Misesti

Continue Reading