Il venerdì del libro: 10 libri sulla neve

Sarà che l’inverno si avvicina a passi veloci. Sarà che qui fa davvero freddo e che sulle montagne ha già nevicato, ma ho una gran voglia che arrivi la neve.

In attesa di quella vera, sono andata in cerca di libri che ne parlassero.

Ne ho raccolti 10 in questo post che trovo davvero splendidi.

Sono pensati per bimbi di diverse età

GIULIO CONIGLIO E LA NEVE di Nicoletta Costa, Franco Cosimo Panini, 2014

Età consigliata: da 2 anni

Che cosa fa Giulio Coniglio quando nevica? Una piccola storia che presenta ai più piccini semplici temi legati alla natura attraverso le azioni di Giulio Coniglio e dei suoi amici. Le colorate illustrazioni a tutta pagina sono accompagnate da un testo essenziale in stampatello maiuscolo.

***********************************

FIOCCO DI NEVE di Benji Davies , EDT Giralangolo, 2020

Età consigliata: da 3 anni

“Ovunque ci porti il vento, troviamo tutti un posto dove atterrare…” Una storia natalizia senza tempo, che racconta di desideri, di attese, di amicizia.

***********************************

LA NEVE IN TASCA di Rachel Bright, Fatatrac, 2017

Età consigliata: da 4 anni

Inverno: tempo di venti forti, gelate notturne, brividi di freddo. Ma anche di giochi davanti al fuoco, di coperte morbide e di abbracci stretti che riscaldano la vita di Orso e Scoiattolo, i protagonisti de ”La neve in tasca”. Tanti anni sono passati da quando Papà Orso ha costruito la sua tana dentro una vecchia quercia, ma solo da tre la condivide con il Piccolo Scoiattolo. Orso insegna a Scoiattolo tutti i segreti della foresta, i luoghi più interessanti da scoprire, le pozzanghere più divertenti in cui saltare, ma c’è ancora una cosa che Scoiattolo non ha mai sperimentato: la neve. Quando finalmente la neve arriva Scoiattolo è incantato dalla magia che ricopre tutta la foresta ma, ahimè, Orso si è preso un brutto raffreddore! Scoiattolo non ha dubbi: porterà a Orso il più bel fiocco di neve che riuscirà a trovare, custodito nella tasca della sua giacca… Un albo pieno di amore e di scoperte, illustrato con delicatezza da Yu Rong, la mano perfetta per accompagnare questa bellissima storia firmata da Rachel Bright che riscalderà anche gli inverni più freddi.

***********************************

GIORNO DI NEVE di Komako Sakai, Babalibri, 2007

Età consigliata: da 4 anni

“Oggi mi sono svegliato e la mamma mi ha detto che posso restare ancora a letto perché non c’è scuola. Il pulmino della scuola è rimasto bloccato per neve. La neve? Non ho voglia di restare a letto! Voglio subito vestirmi e andare a giocare fuori! Sfortunatamente mamma me lo vieta. “Uscirai quando avrà smesso di nevicare, altrimenti ti prendi il raffreddore”. Posso solo fare una piccola uscita sul balcone. Tutto è tranquillo, non ci sono automobili né passanti. Ascoltiamo il silenzio della neve che cade e si ha l’impressione di essere soli sulla terra. A mezzogiorno, la neve cade ancora e anche all’ora della merenda. Solo a sera, proprio quando è l’ora di andare a letto, la nevicata si ferma e sotto le stelle posso finalmente giocare nella neve con la mamma.”

***********************************

STORIA DI GOCCIA E FIOCCO di Pierdomenico Baccalario e Alessandro Gatti  e Simona Mulazzani, Il castoro 2013

Età consigliata: da 5 anni

Fiocco ha sempre volato dentro la sua nuvola. Ora vorrebbe tanto lanciarsi giù e posarsi in un bel posto. Ma il destino ha preparato qualcosa di diverso per lui. Un evento imprevisto, un incontro magico, un’amicizia speciale

***********************************

IL LUPO NELLA NEVE di Matthew Cordell, Edizioni Clichy, 2018

Età consigliata: da 5 anni

Colta da una bufera di neve mentre ritorna a casa da scuola, una ragazzina con una mantellina rossa scopre un cucciolo di lupo lasciato indietro dal branco. Uno straordinario racconto di amicizia un viaggio eroico narrato con amore.

***********************************

GRANDE E BUFFO. IL CONSIGLIO DEL CONIGLIO di Julian Gough, Gallucci, 2017

Età consigliata: da 6 anni

L’orsa Grande non ha mai fatto un pupazzo di neve, Nemmeno il coniglio Buffo, se è per questo ma vuole che il suo sia il più bello di tutti. Tra valanghe e lupi affamati. Buffo capirà in fretta quanto è importante l’amicizia e avere al proprio fianco chi ti vuol bene. Una storia di amicizia, palle di neve e… appena un po’ di cacca.

***********************************

NELLA NEVE di Luisa Carretti, Storie Cucite, 2016

Età consigliata: da 6 anni

Due piccole volpi si aggirano nel bosco innevato. Si sono perse o giocano? Nella neve è un albo illustrato che parla dell’importanza e del valore dell’amicizia oltre che della gioia di crescere insieme aiutandosi reciprocamente. Il senso di spaesamento, la paura di restare soli e infine la felicità del ritrovarsi sono i sentimenti espressi da questo dialogo tra le due piccole protagoniste. 

***********************************

MUMIN E LE FOLLIE INVERNALI di Tove Jansson, Iperborea, 2017

Età consigliata: da 7 anni

Arriva la neve nella Valle dei Mumin, decisi ad abbandonare la tradizione troppo noiosa del letargo. Ma ecco il signor Brio, innamorato dell’inverno che tempra e rinvigorisce, fanatico della forma fisica e della competizione, che all’improvviso trascina tutti nelle sue spericolate gare di sci e fa perdere la testa a Mimla e Grugnina. Come se il freddo non bastasse a complicare la vita, Mumin deve ora vedersela con le follie dello sport.

***********************************

IL CALORE DELLE NEVE di Christian Galli, Tunué, 2018

Età consigliata: da 7 anni

Nella Norvegia dei primi anni ’90, quattro ragazzini di dieci anni decidono di partire per una missione segreta. Non una semplice fuga da casa, i ragazzi sono partiti per ritrovare il fratello maggiore di Simen, Fredrik, scappato da giorni dopo una lite con i genitori, e convincerlo a tornare. Il viaggio tra maestosi paesaggi innevati non sarà facile: attraverseranno un lago ghiacciato, perderanno la slitta e saranno perfino investiti da una tormenta

***********************************

Aspetto i vostri suggerimenti e vi auguro un fine settimana sereno e pieno di splendidi libri.

Chi vuole fare un tuffo nel passato qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Se siete in cerca di altri libri sulla NEVE, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata proprio a questo tema. Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Apprendere attraverso il gioco: La grande tombola degli animali

Da insegnante e mamma sono sempre in cerca di giochi didattici divertenti, capaci di catturare l’interesse dei bambini, versatili ed adattabili a diverse fasce d’età.

Ho deciso di creare una nuova rubrica “Apprendere attraverso il gioco” dove raccogliere tutti quei giochi che per le loro caratteristiche promuovono, stimolano e facilitano l’apprendimento.

Ho sempre usato i giochi Headu proprio perché soddisfano tutte queste caratteristiche. Quando mi hanno proposto di collaborare con loro ne sono stata quindi entusiasta.

Oggi voglio presentarvi un loro magnifico gioco per avvicinare i bimbi alla natura e scoprire il mondo degli animali: la grande tombola degli animali.

Tutti gli animali presenti nelle carte da gioco, circa 140 specie, sono classificati per ambiente, classe, riproduzione, alimentazione e respirazione. I bambini, semplicemente giocando, scoprono ed imparano tantissime cose su di loro.

Questo gioco è pensato per bambini dai 4 ai 10 anni.

E’ perfetto sia per casa che per scuola, permette di approfondire contenuti ed argomenti e rispondere alle tante domande e curiosità dei bambini.

Lo trovo inoltre utile

  • per stimolare l’attenzione,
  • per imparare a discriminare le differenze e concentrarsi sui particolari,
  • per allenarsi a classificare ed abbinare elementi,
  • per imparare a gestire lo spazio (delle singole cartelle),
  • e per i bimbi più piccoli è perfetto per allenare la manualità e la precisione, dovendo inserire nei giusti spazi le carte da gioco

COME SI GIOCA

Innanzitutto si mischiano le carte che sono di due tipi: con immagini di animali e carte quiz. Si posizionano sul tabellone di gioco a faccia in giù, in modo che siano nascoste alla vista.

Si distribuisce quindi tra i giocatori la stessa quantità di cartelle che rappresentano i diversi ambienti naturali. Su ognuna si trova l’ombra dell’animale che è presente sulla carta corrispondente.

A questo punto si può iniziare a giocare. A turno si pesca una carta dal tabellone. Se l’animale è presente su uno dei propri cartelloni, lo si posiziona, se no lo si rimette su uno dei tanti mazzi del tabellone e si passa il turno all’avversario.

Come abbiamo già detto oltre alle carte con le immagini animali ci sono anche le carte quiz a due livelli di difficoltà: verde e rosso. Queste possono uscire in sorte invece delle carte degli animali.

Se la carta quiz è verde il giocatore alla destra di chi ha pescato la carta gli deve porre una domanda, chiedendogli o come si chiama l’animale o una delle 4 caratteristiche che lo distinguono (la classe, il tipo di respirazione, di alimentazione o di riproduzione). Le risposte a tutte queste domande si trovano nelle carte riassuntive dei diversi ambienti naturali.

Se viene pescata la carta quiz rossa il giocatore che pone la domanda può inventarla a piacere, ma sempre utilizzando le informazioni e le curiosità contenute nelle carte riassuntive.

Vince il gioco chi per primo completa le proprie cartelle.

Trovate le istruzioni e un video esplicativo qui .

QUESTO GIOCO MI PIACE PERCHÈ…

Le immagini sono splendide e le carte sono perfette per essere maneggiate anche da manine piccole.

L’idea di utilizzare le ombre sui cartelloni invece che immagini o parole è utile non solo perché permette anche ai bimbi più piccoli di poter giocare, ma anche li stimola a porre attenzione ai particolari, favorendo l’attività di associazione.

Le informazioni contenute nelle carte riassuntive stuzzicano la curiosità di grandi e piccini.

Usare simboli di colori diversi per rappresentare le 4 caratteristiche delle diverse specie favorisce e facilita la classificazione.

Inoltre trovo questo gioco perfetto da proporre anche a scuola, in questo caso la classe può essere divisa in squadre e i concorrenti possono consultarsi ed aiutarsi per rispondere alle domande.

VARIANTI DI GIOCO

Una delle caratteristiche che preferisco dei giochi Headu è quella di essere molto versatili , perché gli elementi che li compongono sono studiati attentamente e possono essere riproposti tenendo conto delle particolarità e delle caratteristiche dei bambini.

Questo gioco, già splendido, può essere rivisitato in vari modi.

Io ne ho progettati 4, pensando ai bambini con cui lavoro.

  1. IL GIOCO DELLE OMBRE per i bimbi più piccoli (dai 4 anni).

Questo tipo di attività permette di allenare i bambini a confrontare, discriminare ed abbinare l’immagine contenuta nelle carte con l’ombra presente nelle cartelle. Ricordiamo che la discriminazione è uno dei prerequisiti per l’apprendimento della lettura e della scrittura.

Scegliete una cartella-ambiente e disponete le carte degli animali corrispondenti intorno ad essa. Chiedete ora al bambino di posizionare correttamente le carte. Man mano che prenderà dimestichezza con l’attività, aumentate il numero delle cartelle e delle carte.

2. PESCA ED IMPARA

Questa è un’attività perfetta per approfondire le conoscenze coinvolgendo l’intera classe e favorendo un apprendimento cooperativo .

Dividete la classe in gruppi e fate pescare ad ognuno una delle carte riassuntive degli ambienti. Chiedete ora ad ogni gruppo di creare un cartellone o una scheda per presentare alla classe gli animali della propria carta: le loro caratteristiche, le curiosità e tutte le informazioni utili che troveranno nelle carte riassuntive. Potranno utilizzare le carte con le immagini degli animali per descriverli alla classe.

Potete proporre questa attività anche ad un singolo bambino facendo pescare non le carte riassuntive, ma un gruppo di carte animali e chiedendo di cerare in questo caso un cartellone che li descriva o delle schede per creare un libretto.

3. IL SUPER QUIZ DEGLI ANIMALI

Questa è un’attività perfetta da fare in classe.

Dividete i bambini in squadre e ad ognuna consegnate un mazzo di carte, preventivamente mischiato. Definite insieme a loro quanto tempo viene concesso ad ogni squadra (es. 2 minuti). A turno ogni squadra pesca una carta e nel tempo stabilito deve recuperare tutte le informazioni su quell’animale, usando le carte riassuntive degli ambienti. Se riesce nell’impresa, guadagnerà la carta. In caso contrario dovrà scartarla. Vince la squadra che ha ottenuto più carte.

Inizialmente potete usare solo poche carte, magari selezionandole da alcuni ambienti. Man mano che le conoscenze della classe aumenteranno, potrete aumentarne anche il numero.

4. AD OGNUNO IL SUO

Questa è un’attività utile per ampliare le conoscenze relative alle diverse specie ed imparare a classificarle in base alle loro caratteristiche.

Scegliete uno o più ambienti, mettete a disposizione le carte riassuntive e le le carte con le immagini degli animali relative agli ambienti scelti.

Create dei cartellini riportando per ognuno le caratteristiche con cui sono classificati all’interno del gioco:

  • classe: “mammifero”, “rettile” “anfibio”, “uccello”, “pesce
  • respirazione: aria ed acqua
  • riproduzione: viviparo, ovoviviparo e oviparo
  • alimentazione: carnivoro, erbivoro e onnivoro.

Scegliete su quali di queste 4 categorie lavorare.

A questo punti i bambini, aiutandosi con le carte riassuntive, divideranno in insiemi i vari animali utilizzando le carte immagini. Alla fine dell’attività, oltre ad aver appreso molto sulle varie specie, potranno constatare visivamente come animali anche molto diversi abbiano in realtà molte affinità e come invece animali molto simili abbiano in realtà caratteristiche molto differenti.

Spero che il gioco e le sue variazioni vi piacciano come sono piaciuti a me.

**************************

Per saperne di più su questo ed altri giochi ed eventualmente acquistarli, vi rimando al ricchissimo sito di HEADU dove troverete anche molte informazioni sulla loro mission e il loro metodo “Lifelong Playing Headu” volto a promuovere, stimolare e mobilitare le intelligenze multiple dei bambini attraverso il gioco, con dispositivi didattici divertenti e orientati alla formazione di competenze essenziali o utili ad allenare in modo spontaneo e non forzato una capacità di apprendimento permanente.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Un libro per scoprire gli animali che vanno in letargo

L’inverno si avvicina così ho creato un simpatico libretto, da completare insieme ai bambini, per scoprire insieme gli animali che vanno in letargo.

Su ogni pagina un animale e tante caselle per capire dove vive, dove ha la sua tana, se è grande o piccolo e cosa mangia.

E’ un libro pensato anche per i bimbi più piccini perché le schede sono piene di disegni che rendono la comprensione immediata.

{

Potete proporre il libro per introdurre l’argomento o come riassunto finale dopo averlo trattato.

Lo trovate da stampare qui sotto:

Spero vi piaccia e diverta i vostri bambini.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

L’alberello di foglie di Simona di “30 minuti con te”

Ho scoperto Simona grazie alla sua pagina Instagram “30 minuti con te” in cui condivide attività e lavoretti che fa con la sua bimba.

Sono contenta di ospitarla oggi sul sito per presentarci una divertente attività autunnale: un alberello di foglie.

Simona parlaci un po’ di te e di come nasce la tua pagina.

Eccomi qui, sono Simona, una mamma lavoratrice, con poca manualità ma tanta fantasia, che ha deciso di condividere con altre mamme e papà (ma anche zie e zii e chiunque ne abbia piacere!) attività, lavoretti, ricette e proposte per trascorrere del tempo di qualità con i propri bimbi.

Perché è nata la mia pagina IG “30 minuti con te”? Perché essere dei genitori presenti non sempre è facile. Intendo presenti fisicamente ma soprattutto mentalmente.

Si arriva a casa stanchi, magari nervosi e di fretta, già col pensiero della cena da preparare o dei panni da ritirare. Stiamo dietro a tutto, ripetendo continuamente “Ancora un attimo e arrivo a giocare con te!”. Ma il tempo intanto scorre e si diventa ancora più stanchi, noi e loro.

Allora un giorno mi sono detta “proviamo con almeno 30 minuti al giorno!”. 30 minuti dedicati a mia figlia in modo esclusivo, rimandando tutto il resto. Dopotutto l’infanzia è il momento del gioco libero e della scoperta e non voglio perdermi la possibilità di godermi quell’unica infanzia che viene offerta a mia figlia. 

Ogni settimana cerco di proporre qualcosa che ruoti intorno a un tema. Ecco un’idea autunnale! Vi propongo questo lavoretto adatto a bambini davvero di tutte le età! 

Spiegaci come si realizza il vostro bellissimo alberello autunnale…

Procuratevi: 

–          Cartoncino bianco su cui andrete a disegnare e colorare un albero. Potete anche stampare l’immagine di un albero stilizzato direttamente dal web e farlo solo colorare ai vostri bimbi

–          Foglie secche (meglio se di colori diversi)

–          Colla vinilica

Ecco i passaggi:

1.       Sbriciolate le foglie secche dentro ad una ciotola

2.       Aggiungete gocce di colla vinilica sui rami dell’albero e verso la fine del tronco

3.       E ora la parte più divertente: rovesciate le foglie sbriciolate sul cartoncino nei punti in cui avete aggiunto la colla

4.       Sollevate il cartoncino e… voilà, il vostro quadretto autunnale è pronto per essere appeso!! 

Ringrazio Simona per aver condiviso con noi questa attività autunnale, perfetta non solo per la stagione, ma anche utile per allenare la manualità.

Seguitela sulla sua pagina Instagram 30 minuti con te per non perdere nessuna delle sua splendide idee.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Sta arrivando Natale: il libretto da leggere e colorare

Per esercitare i miei bambini nella lettura e nella comprensione dei testi ho creato vari libretti a tema da colorare: quello dell‘autunno, quello dell’estate, quello della primavera e quello dell’inverno.

Questa volta ne ho realizzato uno a tema Natale.

Questi libretti oltre a farli divertire li stimolano a leggere e comprendere il testo.

Su ogni pagina c’è un disegno e le istruzioni per colorarlo. I bambini devono leggere le istruzioni e colorare il disegno di conseguenza.

Nell’ultima pagina del libro i bambini possono lasciare libera la loro creatività, decorando e colorando come più gli piace un albero di Natale.

Questo libretto si può proporre anche ai bimbi più piccoli che si possono divertire a colorare i disegni seguendo o meno le indicazioni del testo.

Realizzare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 11 pagine con disegni e testo e  una copertina.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.

Qui sotto trovate il libretto da stampare:

Spero vi piaccia e diverta i vostri bimbi.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le tabelle delle stagioni e i 5 sensi

Qualche tempo fa una mamma mi ha chiesto se avevo del materiale sulle stagioni e i 5 sensi, in modo da poter riflettere sulle loro caratteristiche usando i sensi. La sua idea era quella di creare una tabella che potesse facilitarne la riflessione.

L’idea mi è piaciuta subito e ho così deciso di creare uno strumento che potesse essere utile anche ad altri.

Nascono così le tabelle delle stagioni.

Nella prima i bimbi dovranno indicare per ogni senso le caratteristiche di quella stagione. Potranno usare il disegno, la scrittura, incollando immagini o oggetti o come più piace a loro.

Per esempio per l’autunno potranno appiccicare delle foglie secche di vari colori per quanto riguarda la vista, incollare il guscio di una castagna per il gusto, scrivere “Scrrsc scrsccc” per indicare – nella colonna udito – il suono che fanno le foglie quando vengono schiacciate, disegnare la pioggia nella colonna dell’olfatto e incollare del muschio per il tatto.

Oltre alla tabella che riassume tutte le stagioni, ho creato anche delle tabelle singole per ogni stagione, in modo da avere più spazio per ogni senso.

Appendendo tutte le tabelle sul muro, i bimbi potranno creare un cartellone da completare o a man mano che le stagioni si susseguono o tutte insieme come attività generale sui 5 sensi.

Trovate le tabelle da stampare qui sotto...

Colgo l’occasione per ringraziare i genitori, i maestri e gli educatori che mi scrivono chiedendomi materiali, perché grazie a loro riesco a realizzarne sempre di nuovi e utili.

SCOPRI ANCHE…

Se siete in cerca di altri libri giochi sui 5 sensi, li potete trovare nelle mie bacheche di Amazon dedicate proprio a questi temi. Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il magico libro di Natale per i bambini della scuola dell’infanzia

Il mese di dicembre si avvicina e con lui il Natale.

Ho creato un libro a tema Natale con tante attività per i bimbi della scuola dell’infanzia. 15 pagine di giochi, di disegni da colorare, attività di pregrafismo, biglietti d’auguri da creare, attività sulle emozioni e sulle sequenze, per allenarsi ad usare le forbici e molto altro.

Non poteva mancare un calendario dell’avvento da colorare.

Ecco un video che vi mostra (in versione mini) tutte le pagine del libro:

Sto preparando anche degli altri libri per i bimbi della scuola primaria. Arriveranno presto.

Trovate il libro da stampare il libro qui sotto…

Non mi resta che augurarvi buon diverteimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tabella delle preposizioni semplici ed articolate

Per affrontare le preposizioni semplici ed articolate mi serviva uno strumento facile ed immediato per aiutare i miei alunni a memorizzarle, ad abbinarne il significato e a capire il meccanismo della loro costruzione.

Ho creato allora due tabelle in modo da tenerle sempre sott’occhio.

Sulla tabella delle preposizioni semplici ho inserito tanti disegni che ne spiegano il significato. Sono tutti in bianco e nero, così da poter essere colorati. Attività che aiuta la memorizzazione.

La tabella delle preposizioni articolate richiama le stesse immagini e fa in modo di spiegare visivamente la loro costruzione. Se i bimbi sono in dubbio su come scrivere una preposizione articolata è sufficiente che intersechino le preposizioni con l’articolo determinativo.

Potete utilizzare le tabelle per creare un tabellone oppure, come faccio io, consegnarne una ad ogni bimbo.

Trovate le tabelle da stampare qui sotto:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

È arrivato l’autunno: il libretto da leggere e colorare

Per esercitare i miei bambini nella lettura e nella comprensione del testo ho creato un libretto a tema autunno tutto da colorare.

Molte volte i miei alunni non vogliono leggere, trovandolo inutile e noioso, ma amano molto colorare e fare attività legate al disegno. Ho così deciso di creare questo libretto per farli divertire con i colori e nello stesso tempo stimolarli a leggere e comprendere il testo.

Su ogni pagina c’è un disegno e le istruzioni per colorarlo. I bambini devono leggere le istruzioni e colorare il disegno di conseguenza.

L’ultima pagina del libro è vuota e i bambini possono lasciare libera la loro fantasia.

Questo libretto si può proporre anche ai bimbi più piccoli che si possono divertire a colorare i disegni seguendo o meno le indicazioni del testo.

Realizzare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 9 pagine con disegni e testo e  una copertina.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.

Trovate il libretto da stampare qui sotto:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte delle sillabe per imparare a scrivere

Per allenare i miei alunni a scrivere partendo dalle sillabe ho creato delle simpatiche carte che si aprono e chiudono, permettendo così ai bambini di esercitarsi e controllare se hanno scritto correttamente la parola.

Ogni carta si ripiega su se stessa, nascondendo parte della parola. Solo la sillaba iniziale e l’immagine che rappresenta la parola rimangono visibili.

Le carte si possono usare in vari modi:

  • scegliete un gruppo sillabico su cui concentrarvi, per esempio BA, BE, BI, BO e BU e disponete sul banco le carte in modo che le parole rimangano celate, ad eccezione della loro iniziale. Chiedete ad ogni bambino di scrivere le parole intere e poi fate aprire le carte per controllare le risposte date.
  • mischiate tutte le carte. Ogni bambino ne sceglierà 4 di cui dovrà scrivere le parole corrispondenti, controllando poi l’ortografia.
  • dividete la classe in gruppi. Scegliete 4 carte e chiedete ai gruppi di scrivere le parole delle carte. Ogni volta che un gruppo scrive correttamente le parole guadagna un punto. Vince chi alla fine ha più punti.

Le carte possono essere utilizzate anche da bimbi più piccoli per giocare con loro ad apprendere nuove parole ed arricchire il vocabolario.

Creare le carte è semplicissimo: stampate il file che trovate qui sotto. Ritagliate le carte e piegatele per chiuderle seguendo le linee.

Ecco il file con tutte le carte:

SCOPRI ANCHE…

Buon divertimento con questa e con tutte le altre idee prese in rete !

Se siete in cerca di altre attività, potete trovare tante idee nella mia bacheca di Amazon dedicata ai giochi su lettere, sillabe e parole.

 Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading