Il gioco dei 3

“Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?”

Fin da quando ho iniziato il mio lavoro di pedagogista (taaaaanti anni fa) mi sono posta questa domanda. Non mia, ma di Gianni Rodari. La mia risposta è stata:”No!”

Ecco perché ho creato questo sito e perché ho realizzato e realizzo per PF, per i miei alunni e per voi tante attività e giochi didattici.

Oggi condivido con voi un gioco dell’oca che utilizzo per accrescere il vocabolario dei miei bimbi e per allenarli nella discriminazione in categorie e gruppi.

Si tratta di un normale gioco dell’oca, ma sulle caselle vi è indicata una categoria rappresentata da un disegno. I giocatori si muovono sul tabellone tirando il dado e quando si fermano sulla casella devono nominare 3 elementi che appartengono alla categoria indicata (es. Animali: canguro, quokka, koala). Se ce la fanno, rimangono sulla casella. In caso contrario tornano alla casella precedente.



Le categorie sono espresse anche con dei disegni, in modo da permettere anche ai bimbi più piccoli di giocarci.

Vince chi arriva per primo all’arrivo!

Sul tabellone vi sono anche le classiche caselle “ritira il dado, vai indietro di due caselle, rimani fermo un turno”, oltre a delle scale che fanno scendere o salire i giocatori che ci cadono sopra.

Trovate il gioco da stampare qui:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Subscribe without commenting