Le carte delle storie e delle domande

carte per comprensione testi italiano

Imparare a leggere è il primo passo nel percorso che un bambino intraprende nel mondo delle parole. Tutti sappiamo la difficoltà di riconoscere le lettere, unirle tra loro producendo il giusto suono e creare cosi’ prima parole e poi frasi.  Il passo successivo riguarda la comprensione di cosa una frase o un testo stanno dicendo.

Tra le attività che PF fa regolarmente nella sua classe di italiano ci sono proprio le attività di comprensione del testo. Utilizzando i bambini la maggior parte della loro giornata e per ogni cosa della vita quotidiana il tedesco, l’insegnante d’italiano vuole esercitare il piu’ possibile la lettura in questa lingua, ma soprattutto vuole che i bambini capiscano cosa stanno leggendo. Ora le schede che propone a PF sono abbastanza complesse, con racconti di alcune pagine e tante domande a cui rispondere. Non erano pero’ cosi’ quando aveva iniziato a leggere.

PF ha imparato a leggere in italiano prima dell’inizio della scuola primaria.  Avevo cosi’ bisogno di proporgli storie che fossero divertenti, semplici ma soprattutto brevi. Racconti che non lo impegnassero molto e che al tempo stesso mi aiutassero a capire se aveva compreso quello che aveva letto. All’epoca avevo creato delle carte con dei brevi racconti, sul cui retro c’erano delle domande inerenti alla storia stessa. Poche domande che richiedevano solo un SI’ o un NO come risposta.

Ho ripescato qualche giorno fa queste carte e fatto alcune modifiche.

Oggi le voglio condividerle coi voi perchè a noi sono state molto utili.

Qui trovate il file con le carte da stampare e ritagliare. Potrete incollare fronte e retro delle carte oppure lasciarle separate.

Come utilizzarle:

Proponete la carta con la storia e fatela leggere ai bambini. A questo punto fate girare la carta ed invitate a rispondere alle domande. Le riposte potranno essere controllate semplicemente rigirando nuovamente la carta!

Non mi resta che augurarvi buone letture!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting