Appen per imparare giocando

Già quando frequentava la scuola materna italiana PF si era esercitato molto con attività di pregrafismo: seguire le linee, fare grechine, seguire i contorni, colorare figure già disegnate …

Nella scuola svizzera le attività si sono moltiplicate. Molta attenzione é stata posta non solo alle attività di pregrafismo ma anche a tutte quelle che stimolavano l’acquisizione di abilità legate alla motricità fine e alla corretta presa degli strumenti come pennelli, forbici e soprattutto penne. PF non ha mai avuto problemi in tal senso ,vista anche la tanta attenzione che le sue insegnanti italiane avevano posto al riguardo durante i suoi anni di scuola materna.

I metodi e le attività usate in Italia e in Svizzera sono stati molto diversi tra loro, ma quello che ho trovato in comune in entrambi  é stato il fatto che le insegnanti abbiano sempre proposto queste attività in forma di gioco, tanto che PF non si é mai accorto di dover svolgere un compito e ha vissuto tutte le attività con entusiasmo e divertimento. Non c’é di meglio per imparare che divertirsi!

E’ seguendo questo motto che ho creato per PF, quando era ancora piccolo, tante schede e attività che potessero migliorare la sua motricità fine e molte di esse le ho proposte anche qui su Homemademamma.

Crescendo le esigenze di PF sono cambiate; ora ci si concentra sulla matematica, su attività logiche e di  concentrazione. Insomma le attività si sono evolute con lui.

E’ diffcile trovare giochi ed attività che possano seguire il bambino in  fasi di crescita cosi’ diverse, ma quando ho visto le possibilità fornite dalla Appen ho pensato che potesse essere uno strumento adatto a questo scopo.

Io e PF quindi abbiamo deciso di sperimentare Appen e ne siamo rimasti entrambi soddisdatti, naturalmente per ragioni diverse: per me perchè ho potuto scoprire uno stumento nuovo, estramente semplice da usare, utile per imparare e che si potesse utilizzare in ogni situazione (in casa, in viaggio, in macchina, da soli e in compagnia); per PF perchè si diverte a giocare con le attività proposte.

appen penna per giocare e imparare

PF si é divertito a disegnare e a colorare, a tracciare le lettere e a muovere la sua macchinina lungo i percorsi proposti, usando la penna come un joystick. Il suo entusiasmo è contagioso: lo potete notare dalle foto sotto!.

Il suo gioco preferito è comunque “indovinare cosa si nasconde”. Gli piace soprattutto il timer che lo costringere a leggere di fretta tra le varie possibilità che gli vengono indicate. Un bel modo per imparare la lettura veloce!

appen come joystick

Considero molto utili tutte le attività della app (scaricabile gratuitamente) da quelle del disegno libero (la penna è sensibile alla pressione per cui il bambino imparara a calibrare la  forza per avere il tratto desiderato) a quelle legate ai numeri e alle lettere, sempre presentate in maniera divertente.

Il fatto che le attività siano pensate per diverse fasce di età  (piu’ o meno 5 anni) fa si che sia uno strumento che cresce insieme al bambino e alle sue esigenze! Naturalmente per i bimbi piu’ piccoli è necessaria la presenza di un’adulto che lo aiuti a destreggiarsi tra le varie proposte e lo guidi nelle prime esperienze di scrittura su tablet. La penna pero’ è  facile da impugnare, perfetta anche per manine piccole piccole!

Insomma Appen è stata proprio una bella scoperta!

Unica avvertenza: consultate  il sito Appen per controllare se il vostro dispositivo (Tablet, Smartphone, Iphone, Ipad…) è compatibile!

210x210-1“Questo post è offerto da APPen, la prima penna col tratto sensibile alla pressione, pensata per colorare e disegnare, imparare e giocare direttamente su tablet e smartphone”

Ti potrebbero anche interessare...

1 commento

  1. molto carina mi piace…solo penso che i twins ormai siano troppo grandi per tutte le attività proposte (ho letto il link) chissà per un regalo…ciao ah approfitto tanti auguri per le prossime feste !!! buon divertimento con il tuo ometto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting