L’astronauta Marco in viaggio tra le vocali

Il nostro programma di homeschooling italiano/matematica prosegue spedito. Vi avevo raccontato come abbiamo iniziato il nostro quaderno di italiano e il viaggio con il nostro prode astronauta Marco è continuato in questi giorni con la scoperta delle vocali (e di molte altre cose che pero’ vi parlero’ pian pianino nei prossimi post).

Per prima cosa Marco ha deciso di raccontare a PF la sua avventura spaziale rivelandogli dove è diretto. Per scoprirlo PF ha dovuto risolvere 4 schede in cui doveva individuare la posizione di razzi ed astronauti (la localizzazione degli oggetti è uno dei tanti obbiettivi di questo mese). Una volta riconosciuti quelli giusti, ha unito le lettere presenti sotto ogni immagine è ha scoperto la parola che svela la meta del valoroso astronauta: cioè la LUNA!

Ora non restava che scoprire chi o cosa ha incontrato Marco nel suo viaggio attraverso un altro gioco, questa volta pop up!

Ho creato una scheda in cui sotto a dei simpatici ufo erano nascoste tutte le lettere dell’alfabeto (in stampatello maiuscolo e minuscolo). PF doveva individuare solo le vocali e riportare le lettere scritte sul retro delle finestrelle per scoprire chi o cosa aveva incontrato il nostro amico astronauta. Questa volta pero’ Marco lo aveva preso un po’ in giro: certo non aveva incontrato dei LEONI sulla luna 😉

Per scoprire la verità, ecco allora un altro gioco di localizzazione: individuando i razzi rivolti verso destra e scrivendo in sequenza le lettere sottoriportate, PF ha finalmente potuto scoprire che Marco ha incontrato niente di meno che degli ALIENI!

Ma dopo queste attività Piccolo Furfante si ricordava veramente le vocali? Una semplice caccia al tesoro illustrata  per  controllare. Si’! Le vocali erano ben memorizzate! 😀

Qui trovate tutte le schede che ho utilizzato per questa lezione: Schede di localizzazione e schede sulle vocali!

Altre idee utili prese in rete:

Alcune annotazioni sulle attività:

  • Queste attività sono state pensate per PF che conosce già tutte le lettere dell’alfabeto (in stampatello maiuscolo) e sa già la differenza tra vocali e consonanti. Sono si’ una sorta di ripasso, ma soprattutto un modo per invogliarlo a scrivere e leggere.
  • Dato che in tedesco impareranno solo lo stampatello maiuscolo e minuscolo (niente corsivo!), ho deciso di focalizzare i nostri sforzi di scrittura solo su questi caratteri e lasciare il corsivo solo in seguito. Dopo questo primo mese introdurremo anche la scrittura in stampatello minuscolo.

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

4 commenti

  1. ciao! allora da voi proseque bene il vostro homeschooling 🙂 noi pure: ultimamente più con dei disegni ma ogni tanto qualche esercizio ci capita pure (ieri abbiamo fatto i cruciverba, bellissimo :)) oggi Nevio Emilio un po’ di febbre e Flavio pure sta a casa…speriamo bene… 🙂

  2. Ciao cara,
    ultimamente la mattina la passo a preparare schede e giochi di italiano e matematica. Oggi per esempio ho finito ora e ho cominciato alle 8.30!! Pero’ vedo che Ale apprezza e soprattutto è molto “intrippato” con le lettere e con la lettura!
    Speriamo duri!

    Spero che Emilio stia un po’ meglio…
    Devo ancora raccontarti la nostra avventura scolastica :-S Vediamo se riesco a tenere occupato Ale per un po’ oggi pomeriggio…

    Un bacione

  3. ciao! e complimenti per le vostre scelte e il vostro lavoro….Hai suggerimenti per il passaggio al corsivo? qualcosa di creativo, insomma non la solita e obsoleta ricopiatura di pagine e pagine di letterine….grazie!

  4. ciao!hai suggerimenti o per il passaggio al corsivo?qualcosa di creativo che non sia la solita copiatura di pagine e pagine di letterine???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting