Mollette d’arte: trova il particolare

“Mamma, guarda! Questo toast sembra un Kandinsky!!” L’altra mattina Piccolo Furfante se n’è uscito cosi’ e solo perchè Papà Ema aveva tagliato i suoi toast a forma di cerchio, quadrato e triangolo.

“Bene, bene…” mi sono detta “si sta appassionando all’arte! A patto che, sentendolo, non lo prendano per pazzo!! :-D

Cosi’ , tra gioia e un filo di preoccupazione ;-), ho passato la mattinata a pensare a qualche divertente attività “artistica” da fare con lui. Volevo pero’ realizzare qualcosa di diverso dalla solita “serata dell’artista”, un gioco simpatico, ma che ci permettesse di conoscere nuovi artisti.

Per prima cosa ho stampato un po’ di immagini: Picasso, Magritte, Miro’, Monet, Renoir. Insomma una bella macedonia d’arte.

Con le immagini in mano era piu’ semplice farmi venire in mente qualcosa ed infatti è stato cosi’! Il nostro gioco si chiama “Mollette d’arte” ed ecco come funziona:

Su delle mollettine ho attaccato un pezzetto di un quadro famoso, un piccolo particolare che deve essere abbinato al quadro corrispondente di cui si ha l’immagine intera. Il gioco è semplice, ma bisogna essere veloci. Munitevi di una clessidra o di un cronometro e ne vedrete delle belle.

Cosa serve per costruire questo gioco:

  • delle mollettine di legno
  • forbice
  • colla stick
  • immagini di quadri  (in due copie)

Ecco come costruirlo:

Ho stampato due copie delle immagini delle opere che ho scelto. Un copia l’ho plastificata e per comodità sul retro ho scritto il nome dell’artista e del quadro.

Dalle seconde immagini ho ritagliato un piccolo particolare, largo piu’ o meno un quadratino di 2 cm. L’ho plastificato e l’ho incollato sulle mollette.

Il gioco è pronto! Ora non resta che abbinare le mollette al quadro giusto :-D

LEGGI ANCHE…

Related posts:

13 comments

  1. flaviolandia scrive:

    ciao Paola, una bellissima idea, ci ho pensato tanto ma non sono mai riuscita ad inventere niente del genere, grazie!!!

  2. Silvia scrive:

    che bell’idea!

  3. Sybille scrive:

    Questo gioco é superbellissimo!!!!

  4. Tina Festa scrive:

    Strabiliante!!! Complimenti! Grazie!
    Tina Festa

  5. La solita mamma scrive:

    Che bellissima idea!
    E’ un’idea alternativa e tendenzialmente “infinita” rispetto i due libri de Il Castoro “L’arte a colpo d’occhio”.

  6. Anna scrive:

    Semplicemente un’idea meravigliosa!

  7. paomise scrive:

    Sono contenta che vi sia piaciuto quanto noi :-D
    In effetti puo’ essere utilizzato per ogni tema e non solo con l’arte…

    Un bacione e buon 1 Maggio a tutti voi!

  8. scrive:

    Come sei creativa! :)
    Bravi! E’ bello cedere come ci si può divertire e imparare insieme ai bimbi quasi a costo zero ;) I giochi di caccia al particolare divertono sempre (memorie di pomeriggi estivi passati sulla settimana enigmistica trovata in casa ;) )
    Mi piace, alla prima occasion farò qualcosa di simlie con eSSe, la mia stampante è “morta”, ma mi inventerò qualcosa… :) ciao!

  9. splendida idea! Ecco come posso riciclare i miei calendari di mirò and Co. In Germania ne trovavo uno ad ogni angolo, qui… quando li trovo costano un botto… quasi quasi quando faccio una capatina a D’dorf, me li procuro… bacioni

  10. paomise scrive:

    @Ci’
    Anche tu patita della settimana enigmistica?? :-D Io ci andavo matta per i giochi “cerca l’errore” :-)

    @Monica
    Al museo Zeppelin c’era a disposizione un libro sull’arte pensato ad hoc per i piu’ piccoli. Era semplicemente splendido con tante attività simpatiche e divertenti. Ale si è divertito un sacco. Si intitolava qualcosa come “l’arte in un colpo d’occhio¨”, era in tedesco naturalmente, ma la lingua non creava problemi perchè le attiivtà erano intuitive. Non l’ho ancora trovato nelle librerie di qui.Mi sa che dovro’ fare un salto in Germania a breve ;-)
    Il classico turismo d’acquisti ;-)

    Bacioniiiii

  11. grazie per l’indicazione:) perché sto meditando di andare a d’dorf con fine della scuola per rivedere i vecchi amici e so dove andare a cercarlo… tanto per dirti quanto sono bravi questi tedeschi, c’è una libreria in centro a d’dorf con un “tubo” da cui si scaraventano giù mentre tu leggi… e si divertono come matti, altro che leggere…

  12. paomise scrive:

    Ciao Monica,
    anche qui c’è il tubo per bambini e pure a forma di drago… eh,eh,eh! :-D
    C’ü anche l’angolo lettura con scaletta e i divani di pippicalzelunghe..So’ attrezzati!! Peccato pero’ che i libri siano in tedesco ;-)

    Se passi da questa parti, fammi un colpo… cosi’ organizziamo :)

    Baci baci

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Subscribe without commenting