Il gioco delle forme, dei colori e delle posizioni

gioco per imparare forme colori posizioni

Il gioco che vi presento oggi o potrei definire “3 in 1”: infatti aiuta ad imparare le forme, i colori e le posizioni degli oggetti nello spazio, il tutto condito con un po’ di divertimento e creatività.

Come funziona:

Da una parte avete 6 forme diverse in 6 colori diversi e dall’altra 3 dadi indicanti uno le forme, uno i colori e uno le posizioni.

Giocare è molto semplice e si puo’ fare in gruppo o a soli. In gruppo pero’ è piu’ divertente perchè diventa un gioco collaborativo, in cui non ci sono vinti o vincitori, ma solo tanto divertimento.

Ecco come si svolge: si distribuiscono sul tavolo le forme colorate e si tirano i 3 dadi e in base a quello che esce si dovranno posizionare le figure. Se per esempio esce un quadrato blu con scritto sotto, si dovrà posizionare questo quadrato sul tavolo stando attenti a rispettare le indicazioni spaziali. Se infatti ci saranno già posizionate altre forme bisognerà che questo quadrato sia sotto a tutte quelle già presenti. Va da sè che al primo tiro la posizione della figura non sarà importante.

Giocare in gruppo è divertente perchè ogni giocatore dovrà tirare i 3 dadi e posizionare di volta in volta la forma in base a quello che gli viene indicato, spostando se necessario figure già presenti nel gioco.

Per i bambini piu’ piccoli il gioco si puo’ proporre solo con 2 dadi: quello delle forme e dei colori!

Come realizzarlo:

Una volta stampato il kit che trovate sotto, dovrete ritagliare le figure ed assemblare i tre dadi come indicato.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Ecco il kit con il gioco delle forme, dei colori e delle posizioni

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte delle forme e delle simmetrie

IMG_5868

Riprodurre disegni, rispettare le proporzioni, la posizione nello spazio e le simmetrie sono attività che vengono proposte ai bambini già dalla scuola d’infanzia. Al Kindergarden di PF oltre alle classiche schede, utilizzavano costruzioni in legno, mattoncini LEGO, nastri colorati, elastici, la geoboard, la sabbia…

Queste attività, proposte in forma di gioco, influenzano il bambino in vari modi. Con l’uso delle schede i bambini impareranno a controllare i movimenti della loro mano, il cui esercizio sarà molto utile quando passeranno alla scrittura vera e propria.

La riproduzione di forme inoltre li aiuta a sviluppare il senso dello spazio, ad acquisire il concetto di posizione, di simmetria, di destra e sinistra, di alto e basso, di pieno e vuoto.

Oggi vi presento alcune schede quadrettate, facilmente maneggiabili dai bambini perchè non piu’ grandi di una carta, con cui divertirsi a riprodurre disegni, linee e forme.

Utilizzarle è davvero semplice: potrete riunirle tutte creando un piccolo kit ad anelli, plastificarle oppure proporle singolarmente.

Qui trovate le le 30 carte con i disegni già pronti e qui 6 schede quadrettate in bianco per poter sbizzarrirvi a creare le forme che piu’ vi piacciono!

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Mises

Continue Reading

Il gioco delle forme e delle associazioni

IMG_5681

Il gioco che vi presento oggi lo potrei definire “2 in 1”. Nato fondamentalmente come un gioco di associazione in cui il bambino doveva riconoscere l’immagine scomposta corretta tra tante altre a disposizione, si è trasformato per esigenze pratiche in un gioco di costruzione.

I giochi di associazione hanno un ruolo importante nell’apprendimento, essi permettono di

  •  fare confronti tra forme e colori partendo da un modello di base;
  • individuare le differenze tra le grandezze: grande e piccolo, lungo e corto, alto e basso;
  • riconoscere le posizioni delle parti tra loro: sotto, sopra, di lato, davanti, dritto, storto, lontano, vicino, destra, sinistra;
  •  di passare dalle parti al tutto e viceversa

Le schede che avevo creato avevano quindi lo scopo di  esercitare queste abilità: partendo da una carta-modello raffigurante degli oggetti realizzati attraverso forme colorate, il bambino doveva individuare le carte da abbinare, aventi le stesse immagini ma scomposte e poste in posizioni differenti.

Una volta create le schede, le richieste dei bambini piu’ grandi pero’ sono state altre: l’individuazione delle immagini corrette era relativamente semplice per loro,  volevano invece divertirsi a ricostruire gli oggetti rappresentati nelle carte e crearne di nuovi. Attività anche questa molto utile perchè permette ai bimbi di giocare/impratichirsi con le coordinate spaziali partendo dall’esperienza. Oltre alle carte, ho quindi  realizzato anche delle forme da ritagliare che potessero essere utilizzate come “mattoncini” per ricostruire le figure!!

Qui trovate il gioco delle forme con le carte e le forme da ritagliare.

L’attività puo’ essere svolta in vari modi:

  1. proponete una carta/modello (es. la casa) e le carte che riproducono l’immagine scomposta, unitamente alle carte con l’immagine scomposta ma con variazioni di colore. I bambini dovranno individuare tra tutte quelle proposte le 2 che si rifanno alla carta/modello
  2. proponete una carta/modello (es. la casa o una delle immagini scomposte) e le varie forme colorate, chiedete ai bambini di riprodurre l’immagine sulla carta
  3. proponete 3 carte/modello (es. le carte con le 3 case9 e chiedete ai bambini di individuare le differenze
  4. proponete le forme e assegnate loro un nome, invitate ad abbinare quelle uguali per colore o per forme
  5. proponete le carte e invitate i bambini ad individuare le forme o i colori che nominate

Tutte queste attività possono essere svolte a vari livelli di difficoltà:

  • le immagini scomposte (soprattutto quelle in cui le forme sono disposte creando figure originali) sono piu’ difficili da riprodurre per i bambini piccoli
  • piu’ immagini scomposte proponete (es. le carte scomposte  della casa e del razzo insieme) piu’ il gioco diventa difficile
  • piu’ sono le forme in cui è composta l’immagine da ricostruire piu’ l’attività diviene complicata

Qui trovate altre idee per giocare con forme e colori:

LEGGI ANCHE…
Tante idee per giocare con i colori
Il gioco delle sequenze di colori
Signor Ranocchio insegna i giorni della settimana
Sequenze mostruose
Dove sei? Il gioco per imparare la destra e la sinistra

 Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dei colori

I giochi di sequenza sono attività utili a stimolare la logica e l’osservazione nonchè il senso spaziale di destra e sinistra, sopra o sotto, prima o dopo.

PF li ha sempre adorati e va da sè che molti ne ho dovuti costruire: qui trovate per esempio il nostro gioco delle sequenze con i mattoncini LEGO!

Da questa passione di PF negli anni è nata una vera e propria raccolta di attività. Tra queste il gioco dei colori che vi presento oggi.

il gioco dei colori

L’idea è semplicissima:

Su un tabellone bianco composto da 12 rettangoli, bisogna riprodurre, con l’aiuto di mattoncini colorati, la medesima sequenza di colori presente su dei modelli. Gli schemi da riprodurre possono essere di varia difficoltà: da semplici a complessi.

Qui trovate il gioco da stampare composto da:

  • tabellone bianco
  • 12 mattoncini colorati da ritagliare
  • 18 schemi

Non mi resta che auguravi buon divertimento!

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE…

 

Nella foto:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Sequenze mostruose

Molte delle attività del Kindergarden di PF erano legate al riordino di sequenze soprattutto di forme e colori. In pratica i bambini dovevano riprodurre sequenze utilizzando carte prestampate, mattoncini Lego, giochini o oggetti di uso comune.

PF ha sempre adorato questa attività soprattutto se svolta con i mattoncini LEGO, tanto che l’avevamo riprodotta facilmente a casa.

Per divertirlo ulteriormente e tenerci impegnati i lunghi pomeriggi invernali, avevo realizzato delle schede a tema mostruoso che oltre ad essere divertenti lo aiutavano a riconoscere forme e colori. Noi le abbiamo usate tanto anche per imparare i nomi dei colori in tedesco.

giochi di sequenza da scaricare gratis

 

Oggi ve le propongo nella speranza che possano divertire anche i vostri bimbi.

Come realizzarle:

  • Stampare il modello delle  sequenze di mostri, composto da 24 schede (a vari livelli di difficoltà) e 16 carte
  • ritagliate schede e carte e, volendo, plastificatele

Come si utilizzano:

Disponete le carte sul tavolo e proponete, fate scegliere o estraete a sorte una delle schede che riproducono le sequenze di mostri.

Il bambino dovrà riprodurre utilizzando le carte a disposizione la sequenza della schede.

Le schede hanno vari livelli di difficoltà: dl piu’ semplice (4 mostri) al piu’ complesso (6 mostri). Alcuni mostri sono simili per colore e forma e questo rende piu’ difficile l’individuazione della carta giusta. Altre volte lo stesso mostro è riprodotto piu’ volte nella sequenza: anche questo aumenta il livello di difficoltà.

Ma a cosa servono i giochi di sequenza?  Essi aiutano…

  • ad imparare i nomi dei colori
  • a distinguere le differenze tra oggetti e forme diverse
  • a sviluppare lo spirito di osservazione
  • a stimolare le capacità logiche

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i colori

Giocare con i colori era una passione di PF quando era piccolino. Abbiamo fatto insieme davvero un sacco di giochi sui colori: dal gioco con i dadi a quello del bucato di carta, passando dal libretto fai da te sull’Arca di Noè.

Alcune mamme ed educatrici mi hanno chiesto idee per attività da fare con i piu’ piccoli proprio sui colori. Eccone qui 6 scovate per voi in rete:

attività e giochi per imparare i colori

  1. La scatola dei colori, delle forme, dei numeri e delle lettere da Happyhooligans
  2. I colori da finestra di Mamapapabubba
  3. Imparare i colori con i gelati da Roots and wings co
  4. Un arcobaleno di giochi da Hands on as we grow
  5. I colori che si appiccicano di No Time for flash cards
  6. I tappi di colori di Sol da eira

Per chi volesse altre idee, vi rimando alla mia pagina Pinterest dedicata alle attività da fare con i colori.

Qui invece trovate tutte le idee prese in rete finora.

Continue Reading

Giochi di sequenza fai da te : forme e colori

A scuola di Piccolo Furfante hanno un gioco che mi è piaciuto tantissimo: il gioco delle sequenze colorate.

I bimbi hanno a disposizione delle rondelle bucate di 5 colori diversi che devono porre in sequenza infilandole in un bastoncino. Ogni bimbo ha le sue rondelle e il suo bastoncino.  😯 La sequenza di colori viene data dall’insegnate che la mostra ai bimbi attraverso fotografie che riproducono il bastoncino con le rondelle infilate. Qualcosa di simile a questo!

Tornando a casa l’altra mattina, pensavo a come riprodurre il gioco a casa. Avevo pensato inizialmente di recuperare un vecchio giocatolo di PF (il gioco degli incastri), riprodurre le sequenze, fotografarle e poi proporle a Piccolo Furfante affinchè le ripetesse. L’idea pero’ aveva una pecca: il nostro gioco degli incastri era pensato per avere una sola sequenza corretta, in quanto le rondelle di legno avevano fori sempre piu’ piccoli che permettevano ai bimbi di infilare i cerchi in un unico modo. Ho scartato quindi l’idea, tra l’altro troppo complessa da realizzare. 🙁

Pensa che ti ripensa, ho finalmente trovato una soluzione per creare il mio gioco di sequenze. Un’idea semplicissima: usare i mattoncini Lego 😀

Ho recuperato 2 copie di 6 mattoncini Lego di 6 colori diversi: rosso, bianco, blu, giallo, verde, grigio.

Un “mazzo” l’ho lasciato a Piccolo Furfante, l’altra l’ho tenuto io e di volta in volta costruisco forme e sequenze di colori diverse che PF deve riprodurre con i suoi mattoncini.

Inizialmente ho creato forme facili: delle semplici torri in cui variavo solo la sequenza di colori. Poi mi sono lanciata in costruzioni sempre piu’ ardite. Per Piccolo Furfante, inoltre, è semplice controllare se ha commesso errori o meno: basta avvicinare la sua costruzione alla mia e verificare se è perfettamente uguale. In questo modo senza il mio aiuto puo’ correggere le sequenze.  Nella foto sotto PF ha comesso un errore. Riuscite a trovarlo? 🙂

L’idea di usare i Lego mi ha molto soddisfatta: non solo ho la possibilità di far giocare PF con le sequenze di colori, ma anche con le disposizioni spaziali dei mattoncini. Inoltre il gioco è a  costo zero: la nostra casa è piena di mattoncini Lego 😀

Ecco tante idee trovate in rete per giocare con le sequenze:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading