Venerdi’ del libro: Un caso speciale per la ghostwriter

Le avventure della detective/ghostwriter Vani Sarca sono per me ormai un appuntamento fisso. Prenoto il libro in anticipo ed appena esce lo divoro in pochi giorni. Una vera e propria dipendenza (ho già prenotato il prossimo!).

L’ultimo romanzo di Alice Basso, Un caso speciale per la ghostwriter, è uscito in primavera e non è sfuggito a questo rito ormai consolidato.

Come tutti gli altri libri mi è piaciuto e mi ha divertito parecchio.

Ritroviamo tutti i personaggi conosciuti fin qui: naturalmente Vani, il mitico commissario Berganza, lo scrittore sciupafemmine Riccardo, la svampita sorella Lara, il burbero editore Enrico Fuschi…

E’ proprio da lui che prende il via la storia: è sparito e nessuno sa dove sia. Vani, il commissario e una banda di amici preoccupati si mette in moto nel tentativo di ritrovarlo, possibilmente vivo.

Un libro pieno di colpi di scena, di ironia e di suspense e quando tutto sembra risolto, il libro riprende ritmo.

Insomma un romanzo che consiglio di cuore, anche se è necessario leggersi la serie per capirlo e gustarlo appieno. Attenti pero’: crea dipendenza!

Un caso speciale per la ghostwriter di Alice Basso

Le cose cambiano. Le storie finiscono. Altre storie iniziano. E ci vuole coraggio per affrontare tutto questo. Questo grande romanzo d’avventura che è la vita. Che lo vogliamo o meno. Ma è bellissimo.

Non mi resta che augurarvi un buon weekend pieno di interessanti e piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il diario delle vacanze 2019

I diari di viaggio sono una tradizione di famiglia: quando PF era piccolino costruivamo insieme scatole dove custodire i nostri ricordi, racchiudendo in esse cartoline, conchiglie, sassi, bastoncini, disegni, fotografie…

Crescendo le scatole si sono trasformate in diari. Ormai da un po’ di anni in vacanza disegniamo ogni sera sul nostro diario di viaggio un avvenimento che vogliamo ricordare. Un disegno per ognuno di noi!

Per queste vacanze estive il libretto che ho creato offre su ogni pagina dei suggerimenti.

Realizzare il vostro libretto è molto semplice: basta stampare il modello, che trovate qui sotto, ritagliarlo ed assemblarlo, usando il primo e l’ultimo foglio come copertina.

Qui trovate il diario da stampare ed assemblare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Il re dei ladri

Cornelia Funke è una scrittrice tedesca conoscitissima qui in Svizzera. I suoi libri sono considerati classici della letteratura per ragazzi. Io in vero l’ho scoperta qui ed è stata una bella sorpresa.

Naturalmente PF si è letto i suoi libri e ne è entusiasta. Mi dice che non solo sono avvincenti e pieni di colpi di scena, ma che sono scritti benissimo tanto da sembrare di vivere la storia insieme ai protagonisti.

“Il re dei ladri” è un romanzo pieno di magia ed avventura che racconta di due orfani, Prosper e Bo, scappati dagli zii che li vogliono separare. A Venezia incontrano una banda di ragazzini e si uniscono a loro. Il capo di questa banda è il misterioso Scipio. E’ lui il Re dei Ladri: I suoi compagni infatti riescono a sopravvivere grazie ai suoi furti. Ma chi è in realtà costui? Riusciranno Bo e Prosper a rimanere insieme?

E’ un libro pieno di colpi di scena e dove realtà e magia si toccano e si fondono. E’ anche un romanzo che regala profonde riflessioni sulla delicata relazione tra adulti e bambini.

E’ un libro consigliato dagli undici anni, ma perfetto anche per gli adulti.

Il re dei ladri di Cornelia Funke

Non mi resta che augurarvi un buon weekend pieno di interessanti e piacevoli letture!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca d’italiano

In questi ultimi giorni di scuola i miei alunni, come credo tutti, hanno solo voglia di rilassarsi e godersi la compagnia dei compagni prima delle vacanze.

Ho pensato allora a delle attività che siano divertenti, ma che ci permettano di ripassare quanto abbiamo fatto.

Per i miei ragazzi della quinta primaria ho creato un gioco dell’oca per rivedere le regole d’italiano fatte quest’anno.

Si tratta di un semplice gioco dell’oca in cui i giocatori si spostano di casella in casella con l’aiuto di un dado. Ogni volta che un giocatore si muove deve pescare una carta dal mazzo e rispondere alla domanda che contiene.

La carta potrà chiedere se una parola è scritta correttamente o di fare l’analisi grammaticale di un verbo o l’analisi logica di una frase, potrà chiedere di mettere la punteggiatura o di volgere in passiva una frase attiva.

Se il giocatore risponde correttamente alla domanda rimane su quella casella, in caso contrario dovrà tornare sulla casella precedente e passare il turno all’avversario.

Attenzione: quando il giocatore dà la risposta, il giocatore alla sua destra dovrà correggerlo. Se quest’ultimo sbaglia, affermando che la risposta è giusta quando sbagliata o sbagliata quando giusta, salterà il turno. In questo modo tutti i giocatori devono stare attenti alle risposte degli altri.

Bastano anche solo 2 giocatori.

Ho proposto questo giocato proprio ieri e i miei alunni si sono divertiti molto.

Qui sotto trovate il kit da stampare, formato da un cartellone, 48 carte e un dado:

Buon divertimento a tutti!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Agenda per i piu’ piccini: giugno 2019

In ritardissima, ecco l’agenda per i piu’ piccini di questo mese di giugno.

Troverete come ogni mese tanti spazi per disegnare, colorare e scrivere, per segnare il giorno della settimana, la stagione, l’umore e il tempo e per raccontare le vostre giornate. Questo mese il tema sono proprio le vacanze!

Alla fine del diario c’è anche un calendario, dove poter segnare l’andamento delle giornate o semplicemente una X per prendere nota dello scorrere dei giorni.

L’agenda diventa cosi’ un modo per imparare tante cose: i numeri, le stagioni, il tempo metereologico e, non ultimo, diventa un ricordo da tenere sempre con sè.

Qui sotto trovate i file da stampare insieme alla istruzioni per assemblare il diario:

Non mi resta che augurarvi un bellissimo mese di Giugno e ai piu’ piccini buon inizio delle vacanze!

SCOPRI ANCHE...

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Dieci anni di Calvin and Hobbes

Trovo i fumetti non solo molto belli e divertenti, ma anche utili per molte ragioni: sono piu’ veloci da leggere e riescono ad avvicinare anche i bimbi piu’ dubbiosi alla lettura, accrescono il vocabolario, sono facili da leggere perchè usano lo stampato maiuscolo, possono essere utilizzati per ripassare la grammatica…

Naturalmente deve trattarsi di fumetti e comics di “valore”. Topolino è uno dei fumetti piu’ gettonati in casa nostra e PF ha imparato da loro un sacco di vocaboli ed espressioni italiani che non avrebbe mai conosciuto: come “pusillanime”, “piedipiatti”, “ria sorte”, “me tapino”….

Altri fumetti che ci piacciono molto sono quelli di Calvin and Hobbes sia per i disegni sia per l’ironia delle strisce.

Qualche giorno fa, rimettendo in ordine la nostra libreria è saltato fuori un vecchio fumetto. (Ri)leggerlo è stato divertentissimo.

Se non conoscete il simpatico bambino Calvin e il suo amico immaginario Hobbes, ve li consiglio di cuore perchè le loro avventure sono davvero ben scritte, simpatiche e divertenti.

Dieci anni di Calvin and Hobbes di Bill Watterson

Non mi resta che augurarvi un buon fine settimana pieno di sole e letture piacevoli

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tabella dell’analisi logica

In questi ultimi giorni di scuola stiamo ripassando l’analisi logica.

Per rendere piu’ semplice l’attività ho realizzato una tabella da utilizzare in classe, in cui sono riassunti tutti i complementi che abbiamo studiato finora. In questo modo l’analisi risulta piu’ rapida e facile.

Ho creato anche un foglio con delle frasi da analizzare per allenare i miei alunni durante la lezione.

Come si utilizza la tabella:

E’ sufficiente dividere le farsi in sintagmi, inserirli sulla prima colonna della tabella e segnare con una X la colonna che indica il complemento, il predicato o il soggetto.

Come presentarla in classe:

Io utilizzo due metodi: il primo per un lavoro individuale e il secondo per un lavoro di gruppo.

In ogni caso prima di consegnarla ad ogni singolo bambino, è necessario plastificare la tabella in modo da poterla riutilizzare piu’ volte.

Lavoro individuale. Ad ogni bambino consegno le frasi da analizzare e la tabella plastificata. Ogni volta che il bambino analizza una frase con l’aiuto della tabella, la riscrive poi sul suo quaderno. Quando tutti hanno finito l’analisi delle frasi, provvedo alla correzione o in plenaria o singolarmente.

Lavoro di gruppo. Ad ogni bambino consegno la tabella plastificata. Sulla lavagna scrivo una frase e chiedo a tutti i bambini, singolarmente, di analizzarla sulla propria tabella. Una volta che tutti hanno terminato l’analisi, chiedo ad un bambino di presentare la sua analisi al gruppo, il quale corregge eventuali errori. Si discute insieme se ci sono delle diversità nell’analisi della frase e le motivazioni.

Qui sotto trovate la tabella da stampare e le frasi da usare.

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… imparare ad usare le forbici

In cerca di idee per allenare i bambini ad usare le forbici?

Ne ho raccolte un po’ di davvero divertenti:

p
  1. Ricci fai da te
  2. Il taglio del dido’
  3. Gara di taglio
  4. Il taglio dei capelli fai da te
  5. Tagli estivi
  6. Il gioco del parrucchiere

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest 

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il venerdi’ del libro: Science of yoga

Durante la nostra vacanza a San Francisco abbiamo visitato il Tech museum, che come suggerisce il nome avvicina grandi e piccini alla tecnologia e all’innovazione. Un museo davvero bello in cui abbiamo potuto costruire un robot, sperimentare un terremoto, decifrare codici criptati…

Oltre alle varie esposizioni permanenti, c’era la famosa mostra sul corpo umano “Body Worlds decoded” in cui sono esposti corpi veri, privi di pelle, per mostrare realmente come “funzioniamo”. La mostra è impressionante sotto vari aspetti e ci ha colpito molto. Con PF abbiamo discusso parecchio quel giorno e nei giorni seguenti sul suo senso e su quale messaggio volevano trasmettere i suoi ideatori.

Qualche giorno dopo la visita, siamo incappati nel libro che vi presento oggi e abbiamo deciso di comprarlo, perchè troppo incuriositi sul funzionamento del nostro corpo.

Science of yoga presenta varie posizioni yoga mostrando come esse agiscono sui nostri muscoli e sul nostro scheletro, che vantaggi apportano e quali sono i trucchi per svolgerle al meglio.

I disegni sono accuratissimi e leggere questo libro apre un mondo sul miracolo che ognuno di noi è.

Io ho l’edizione in inglese, ma in commercio si trovano volumi simili anche in italiano. L’inglese utilizzato è comunque molto semplice e di facile comprensione.

Il libro ve lo consiglio di cuore, la mostra invece un po’ meno: dipende quanto siete impressionabili!

Science of yoga di Ann Swanson

Non mi resta che augurarvi buon fine settimana di letture! 

Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle storie

Inventare storie è una delle attività piu’ amate dai miei alunni. Non è solo divertente, ma anche utile per ripassare regole grammaticali, arricchire il vocabolario e allenare la creatività e la fantasia.

E’ un’attività che propongo spesso, magari a fine lezione: a loro non pesa, ma in realtà rivedono tutto quello che hanno fatto durante l’ora e nelle lezioni precedenti.

Spesso uso i dadi delle storie, che avevo creato, ma ormai li conoscevano a memoria, cosi’ ho deciso di realizzare un’altra attività: un gioco dell’oca.

Si tratta di un cartellone in cui su ogni casella sono presenti indicazioni per creare la storia: un nome o un verbo da utilizzare.

Si tratta di un gioco cooperativo, perchè lo scopo è arrivare in fondo al percorso con una storia creata da tutti i giocatori, un racconto che abbia senso e in cui sono presenti tutti gli elementi indicati nelle caselle del gioco.

Come si gioca?

A turno i giocatori tirano il dado e si muovono di quante caselle indica.

Una volta sulla casella, il primo giocatore dovrà iniziare la storia, usando i nomi o i verbi (dovrà in questo caso scegliere tra due possibilità) indicati sulla casella. Terminata la sua parte del racconto, il secondo giocatore tirerà il dado e sarà il suo turno di continuare la storia in base all’indicazione contenuta nella sua casella. Il gioco prosegue fino a che il giocatore che per primo arriva alla fine del percorso dovrà terminare il racconto.

E’ fondamentale che…

  1. il racconto, anche se fantastico, abbia comunque un senso
  2. ogni giocatore si agganci al racconto dei giocatori precedenti
  3. ognuno arricchisca la storia di elementi
  4. il racconto abbia una conclusione plausibile

Qui sotto trovate i tabelloni (ne ho creatiti 2) da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading