Didattica Felice di dicembre: il gioco e il Natale

E’ ormai da piu’ di un anno che faccio parte del meraviglioso team di Didattica Felice, la rivista digitale pensata per insegnanti, educatori e genitori.

I suoi argomenti ruotano intorno al pianeta istruzione, intesa come educazione e fondamenta per la crescita.

Tutti gli autori coinvolti – insegnanti, educatori, creativi, psicologi, pedagogisti – hanno trovato uno spazio per raccontare e raccontarsi, lanciare idee, proporre materiali didattici e di svago senza perdere di vista l’obiettivo di aiutare i bambini a crescere vivaci e curiosi.

Questo mese la rivista ha come tema il Natale, ma al suo interno trovate molto altro: disegni da colorare, approfondimenti e riflessioni, consigli di lettura, link utili, attività e ricette...

Il mio contributo questo mese riguarda un tema attualissimo: la scelta dei giocattoli. Si possono infatti considerare molti fattori per scegliere il gioco “giusto” per un bambino.

Dimenticavo di dirvi che la rivista è gratuita e potete consultarla o stamparla direttamente dal sito di Didattica Felice.

Vi invito a seguirci su Facebook e su Instagram e iscrivervi alla Newsletter (direttamente dal sito) per tenervi sempre aggiornati e per ricevere anteprime e sorprese.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco dell’oca delle sillabe

Qualche giorno fa ho condiviso con voi il gioco dell’oca delle lettere per esercitarsi in modo divertente con l’alfabeto.

Ho creato inoltre anche il gioco che vi presento oggi: quello delle sillabe

Si stratta di un normale tabellone del gioco dell’oca, in cui i giocatori devono passare da una casella all’altra usando il dado. Ci sono naturalmente anche elle caselle che fanno saltare avanti, indietro o che fanno fermare per un turno.

Ogni volta che tirano il dado, i giocatori devono pescare una carta, dove è riportata una sillaba. Per rimanere su quella casella devono dire una (c’è anche la versione a tre) parola che la contiene. Se sbagliano devono ritornare alla casella precedente.

Vince naturalmente chi termina il percorso per primo.

Questo gioco permette ai bambini di abbinare il segno grafico al suono corretto. Naturalmente ci sono sillabe facili come LA o TE, ma anche sillabe piu’ complesse da riconoscere ed abbinare come CI e CHI.

Lo trovo molto utile anche per i bambini stranieri che possono ripassare cosi’ il loro vocabolario e i suoni difficili.

Qui trovate il tabellone, le carte e il dado da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Altre idee prese in rete…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giochi sensoriali

Le attività sensoriali sono non solo molto divertenti, ma permettono anche ai bambini di fare esperienze usando i propri sensi.

Ricordiamo che i bimbi, soprattutto molto piccoli, utilizzano proprio i loro sensi per scoprire il mondo. Questi tipi di attività sono quindi per loro congeniali. Per i bambini piu’ grandi significa invece recuperare e risperimentare, magari in ambiti inusuali, questo tipo di modalità di rapportarsi con la realtà, di apprendere e di imparare.

Ho raccolto in questo post alcune idee su giochi ed attività sensoriali che mi sono particolarmente piaciuti…

  1. Stelle in una scatola
  2. Usare la gelatina per giocare con i colori
  3. Il tappeto tattile per un percorso sensoriale in casa
  4. Un tappeto sensoriale per i piu’ piccini
  5. Il pannello sensoriale dei colori
  6. La carte tattili fai da te

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest  dedicata alla motricità e ai 5 sensi

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… giocare con i tappi

Noi non compriamo piu’ le bottiglie di plastica già da molti anni, ma prima mi trovavo sempre sommersa dai tappi. Se siete in cerca di idee creative per riutilizzarli, eccone un po’ per voi.



  1. Lo zoo dei tappi
  2. La dama fai da te
  3. Taptown: la città dei tappi
  4. Giocare con le lettere maiuscole e minuscole
  5. Creare secchi riciclosi
  6. La tombola dei tapp

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata ai giochi fai da te

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita

Di Raphaëlle Giordano avevo letto “La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola”. Mi era piaciuto tanto e lo avevo consigliato a tutti.

Ho acquistato “Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita” a scatola chiusa, pensando di ripetere la bella esperienza del libro precedente.

In realtà quest’ultimo non mi ha per nulla soddisfatta. Non fraintendetemi: l’idea da cui parte la storia è accattivante, è piacevole da leggere, è ricco di spunti di riflessione interessanti, ma la magia che mi ha fatto divorare il primo libro in pochi giorni non è scattata. Questo per vari motivi: la protagonista Meredith non è entrata nelle mie corde, i suoi complessi e le sue “paturnie” mi sono sembrate eccessive e alcuni passaggi decisamente forzati.

Meredith è pazzamente innamorata e ricambiata pienamente da Antoine, ma non si sente soddisfatta: teme che non essersi realizzata (anche professionalmente) potrà a lungo andare danneggiare la sua storia d’amore. Decide cosi’ di mettere in pausa la sua relazione per 6 mesi ed accettare un’offerta lavorativa che la porterà in giro per il mondo, al fine di fare chiarezza. La accompagnerà un diario in cui segnerà tutte le sue riflessioni sull’amore e sul vivere pienamente.

Come dicevo, l’idea di partenza decisamente accattivante, ma purtroppo non è scattata la scintilla.

Oggi è il giorno giusto per dare una svolta alla tua vita di Raphaëlle Giordano

A uccidere l’amore probabilmente sono l’introversione, la dipendenza affettiva, la sensazione di aver perso la libertà. Invece l’apertura al mondo, l’emancipazione, l’autorealizzazione mi sembrano essenziali per non asfissiare il rapporto.

Non mi resta che augurarvi un bellissimo weekend e meravigliose letture.

Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Continue Reading

Venerdi’ del libro: L’amore addosso

I libri di Sara Rattaro mi piacciono molto: mi piace come scrive, la sua capacità di andare nel profondo dell’animo e di farti appassionare alla vita dei suoi personaggi. I suoi romanzi sono molto forti, affrontano temi non facili e relazioni non certo semplici. Al centro pero’ ci sono sempre le persone con i loro problemi, i loro sogni e le loro disillusioni.

Della Rattaro ho appena finito di leggere “L’amore addosso”, prestatomi dalla mia spacciatrice di libri zurighese, un’amica che ama leggere quanto me e che, a differenza di me, ama spaziare tra generi molto diversi, garantendomi cosi’ nuove esperienze letterarie ed interessanti confronti.

Dire che il romanzo di oggi mi è piaciuto, sarebbe riduttivo. I temi affrontati sono molto forti e non sempre è stato piacevole leggere cio’ che la scrittrice voleva trasmettere con la sua storia. Cio’ nonostante è un libro che ho letto velocemente e che mi ha tenuto in trepidazione, fino alla fine, per la protagonista, Giulia.

Questa giovane donna tradisce suo marito e viene tradita da lui. Questo intreccio di rapporti si complica perchè Giulia si ritroverà in ospedale al capezzale dei due uomini, causalmente ricoverati insieme. Giulia inoltre nasconde un segreto che ha inevitabilmente segnato le sue scelte e la sua vita.

Non è facile parlare di tradimento, di maternità in adolescenza, di rapporti madre-figlia e di amicizia tra uomini e donne senza cadere nel banale. La Rattaro ci riesce alla perfezione. Unica nota è quel senso di amarezza che mi prende sempre quando finisco di leggere i suoi romanzi.

Il libro di oggi è quindi…

L’amore addosso di Sara Rattaro

L’amore è come la colpa, ti fa sentire sempre al centro dell’attenzione: E’ un problema senza soluzione, una canzone senza finale, un sonno che non ti lascia riposare. L’unica cosa certa è che, se è amore vero, quando cadi nella trappola te lo senti addosso.

recensione L'amore addosso di Sara Rattaro

Non mi resta che augurarVi buon fine settimana! Aspetto ora i vostri consigli. Eccoli…

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Perchè le lacrime ti insegnano a sorridere

Prima di partire per la nostra vacanza in America ho voluto fare scorta di libri: tutti ebook. Viste le lunghe ore di volo e le attesa in aeroporto avevo voglia di libri leggeri, non troppo impegnativi, ma che non fossero al tempo stesso banali.

Tra tutti quelli che ho preso c’è “Perchè le lacrime ti insegnano a sorridere” di Valentina Carbone: mi era piaciuta la presentazione che ne faceva Amazon e l’incipit del libro.

La lettura è stata piacevole anche se il libro non è come me lo aspettavo: avevo immaginato trattasse l’evoluzione della storia d’amore di due giovani fino all’età matura. In realtà quasi tutto il libro è ambientato nell’adolescenza dei due protagonisti. Un libro capace di fare rivivere l’emozioni del primo amore, dei primi problemi di coppia e della paura di crescere. Piu’ adatto forse ad un pubblico piu’ giovane di me, avendo io (ahimè) passato già da un pezzo questi turbamenti!

Il racconto è ben strutturato anche se lo stile si rifà molto al parlato, cosa che non mi piace molto, ma che indubbiamente rende la storia piu’ accattivante e vicina ai ragazzi.

Un libro quindi che ho letto velocemente, ma che non mi ha preso particolarmente. Credo che ad un lettore piu’ giovane potrebbe pero’ piacere molto.

Il libro di oggi è quindi…

Perchè le lacrime ti insegnano a sorridere – Valentina Carbone

Quando non ci si vuole bene abbastanza, si tende a proiettare sull’altro il nostro bisogno nella speranza di riuscirsi ad affermare. ma cosi’ non sarà mai perchè il bisogno non ü amore, è la sua antitesi.

perchè le lacrime ti insegnano a sorridere

Buona festa della Repubblica,  fine settimana e buone letture! Non vedo l’ora di leggere i vostri suggerimenti!! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… l’inizio della primavera

Pochi giorni e inizierà finalmente la primavera! Ecco allora un po’ di idee colorate e sbarazzine per voi…

6 idee lavoretti primavera

 

  1. Creare fiorellini con tappi di sughero e bottoni
  2. Farfalline di lana
  3. Quadretti di fiori
  4. Arcobaleni volanti
  5. I puzzle di Duplo
  6. Decorazione fiorita di primavera

 

Tante altre idee le trovate nella mia pagina Pinterest dedicate alla PRIMAVERA!

 Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: La signora nel furgone

In questo ultimo Venerdi’ del libro prima delle vacanze di Natale (si riprenderà l’8 gennaio!!) ho pensato a lungo cosa presentarvi: ho per le mani 3 libri ed ero veramente indecisa.

Ho scelto il libro meno impegnativo, ma non per questo meno interessante. Meno impegnativo non  per i contenuti, ma per la lunghezza: 90 pagine contro 400 e 980!

Il libro di oggi si legge davvero velocemente, ma a modo suo lascia il segno. L’ho iniziato convinta di passare qualche ora immersa in una lettura leggera e mi sono ritrovata a riflettere sulla vecchiaia, il degrado e la solitudine.

La signora del titolo è una vecchietta che non ha nulla di dolce o simpatico: vive in un furgone, è scontrosa, per nulla riconoscente, furba e oltremodo bizzarra. Conduce una vita da barbona, dentro un furgone parcheggiato nel giardino dell’autore. Il libro racconta questa strana convivenza.

Ho letto incuriosita altre recensioni e si fa riferimento allo humour inglese, all’ironia e alla piega esilarante che la storia prenderebbe. Vi confesso che malgrado tutto venga raccontato con una certa leggerezza, non ho avuto modo di sorridere molto, troppo presa dalla tragicità della situazione: queste 90 pagine sono riuscite a farmi riflettere sulle strane pieghe che puo’ prendere la vita.

Non vi svelo la fine del libro o i misteri nascosti dietro questa strana vecchietta, ma vi garantisco che se siete in cerca di un libro breve e allo stesso tempo non banale, questo fa decisamente al caso vostro.

Il libro di oggi è…

14911_la-signora-nel-furgone-1371846850La signora nel furgone – Alan Bennett

Come in un romanzo di Dickens, i segreti di Miss S. si svelarono con un colpo di scena subito prima del gran finale. Ma io, piu’ che vivere felice e contento, potei parcheggiare la macchina in giardino, dove per tutti quegli anni c’era stato il furgone.

 

 

Ora aspetto i vostri preziosi consigli!

Buon fine settimana e buone vacanze! Con questa rubrica ci rivediamo a gennaio!!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

 Post di Paola Misesti

Continue Reading

La pinata di Minecraft: un creeper pieno di dolcezze!

creeper pinata

L’amore di PF per le pinate è ormai cosa nota : ricordate la pinata Angry birds o quella a forma di uovo per Pasqua?

Questa volta abbiamo deciso di unire questa passione a quella piu’ recente per Minecraft. E’ nata cosi’ una pinata facilissima da realizzare e adattissima per i compleanni a tema.

Non serve la cartapesta, ma solo un po’ di pazienza! Ha anche l’innegabile vantaggio che non bisogna aspettare che si asciughi e una volta terminata di assemblare è subito pronta all’uso.

Cosa vi serve:

  • pirottini per cupcake verdi e marroni (Molti. Noi ne abbiamo usati una scatola intera di quelli verdi e 1/3 di quelli marroni)
  • colla stick
  • una scatola quadrata (la dimensione la decidete voi!)
  • forbici
  • un filo resistente
  • caramelle e dolcetti a volontà

Come si realizza:

Prende i vostri pirottini verdi e piegateli in due in modo che formino un ventaglio. Con la forbice tagliateli in due seguendo la piega che si è formata e praticate tanti taglietti lungo la parte a semicerchio. Preparatene tanti in modo di averne una buona scorta.

Incollateli lungo tutta la superficie della vostra scatola, facendo attenzione che solo la parte in alto dei pirottini sia incollata. La parte a semicerchio deve rimanere staccata dalla scatola. In questo modo otterrete un effetto voluminoso. Ricoprite l’intera superficie della scatola.

Una volta che la vostra scatola sarà tutta verde, preparate i pirottini marroni, che formeranno la bocca e gli occhi del vostro personaggio, in questo modo: piegateli in due come quelli verdi e tagliateli a metà, praticate i piccoli tagli sulla parte a semicerchio e a questo punto ritagliate i bordi in modo da formare un rettangolo.

Una volta pronti incollateli sulla scatola in modo che formino gli occhi e la bocca del vostro creeper.

pinata minecraft

Non vi resta che praticare con la forbice due buchini sulla parte alte della pinata ed infilare il vostro spago: in questo modo potrete appendere la pinata ovunque. una volta riempita di giochini e dolcetti è pronta all’uso!

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE…

 

Continue Reading