Il memory degli animali che vanno in letargo

L’inverno si avvicina così ho ripreso in mano le schede, da completare insieme ai bambini, per scoprire insieme gli animali che vanno in letargo.

Mentre ci lavoravamo, mi è venuto in mente una divertente attività legata proprio a questi animali: un memory speciale da costruire con loro.

Ho creato così 8 carte in cui vengono rappresentati gli animali.

Sono però delle carte speciali perché si aprono e chiudono nascondendo le immagini. Un po’ come fosse una tana, in cui gli animali si ritirano per il letargo.

Le regole del gioco sono quelle classico memory. In questo caso le carte non devono essere girate, ma è sufficiente che le “porte delle tane” siano chiuse.

Realizzare le carte è molto semplice:

  • stampate due volte tutte le schede (ricordatevi che è un memory)
  • ritagliate seguendo i contorni e tagliate a metà i cerchi, seguendo la riga che li divide in mezzo,
  • colorate gli animali
  • Incollate le alette dietro alle carte. In questo modo le due alette che compongono le porte della tana possono aprirsi e chiudersi liberamente.

A questo punto il memory è pronto.

È sufficiente mischiare le carte e distribuirle sul tavolo da gioco. A turno i bambini apriranno due tane alla volta alla ricerca degli stessi animali.

Le carte possono essere ulteriormente abbellite. Noi per esempio abbiamo utilizzato delle foglie secche per decorare le porte della tana.

Trovate le carte da stampare qui :

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La vendemmia: un libro in rima da colorare

Per spiegare a bambini più piccoli la vendemmia e come si trasforma l’uva in vino ho realizzato un libretto da colorare e una simpatica filastrocca.

Su ogni pagina un disegno da colorare e una breve rima che spiega il processo di raccolta e di trasformazione dell’uva .

Le pagine si possono usare oltre che per creare un allegro libretto anche come cartelloni da appendere al muro.

Trovate il tutto da stampare qui:

SCOPRI ANCHE…

Se siete in cerca di libri sull’autunno, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata a questo tema

Nelle altre bacheche inoltre troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le fatine dell’autunno: un libretto in rima per scoprire l’autunno e i suoi colori

Io adoro l’autunno e i suoi fantastici colori.

Per parlarne con i bambini ho creato un libretto in rima tutto da colorare: Le fatine dell’autunno.

Quattro simpatiche fate sono le protagoniste di questa storia. Ad ognuna è dedicato un colore ed il dono di colorare la natura durante questa stagione: la fatina Gìa colorerà tutto di giallo, Ross di rosso, Ari di arancione e Mary di marrone.

Hanno però un problema: non hanno le ali e i bambini devono aiutarle creandogliele.

Ecco allora che insieme al libretto trovate anche le quattro fatine a cui i bambini dovranno aggiungere le ali. Per far questo i miei bimbi hanno utilizzato le foglie.

È sufficiente stampare i file che trovate sotto, colorare le fatine, ritagliarle e creare le alette.

Il libretto così come le fatine sono in bianco e nero.

Qui sotto trovate i file da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta delle zucche

Una delle attività sensoriali che ho amato fare con PF da piccolo era progetto legato all’alimentazione.

Si trattava di scoprire ogni giorno un frutto nuovo, osservandone la buccia, la forma, il profumo, il tatto e poi gustarlo, prendendo nota del sapore e della consistenza. Oltre a ciò vi erano anche delle schede tematiche per imparare a scriverne il nome o scoprirne il ciclo di vita.

Ispirandomi a queste schede ne ho create alcune per scoprire le zucche. Si rivelano utilissime in questo periodo autunnale che precede Halloween.

Ho realizzato:

  • una scheda per studiare e prendere nota di com’è fatta
  • una per scoprirne le parti
  • un libretto a fisarmonica per scoprirne il ciclo di vita
  • una scheda per giocare con i colori e i numeri
  • una scheda di pregrafismo
  • una per riconoscere la lettera Z
  • una per imparare a scrivere la parola zucca in vari font
  • tre per giocare con numeri e quantità
  • una per divertirsi a disegnare simmetrie

Si possono usare singolarmente oppure pensare ad un percorso specifico, in cui queste schede sono solo il pretesto per scoprire questo ortaggio.

Se vi piacciono, le trovate da stampare qui…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le carte degli indovinelli mostruosi

La curiosità è un importante stimolo per imparare.

Una divertente attività quotidiana che faceva PF alla scuola primaria erano le carte degli indovinelli.

L’insegnante prima di iniziare la lezione poneva alla classe un indovinello sui più disparati argomenti: il significato di un nome, la capitale di una città, la torre più alta del mondo, come si chiamavano gli abitanti di un paese, le abitudini di un animale, cosa significava un modo di dire…

Insomma curiosità di ogni tipo. I bambini cercavano di rispondere e alla fine l’insegnante spiegava loro la risposta.

Per i bambini non era solo un’attività divertente, ma anche molto stimolante. Confesso che ho scoperto anch’io un sacco di cose grazie ad essa, dato che PF quando rientrava a casa era eccitatissimo di raccontarci la nuova scoperta.

Facendomi ispirare da questa attività ed essendo vicini ad Halloween, ho creato 20 carte di curiosità “mostruose, paurose, schifide” o semplicemente particolari: i bimbi scopriranno così di che colore è la lingua della giraffa, cosa usavano in India nell’antichità per produrre il giallo, quant’è alto l’uomo più alto del mondo, quanto muco si produce in un giorno, cosa mangia la rana…

In basso ad ogni carta trovate anche la risposta corretta, scritta in piccolo e capovolta.

Come si possono usare:

  1. COME GIOCO DI GRUPPO: mischiate le carte, mettetele sul tavolo sul dorso. A turno un giocatore ne pesca una e pone al gruppo la domanda riportata sulla carta. Il primo che indovina la risposta, guadagna la carta. Se nessuno indovina, la carta rimane a chi l’ha pescata. Vince chi guadagna più carte.
  2. COME INDOVINELLO DELLA GIORNATA: ogni giorno prendete una carta a caso e ponete un indovinello.
  3. PER ANIMARE LA FESTA DI HALLOWEEN: mischiate le carte, mettetele sul tavolo sul dorso e dividete i bambini in squadre ponete le domande ad una squadra alla volta. Vince chi risponde correttamente a più indovinelli.
  4. PER ASPETTARE HALLOWEEN: proponete ai bambini una o più carte al giorno da qui fino ad Halloween.

Trovate le carte da stampare qui sotto:

SCOPRI ANCHE…

Se siete in cerca di  libri per Halloween, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata proprio a questo tema. Nelle altre bacheche troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

10 libri per… scoprire le foglie

Quale miglior stagione dell’autunno per scoprire le foglie?

Ho raccolto in questo post 10 bellissimi libri che parlano di foglie, capaci di incantare i bambini, ma non solo.

Topini e foglie. di Attilio Cassinelli, Lapis, 2018

Età consigliata: da 18 mesi

Titta e Meo, i due topini, vanno a scuola. La maestra spiega le piante e dà come compito di raccogliere le foglie nel bosco e di portarle in classe. I due topini sono molto felici e si divertono nello scegliere le foglie. Ma dopo averle messe nel cestino, in un momento di distrazione, una capretta le mangia tutte. “Ora chi lo dice alla maestra?’: Niente paura oggi la maestra parlerà… delle caprette!

*********************************

Il domatore di foglie di Pina Irace, Zoolibri, 2019

Età consigliata: da 3 anni

Mancavano solo due giorni all’inizio dell’autunno. Le foglie sugli alberi non erano più verdi e morbide, ma gialle e fragranti, pronte a gettarsi tra le braccia del vento autunnale per volare come farfalle.

*********************************

Storie di foglie e di cielo di Nicoletta Costa, Einaudi ragazzi, 2011

Età consigliata: da 3 anni

Protagonisti di questo volume sono due aerei personaggi di Nicoletta Costa, l’albero Giovanni e il Signor Aquilone: entrambi vivono sempre all’aria aperta, uno in un giardino, l’altro su una nuvola, sempre pronti a giocare con il vento.

*********************************

Storia della foglia Camilla di Anna Veraldi, Grafichèditore, 2018

Età consigliata: da 4 anni

“L’albero fonte di vita. L’albero cambia aspetto ad ogni stagione. In autunno diventa un arcobaleno di foglie svolazzanti. Sopravvive al freddo dell’inverno, anche se spoglio. In primavera si riempie di fiori tra i rami verdi. I frutti prelibati appaiono d’estate nella fitta chioma, mentre i giochi dei bimbi riempiono di grida festose intorno Anna Veraldi”.

*********************************

Il ladro di foglie di Alice Hemming, Emme edizioni, 2021

Età consigliata: da 4 anni

Un libro illustrato per bambini dai 4 anni. Una storia divertente, accompagnata da colorate illustrazioni, per scoprire il fascino dell’autunno. Un album illustrato corredato da una breve appendice che spiega ai più piccoli il ciclo delle stagioni. La storia di uno scoiattolo alle prese con il cambio di stagione. Scoiattolo è preoccupato! Si è accorto che dalla chioma del suo albero mancano alcune foglie. Scomparse! Sparite! Che fine hanno fatto? Forse sono state rubate! Questo vuol dire che un ladro di foglie si aggira nel bosco! 

*********************************

Una foglia di Daniela Iride Murgia e Silvia Vecchini, Edizioni corsare, 2017

Età consigliata: da 4 anni

Una notte, una foglia sentì che il vento si era fatto di colpo più freddo. Si svegliò e le sembrò di vedere giù nella strada muoversi qualcosa… 

*********************************

La bambina che dipingeva le foglie di Erica Arosio, Albe edizioni, 2018

Età consigliata: da 5 anni

Una storia silenziosa, alla quale ogni lettore potrà dare voce secondo la propria fantasia. Ma capovolgendo il libro le parole prenderanno il posto delle immagini. Nel pieno dell’inverno, una bambina sta chiusa in casa, mentre fuori cade una gelida pioggia. Ma la bambina reagisce alla tristezza e, appena la pioggia smette di cadere, esce in giardino e si mette a colorare le foglie degli alberi, che magicamente tornano a posarsi sui rami. La bambina è in realtà una fata – la fata della primavera…

*********************************

Il museo delle foglie di Antonio Catalano, Artebambini, 2010

Età consigliata: da 5 anni

C’era una foglia che cadeva il giorno in cui Colombo è approdato in America, ma c’era una foglia che cadeva anche quando il gufo Tommaso stava appollaiato fuori dalla finestra. Questo libro-opera appartiene alla collana “Piccoli musei sentimentali”, con la quale Antonio Catalano ci guida nella lettura di piccoli grandi prodigi quotidiani spesso invisibili ai nostri occhi distratti: le foglie cadute, i fiocchi di neve, le nuvole, il vento… Un percorso fatto di semplici immagini e parole, suggestioni e sussurri, attraverso i segreti della natura colti con lo sguardo meravigliato, tenero, sensibile del poeta, catalogati e presentati con commovente minuzia scientifica. Un gioco ma anche un racconto, un invito a guardare, ad ascoltare, ad ammalarsi di meraviglia.

*********************************

Alberi, foglie, fiori e semi , Gribaudo, 2020

Età consigliata: da 8 anni

Esplora l’affascinante mondo delle piante, dai semi più minuscoli agli alberi più maestosi. Qual è il fiore più puzzolente del pianeta? Come fanno i cactus a immagazzinare l’acqua? Come funzionano le radici? Dove si trova l’albero più alto mai avvistato? Un’enciclopedia fotografica che raccoglie più di 1.000 immagini e tantissime curiosità sulla flora dei cinque continenti e sulla sua evoluzione. Un incredibile viaggio alla scoperta di questi preziosi organismi chiamati piante, che rendono possibile la nostra esistenza.

*********************************

Tra foglie e fogli. Il mio erbario di Rossella Marcucci e Mariacristina Villani, Editoriale scienza, 2021

Età consigliata: da 9 anni

Trifoglio, tarassaco, rosa selvatica, acero campestre, aglio orsino, ginko, papavero, iperico, achillea… in questo erbario illustrato scoprirete 18 piante, tra alberi, arbusti ed erbe, facili da trovare e da identificare. All’interno del libro, rilegato con una spirale, vi è una parte dedicata alla descrizione della pianta e a fianco un’apposita pagina, protetta da una velina, per riporre le foglie, i fiori e i gambi essiccati. Precede una parte introduttiva dedicata alla storia degli erbari, ai processi di raccolta e conservazione delle piante, alla descrizione delle parti principali di una pianta (foglia, fiore e frutto). Chiude un piccolo glossario per spiegare i termini botanici più complessi. 

*********************************

Chi vuole fare un tuffo nel passato e rileggere tutti i consigli di lettura del Venerdi’ del libro li trova qui

Se siete in cerca di altri libri sulle foglie, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata a questo tema

Nelle altre bacheche inoltre troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta del corpo umano: un libretto che si trasforma in un gioco

Il corpo umano è affascinante. Scoprire come funzionano i muscoli, le ossa e gli organi è davvero entusiasmante.

Ho creato per i miei bambini alcuni materiali per scoprire il nostro corpo; tra questi un libretto che si apre a ventaglio e alcune carte.

Ho realizzato 6 immagini di bambini che rappresentano visivamente come siamo fatti: lo scheletro, il sistema circolatorio e quello nervoso, gli organi interni…

Aprendo il libretto è possibile osservare il nostro corpo in ogni sua parte.

Con le carte poi il libro si trasforma in un divertente gioco di ricerca.

Mescolate la carte e estraetene una alla volta dal mazzo, cercando di trovare l’organo rappresentato sulla carta all’interno delle immagini del corpo umano.

Creare il libretto è molto semplice:

Stampate il modello che trovate più sotto e ritagliate le varie sagome dei bambini. Praticate un foro in cima alla testa e fissate i disegni con un fermacampione. Il bambino con i vestiti dovrà essere la prima immagine del vostro libretto.

Ora il libretto si aprirà facilmente a ventaglio.

Per giocare con le carte, sarà sufficiente ritagliarle.

Trovate il tutto da stampare qui:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

Se siete in cerca di LIBRI E GIOCHI per scoprire il corpo umano, li potete trovare nella mia bacheca di Amazon dedicata a questo tema. 

Nelle altre bacheche inoltre troverete i miei consigli d’acquisto su libri, materiali e strumenti didattici.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La tombola dell’autunno da colorare

Trovo molto utili le tombole con immagini perché aiutano i bambini ad imparare o ripassare nuovi vocaboli, ad esercitarsi a fare descrizioni e ad allenare l’attenzione.

Ho creato tempo fa una divertente tombola autunnale a colori per divertirsi parlando di questa bellissima stagione.

Ho deciso però di realizzarne una anche in bianco e nero, in modo che i bimbi possano personalizzarla come vogliono. Inoltre colorandola i bambini più piccoli riescono più facilmente a memorizzare parole e immagini.

La tombola è composta da un tabellone, 25 bussolotti e 28 cartelle.

Come realizzare la vostra tombola:

Stampate il file che trovate qua sotto. Ritagliate i bussolotti e le cartelle.

Se volete che la tombola sia più resistente potrete incollare i fogli su del cartone e plastificarli.

Il vostro gioco è pronto!

Distribuite le cartelle e inserire i bussolotti in un sacchetto. Può iniziare il divertimento!

Qui trovate la tombola da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le castagne: la filastrocca da colorare

Per avvicinare i bambini più piccoli all’autunno con i suoi colori e i suoi frutti ho realizzato dei disegni da colorare: questa volta dedicati alle castagne.

Su ogni pagina un’immagine e una frase in rima che presenta questo frutto tipico della stagione. Sull’ultima pagina i bimbi possono divertirsi a disegnare la loro castagna.

Per colorare i disegni si possono usare varie tecniche

  • le tempere
  • i colori a dita
  • i pastelli
  • i pastelli a cera
  • i pennarelli
  • cartoncini colorati
  • lana
  • sale colorato
  • spezie e farine
  • pasta modellabile
  • i timbri
  • gli acquerelli

Tutte le immagini sono in formato A4 per facilitare i bambini più piccini.

Le schede possono essere usate per creare un libretto o una storia in sequenza.

Trovate il tutto da stampare qui:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Alla scoperta delle mele

Una delle attività sensoriali che ho amato fare con PF è stata quella sulla frutta. Un piccolo progetto legato all’alimentazione che avevo fatto quando lui era piccino.

Si trattava di scoprire ogni giorno un frutto nuovo, osservandone la buccia, la forma, il profumo, il tatto e poi gustarlo, prendendo nota del sapore e della consistenza. Oltre a ciò vi erano anche delle schede tematiche per imparare a scriverne il nome o scoprirne il ciclo di vita.

Ispirandomi a queste schede ne ho create alcune per scoprire le mele.

Ho realizzato:

  • una scheda per studiare e prendere nota di com’è fatta
  • una per scoprirne le parti
  • un libretto a fisarmonica per scoprirne il ciclo di vita
  • una scheda per giocare con i colori e i numeri
  • due schede di pregrafismo
  • una per riconoscere la lettera M
  • una per giocare con numeri e quantità

Si possono usare singolarmente oppure pensare ad un percorso specifico, in cui queste schede sono solo il pretesto per scoprire il frutto.

Se vi piacciono, le trovate da stampare qui…

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading