La fotografia di classe ai tempi del Coronavirus: l’idea della maestra Gloria

Oggi ospito sul sito una maestra davvero speciale che ha condiviso in questi mesi (e non solo) tante progetti ed idee sia sulla sua pagina Instagram che sul suo canale You Tube. Tra tutte le sue attività vi è anche una magnifica foto di classe, che ha creato insieme ai suoi alunni.

Lascio a lei la parola per presentarsi e per parlare di questo splendido progetto…

Piacere! Sono Gloria, una giovane e ancora inesperta insegnante di Scuola Primaria. Sovente mi si chiede il motivo della scelta di questa professione… La mia risposta è sempre la stessa: non l’ho scelta! Diventare “maestra” è stato per me del tutto naturale: è come se avessi semplicemente assecondato la mia inclinazione e imboccato quell’unica strada effettivamente percorribile. Insomma, non potrei essere altrove se non in mezzo ai bambini! 

Ho sempre una miriade di idee che mi frullano in testa e un’irresistibile voglia di realizzarle e di condividerle. Proprio per mettere in circolo le mie idee creative e trovare ispirazione, un anno fa ho deciso di aprire una pagina Instagram (@maestraglo): è una sorta di diario di bordo, una scatola di preziosi ricordi, un taccuino di riflessioni…

Credo molto nel potenziale dei social: vorrei che diventassero il mezzo per creare una rete nazionale (e non solo) di docenti che hanno voglia di mettersi in gioco, di sperimentare, di osare con nuove metodologie didattiche. 

Mi trovate anche su YouTube, con il neonato canale “L’aula virtuale della maestra Gloria”, e – spero presto – in un sito tutto mio.

Attualmente, come tutti i colleghi del resto, sono alle prese con la didattica a distanza: faticosa, senza dubbio, ma anche fonte di immense soddisfazioni. 

Con i miei piccoli, per esempio, ho portato a termine – sebbene a distanza – alcuni progetti per noi molto significativi: abbiamo scritto, illustrato e stampato un semplice libro sulla città; abbiamo realizzato un audiolibro con le nostre voci; abbiamo creato una mostra virtuale…

E, qualche giorno fa, abbiamo addirittura lavorato per creare una fotografia di classe di fine anno. È proprio di questa che desidero parlarvi!

Tutto è nato dal fatto che i miei bambini hanno manifestato il bisogno di avere un documento che attestasse da un lato il loro essere gruppo, dall’altro il raggiungimento di un’altra tappa. 

Uno screenshot durante la lezione online ci è parso troppo banale (e, sinceramente, pure un po’ triste), così abbiamo deciso di metterci all’opera per creare uno “Scatto a più mani”.

Ve lo mostriamo con grande piacere:

Come l’abbiamo realizzato?

Innanzitutto, ho chiesto ai bambini di disegnare su sfondo bianco un loro autoritratto e di inviarmelo per posta elettronica.

Successivamente ho caricato tutti i disegni in una diapositiva di Powerpoint e ho rimosso ad ognuno di essi lo sfondo (basta cliccare sull’immagine e selezionare l’opzione “Rimuovere lo sfondo”). A quel punto ho posizionato i ritratti uno accanto all’altro (scegliendo – nella finestra “Testo a capo” – le opzioni “davanti al testo” oppure “dietro al testo” a seconda delle esigenze). Infine, mediante delle caselle di testo, ho aggiunto i nomi dei bambini e inserito uno sfondo più adatto ad una foto di classe.

Una volta pronta, ho inviato la nostra “fotografia a più mani” ad ogni bambino con una dedica personalizzata. La mia speranza è che possa essere per loro un bellissimo ricordo di quest’anno tanto speciale e fuori dagli schemi.

Concludo salutandovi, dandovi appuntamento nella mia pagina Instagram e, soprattutto, augurandovi di continuare a guardare il mondo con gli occhi di un bambino.

Ringrazio di cuore Gloria per aver voluto condividere il suo bellissimo progetto.

Non posso far altro che farle i complimenti per il suo lavoro e il suo entusiasmo.

Continue Reading

Ricordi di un anno speciale

Ogni fine dell’anno alla scuola primaria di PF c’è una tradizione speciale: quella di dissotterrare la scatola del tempo dell’anno precedente e crearne una nuova dell’anno appena trascorso.

I bambini possono cosi’ rivivere e riassaporare i ricordi passati. Molti dei bimbi che hanno creato la scatola hanno cambiato scuola (essendo classi con età diverse) ed altri nuovi sono arrivati. E’ un momento di condivisione divertente e toccante, che PF ricorda con gioia.

Penso che poter rivedere a distanza di tempo i bei ricordi di un anno sia molto importante.

Anche se questo anno scolastico è stato davvero pesante, ritengo che i bambini debbano poterlo ricordare al meglio, concentrarsi su ciò che c’è stato di positivo.

Come ogni anno ho creato un libretto dei ricordi, che i bambini possono personalizzare a piacimento, usando foto, disegni, collage, parole…

Crearlo è molto semplice: è sufficiente stampare il file che trovate qui sotto, ritagliare le pagine ed incollarle tra loro seguendo le istruzioni.

Trovate qui sotto il file da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Le mie vacanze: una libretto per ricordarle

Le scuole da noi sono iniziate da una settimana e le vacanze ormai ci sembrano lontanissime. Per custodirne i ricordi ho creato un libretto coloratissimo.

Si tratta di una semplice scheda a forma di libro dove poter scrivere o disegnare gli avvenimenti piu’ belli delle vacanze.

Lo condivido con voi, magari potrebbe esservi utile sia a casa che a scuola.

Qui sotto trovate la scheda da stampare:

Altre idee prese in rete:

Non mi resta che augurarvi buone vacanze a chi se le sta ancora godendo e buon rientro a tutti gli altri.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Buone vacanze!

Siamo ufficialmente in vacanza da qualche settimana. Ci stiamo godendo il sole, il cibo e l’ospitalità della nostra Italia. Sono disconnessa, ma molto attiva.
Ci rivediamo il 19 agosto con nuovi materiali, attività ed idee per ricominciare il nuovo anno scolastico con creatività ed entusiasmo

Buone vacanze a tutti!

Continue Reading

VacanzIdee: il diario delle idee per le vacanze

“Cosa facciamo oggi?” “Non so cosa fare. Non mi viene in mente niente!”

Questo sono solo alcune delle frasi che ogni tanto PF mi lancia durante le vacanze. In realtà di cose da fare ce ne sono tante, ma i ritmi lenti e la mancanza di routine possono giocare brutti scherzi.

Già da qualche anno prima di iniziare le vacanze buttiamo giu’ a quattro mani delle idee su cosa ci piacerebbe fare, in modo che, nei momenti in cui ne siamo a corto, tiriamo fuori il nostro bel promemoria.

Quest’anno ho voluto giocare d’anticipo creando un diario con tantissime attività da poter fare, in modo da divertirci a segnare quelle che riusciamo a realizzare.

Ho suddiviso le idee per categorie: cose da fare all’aperto, in casa, con le mani, al mare, in montagna, in città. Per ogni proposta un piccolo disegno e un riquadro dove segnare quelle che riusciamo a realizzare.

In questo libretto troverete piu’ di 90 idee e un foglio bianco per segnare quelle che non mi sono venute in mente

Qui sotto trovate il libretto da stampare ed assemblare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Diario delle vacanze 2017

Diario vacanze da stampare

I diari di viaggio sono una tradizione di famiglia e ho passato questa tradizione a PF: quando era piccolino costruivamo insieme scatole dove custodire i nostri ricordi, racchiudendo in esse cartoline, conchiglie, sassi, bastoncini, disegni, fotografie. Siamo poi passati a rametti da disegnare e coloratissimi libri da completare.

La tradizione che ci accompagna ormai da un po’ di tempo è quella di disegnare ogni sera, sul nostro diario di viaggio, gli avvenimenti che vogliamo ricordare. E’ un modo divertente e non impegnativo per custodire quello che ci ha colpito, che ci è piaciuto e che vogliamo custodire.

Per queste vacanze estive, ho preparato un diario che ci permetta di esprimere liberamente la nostra vena artistica: una semplice copertina racchiude tante pagine bianche da riempire con fantasia e creatività.

Realizzarlo è molto semplice: basta stampare il modello, che trovate qui sotto, ritagliarlo ed assemblarlo, usando il primo e l’ultimo foglio come copertina.

Dato che durante le nostre vacanze in Italia abbiamo deciso di viaggiare parecchio ed andare alla scoperta di posti nuovi, ho scelto come copertina del nostro diario una mappa del tesoro. Chissà in quanti posti meravigliosi e in quante cose preziose ci imbatteremo lungo il nostro cammino!

Qui trovate il diario da stampare ed assemblare

Non mi resta che augurarvi buone vacanze!!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il diario dei ricordi per la fine della scuola

IMG_6150

Gli amici di PF che vivono in Italia stanno per terminare la scuola. A noi purtroppo manca ancora piu’ di un mese e mezzo, anche se PF le inizierebbe subito!

Per lui sarà  una fine dell’anno speciale questa: lascerà il suo adorato maestro ed entrerà in una nuova classe. Dato che le classi sono miste (nel nostro caso dalla prima alla terza) ogni anno c’è da salutare qualche compagno, cosi’ qui si usa molto far scrivere ai propri compagni ed insegnanti il libretto dei ricordi: dove mettere una foto, fare qualche disegno, scrivere qualche pensiero simpatico ed annotare le cose che sono piaciute di piu’ durante l’anno. Mi ricordo che quando ero piccola ne avevo uno simile che conservo ancora.

Quando ho ricevuto un po’ di messaggi da parte di maestre che mi chiedevano idee per rendere speciale gli ultimi giorni di scuola, ho pensato di realizzare un libretto dei ricordi, dove i bambini potessero sbizzarrirsi a disegnare, scrivere e scambiarsi messaggi per ricordare l’anno scolastico appena trascorso.

Qui trovate il libretto dei ricordi da stampare, composto dalla copertina, 10 pagine e le istruzioni per assemblarlo.

LEGGI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

7 di 7 meno 1: una settimana in pillole

Il fotoracconto della settimana

7 di 7 questa settimana lo ribattezzo “7 di 7 meno 1: il mistero dell’oggetto scomparso” La vicenda si svolge cosi’: ho scelto con cura i miei oggetti (7!) e li ho lasciati sul tavolo mentre preparavo il pranzo,non appena PF è tornato a scuola li ho ripresi in mano li ho disposti in ordine, li ho fotografati, ho scaricato la foto, ho scritto le didascalie, ho preparato il post e oggi, poco prima di schiacciare “pubblica”, li ho contati: 6! Erano 6!! Come 6?? E il settimo dov’era finito? Semplicemente non c’era, sparito, volatilizzato: dov’era finito il mio oscar della mamma migliore del mondo?? Solo dopo un po’ ho realizzato: PF se l’era preso di soppiatto prima che io scattassi la foto e io non me ne ero accorta! L’ho cercato per tutta casa per riscattarla e rifare il post, ma nulla! Volatilizzato!!

Facciamo cosi’ allora: fate finta di vedere nella foto anche un Oscar dorato per la festa della mamma. D’accordo?

La nostra settimana ha compreso anche…

Un viaggio in Islanda! PF lo sta pianificando con nostra somma sorpresa. Sappiate che leggere Jules Verne “il viaggio al centro della terra” puo’ avere questo piccolo effetto collaterale.

Misura. Siamo ritornati a misurare tutto e questa volta su larga scala. Il nuovo metro lungo ben 5 metri ci permette questo ed altro!

Rete logica ed altri superpoteri! Avere amichette bimbe, o ‘momucce come dice PF, ha il vantaggio di poter ampiare i propri superpoteri. Quindi alla ormai collaudata Forza si è aggiunta anche la Rete Logica che PF prodce utilizzando un mio vecchio braccialetto. E’ uno spasso vederlo tutto agghindato sconfiggere terribili nemici all’urlo di “rete logicaaaa”.

Il primo dizionario…non si scorda mai! E’ da mesi che cerco un dizionario tedesco/tedesco per PF e finalmente l’ho trovato! PF è talmente contento che lo porta ovunque.. pure a letto.

Silenzio, please! Una delle (tante) regole auree sui regali che abbiamo dato ai nonni è: niente giocattoli che fanno suoni ripetitivi e fastidiosi. Finora questa regola è stata rispettata. Finora, perchè da una settimana a questa parte è entrato in casa lui: l’elefante-lucetta che barrisce. Un incubo! Sappiate che avrà vita breve, brevissima!

Pallone, mon amour! PF e il calcio sono due mondi paralleli che non si incontreranno mai eppure, malgrado cio’, lui lo ama. PF è bravo a tennis, a circo, nella corsa, nel nuoto, ma a calcio è davvero una frana e lo dico con amore e con tutto il cuore. Malgrado cio’ si applica e non si demoralizza anche se in campo ne combina di ogni e tutto questo entusiasmo lo trovo bellissimo. Quindi ben venga: ogni passione è ben accetta!

 

Vi aspetto tra una settimana per raccontarvi le nuove avventure di PF. Se volete, raccontateci le vostre, ci farebbe davvero piacere!

Qui potete scoprire tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi.

Continue Reading

7 di 7: una settimana in pillole

Settimana scorsa non ce l’avevo proprio fatta  a raccontarvi cosa avevamo fatto: troppi impegni e nessuna connessione. Questa settiman aper’ eccomi qui:

7 di 7 aprile 17

Ricordi... di scuola! Questa settimana sono arrivate le foto di classe di PF. Che emozione. Ricordo ancora quando le facevano a me.

Chef. PF ha ripreso in mano pentole e grembiule. Era da un po’ che non ci deliziava con i suio manicaretti, ma questa settimana si è lanciato in dolcetti di sua creazione: una meraviglia!

E-book: Il primo e-book non si scorsa mai! Ero un po’ scettica sull’uso dell’ebook per i bambini ed invece mi sono dovuta ricredere. PF si è lanciato a leggere il suo primo e-book (Uno dei tanti “diario di una schiappa”) e devo dire che ha apprezzato molto la comodità del formato.

Scambi. La raccolta delle figurine dei calciatori continua a buon ritmo, cosi’ come gli scambi tra compagni e tra genitori che sono ritornati pure loro un po’ bambini

Caccia alle uova! Settimana di caccia grossa in casa P.: uova, cioccolatini, caramelle, merendine… Chi piu’ ne ha, piu’ ne metta e il picco glicemico si alza a vista d’occhio!

A volte ritornano. Rieccole:le trottole! Dimenicate da quasi un anno, sono ricomparse magicamente ed hanno invaso ogni stanza. Potrere avvistarne in bagno, in sala e perfino nel prato del giardino. Occhio a non calpestarle… soprattutto a piedi nudi!

Dolcezze. Una visita alla fabbrica della Lindt non si nega mai ed ecco che siamo ritornati a casa con un sacco di dolcezze da regalare (e da mangiare). le preferite da PF? I cucchiaini di cioccolata!

 

Vi aspetto tra una settimana per raccontarvi le nuove avventure di PF. Se volete, raccontateci le vostre, ci farebbe davvero piacere!

Qui potete scoprire tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi.

Continue Reading

7 di 7: una settimana in pillole

Una settimana davvero particolare questa: aprile è finalmente arrivato e anche l’ora legale!! Questo significa solo una cosa: il giardino è nostro fino a tardi!

Ecco come è passata la nostra settimana:

7 di 7 aprile

Figurine che passione! A scuola di PF è iniziata la raccolta di figurine dei prossimi mondiali di calcio e noi non potevamo non parteciparvi. Abbiamo cosi’ scoperto che PF terrà alla Svizzera e che la Francia è in Africa (secondo PF).

Pesci d’Aprile. A noi non ne bastava uno e cosi’ ne abbiamo ritagliati un sacco, anzi un sacchissimo. Dovevamo pure impegnare il tempo, no? Perchè? Ma perchè c’è venuta la…

Febbre! Notte movimentata quella di lunedi’. Quindi martedi’ niente scuola e costretti in casa con un sole che spaccava le pietre. Keine Panic!! Keeeeeinnnnnneeee Panic, ho detto!!

Esperimento fallito! La domanda era: si tingerà la margherita di rosso se immersa in acqua colorata? Macchè! Piu’ bianca di cosi’ si muore. Passiamo al prossimo esperimento, che è meglio.

Dolci coccole. PF ama cucinare e cosi’ questa settimana è stata la volta dei muffin. Buonissimi… peccato che io sia a dieta! La prossima volta lo metto a preparare piatti d’insalata.

Hello Kitty. Frugando nei cassetti, PF ha scovato questo mio vecchissimo borsellino. Se ne è innamorato e ha deciso di usarlo come “cassetta del tesoro”. Sarà il color oro ad attirarlo o proprio la simpatica gattina?? Vallo a capire!

Gelati. E’ ricominciata anche qui la stagione dei gelati. Il nostro primo gelato è stato quello di MAX che regala (parolona!) anche dei simpatici gadget. Qualcosa mi dice che ne seguiranno altri!

 

Vi aspetto tra una settimana per raccontarvi le nuove avventure di PF. Se volete, raccontateci le vostre, ci farebbe davvero piacere!

Qui potete scoprire tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi.

Continue Reading