Il nostro quaderno d’italiano e la caccia alle lettere misteriose

Tanti tanti tanti anni fa Paola, che sarei io, era una bambina che non amava molto la geometria. La detestava proprio e con lei molti suoi compagni. La maestra Matilde allora ebbe una grande idea: invece di usare il libro di testo che tutti non sopportavano,  fece costruire ai suoi alunni giorno per giorno un quaderno/libro. Era un quaderno/libro davvero speciale con tante finestrelle che si aprivano, con cubi in 3 D che si costruivano, con tante immagini da colorare ed incollare… Insomma un lapbook preistorico (vista la mia età :-D)

Per tutte le elementari non abbiamo MAI cambiato quaderno: é semplicemente cresciuto di volume! Ogni volta che se ne terminava uno, si appiccicava quello nuovo dietro e così via nel tempo. Vi confesso che il mio rapporto con la geometria é migliorato un po’ (amore non lo definirei comunque :-C) , ma quello che mi ricordo é l’emozione di scoprire cosa si sarebbe inventata la maestra quel giorno, cosa avremmo dovuto costruire, appiccicare, ritagliare, incollare sul nostro libro… e visto come detestavo la materia, non mi sembra poco!

 

Per la nostra homeschooling quindi ho pensato di creare insieme a PF  un quaderno d’italiano e di matematica con lo stesso principio. In altre parole un lapbook gigante con finestrelle che si aprono e chiudono, buste che nascondo segreti, foglietti che si srotolano…

Per me che ho un solo bimbo da seguire é poi facile anche pensare ad attività manuali da integrare al libro; attività anche molto particolari come una caccia al tesoro per far scrivere una parola sul quaderno oppure una sensory tab per scoprire lettere, nomi, verbi…

Per prima cosa pero’ ho dovuto pensare ad un tema. Ho scelto le esplorazioni perché a PF piacciono molto. Questo mi permette di pensare ad attività  anche diversificate tra loro visto che posso spaziare dalle esplorazioni spaziali a quelle per nave o per mongolfiera o in giro per il mondo o sotto i mari …

In questo momento nel nostro viaggio di scoperta delle lettere ci accompagnerà l’astronauta Marco e cosi’ ho creato e recuperato qua e là attività con disegni di alieni, ufo, razzi spaziali, satelliti e pianeti.

Volete sapere come ho introdotto il tema? Semplicissimo: con una caccia al tesoro!

Sulla prima pagina del quaderno d’italiano ho scritto in stampatello maiuscolo. Ciao mi chiamo Marco e sono un…

quindi ho appiccicato l’immagine di una bambola di carta da vestire  e sotto ho tratteggiato  10 spazi per le 10 lettere che compongono la parola astronauta. Se PF voleva sapere cosa faceva di lavoro il nostro caro Marco, non doveva far altro che trovare tutte le 10 buste della caccia al tesoro che avevo organizzato.

Sulle buste infatti erano scritte (in ordine di ritrovamento) le 10 lettere che compongono la parola astronauta e in 7 delle 10 buste si trovava, oltre agli indizi, anche la tuta spaziale per vestire la nostra bambola di carta. Naturalmente il casco spaziale, che lo rendeva subito riconoscibile, era nell’ultima busta! Diabolica, eh? 😉

E gli indizi? 9 su 10 erano giochi con parole o lettere!

PF doveva risolvere gli indizi, scrivere la lettera che trovava sulla busta sul quaderno ed incollare “il vestito” del nostro astronauta. Ci abbiamo perso un po’ di tempo, ma vi posso garantire che si é divertito molto e lo ha reso curioso di scoprire cosa succederà al nostro eroe Marco.

Qui trovate le immagini che ho usato per la nostra caccia al tesoro:

Per ora la nostra Homeschooling procede con entusiasmo. Marco è già partito dalla Terra per arrivare fin sulla luna dove ha incontrato…

Questo lo scoprirete nella prossima avventura!

LEGGI ANCHE…

Ti potrebbero anche interessare...

3 commenti

  1. GENIALE!
    Complimenti a te per questa organizzazione fantastica e complimenti alla tua maestra per l’impegno e la creatività.

    Mercoledì ricomincia la scuola, Chiara andrà in seconda e Anna in prima!!! Sono emozionata per il secondo anno di fila, ma da un lato vorrei poter rimanere ancora a casa con loro. Anche noi organizzeremo un homeschooling part time, per integrare ed approfondire quello che faranno a scuola e anche per continuare con il progetto Inglese a cui tengo molto.

    Buona settimana e grazie per gli spunti sempre stimolanti ed interessanti che ci dai con tuo blog.

  2. Ciao Monica,
    immagino l’emozione 😀
    Seguiro’ la vostra homeschooling cosi’ da prendere idee e integrare le nostre attività!
    Mi rendo conto che sarà un anno davvero impegnativo per tutti !

    Buon inizio settimana e buon inizio scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting