Impariamo le forme con il domino

Imparare è un’esperienza; tutto il resto è solo informazione.

Albert Einstein

Qualche sera fa Piccolo Furfante ha rispolverato dei vecchi giochi che gli avevo preparato qualche anno fa: i giochi per imparare le forme. Questa semplice attività l’ha preso molto, ma ora era per lui troppo semplice e veloce da fare. Così mi sono messa a pensare ad un gioco più adatto alla sua età e, pensa che ti ripensa, ho creato il domino delle forme.

Delle semplici tessere domino in cui sono rappresentata, invece che numeri ed immagini, forme.

Ne ho create 3 versioni:

  • una facilitata con un colore abbinato ad ogni forma. Utile per chi vuol giocare sia con i colori che con le forme
  • una più difficile in cui le immagini sono di un solo colore (blu)
  • una “fai da te” con le immagini da colorare. I bordi delle forme sono colorati in modo da aiutare gli “artisti” nella crezione del loro domino

A Piccolo Furfante è piaciuto molto, soprattutto perchè è un nuovo gioco da poter fare tutti insieme.

Altre idee dalla rete:

LEGGI ANCHE...

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

10 commenti

  1. ciao Paola,
    davvero interessante e utile per imparare nuove forme, prenderò la versione più difficile, grazie anche per avermi citata per il tangram!

    Ti auguro buona giornata,
    amalia

  2. @Mammozza.
    Li ho stampati su carta, incollati sul del cartoncino ma non li ho plastificati. Forse però è meglio farlo prima che PF li distrugga 🙂

    @Amalia
    Caspita iniziate subito con al più difficile 😀
    E’ bellissimo il vostro tangram

    Baci baci

  3. Bello, bello!!
    Posso suggerire un’altro gioco con le forme (magari piú avanti), l’ho presentato in questo vecchio post:
    http://buntglas.wordpress.com/2009/06/02/wer-hat-die-gelbe-kugel-chi-ha-la-piramide-rossa/
    Funziona cosí: su ogni carta c’é un disegno (ad esempio un cerchio rosso) e una domanda relativa ad una altra carta, ad esempio sotto il disegno di un cerchio rosso c’è scritto: chi ha il rettangolo verde?
    Si gioca almeno in 2 e ognuno riceve metá delle carte. Una carta viene posta sul tavolo e si legge la domanda. Chi ha la risposta giusta (ovvero: la carta con il disegno del rettangolo verde) puó posare la carta e legge la prossima domanda ecc.
    Insomma é una specie di domino anche questo, con l’abbinamento domanda-disegno.
    Buona giornata e … buon gioco! 😉

  4. @Sybille
    Il tuo gioco è bellissimo! 😀
    Più avanti potrei proporglielo sia in italiano che in tedesco… naturalmente glielo leggerei io, ma sarebbe un buon esercizio per entrambi.
    Davvero fantastico!!!!

    Grazie della segnalazione

    Un bacio

  5. Ciao, bello questo domino con le forme.
    Al momento noi siamo inpegnate con le lettere e questo proposito, volevo chiederti come hai incollato alla stoffa l’alfabeto su carta… era in un post di qualche tempo fa. Che colla devo usare? Vorrei creare delle card morbide da viaggio.
    Grazie.

    P.S. oggi siamo uscite per bel 2 ore, yeahhhhhhh!
    domani le porto dalla nonna e sabato sarò a Roma col Comandante… non so mica se domenica ritorno…
    😉

  6. @Monica:)
    Ciao cara… con questo sole la voglia di stare in casa è davvero poca poca 😀
    Per le carte di stoffa noi abbiamo usato della normala colla stick. La nostra stoffa era un po’ spessa e quindi ha aderito bene. Inizialmente avevo provato con la colla vinilica ma la stoffa la assorbiva e si macchiava 🙁

    Anche per noi è un weekend di partenza. Non vedo l’ora 😀

    Bacioni e buon viaggio

  7. ormai sono un ritornello: è bastato stare fuori tutto il pomeriggio per la laurea della sister, che la grande è di nuovo con febbre, acetone e annesse conseguenze 🙁 non ce la posso fare… sarà la 20esima febbre dall’autunno, e speriamo che stavolta non servano antibiotici, ormai basta un soffio che s’ammala; in questi casi la sua attività preferita è travestirsi, ieri era la farfalla con le ali (eh si, pure quelle mo abbiamo), oggi è nuovamente biancaneve e io devo inseguirla con la spada in mano per fare il cacciatore, figura recentemente recuperata da quando ha detto che ormai è grande, non le fa più paura e può vedersi il cartone disney!

    la piccola da due giorni mi fa dannare con l’allattamento, lei che si attaccava anche a distanza, ora piagnucola, si divincola, una fatica sovraumana che si ripete un minimo di 6 volte al giorno, non capisco cos’abbia, siamo a 4 mesi e 4 gg: dentini? prestino però… la grande poi a maggior ragione s’attaccava, boh! ho deciso che se non oggi domani, inizio a darle qualche cucchiaino di frutta al pomeriggio, vediamo se magari integrando, magari è stufa di solo latte…
    meglio che approfitto del momento di surreale calma piatta per fare altre cosette, era giusto x aggiornare la situazione, vi leggo ogni volta che posso! 🙂

    ps il tangram l’abbiam fatto anche noi qualche sera fa, l’ha visto all’albero azzurro e così l’ho preparato per far giocare insieme padre e figlia mentre mi occupavo dell’altra!

  8. @Francy
    Ciao cara,
    che bello sentirti 😀 Speravo in belle notizie sul fronte salute.
    mMa cosa dice la pediatra di queste febbri? Avete già fatto una bella cura per rinforzare gli anticorpi?
    Noi eravamo messi uguali il primo anno di nido, ma poi abbiamo migliorato…
    Le ultime parole fanose 😉
    Anche PF aveva queste fasi di “rigetto” da latte. Non ho mai capito perchè …anche perchè lui i denti li ha messi tardissimo. Il pediatra dava la colpa a quello che mangiavo e che variava il sapore del latte. Io non ci ho mai capito nulla e resta per me ancora un mistero.
    Un bacione e un abbraccione forte.
    Tieni duro che con la primavera spariranno anche le febbri 😀

  9. La situazione sembra migliorata su tutti i fronti, febbre quasi sparita e allattamento ripreso. Per la grande la pediatra mi aveva dato la ricetta x prenotare una visita immunologica, esiste a milano un centro specializzato per questi bambini che si ammalano continuamente, causa inquinamento pare 🙁 e poi vogliono fare pure le centrali! non bastasse lo schifo che c’è! solo che non c’è posto fino alla notte dei tempi, praticamente tutti i bimbi son messi così al primo asilo… e su questo mi rassereno, dicono coi secondi è diverso perchè si immunizzano man mano che i primi portano germi a casa… sperem! non so più che pensare, è un mix di primo anno di asilo e aria poco sana probabilmente. Che voglia di trasferirmi! Mai come prima d’ora!
    la piccina ieri ha assaggiato la prima mela, dapprima con faccia perplessa, poi leccandosi fino all’ultima goccia sulle dita!!!! la grande, che aveva vomitato fino a 5 minuti prima, per gelosia s’è spazzolata il resto del barattolino! ho la vaga sensazione che sarà un doppio svezzamento… hai visto mai che son sta scusa ricomincierà a mangiare le verdure!!!! che avventura…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting