I puzzle della primavera

Per i bambini piu’ piccoli ho creato dei puzzle per giocare con le immagini primaverili: farfalle, fiori, sole, pulcini…

Ho creato questi puzzle in due versioni: una a colori e una da colorare.

Realizzarli è molto semplice: stampate i puzzle, ritagliate le carte contenenti le immagini.

Se avete scelto i puzzle già colorarti, basterà ritagliarli lungo la linea tratteggiate dividendo cosi’ le immagini in due parti.

Se avete scelto i puzzle da colorare, prima di dividere i disegni in due, fateli colorare ai bambini.

Se i bambini sono molto piccoli, proponete poche immagini alla volta. Se i bimbi sono piu’ grandicelli, potete anche presentarli tutti insieme, mischiando accuratamente le tessere.

Qui sotto trovate i due file da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento!

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

I magici segreti di Monica: come creare un puzzle per bambini

Qualche settimana fa ho ricevuto una mail da Monica che mi invitava a visitare il suo blog MagliaMO’. Sfogliando le sue pagine sono rimasta senza fiato: Monica ha le mani di fata e crea meravigliosi lavori utilizzando un tecnica particolare, chiamata “plastic canvas”. Le sue creazioni sono meravigliose, molte delle quali sono giochi per bambini.  Leggendo le sue pagine ho così potuto conoscere  Monica: una ragazza creativa e davvero dolcissima 🙂

Monica mi ha chiesto se PF sarebbe stato contento di ricevere un gioco fatto da lei  per “testarlo”, per capirne il gradimento e far conoscere e spiegare ad altri come poter costruire giochi con questa tecnica .  Ho accettato volentieri e così l’altro pomeriggio è arrivato un pacco-regalo per Piccolo Furfante. Come potete vedere PF non mi ha dato il tempo di aprirlo! 🙂

Piccolo Furfante si è innamorato subito del suo nuovo gioco: un magnifico puzzle! Dapprima non riusciva a capire cosa rappresentasse: le tessere erano separate e, malgrado sia composto solo da 4 pezzi, non è così immediata la comprensione degli incastri e dell’immagine. Ma dopo il primo momento di indecisione, si è messo a costruirlo e ha esclamato orgoglioso: “E’ un maialino!!”

Le sorprese di Monica però non erano finite Monica aveva messo nel pacco anche un piccolo Winnie The Pooh giocattolo (non avresti dovuto disturbarti!) e un cuoricino pieno di coloratissimi pezzetti di Plastic Canvas per darmi l’idea di come realizza i suoi lavori. Come potete vedere i pezzetti  non li ho potuti nemmeno maneggiare, perchè Piccolo Furfante se ne è impossessato e ha creato un nuovo gioco: il tangram di plastic canvas!  🙂

Lascio però ora la parola a Monica che ci spiegherà come poter realizzare a casa nostra questo magnifico puzzle.

Proviamo a realizzare un puzzle (dimensioni : ca. 16cm x 14cm) formato da 4 pezzi, semplice ma allo stesso tempo stimolante per i nostri piccoli bambini…
E per questo ho scelto un animaletto tanto simpatico ai bambini :
il porcellino…
Ingredienti :

  • 1 foglio di plastic canvas da 7” (7-count plastic canvas sheet) chiaro, bianco o rosa (colore prevalente)
  • 1 ago da lana
  • Colori del filato 100% acrilico : lilla per la cornice; azzurro, nero e bianco per finiture; e ovviamente il rosa per il porcellino.

Se avete altri colori già a vostra disposizione, visto che con un gomitolo fareste innumerevoli puzzle, basterà usarli in alternativa a quelli da me proposti, affidandovi totalmente ad un altro “ingrediente” – l’indispensabile: tutta la vostra fantasia

Istruzioni :

  • ritagliamo dal foglio di plastic canvas a nostra disposizione 4 pezzi di formato diverso tra loro
  • iniziamo a filare scegliendo da quale pezzo del puzzle iniziare, seguendo lo schema (trovate il tutorial nel file a fondo pagina)

Punti utilizzati:

  • Tent/Continental Stitch = mezzo punto
  • Back Stitch = punto indietro
  • Overcast Stitch = punto annodato (x i bordi del puzzle)

Se avete usato un pizzico di pazienza e tutta la vostra attenzione… Mescolati al desiderio di vedere finito il proprio capolavoro …
Allora è arrivato il momento di esclamare….

You realized your magic !

Monica è davvero un angelo ha preparato per noi un pratico tutorial con spiegazioni dettagliatissime, schemi e suggerimenti da utilizzare per creare il nostro puzzle-maialino. Eccolo qui: il tutorial di Monica.

Come potete vedere dalle foto, a Piccolo Furfante è piaciuto molto questo puzzle, anche se è  più semplice rispetto a quelli con cui normalmente gioca. Ritengo che se è piaciuto così tanto a PF bambini piccoli d’età ne andranno matti. Questo per vari motivi:

  • perchè  le tessere sono grandi e facilmente maneggiabili
  • per il materiale (lana e feltro) che lo rendono piacevole al tatto
  • per il simpatico disegno raffigurato
  • perchè le tessere si incastrano facilmente
  • perchè è di piccole dimensioni (solo 4 pezzi)
  • perchè è possibile realizzarlo a casa e personalizzarlo a seconda dei desideri del proprio bimbo

Vi invito a visitare il blog di Monica – MagliaMO’ – per scoprire altre sue creazioni, idee e giochi 🙂

Un grazie di cuore a Monica : “ti sei disturbata davvero tanto e hai fatto felice il mio Piccolo Furfante!” 🙂

LEGGI LE ALTRE RECENSIONI…

Continue Reading

"Siamo fatti così": giochi ed attività per conoscere il proprio corpo

puzzle bodyPiù di un anno fa all’asilo, Piccolo Furfante aveva fatto una divertente attività per imparare il nome delle varie parti del proprio corpo (piedi, mani, dita, naso, orecchie…). Le Tate avevano disegnato su di un grande foglio bianco il corpo di ogni bambino: dopo averlo fatto sdraiare a terra, ne avevano ripassato con un pennarello i contorni. Avevano poi ritagliato le sagome, chiedendo ai bimbi di colorare la propria, mentre loro ne nominavano le varie parti. Avevano poi preparato tanti nasi, occhi e orecchie di carta, le avevano fatte dipingere ai bimbi e li avevano aiutati ad incollarli sulla sagoma.
Per rendere più realistico il disegno, lo avevano poi vestito, usando stoffe di PF bodyvario colore. Una volta terminato il lavoro, ogni disegno era stato poi consegnato al legittimo propritario.
La nostra sagoma (con improbabili calzoni a fiori), è rimasta appesa in camera di Piccolo Furfante per oltre 3 mesi, perchè lui (l’originale, quello in carne ed ossa per intenderci) si era talmente entusiasmato che voleva ammirarla giorno e notte. Non vi dico gli spaventi che mi sono presa entrando in camera sua al buio. Era davvero inquietante trovarsela di fronte! Un giorno poi ci rimase in mano la testa e, per calmare PF, avevo dovuto improvvisare un kit di Pronto Soccorso per sagome ferite!! 😉
Malgrado tutto, comunque, questa semplice attività, oltre ad averlo divertirlo parecchio, gli è servita molto per apprendere nuove parole e conoscere meglio il proprio corpo.
Sulla scia del suo entusiasmo, all’epoca avevo creato dei semplicissimi puzzle di bambini. Le immagini sono essenziali, ma simpatiche e hanno subito catturato la sua attenzione.
Ogni disegno è diviso in 3  e le varie parti del corpo sono ben evidenti  per facilitarne il riconoscimento.
L’attività all’epoca era piaciuta molto, anche se ora è da un po’ che viene snobbata.

Questi sono i modelli dei nostri puzzle.

Ecco invece un po’ di materiale che ho recuperato in rete:

  • UfottoLeprotto (con simpatiche e semplici schede on line per conoscere il proprio corpo)
  • La girandola.it (con molti link utili – li trovate sul lato sinistro della pagina)
  • Disegni.calshop.biz (con flash cards sul corpo umano, ma sempre per bambini grandi)
  • InnerBody.com (con tante schede ed approfondimenti. In inglese e per grandicelli)
  • TeacherVision.net.com (con moltissime schede – le trovate digitando i vari link. In inglese e per bimbi grandi)
  • JustSomeStuff (con un bellissimo esempio di lapbook sul corpo umano)

Altre idee le trovate sulla mia pagina Pinterest dedicata al corpo umano!

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Giochi rilassanti: il memory “mamme e cuccioli”

cuccioliDopo una giornata passata all’aperto, piena di emozioni e scoperte, Piccolo Furfante ha bisogno di giochi  tranquille e rilassanti per affrontare la serata e la pre-nanna. In questi casi gli metto a disposizione alcune attività tra cui  scegliere: puzzle, giochi in scatola, memory, album da colorare…

Ultimamente tra le sue preferite c’è il memory  “mamme e cuccioli”. Qualche mese fa avevo acquistato un semplice puzzle in cui bisognava abbinare le mamme ed i cuccioli di alcuni animali. Piccolo Furfante si era divertito parecchio, ma dopo qualche associazione si era stufato, relegando il gioco in un angolo. Qualche settimana fa gliel’ho riproposto, ma con scarso successo, finchè una sera abbiamo cambiato un po’ le “regole del gioco” e da allora è tornato in auge!

Occorrono 2 partecipanti (noi di solito siamo un adulto ed un bambino).

L’adulto tiene tutte le tessere “mamme”, impilate tra loro e accuratamente mischiate. Le carte sono girate sul retro. Il bambino ha davanti a sè tutte le tessere “cuccioli” girate sul retro (come in un classiso memory). L’adulto pesca una carta dal suo mazzo e la guarda, ma senza mostrarla al bambino.  A questo punto deve riprodurre il verso dell’animale pescato ed il bambino deve trovare, alzando le sue carte ad una ad una (come in un memory), il cucciolo da abbinare.

Se riconoscore l’animale solo dal suo verso è troppo difficile, basta mostrare la carta pescata dall’adulto al bambino il quale poi puoi ricercare tra le sue tessere quella da associare. Piccolo Furfante, però, preferisce la prima versione, perchè si diverte un mondo sentirmi imitare gli animali! Dovreste sentirmi fare la mamma orsa! 😉

Visto che le carte del gioco originale non erano molte, ne ho create di altre: ecco il modello. In queste, poi, ci sono animali il cui verso è davvero difficile e per questo riscuotono sempre un gran successo.

Altre idee dalla rete per giochi tranquilli:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Puzzle fatti in casa

dsc_2336Ecco un ottimo modo per riutilizzare i libri da colorare ormai terminati. Avete presente? Quelli che hanno su una pagina il modello da riprodurre e su un’altra il disegno con i contorni da riempire. Ecco, proprio quelli.

Una volta che Piccolo Furfante ha colorato tutte le figure, ritaglio le immagini-modello, le incollo su un cartoncino colorato e le divido  in quattro. Così PF può continuare a divertirsi con i suoi personaggi preferiti ricomponendone il puzzle.

In questo modo ho creato tanti puzzles tematici: la fattoria, il circo, lo zoo, gli animali della foresta, il bosco, Cars…

LEGGI ANCHE…

Continue Reading