L’inverno: il libro con tante filastrocche da colorare

libro inverno rima da colorare bambini da stampare

Le filastrocche oltre ad essere divertenti, sono anche molto utili per ricordare argomenti. La rima e il ritmo delle frasi aiutano i bambini a memorizzare le parole e quindi il loro contenuto più facilmente.

Un po’ di tempo fa avevo creato un libro, a forma di pupazzo di neve, con tante filastrocche sull’inverno. Era scritto in corsivo perché mi era utile per allenare i miei alunni a leggere in questo font.

Usando le stesse filastrocche ho creato un nuovo libretto, ma questa volta in stampatello, con nuovi disegni ed una pagina finale in cui i bimbi possono divertirsi a disegnare loro come vedono l’inverno.

Il libretto è composto da 9 pagine in cui si parla della frutta  e della verdura di stagione, del Carnevale, della frutta secca, ma anche di neve, di alberi e di animali che vanno in letargo. Ogni pagina contiene un argomento con la sua filastrocca e tanti disegni da colorare.

libro inverno filastrocche da colorare per bambini da stampare

Realizzare il libro è molto semplice:

Stampate il file, che trovate qui sotto, e ritagliate le pagine del libro seguendone il perimetro. Vi troverete con 9 pagine con disegni e testo, una copertina ed una pagina finale.

Incollate le pagine fra loro nella parte alta, dov’è presente una linea tratteggiata.  L’ultima pagina è in bianco e i bambini potranno decorarla come meglio credono, lasciando libera la loro fantasia.

I testi sono scritti in stampatello e sono tutti in rima.

Qui trovate il libro da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La casetta di marzapane: un gioco natalizio di manualità sui colori.

A chi non piace decorare le casette di marzapane? I miei bimbi ne vanno matti!

Proprio per questo ho deciso di creare un’attività natalizia su questo tema, che allenasse la manualità e insegnasse i colori.

Ho creato due immagini di una casetta natalizia a cui poi bisognerà aggiungere decorazioni ed oggetti.

La prima è vuota, senza finestre e porta.

La seconda con finestre e porte.

Ho realizzato anche 2 dadi: su uno vi sono immagini di addobbi e sull’altro 6 colori.

Come si gioca:

Si può utilizzare l’immagine della casetta completamente vuota (senza porte e finestre), chiedendo ai bambini di completarla e colorarla secondo la loro fantasia.

Oppure si può trasformare l’attività in un divertente gioco per allenare la manualità, imparando i colori. In questo caso utilizzate la casetta con porte e finestre.

I bimbi tirano il dado con gli addobbi. In base a cosa esce, disegnano l’oggetto sulla casetta. Può venire, un regalo, un omino pan di zenzero, una stella…

Una volta disegnato l’oggetto, tirano il dado dei colori e colorano l’immagine in base ciò che è uscito.

Una volta che la casetta è terminata può essere usata come decorazione o come biglietto di auguri.

Un’idea da fare in gruppo: invece di usare le immagini delle casette che ho realizzato, potete disegnare su un cartellone una casetta gigante ed usare i dadi per addobbarla e colorarla!

Trovate le casette e i dadi qui sotto:

Spero che l’attività vi piaccia e diverta i vostri bimbi.

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

La bussola del tempo

Ho creato per i piu’ piccoli una bussola per segnare il tempo atmosferico.

Girando la ruota i bambini possono divertirsi ad indicare il tempo, segnando se piove, nevica, è nuvoloso o splende il sole.

L’ho realizzata in due versioni: una a colori ed una da colorare.

Costruirla è molto semplice: è sufficiente stampare il file che trovate sotto, ritagliare i due cerchi e il piccolo spicchio che viene indicato, sovrapporre i due cerchi, bloccandoli con un ferma fogli che permetta che le due parti possano ruotare.

Qui sotto trovate la ruota da stampare:

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

6 idee prese in rete per… festeggiare l’arrivo della primavera

Finalmente è arrivata la primavera. Ecco qualche idea simpatica e divertente per festeggiarla…




  1. Il lapbook di primavera
  2. I mandala della primavera
  3. Le variopinte farfalline
  4. L’appendino primaverile
  5. Il libretto di primavera da colorare
  6. L’alveare delle apine

Tante altre idee creative le trovate nella mia pagina Pinterest dedicata alla primavera

Qui trovate invece  tutte le idee prese in rete finora.

Buon divertimento!

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Il gioco del parrucchiere per imparare ad usare le forbici

schede gioco per le forbici

La motricità fine, ovvero la capacità di compiere movimenti precisi coordinando mani e vista, si puo’ esercitare in molti modi: come ripassare linee tratteggiate, colorare dentro determinati spazi, infilare perline in un filo o usando le forbici.

Vi confesso che ero sempre un po’ in ansia quando PF da piccolissimo usava le forbici, tant’è che gliene avevo preso un paio che non avrebbero tagliato un foglio nemmeno per sbaglio. Dopo varie sue lamentele ero passate alle forbici “sicure” , tipo queste, che per lo meno avevano le estremità arrotondate.

PF ha sempre amato ritagliare e cosi’ abbiamo passato intere giornate a tagliuzzare giornali, fogli, fili, cartoncini colorati ed ogni cosa che le nostre forbici “sicure” potessero tagliare.

Qualche tempo fa ho visto in rete un simpatico gioco che ci sarebbe stato utile e ci avrebbe divertito un sacco: il gioco del parrucchiere. Su di un foglio erano riprodotte delle facce con i capelli fatti di lana.  I bambini dovevano semplicemente dare la forma ai capelli usando appunto le forbici.

Osservando questo gioco, me ne è subito venuto in mente un altro che potevo realizzare per allenare la motricità fine: per creare i capelli sarebbe bastato seguire delle linee disegnate sul foglio!

Ho realizzato cosi’ 3 tipi di schede per divertirsi a tagliuzzare e a creare nuove acconciature:

  1. schede a colori in cui seguire le linee
  2. schede da colorare in cui seguire le linee
  3. schede da colorare senza linee

Nei primi due tipi di scheda i bambini devono semplicemente esercitarsi a seguire delle linee usando le forbici, devono percio’ essere precisi e concentrati nei loro movimenti.  Nell’ultimo tipo di scheda invece possono lasciare libera la loro fantasia e creatività.

E’ sufficiente stampare le schede che trovate qui sotto, ritagliare le sagome e darsi al taglio dei capelli.

schede motricità uso forbici

 

Qui trovate le schede da stampare:

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e lasciarvi con altre idee prese in rete

…e sullo scaffale…

 

 

 

 

 

 

 

SCOPRI ANCHE…

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Un dido’ morbidissimo e profumato

dido fai da te morbido

PF si diverte ancora tanto con la pasta da modellare. Abbiamo perfino comprato la macchinetta per fare i muffin-dido’.Usare la pasta di sale pero’ blocca gli ingranaggi perchè è troppo dura e pastosa e comprare sempre il dido’ del supermercato francamente mi scoccia un po’.

Ero cosi’ in cerca di una ricettina facile e veloce che mi permettesse di avere  pronto in 5 minuti un dido’ morbido e profumato, senza doverlo cuocere o soprattutto senza ingredienti difficili da reperire.

Gira che ti rigira, sono capitata su questo sito e dato che avevo tutti gli ingredienti a portata di mano ho voluto provare. Il risultato è stato fenomenale!

Cosa serve:

  • Maizenia in polvere (amido di mais)
  • olio di semi
  • detersivo per i piatti profumato
  • colori naturali per alimenti
  • una tazzina da caffè
  • un cucchiao
  • una ciotola

Come crearlo:

Versate in una ciotola 7 tazzine da caffè di maizenia, 2 tazzine di olio, 5 cucchiai di detersivo per i piatti e qualche goccia di colorante. Amalgamate bene il composto e aggiungete maizenia se l’impasto risulta troppo liquido o detersivo per i piatti se invece è troppo duro.

Non aggiungete l’olio perchè rischierete di rendere l’impasto troppo unto.

Alla fine vi ritroverete tra le mani un pasta molto morbida, facilmente modellabile e soprattutto profumata. Una meraviglia!!

Spettacolare anche il fatto che pur avendo lasciato l’impasto all’aria per qualche giorno non si sia minimamente indurito!

Ecco qui altre idee fai da te:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Un piatto spaziale per un papà spaziale

Ecco qui svelato il mistero: a Papà Ema abbiamo regalato un piatto! 😀

regalo festa del Papà fai da te

Ma non un piatto comune bensi’ un piatto specialissimo, anzi di piu’: spaziale! Un piatto decorato da Piccolo Furfante!

Piccolo Furfante è in pieno “trip” da Guerre Stellari e cosi’ quando si è trattato di scegliere il disegno da fare sul piatto, ha scelto subito un tema spaziale: la X-wing che attacca la Morte Nera. Non è che il soggetto sia proprio adattissimo per la Festa del Papà, visto che Darth Vader non è proprio un modello di buon padre, ma non si puo’ avere tutto dalla vita, giusto? E Papà Ema ha apprezzato e questo è l’importante! ;-D

Questa idea regalo è semplicissima da fare e va bene per ogni occasione. Basta avere un piatto bianco e un pennarello per ceramica (si trova nei negozi di hobbistica).

Ecco come fare:

Continue Reading

Un praticello fiorito per il coniglietto pasquale

Ormai la Pasqua è alle porte e cosi’ i lavoretti si moltiplicano. Ieri sera abbiamo finito il nostro cestino porta-uova (a breve le istruzioni) ricicloso e, sempre ieri, Piccolo Furfante è tornato a casa da scuola con un simpaticissimo lavoretto: il praticello di Easter Bunny.

Il nostro coniglietto pasquale ora saltella indisturbato nel suo prato, rallegrando la casa  e  dandole un po’ di allegria e colore. Una bella idea delle maestre che ha entusiasmato PF e i suoi compagni.

Volete anche voi un praticello e un coniglietto salterino?

Ecco cosa serve:

  • 2 fogli bianchi
  • 1 foglio spesso verde
  • 1 foglio spesso viola scuro
  • 1 foglio spesso viola chiaro
  • un foglio giallo
  • un ciuffetto di cotone
  • fiorellini finti di vari colori
  • pastelli
  • tempere
  • colla
  • biadesivo
  • graffettatrice
  • forbice
  • modello da stampare

Come realizzarlo:

Incominciamo dal coniglietto. Stampate questo modello e prendete il foglio n. 1, coloratelo come piu’ vi piace. Piccolo Furfante l’ha colorato con i pastelli marroni. A questo punto ritagliate le sagome, chiudete la base e bloccatela con due graffette. Potreste usare anche la colla o l’adesivo, ma le graffette fermano meglio il foglio. Incolate ora la faccina del vostro coniglietto e un ciuffo di cotone per la coda. Il vostro Coniglietto Pasquale è pronto per saltellare sul praticello.

Ecco come crearlo.

Per prima cosa dipingete con le tempere verdi un foglio (spesso) bianco e lasciate asciugare il tutto.

Prendete il foglio n.2 del modello che avete stampato e ritagliate le forme del fiore, coloratele o ricopiate le sagome su cartoncini di vari colori come ha fatto Piccolo Furfante (in questo caso ritagliate poi anche le sagome colorate). Incollatele quindi insieme ,una sull’altra. Avete preparato la corolla.

Fate la stessa cosa con le foglie del fiore che trovate sempre sul foglio n.2.

Ora non manca che lo stelo. Prendete il foglio n.3 del modello che avete stampato, colorate le strisce di verde o ricopiatele su un cartoncino verde. Ritagliate le due strisce e sovrapponete le  due estremità in modo che formino una L.

Bloccate le estremità con della colla o, meglio, con del nastro biadesvo. A questo punto ripiegate le strisce una sull’altra, finchè non arrivate alla fine del foglio. Avrete creato una sorta di fisarmonica. Questo lavoro è piacuto molto a PF, ma richiede un po’ di pazienza e  di precisone. Bloccate quindi anche questa estremità. A circa 1/3 del fiore incollate le due foglie che avete precedentemente preparato (i cui modelli avete  trovato sul foglio n.2)

Ora non resta che assemblare il tutto. Incominciamo del fiore: con la colla appiccicate lo stelo alla corolla e lasciate asciugare.

Sul vostro foglio verde/prato, ora ben asciutto, incollate i fiorellini finti (noi ne abbiamo usati 3) e il vostro fiore di carta.

Ora il vostro Coniglietto Pasquale puo’ allegramente saltellare sul suo praticello fiorito.

Se volete fare una sorpresa ai vostri bimbi? Fate come me: una mattina fate trovare due ovetti di cioccolata sotto il coniglietto. Vedrete che non sarà solo in coniglietto a saltare di gioia 😀

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Decorazioni di Carnevale facili facili: la ghirlanda da porta

In casa P. quest’anno Carnevale sta arrivando senza che neanche ce ne accorgiamo. Siamo indietro con tutto: costumi, addobbi e lavoretti.

Un po’ perchè il mio corso di tedesco mi sta impegnando molto, un po’ perchè con la neve siamo spesso fuori a giocare, un po’ perchè PF ultimamente è interessato agli animali e non vuol fare altro che attività su squali, orsi e marmotte…

Dato che volevo assecondare i suoi interessi, ma nello stesso tempo fare qualche lavoretto sul Carnevale ho pensato a qualcosa che potesse accontentare entrambe le esigenze.

La nostra ghirlanda di Carnevale ha quindi per tema gli animali.

Cosa serve:

  • Carta
  • Forbici
  • Pastelli, pennarelli o tempere
  • adesivo
  • filo di rafia

Come abbiamo creato la nostra ghirlanda:

Per prima cosa ho stampato, facendole sciegliere a PF, delle maschere da colorare tutte di animali: un leone, un gufo, un anatroccolo, una scimmietta…

La maggior parte delle nostra maschere provengo dal sito Animal jr

Poi con un po’ di pazienza ci siamo messi a colorarle. Molte le ho finite io perchè PF si era stufato un po’, dato che sono abbastanza grandi.

Gli è piaciuto di piu’ ritagliarle e lo ha fatto con moooolta pazienza, sorprendendomi molto.

Dopo un lungo lavoro di forbici, avevamo sei maschere pronte all’uso.

Abbiamo tagliato un filo di rafia arancione e lo abbiamo appiccicato con l’adesivo alle maschere, in modo da formare una lunga fila.

A questo punto la nostra ghirlanda era pronta. Non è rimasto altro che appenderla alla porta.

Altre idee prese in rete per abbellire le nostre stanze:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Alberelli, candele, renne: vetrofanie natalizie fai da te

Io e Piccolo Furfante abbiamo scoperto da poco i colori per fare le vetrofanie. E’ stato amore a prima vista o meglio a primo segno.

Dato che era da un po’ che li desideravo, non ho esitato quando ho visto sullo scaffale del supermercato la super offerta di un set completo. Erano in offerta semplicemente perchè le decorazioni che il set conteneva si referivano ad Halloween, ma tant’è che sono finite subito nel carrello 😀

Fare le vetrofanie è un gioco da ragazzi, anzi da bambini  visto che PF ne va matto e gli riescono molto bene.

Cosa serve:

  1. un disegno , abbastanza grande e con pochi particolari
  2. i colori per vetrofanie
  3. un foglio di lucido (o quelli che si vendono con i colori che non sono altro che fogli di lucido)

Se avete tutte queste cose il gioco puo’ avere inizio…

Noi avevamo la seconda  e la terza cosa, ma ci mancava la prima: disegni  semplici  a tema natalizio. Un po’ li abbiamo trovati su internet, ma molti erano troppo complessi o richiedevano troppo colori o erano cosi’ ricchi di particolari che sarebbe stato impossibile per PF decorarli seguendo le linee.

Non mi sono data per vinta: armata di carta, matita  e penna ho messo giu’ dei disegni  da colorare semplici semplici. Eccoli qui!

Creare la vetrofania è semplice:

Mettete il disegno su un piano e fissatevi sopra con l’adesivo il foglio di lucido. Ripassate i contorni del disegno con il colore nero specifico per contorni e una volta asciutto (ci vorranno almeno  30 minuti) potrete colorare il disegno con gli altri colori facendo ben attenzione di non lasciare spazi vuoti. Piu’ colore mettete, piu’ la vetrofania sarà resistente e bella da vedere. E’ possibile unire anche colori diversi: noi abbiamo provato con il bianco e gli altri colori e l’effetto marmorizzato non è per niente male 🙂

Continue Reading