Un alfabeto di foglie per creare un albero di lettere

Ho appena finito di mettere giu’ la programmazione mensile  italiano/matematica per Piccolo Furfante. Quest’anno infatti mentre a scuola imparerà a scrivere e leggere in tedesco, noi a casa ci cimenteremo con l’italiano e, dato che qui con i numeri vanno un po’ lenti, non ci faremo mancare nemmeno la matematica 😀

Naturalmente il metodo didattico che usero’ sarà un po’ “ad personam”: dato che PF sarà impegnato a scuola tutte le mattine e 2 pomeriggi a settimana, non vorrei caricarlo troppo. Cosi’ ho suddiviso il programma per settimane, da settembre a maggio, e sto pensando a giochi ed attività divertenti, giocose e per nulla pesanti come “la caccia al tesoro spaziale” per imparare a scrivere le vocali.

Della caccia al tesoro vi parlero’ tra qualche giorno cosi’ come della mia programmazione didattica, nel frattempo vi presento un alfabeto (lettere maiuscole) a forma di foglie che potrete stampare, colorare e ritagliare. Per ora ho l’idea di far colorare a PF le lettere che man mano incontriamo e appenderle poi in camera sua, creando cosi’ il nostro ALBERO DELLE LETTERE.

Magari poi cambiero’ idea sull’uso di queste foglie, chissà… per ora questa soluzione mi piace parecchio.

Eccovi il file con l’alfabeto da stampare.

Altre idee dalla rete…

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Alla scoperta delle marmotte: il libro-gioco fai da te

Tra qualche giorno (il 2 febbraio esattamente) sarà il mitico Giorno della Marmotta. Nell’attesa di sapere come andranno le cose ( se arriverà presto la primavera o ci saranno ancora 6 settimane d’inverno) io e Piccolo Furfante ci siamo dati da fare.

Niente craft o lavoretti vari quest’anno. Piccolo Furfante aveva voglia di altro: un libricino fai da te semplice semplice con pochi giochi, ma tante informazioni.

L’altro pomeriggio allora insieme a PF ci siamo messi al computer e abbiamo scelto i disegni da colorare per il nostro libricino.

Cosi’ è nato il nostro “Libro delle Marmotte” che parla poco del Giorno della Marmotta, ma tanto di marmotte.

Abbiamo  scoperto che le marmotte vanno in letargo tutte insieme per tenersi piu’ caldo, che scavano le loro tante sottoterra e le riempiono di cibo, che hanno una coda piccolissima e unghie lunghe e che se vedono un pericolo si mettono su due zampe e fischiano…

Il nostro libricino è davvero minuscolo, ma rispetto ai nostri altri lapbook è particolare: l’abbiamo creato da cima a fondo io e PF insieme. Di solito ero io che sceglievo o preparavo le schede e poi assemblavo il libro. A PF non restava che completarlo o giocarci.

Questa volta, invece, il libro l’ho fatto interamente insieme a PF : ha scelto lui i disegni, ha ritagliato le immagini, le ha colorate, le ha unite insieme con l’adesivo…

Continue Reading

Schede gioco di primavera

Eccole qui finalmente 😀

E’ da settimane che le ho preparate ma non avevo ancora avuto il tempo nè di stamparle per Piccolo Furfante nè, tanto meno, di postarle per voi.

Cosa?

Bè, le schede gioco sulla primavera, piene di fiori, apine, farfalline e sole, tanto sole 😀

Ora abbiamo schede gioco per ogni stagione:

Continue Reading

Il libro dei disegni di Halloween

E’ ufficiale: Piccolo Furfante è entrato nel suo periodo “pennarelli”. La cosa mi sorprende perchè fino a poco tempo fa preferiva pastelli a cera e tempere. Ora invece si aggira per casa brandendo pennarelli e chiedendo disegni da colorare, altra cosa stranissima perchè di solito preferiva disegnare lui i soggetti e non seguire disegni già fatti. Credo che questo cambiamento sia dovuto al fatto che a scuola usano molto tempere e acquerelli e che ha scoperto di essere più preciso utilizzando i pennarelli a punta fine. Furbo il ragazzo 😉

Per assecondare questa sua nuova “mania” mi sono messa a stampare disegni di ogni sorta e dato che il periodo è quello giusto ho fatto una mega raccolta di disegni sul tema Halloween.

Ma dopo, cosa farne di tutti questi disegni? Facile: un libro di Halloween!

Basta una  cartelletta e un bel disegno a tema per personalizzarla. Il gioco è fatto: il nostro libro di Halloween 2010 è pronto 😀

Per abbellirrlo ulteriormente abbiamo creato due pipistrelli di cartoncino nero con la tecnica del punteggio da mettere sulla cartelletta e dare un effetto tridimensionale alla copertina. Ho disegnato due pipistrelli (con un pastello bianco) su un cartoncino nero, ho messo un cartoncino spesso sul retro e Piccolo Furfante ha  punteggiato (con un punteruolo: la sua passione :-D) i contorni. Una volta fatto tutto il perimetro, è stato sufficiente fare una lieve pressione perchè le sagome si staccassero. Ho disegnato gli occhietti e la bocca sempre con i pastello bianco. Abbiamo piegato in avanti le ali del pipistrello e lo abbiamo incollato alla cartelletta con della colla. Piccolo Furfante si è dato poi alle ultime decorazioni.

Il libretto-cartelletta può essere utilizzato anche come idea-regalo per la festa di Halloween: preparare tante cartellette piene di disegni da colorare è un modo simpatico per far divertire i bambini e “tenerli occupati”  prima, durante e dopo i festeggiamenti 😀

Ecco tanti disegni da stampare per creare il libro:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Alla scoperta della vita “segreta” delle rane

Questo sembra proprio il nostro periodo “rane e ranocchie”. Dopo la rana musicale e la rana per imparare i giorni della settimana (che a Piccolo Furfante piace tantissimo!), ci siamo dati agli approfondimenti. 😀

Nasce così una simpatica bussola per imparare il ciclo di vita delle rane e alcuni semplici disegni da colorare adatti ai più piccoli, naturalmente sul tema rane e ranocchi 🙂

Qui trovate le schede che abbiamo usato: la bussola e i disegni

Costruire la bussola è facile:

E’ sufficiente stampare le schede e ritagliarle. Colorarle ed incollarle sul del cartoncino rigido. Per renderle più resistenti conviene plastificarle. Una volta sovrapposti i due cerchi, basta praticare un piccolo foro al centro ed inserirvi un ferma-fogli per far sì che il cartoncino superiore possa ruotare e mostrare l’evoluzione della rana, da uovo a ranocchio 😀

Ecco altre idee dalla rete:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

I folletti di Natale: da un racconto natalizio tante attività

Qualche giorno fa Francy raccontava in un commento l’attività che aveva fatto con la sua bimba legata al racconto natalizio “I  folletti di Natale” scritto dal mio amico Francesco per la nostra corona dell’avvento.

Penso che l’idea  sia davvero stupenda e così, dato che leggerò questa storia a Piccolo Furfante domenica prossima, mi è venuta  voglia di proporgliela nel modo suggeritoci da Francy: rendere cioè il racconto interattivo! Sono sicura che Piccolo Furfante apprezzerà molto questa proposta. 🙂

Francy, dopo aver  letto la storia alla sua bimba, le ha messo a disposizione dei disegni da colorare legati al racconto che poi ha utilizzato per creare un libretto fai da te.

Francy gentilmente mi ha mandato il suo lavoro via mail, ma dato che non potevamo utilizzare le immagini da lei scaricate (erano copyright! ARGH!) ho risistemato il libretto usando le solite clipart Microsoft. Ed ecco qui il racconto di Franz trasformato in un libretto da leggere e colorare. Magnifico!!

Franz naturalmente è stato contento di metterci a disposizione la sua storia . Un grazie di cuore va anche a lui 🙂

Ecco un po’ di disegni che possono essere utili per continuare a giocare con i folletti:

E’ possibile inoltre, partendo sempre dalla storia, fare altre attività con i bambini come cucinare veramente i biscotti di Natale (ecco una ricettina facile facile di sicura riuscita!) oppure…

Che dire: buon divertimento!

Aggiornamento –  lunedì 14 dicembre 2009

Ieri abbiamo letto la storia e Piccolo Furfante si è divertito un sacco a colorare i disegni 🙂

Ecco i sui capolavori di cui va molto fiero…

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Il giorno del Ringraziamento: disegni, attività e giochi per bambini

Mancano solo 4 giorni al “nostro” giorno del Ringraziamento che festeggeremo domenica. Papà Ema sta pensando al menu, mentre io sono addetta agli addobbi, ai giochi e alle attività per i bimbi (e non solo).
La casa ormai è piena di tacchini di carta tanto che Piccolo Furfante racconta a tutti che domenica si festeggerà “il giorno del tacchino”. Maestre, amici e i commessi dei negozi mi guardano allibiti, ma non osano farmi domande e io… sorvolo 🙂
Dopo aver smesso di ritagliare e assemblare i tacchini di carta, mi sono data alla preparazione delle tovagliette-gioco per i nostri piccoli ospiti. Mi sono piaciute perchè i bimbi possono divertirsi mentre aspettano le pietanze!
Ho poi stampato dei disegni da colorare adatti ai bimbi piccoli per i momenti di tranquillità (che  dubito però ci siano!). Ecco i siti da cui li ho scaricati:

In più, se ce ne fosse bisogno, ho recuperato un po’ di giochi per grandi e piccini:

Per ogni evenienza (dato che sono sempre molto previdente ;-)) ho  creato anche un Memory e un Dado del Ringraziamento.

Direi che può bastare… e ora tengo le dita incrociate perchè oggi Piccolo Furfante ha una gran brutta tosse 🙁

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Un libretto gioco per Halloween: “il fantasma Gedeone”

gedeone6“I fantasmi  dormono di notte?, “Si lavano i denti?”, “I fantasmi si tolgono il lenzuolo ?”, “La mamma fantasma cosa cucina?”…

Queste, e mille altre, sono le domande con cui ultimamente Piccolo Furfante mi assilla .gedeone3

In vista di Halloween e per rispondere ai suoi curiosi quesiti, ho inventato delle storielle simpatiche sui fantasmi che ci raccontiamo prima di andare a nanna. Una di queste parla del Fantasma Gedeone, un fantasmino in cerca di amici,  che ha il vizio di mangiare troppi dolci.

Ispirata dalla storia (una tra le preferite di PF), mi sono messa a costruire un semplicissimo libretto-gioco sui fantasmi, in cui tra l’altro è inserito anche il racconto (in rima) del famigerato Gedeone.
E’ così nato un nuovo lapbook, in cui ho inserito:

gedeone2 gedeone7 gedeone8

  • Un memory fantasmatico
  • Delle finestrelle apri e chiudi per conoscere i simpatici amici di Gedeone
  • La storiella del fantasmino goloso che impara a mangiare le verdure
  • Una casa stregata con tante sorprese da scoprire
  • Un disegno da colorare

gedeone

Ecco le schede che ho usato per creare questo simpatico libro-gioco. E’ sufficiente ritagliarle ed incollarle su una cartelletta di cartone divisa a metà. La scheda preferita da Piccolo Furfante? Quella della casa stregata con le finestrelle che si aprono e chiudono! 🙂

E qui, invece,  tante altre idee “fantasmagoriche” per decorare la casa e fare lavoretti con i bambini :

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Il riccio Ferruccio e i suoi amici: lavoretti e disegni da colorare

Riccio Ferruccio è uno dei personaggi contenuti in un libro di Piccolo Furfante, “Il bosco”. Tutti gli animali presentati  sono accompagnati da brevi filastrocche. Le preferite di Pf sono appunto quella del Riccio Ferruccio “grassoccio e caruccio” e della Puzzola Pinuzza che “si difende con la puzza”.

L’altro pomeriggio avevamo voglia di divertirci con la pasta di sale e così tra un pasticcino azzurro e una pizza rosa, ci siamo messi a creare un po’ di animaletti tra cui il famigerato Riccio Ferruccio, che naturalmente c’è venuto “grassoccio e caruccio”. Per gli aculei abbiamo usato della pasta (gli stecchini mi facevano un po’ paura: PF me li avrebbe senz’altro infilati negli occhi! 😉 )  ma dato che avevo finito gli spaghetti, ci siamo dovuti accontentare delle “fettucce” (la pasta artigianale di Papà Ema che costa un botto!!! Quando se ne accorge, sono guai). Piccolo Furfante si è divertito ad infilzare il povero riccio con tutti quei pezzetti di pasta e a togliergli e rimettergli il tenero nasino rosa.

L’animaletto ci ha tenuto compagnia per tutta la giornata, ben fermo sul suo vassoio in attesa che asciugasse.

Questo è purtroppo l’unico inconveniente: di solito lasciamo indurire la pasta di sale sul calorifero e in una notte e bella e pronta. Ora, senza riscaldamento acceso, dobbiamo  aspettare qualche giorno. Perchè non uso il forno? Perchè accenderlo apposta per un riccio di circa 10 cm mi sembra un delitto e in questi giorni non ho in previsione di usarlo (il forno, non il riccio 🙂 ). La prossima volta pianificherò meglio il menù della settimana: lunedì scaloppine di vitello, martedì pasta al forno con Riccio Ferruccio, mercoledì ravioli al burro… 😉

Ecco la nostra ricetta della pasta di sale sufficiente per fare un riccio e qualche tortina:

– 1 bicchiere di farina (abbondante) – aggiungerne pure in caso il composto risultasse troppo liquido

– 1 bicchiere di sale fino

– 1/2 bicchiere d’acqua (scarso)

– 1 cucchiaio colmo d’olio di semi

– colori per alimenti (che aggiungo quando ho già lavorato l’impasto)riccio2

Non usiamo la colla vinilica ( aiuterebbe a fissare meglio tra loro gli ingredienti) perchè ho sempre paura che Pf mangi un po’ d’impasto: con il didò non ci prova perchè puzza, ma quando vede lavorare  la farina non capisce più niente e si lancia ad assaggiare qualsiasi cosa ci sia nella ciotola!!! Quindi per noi …NIENTE COLLA!

Ecco un po’ di idee e lavoretti trovati in rete per gli amanti dei ricci:

  • RicettedalMondo (per creare un goloso riccio da mangiare. Forse per i bimbi il Rhum e L’Alchermes sarebbe meglio non usarli  😉 )
  • Computer…con gusto (con le istruzioni per creare un bellissimo riccio con il das e i semini)
  • CircoloDidatticodiLuino (con una bella storia e tante maschere di animali da realizzare, tra cui quella del riccio)
  • YouthWork-practice.com (con le istruzioni e il modello per creare un dolcissimo riccio con la carta colorata)
  • HereWeAreTogether (per realizzare un riccio di foglie. Lavoretto ideale per l’autunno!)
  • ActivityVillage.co.uk (per creare un riccio con le tempere a dita)
  • EdibleCrafts (con delizioso riccio alla frutta)
  • Kiddley (con le istruzioni per creare un meraviglioso ricetto usando una pigna e le paste polimere. Il sito è in inglese, ma le immagini chiariscono il procedimento)
  • Il piccolo Mondo di Elynetta (con un tenerissimo riccio puntaspilli)
  • Claudiafeltro (con i suoi dolcissimi riccetti di feltro)

e un po’ di disegni da colorare:

Su SOSRicci.it , sito di un associazione che si occupa del recupero e del reinserimento in natura dei ricci, troverete inoltre tante informazioni e notizie su questi teneri animaletti

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Granny e i suoi amici: un nuovo libretto fai da te

granny0A dire il vero questo post avevo intenzione di scriverlo dal mare, ma non ne ho avuto proprio il tempo e così recupero adesso.
Prima di partire avevo preparato qualche attività per tenere occupato Piccolo Furfante durante il viaggio o nelle ore pomeridiane prima di andare in spiaggia.
Sapendo che adora i libretti-gioco (li trovate tutti sotto la categoria LAPBOOK) che gli preparo ne ho realizzati due: uno sulle navi ed un altro sui granchietti. Come supposto anche questo è piaciuto molto ed è servito al suo scopo.
Per costruirlo basta incollare su metà  cartelletta di cartone (quelle comunissime per archiviare i documenti) le schede che ho preparato.
In questo libretto troverete:

granny5 granny8 granny4 granny3 granny2

  • Delle semplici attività di prescrittura con il nostro amico Granny il granchio
  • Dei simpatici disegni di animali marini da colorare
  • Un divertente domino tutto oceanico
  • Un gioco di abbinamenti per passare il tempo in compagnia
  • Tanti piccoli Granny da colorare per imparare i colori
  • Un semplicissimo gioco di ricerca
  • Una pagina per disegnare la propria spiaggia dei sogni

Come vedete costruire lapbook è molto semplice, bastano un po’ di fantasia e un po’ di pazienza. Ecco il modello che ho usato io!

Inoltre è possibile  aggiungere o variare le schede  a secondo dello scopo del libro o delle preferenze dei bambini. Spesso i lapbook vengono usati anche in classe: le schede e le attività che le educatrici propongono di volta in volta , servono – una volta svolte – come materiale per far costruire ad ogni bambino il proprio lapbook personale. Alla fine dell’anno ogni bimbo avrà in mano tanti piccoli e pratici lapbook quanti sono gli argomenti o gli approfondimenti trattati. Un’idea geniale vero????

Ecco qualche materiale da poter usare per variare o arricchire questo lapbook marino:

LEGGI ANCHE…

Continue Reading