Biscottini di pastafrolla

Ecco dei biscottini semplici ma irresistibili da fare tutti insieme a casa! Un’attività ideale per queste giornate di pioggia.

Ingredienti per 15 biscotti

100 g di farina 00

20 g di strutto, 30 g di burro (o 50 g di burro)

1 tuorlo

50 g di zucchero semolato

20 g di latte

poco lievito per dolci (3 g per 100 g di farina)

1 pizzico di sale

1 pizzico di scorza di limone finemente grattuggiata

zucchero a velo

Procedimento:

Riscaldare il forno a 200 C.

In una ciotola mescolare farina, zucchero, lievito, sale e scorza di limone. Aggiungere il burro e lo strutto freddi di frigo e tagliati in piccoli pezzi. Infine aggiungere il latte ed il tuorlo.

Lavorare la pasta velocemente fino ad amalgamare gli ingredienti. Non eccedere per non riscaldare troppo la pasta.

Stendere la pasta con un mattarello, fino ad uno spessore di circa 5 mm. Con le formine, ricavare dei biscotti e appoggiarli su un foglio di carta forno.

Infornate quando il forno è ben caldo. La cottura ottimale si ottiene appoggiando i biscotti sul piano di pietra refrattaria ben calda (quella per cuocere la pizza) sistemata al secondo livello dal basso. In alternativa va bene il piano di acciaio, sempre alla stessa altezza.

Cuocere per circa 10 minuti. I biscotti saranno pronti quando la base sarà di un bel colore caramellato ma la parte sopra è ancora chiara.

Togliere dal forno e spolverizzare con zucchero a velo o zucchero semolato.

LEGGI ANCHE…

Continue Reading

Caramelle fatte in casa: i ginevrini di zucchero

ginevriniPiccolo Furfante ha scoperto solo di recente le caramelle e i dolci in generale: solo all’età di 2 anni e mezzo ha incominciato ad assaggiarli. Su consiglio del pediatra, MOLTO severo in fatto di zuccheri (e di varie altre cose!), la dieta di Piccolo Furfante non ha mai previsto nè dolciumi nè bevande gassate e men che meno zuccherate (la camomilla, il  latte  e l’aranciata sono ancora serviti senza zucchero e le torte ne contengono una quantità davvero minima). Solo il gelato è permesso nella sua rigida dieta, ma tassativamente alla frutta (il suo gusto preferito è, ancora oggi,  la fragola!)

Avendo però  due genitori molto golosi, era inevitabile che prima o poi si avvicinasse ai dolci. Così questo Natale ha avuto il suo secondo svezzamento a base di cioccolatini, caramelle (alla frutta), meringhe, leccalecca e torte al cioccolato. La cosa è stata naturalmente apprezzata, ma è tenuta rigidamente sotto controllo.

Per fare in modo che mangi cose sane (parlando di dolciumi mi vien da ridere!!) o per lo meno senza conservanti, ho rispolverato alcune ricette tra le quali quella delle caramelle allo zucchero: i ginevrini.

Prepararli in casa è davvero molto semplice.

Cosa occorre:

  • 200 gr di zucchero (non  a velo)
  • 5 cucchiai d’acqua
  • coloranti alimentari
  • essenza di vaniglia o limone (non indispensabili)

Come si preparano.

Mettete lo zucchero in un pentolino (io ne uso uno non antiaderente) insieme all’acqua, ad alcune gocce (3/4) di colorante alimentare e, se si desidera, a 2 gocce di essenza alla vaniglia o al limone (di solito io uso quest’ultima). ginevrini1Mescolate bene il tutto finchè non diventa una crema morbida, ma non liquida.

Mettete sul fuoco (molto basso) per circa 5 minuti, seguitando sempre a mescolare in modo che il liquido non si attacchi o bruci.Il composto non deve bollire, ma lo zucchero deve scaldarsi e sciogliersi un poco.

Quando il composto è ben caldo e ancora abbastanza denso, è il momento di formare le caramelle. Togliete la pentola dal fuoco e,  usando un cucchiaio, fate cadere delle gocce su di un foglio di cartaforno. Il liquido tende naturalmente a spandersi per cui, se voleginevrini2te delle caramelle piccole, dosate molto bene la quantità che lasciate cadere. In questo caso è meglio usare un cucchiaino da caffè per essere più precisi.

Una volta formate le caramelle, lasciatele raffreddare sulla cartaforno per circa 30/40 minuti. Quando sono ben solidificate, le caramelle tendono a staccarsi da sole dal foglio.

Una nota importante: il composto tende ad indurirsi in fretta una volta tolto dal fuoco. Se non si è più che veloci è facile che, mentre si stanno preparando le caramelle versando le gocce sulla cartaforno, si solidifichi e non si riesca più a formare le gocce. Niente panico: è sufficiente aggiungere un cucchiaino d’acqua e rimettere il tutto sul fuoco per un paio di minuti. Il composto tornerà liquido al punto giusto!

Continue Reading

Torta di San Valentino: Valentine’s Rosca

rosca3Qualche Post fa, vi ho parlato della torta speciale che faremo per la festa di San Valentino. E’ un dolce con sorpresa per divertire grandi e bambini. All’interno dell’impasto verrà nascosto un confetto di cioccolato (a forma di cuore). Chi avrà la fortuna di trovarlo nella sua fetta sarà incoronato (con tanto di corona) re o regina della festa.

Questa torta non nasce come dolce di San Valentino, ma è un dolce tipico Messicano chiamato Rosca dei Reyes e viene servito il giorno dei Magi (la nostra Befana) insieme a tazze di fumante cioccolata calda. La tradizione vuole che all’interno del dolce venga nascosta una  statuina a forma di bambino (muneco) e chi la trova è obbligato (in cambio della  fortuna che riceverà) ad offrire un dolce alla prossima festa.  Io e Papà Ema (con Piccolo Furfante nel pancione) abbiamo assaggiato questo dolce proprio in Messico (trovando per due volte di fila la statuetta, per la gioia degli amici che l’hanno servito!) e c’è piaciuto da impazzire. Così abbiamo pensato  di riproporlo in una nuova versione: La Rosca di San Valentino! Normalmente ha la forma di una grossa ciambella, per l’occasione abbiamo pensato di dargli la forma di un cuore!

Preparare questa torta è semplice ( ci ha aiutato anche Piccolo Furfante), ma richiede l’uso del lievito madre e lunghi tempi di lievitazione di cui bisogna tenere conto.

Cosa serve (per la pasta):

  • 240 grammi di farina
  • 100 gr di lievito madre
  • 5 grammi di lievito
  • 110 grammi di burro
  • 65 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • scorza di limone
  • scorza di arancia
  • uva passa (se piace)

Per la decorazione:

  • 1 tuorlo
  • zucchero a velo
  • frutta (ananas, pere, ciliege…)

Come si prepara:

Lasciare il burro ad ammorbidire fuori dal frigorifero. In un recipiente capiente versare  farina, zucchero, il pizzico di sale, le scorze di limone ed arancia e le uvette. Amalgamare bene il tutto e poi aggiungere il lievito.

Unire al composto iniziale  il burro, l’uovo ed i tuorli (uno alla volta) avendo cura di mescolare bene . Unire, quindi, il lievito madre.rosca-1

Lavorare l’impasto per almeno 10 minuti (o più), finchè tutti gli ingredienti  risultino ben amalgamati tra loro. La pasta deve risultare morbida e molto profumata. A questo punto il composto deve riposare 4/6 ore dentro  un contenitore coperto da della pellicola o da un panno umido. E’ molto importante che  l’impasto rimanga umido per lievitare al meglio!

Trascorso questo periodo, impastare delicatamente il composto e dargli la forma di un grosso cilindro. Unire insieme le estremità per creare il cuore. Lasciar riposare nuovamente il tutto per almeno 2 ore dentro un contenitore sigillato. In questo modo la lievitazione riprenderà: al termine delle 2 ore  il cuore dovrebbe raddoppiare la sue dimensioni!

rosca2A questo punto, il più è fatto. Prima della cottura bisogna però decorarlo: spennellare l’impasto con il tuorlo sbattuto, inserire la frutta facendo dei piccoli taglietti sulla superficie e spolverare di zucchero a velo. Inserire nella pasta, prima di infornarlo, il confetto facendo attenzione che sia ben al centro dell’impasto e che non sia visibile.

Cuocere in forno (già caldo) per circa 45 minuti ad una temperatura di 180 gradi. Prima di servire lasciare raffreddare!

Che dire: Buon Appetito!

LEGGI ANCHE…

English Version:

Rosca de Reyes is the typical Mexican sweet bread for King’s day celebration. It tastes great when accompanied by a cup of hot sweet chocolate. Here’s our heart shaped version for Valentine’s day. Enjoy!

Ingredients

2 cups all-purpose flour (240g)

1 cup sourdough starter diluted in 2 tablespoons of warm water

5g (a teaspoon) of dry yeast

1/4 lb (110 g) unsalted butter

1/2 cup (65g) sugar

3 yolks

1 egg

a bit of salt

lemon rind

orange rind

raisins – as you like

For decoration: 1 egg yolk, icing sugar, fruit (pears, pinapple, cherries… whatever you like!)

Directions

1. Leave the butter to soften outside the fridge;

2. In a large bowl mix flour, sugar, salt, lemon rind, orange rind and raisins. Mix well. Add yeast;

3. Add the butter, the egg and then the yolks, one at a time. Keep mixing.

4. Add the starter, mix then knead well for 10 minutes or more until all the ingredients are completely blended;

The dough will smell deliciously sweet and sour.

Important: Let the dough to rest and rise for 4 to 6 hours in the bowl covered with a ‘press and seal’ foil or a wet towel. The air inside the bowl must remain moist.

5. Gently knead the dough and roll it to a long cylinder. Make ends meet and give it a heart shape.

6. Let it rest and rise in a box perfectly sealed for 2 more hours.

7. After two hours the heart should have doubled in size.

8. Paint with beaten egg yolk. Decorate with fruit (pears, pineapple, cheeries). Spread icing sugar on it.

9. Bake in oven at 180C (350F) for 45 minutes.

It’s tradition to place a small plastic doll in the dough. The person who gets the slice with the doll will have to bring the cake at the next party (or – in a different tradition – will be the king or the queen of the party).

Continue Reading

Dolci di San Valentino: le meringhe!

meringheSan Valentino si avvicina e, in vista della festa, in casa P. si comincia ad impastare, mescolare, infornare e, soprattutto, mangiare…

Ecco una semplicissima ricetta per la realizzazione di un dolcetto facile facile: le meringhe di San Valentino.

Alla preparazione ha collaborato anche Piccolo Furfante. Si è offerto, inoltre, di testare il prodotto finito: si è pappato, infatti, quasi tutte le meringhe (per la gioia del suo dentista!).

Cosa serve per la preparazione di circa 12/15 meringhe di piccola/media dimensione:

– 3 albumi

– 110 gr di zucchero semolato (non a velo!)

-10 gocce di succo di limone

– un pizzico di sale

Come si preparano:

Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale e il limone (è possibile farlo con lo sbattitore elettrico, ma in casa P. Papà Ema pretende il lavoro duro e così questa operazione viene svolta con una semplice frusta a mano!). Quando sono ben montati (la crema deve essere molto consistente e non cadere dal cucchiaio o dalla frusta), aggiungere lo zucchero un cucchiaio alla volta. Amalgamato bene il tutto, inserire il composto dentro una siringa per dolci (in commercio ci sono sia quelle rigide sia quelle con la sacca morbida. Noi abbiamo il secondo tipo che risulta più facile nel dosare il composto e guarnire, ma anche quelle rigide vanno bene), scegliendo un beccuccio di media dimensione (per intenderci: il tappo bucato in fondo alla siringa!).

Stendere la carta forno su una teglia e formare con il composto dei cuoricini (sia pieni che vuoti all’inteno).meringhe2

Infornare per 2 ore e mezza ad una temperatura di 100 gradi (non di piu’ se no si bruciano, non di meno se no si smontano). Il forno deve essere già caldo e non deve essere aperto prima della fine della cottura.  E’ meglio, inoltre, posizionare la teglia a metà del forno per evitare che le meringhe si brucino sotto o diventino troppo scure sopra. Una volta teriminata la cottura, lasciarle raffreddare prima di servire.

Le meringhe possono diventare un goloso regalo (basta incartarle in un simpatico sacchettino trasparente) oppure possono essere servite come dolcetto sfizioso (con una tazza di cioccolata sono perfette!).

Ecco alcuni siti che propongono altre semplici ricette per la realizzazione di dolcetti:

Continue Reading

Chiacchiere di Carnevale – Carnival Fried Pastry

chiacchiere

Noone can resist to deep fried chiacchiere, a North Italy carnival tradition.  Very easy to make… just follow this definite recipe and … fry real quick!

Carnival fried frites

Ingredients:

3 cups flour (360g)

1/3 cup sugar (40g)

2 eggs

1/2 bag baking soda

lemon rind (organic)

1/3 cup butter (40g)

1/2 cup sweet wine, like marsala, passito or dry moscato

icing sugar

peanut oil (or olive oil) to fry

Directions

In a bowl mix flour, sugar, a bit of salt, melted butter, eggs, wine, baking soda and lemon rind.

Mix well and knead long till you all ingredients are well blended and the dough is soft and smooth.

Let the dough rest in the fridge for at least 30 minutes.

Put oil in a fryng pan and bring to fryng temperature (330F, 170C).

dsc_2584

Get a small piece of dough, flatten it with a rolling pin to a very thin foil (very thin!)

Cut into rectangles of 3 x 2 inches. Cut each rectangle in the middle. Fry each rectangle 10 seconds per side. Don’t let them burn.

Put on kitchen paper to dry the oil, spread icing sugar.

Let cool down in a warm, dry room. Good chiacchiere remain fresh and crisp for several days… if they don’t get all eaten before!

Continue Reading

Yogurt Chocolate Cake

torta-allo-yogurt Though this is a simple cake to make, it’s excellent in taste and remains fresh for several days. It’s also lighter than other cakes due to the use of oil and yogurt in place of butter and milk.

Ingredients:

1 cup plain yogurt

2 cups sugar

3 cups flour

1/2 cup corn oil

1/2 cup melted butter

1/4 cup natural unsweetened cocoa powder

3 eggs

1 tablespoon baking powder

Few drops of lemon juice

Directions:

Pre-heat oven at 350F (180C).

In a boty-pfwl, mix flour, sugar, oil, melted butter, yogurt, cocoa powder and the two yolks.

In a separate bowl, beat egg whites with a bit of salt and a few drops of lemon juice. Beat until creamy and firm. You may want to add one tablespoon of sugar to make it thinker.

Gently add the whites to the other ingredients, one spoon at a time.

Add the baking powder, mix well and pour in a greased baking pan.

Bake in the over for 40 minutes. Let it cool and then decorate as you like.

Enjoy!

organic6ozplainyogurt

Continue Reading

Sourdough Italian Pizza

Making pizza at home is always a fun and yummie experience. Making it from scratch, using sourdough starter is a great thing to do when you have spend a rainy weekend at home. You start on Friday night by gently awakening the starter…

Get a small piece of starter from the fridge, the size of a plum (8 oz, 100g). Cut it in pieces, place in a bowl, mix it with 1 cup of water and 1 cup of unbleached, organic wheat flour. It must be fluid. Cover it with a ‘press and seal’ foil. Cover the foil with a fabric sheet. It must remain moist. Let it rest the whole night.

The morning after it will be very bubbly and have a very stingy, sour smell. By that, you can tell you that your starter is still very active.

In another bowl, put 2 cups of flour and 2 teaspoons of sea salt. Add a tablespoon of olive oil. Mix well.

Slowly add the liquid starter and keep mixing. Knead for 10-15 minutes until very smooth and resilient.

Put it back in the bowl. Cover with a ‘press and seal’ foil and the fabric sheet. Let it rest and raise for 4/6 hours.

Once well raised, remove it from the bowl, knead it and cut in small bowls of 1/2 lb (225 g) each. The balls will have to rest and raise again for about 1 hour. Make sure you cover them with a plastic foil and a fabric sheet (better if humid).

By Saturday evening you should be able to make, bake and eat your pizza!

Turn on the oven at the max temperature (450F, 230C). If you have it, place the oven stone in it. It will help to cook your pizza to perfection.

Flatten a dough ball with your hands. Distribute tomato sauce and mozzarella crumbs on it. Put it on a oven foil (it will help to place it in the oven).

Place it in the ovenand let it cook until the crust gets slightly burned and the mozzarella is perfectly melted.

Remove from the oven, place it on a wooden plate and spread dried origano on it.

Enjoy!

Continue Reading

Pork Loin simmered in milk and Basmati rice

basmatiIngredients:

1 pork loin (about 2lbs – 1kg) – with or without bones;

1/4 gallon of whole milk

1/2 onion, celery and carrots (chopped)

2 tablespoons olive oil

1 teaspoon salt

mixed herbs (bay leaves, sage, rosemary – thin chopped)

2 cups basmati rice

1 small onion

cloves

1 teaspoon salt

For the roasted pork loin:

1. Mix the herbs and the salt with the olive oil, pour on the meat and with your hands massage the loin to gently let the herbs and the salt enter the meat;

2. Heat the oil in a pot and brown the meat on all sides (this way the meat wil remain juicy and tender);

3. Add chopped carrots, celery, onion and milk. Cover and place in preheat oven at 350F (180C) for 45 minutes;

For the Basmati Rice:

4. Heat to boil2 pints of water with 1 teaspoon of salt

5. Make three holes in the onion with a tootpick and put the whole cloves in them. Add the onion to the water;

6. Add rice, cook for 5 minutes. Turn off heating and cover the rice. Let it rest until all the water is absorbed by the rice;

7. Cut the loin in 5 mm thick slices. Put the juice and the vegetables in a blender and reduce it to a smooth sauce.

8. Serve the loin with rice and its sauce.

Yummie.

Hint: The sauce can be used as a tasty pasta dressing!

Continue Reading