Venerdi’ del libro: Il trucco c’è e si vede

E’ da anni che uso prodotti  bio e quando un’amica mi ha suggerito di leggere “Il trucco c’è e si vede” di Beatrice Mautino, ho storto un po’ il naso, pensando di sapere già tutto riguardo ai cosmetici e al loro mondo.

In realtà è stata una rivelazione che ha riguardato anche i cosmetici bio e spesso non in senso positivo.

Beatrice Mautino è una biotecnologa, ricercatrice, divulgatrice e giornalista scientifica e nel suo libro parla non solo dei prodotti in sè, ma anche alle campagne di marketing che ci stanno dietro. Il libro è di facile comprensione anche per chi come me ne  poco di chimica. Le sue spiegazioni sono chiare e ben documentate.

Vi siete mai domandati cosa c’è dentro gli shampoo? Se sono veramente efficaci le creme antirughe o quelle anticellulite? O quanta crema solare bisogna effettivamente mettere perchè ci protegga veramente dalla scottature?

A queste e ad altre tantissime domande risponde questo libro, che si legge velocemente e spesso fa anche sorridere. Si’ perchè il lato positivo è che tra una disillusione e l’altra qualche battuta e un po’ di ironia ci scappa sempre!

Il libro che vi consiglio oggi è quindi…

“Il trucco c’è e si vede” di Beatrice Mautino

Se ci pensate, siamo sommersi dalle informazioni sui cosmetici. La televisione ci bombarda di pubblicità, le riviste reclamizzano in ogni numero le ultime novità in fatto di mascara e di miracolosi shampoo riparatori e, in particolar modo su internet, ci imbattiamo di continuo in articoli che ci mettono in allarme su prodotti e ingredienti. Nessuno si sognerebbe mai di dire che si parla troppo poco di cosmetici, ma, paradossalmente, di quello che ci spalmiamo addosso sappiamo solo ciò che il marketing vuole farci sapere, ovvero poco e, soprattutto, non sempre qualcosa che sia in grado di aiutarci a scegliere in maniera consapevole.

 

"Il trucco c'è e si vede" di Beatrice Mautino

 

Vi auguro un buon fine settimana ed aspetto i vostri consigli “libreschi”. Eccoli:

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Quelli del Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

6 commenti

  1. Molto interessante il libro che proponi oggi… in effetti tenderei anch’io a ritenere di essere sufficientemente informata sull’argomento. Lo cercherò di sicuro!
    Oggi vi racconto di un bel laboratorio a cui abbiamo partecipato nell’ambito di una interessante mostra a Monselice dedicata ai disegni delle fiabe da tutto il mondo.
    La lettura era dedicata al nuovo libro che nasce dalla racconto di Rodari Uno e sette che ha dato lo spunto per il successivo laboratorio: http://www.goccedaria.it/item/sette-e-uno.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting