Venerdi’ del libro: Un uso qualunque di te

Non conoscevo Sara Rattaro fino a qualche settimana fa. A consigliarmi i suoi libri è stata un’amica, presentandomeli come dei “romanzi ben scritti, ma da pungo nello stomaco”.

Con una presentazione del genere, la voglia di prenderne in mano uno vi confesso che era scemata immediatamente. Incuriosita, sono andata a ripescare le vostre recensioni: mi ero segnate quella di Stefania e di Federicasole che parlavano dello stesso libro. A questo punto ho deciso di tentare!

la mia amica aveva ragione: il romanzo è proprio un pungo nello stomaco e la protagonista mi è stata subito caldamente antipatica. Il libro pero’ è ben scritto e anche se già a metà del libro si intuisce come andrà tristemente a finire, la lettura è  stata veloce e la voglia di abbandonarlo non mi ha mai sfiorata.

La storia è quella di una moglie/madre non certo perfetta, che vive una vita un po’ squallida e che ha compiuto scelte molto discutibili, ma che, pagina dopo pagina, si svela come una persona colma d’amore, tanto da portarla a donarsi completamente per coloro che ama.

Un libro non facile, ma che vi consiglio anche se non lo definire di certo rilassante da leggere!

copUn uso qualunque di te – Sara Rattaro

Quando una cosa inizia di solito non sai come andrà a finire, studi la lezione e non verri interrogata, rimani imbottigliata in un ingorgo dopo aver ampiamente ragionato su quale fosse la strada meno trafficata, t’innamori dell’unica persona che non possiede alcun requisito che ti completi.

Il futuro lo puoi pianificare, prevedere, anticipare, ma quando arriva ti prende sempre alla sprovvista. E’ per questo che ti preoccupa.

Ora aspetto con ansia i vostri consigli! Eccoli:

Buon fine settimana! Per noi sarà finalmente il primo di vacanza!!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

22 commenti

  1. Lo prenderò senz’altro, le tue parole mi hanno incuriosita. Ultimamente scelgo moltissimi libri dal catalogo della Usborne: le proposte sono tante e varie; oltre al libro di cui ho scritto nel post, ho comperato al nano anche qualche libro gioco con stickers e altre attività carine da fare magari nelle ore più calde, quando non si può uscire.

  2. Grazie per avermi citato, sono andata a rileggermi la recensione che feci all’epoca, ormai 4 anni fa perchè sai che non ricordo affatto la trama. Ricordo che non fu un libro semplice, ma a me piacque, ho il ricordo solo della sensazione, avevo cancellato tutto il resto, anche il nome della protagonista. Penso che lo stesso libro con la stessa persona ma letto in un altro momento della vita faccia effetti diversi.Io oggi parlo di un altro libro di Genovesi (sì ho preso un po’ la fissa!) ;-):
    http://lamiadolcebambina.blogspot.it/2016/07/chi-manda-le-onde-venerdi-del-libro.html

  3. Cara Paola
    sono felice di sentire che finalmente avrai un week end di riposo. Quanto al libro che citi, essendo così particolare, ed essendo sommersa da libri presi in biblioteca e a Mare di Libri, penso che aspetterò.
    Io come sempre vi propongo un libro per bambini, ma si tratta di una nuova collana ad alta leggibilità, dedicata specialmente ai primi lettori e a quelli che più fanno fatica. L’autore è geniale e per me speciale (sono di parte) ma sono due libretti della casa editrice Biancoenero che da 10 anni si occupa di rendere leggibili a tutti i libri. La nuova collana è Minizoom e l’autore in questione è Davide Calì. Non vi dico altro, spero di avervi incuriositi abbastanza… Buon fine settimana, per me sarà l’ultimo laboratorio prima di ricominciare a settembre. Ma sempre con Calì (mi accompagna in questi giorni in modo ricorrente).

    http://annapisapia.blogspot.it/2016/07/mini-zoom-una-collana-ad-alta.html

    1. Ho visto il film tratto da questo libro e mi è piaciuto! Mi ero ripromessa di leggerlo. Mi sa che puo’ essere una lettura perfetta per queste vacanze! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting