Venerdi’ del libro: L’ombra del vento

Questo venerdi’ vi faro’ una confessione: mi sono innamorata e ora sono alla disperata ricerca di ogni libro di Carlos Ruiz Zafon! Ma iniziamo dal principio:

Miliardi di anni fa avevo letto questo post di  Stefania e, incuriosita, avevo segnato il libro nella mia ormai infinita lista dei desideri, ma tra un titolo e l’altro la lista è diventata chilometrica e il povero Zafon era finito non so dove, dimenticato senza troppi rimorsi. In occasione della mia gita al Mammacheblog pero’ mi ero ritagliata un po’ di tempo per una visita lampo in libreria e in bella vista c’era proprio L’ombra del Vento di Zafon. Appena ho visto la copertina mi sono ricordata di qualcosa di importante e senza pensarci troppo l’ho acquistato.

Ho cominciato a leggerlo sul treno e da li’ non sono piu’ riuscita a fermarmi. Dire che mi è piaciuto è davvero riduttivo: è da un sacco di tempo che non mi innamoravo di un modo di scrivere, di raccontare, di intessere una storia. Ero talmente presa nella lettura che anche quello che poteva essere ovvio nella trama mi ha sopresa: ogni volta che la matassa dell’intreccio di dipanava, mi dicevo “Ma si’ era logico! Come ho fatto a non capirlo subito!”, eppure non l’ho capito e non una o due volte, ma tantissime volte! Penso sia proprio questa la bravura dello scrittore a rendere sorprendente qualcosa che in realtà potrebbe essere scontato.

Insomma un libro che mi ha preso un sacco e che vi consiglio di cuore. Attenzione pero’ crea dipendenza!

L ombra del vento_ZafonL’ombra del vento – Carlos Ruiz Zafon

Un giorno sentii dire da un cliente della libreria che poche cose impressionano un lettore quanto il primo libro capace di toccargli davvero il cuore. L’elenco di parole che crediamo dimenticate ci accompagna per tutta la vita ed erige nella nostra memoria un palazzo al quale – non importa quanti altri libri leggeremo, quanti mondi scopriremo, quante cose apprenderemo o dimenticheremo – prima o poi faremo ritorno.

Ora non mi resta che aspettare i vostri preziosissimi suggerimenti!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. Qui trovate le istruzioni per accedervi. Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Buon fine settimana! Noi saremo impegnatissimi: lo spettacolo di circo di Piccolo Furfante ci attende!!

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

38 commenti

  1. Buon venerdì a tutti!!
    Ecco adesso mi sono incuriosita e L’ombra del vento si è aggiunto alla anche mia chilometrica lista dei libri da assolutamente leggere!!
    Oggi ho rispolverato un libro non nuovissimo, ma che ho amato tanto per l’aiuto che mi ha dato in un particolare momento della mia vita, quando la fatidica depressione ha colpito anche me….DIO SU UNA HARLEY di JOAN BRADY.
    http://tucc-per-tucc.blogspot.it/2014/05/libri-dio-su-una-harley-joan-brady.html
    buona lettura a tutti e buon fine settimana!

    Kly

    1. Lo scorso anno anche nella nostra biblioteca comunala venne organizzato un laboratorio sul pane… noi riuscimmo a partecipare solo alla parte finale per via di un compleanno a cui proprio non potevamo mancare… spero che venga riproposto qualche cosa di simile… Belli i tuoi suggerimenti a tema …

  2. Paola carissima!! Anche io ho amato da morire questo libro di Zafon e ne ho parlato in passato in un mio VdL, infatti 🙂
    E’ uno dei pochi libri letti degli ultimi anni che ho premiato con 5 stelle su anobii 🙂
    Ok, ci tenevo a dirti questo intanto, poi torno più tardi con la mia recensione di oggi, che ancora non ho scritto 😉

    1. Benvenuta Valentina! 😀
      Si’ basta solo il tuo commento e naturalmente la tua recensione del libro.
      Di “Il mio piede sinistro” avevo visto il film, ma non ho mai letto il libro. Me lo segno in lista!

  3. ecco… anch’io me ne ero innamorata, ma… non ogni suo libro ti farà rivivere il brivido… in particolare uno, ma non ne ricordo il titolo, tanto mi ha delusa, era talmente macabro che mi sono chiesta… perché?!?!?
    quindi… aspetto che tu ne legga qualcun altro;) per sapere il tuo parere, mi dicono che Marina sia bello…
    Non riesco nemmeno oggi a partecipare, avevo alcuni post in attesa da tempo, di quelli da mal di pancia che avevo promesso quindi ho messo da parte i libri, ma settimana prox ci sarò, un saluto a tutti, oggi partiamo per tre gg e ho intenzione di non connettermi al web ma di rimanere connessa con la mia famiglia:) un abbraccio a te e a tutti!
    p.s. la figlia ha detto, mamma prima di leggere quelli in tedesco voglio finire questi altri, però dì a pf e alla sua mamma che li ringrazio tanto e gli farò sapere se mi sono piaciuti! Le brillavano gli occhi quando glieli ho consegnati:) dalla contentezza;)

    1. Mi intrometto un attimo cara Monica per dirti che Marina anche è bello davvero, ma comunque il tocco un pò horror c’è in ogni storia di Zafon, dove più dove meno.
      Detto questo: io li ho letti tutti (ma proprio tutti) i suoi libri e L’ombra del vento è il migliore senza dubbio!!

      1. e lo so cara che anche tu li trovi irresistibili! non ricordo il titolo mannaggia ma ti assicuro che certe scene di sangue me le sarei risparmiate, è quello che intendo, ma forse dipende dai periodi in cui si leggono:) un caro saluto!

    1. Ho letto molto attentamente il tuo post: mi è piaciuto molto, cosi’ come il libro che propon. Segnato subito in lista!

  4. Eccomi con la mia recensione di oggi, che è di un romanzo giallo proposto proprio da te, Paola, qualche settimana fa: Il gioco di Ripper di Isabel Allende.
    Devo dire che, a differenza di te, io sono rimasta un pò delusa da questa lettura, ma è pur sempre un giallo e dei lati buoni ce li ho trovati anche io, però mi aspettavo di più.
    I gusti sono personali, come si sa 😉

    http://caralilli.blogspot.it/2014/05/venerdi-del-libro-176-il-gioco-di-ripper.html

    Un abbraccio e buon weekend a tutte 🙂

    1. L’Allende come scrittrice di gialli mi lasciava perplessa, ma devo dire che per me la lettura di questo libro è stata piacevole. Certo, nulla a che vedere con La casa degli spiriti o D’amore e d’ombra: i miei libri preferiti.
      Mi ritrovo nelle tue perplessità, anche se per esempio la figura di Indiana non mi è dispiaciuta, mentre ho trovato la figura di Bob Martin un po’ troppo stereotipata.

      1. Noi ci siamo stati 3 giorni a fine ottobre, un tempo magnifico, una citta’ solare, accogliente e tanti luoghi di Zafon che mio marito ha riconosciuto e apprezzato ancora di piu’! Il Tibidabo e’ uno spettacolo. Se non avesse letto il libro non credo ci saremo andati. W i libri ed i viaggi! 😉

  5. L’ho letto anch’io e anch’io l’ho trovato il migliore di Zafon. Per oggi salto l ‘appuntamento. …ma mi rifarò. È mancato il tempo x scrivere la recensione., non quello x leggere. Come dice Pennac x leggere come x amare c’è sempre tempo! Buon lungo week end

  6. Che bello il libro che proponi, Paola!
    quando lo lessi anch’io non riuscivo a staccarmi, leggevo anche fino a notte fonda nonostante dovessi andare al lavoro il giorno dopo!

    io purtroppo non riesco a partecipare con una nostra proposta ma volevo salutare tutte e augurare buon weekend!

    baci Cinzia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting