Venerdi’ del libro: Viaggio nel Tempo

Geronimo Stilton é ormai da parecchio tempo che circola in casa, ma solo recentemente ho cominciato ad apprezzare i suoi racconti ambientanti nel passato. Ero un po’ scettica sia sulla lunghezza dei racconti sia sul loro contenuto ed invece ho dovuto ricredermi.

Sono ben impostati e il fatto che il racconto sia composto generalmente da 3 o 4 “viaggi temporali” ci permette di dividere il libro in piu’ giorni, dedicando ad ognuno un periodo storico preciso. Il testo è ricco di informazioni presentate in maniera accattivante che attirano sempre l’attemzione di Piccolo Furfante.

viaggio nel tempo 4 geronimo stilton particolari

Abbiamo anche creato delle linee del tempo per capire la sequenza delle epoche storiche. Mica male, direi!

Insomma, provateli e non ne resterete delusi.

Il libro di oggi quindi é…

viaggio nel tempo 4 geronimo stiltonViaggio nel Tempo 4

Avete mai ricevuto un S.O.S. dal passato? Io si’, da parte del mio amico Volt!

E’ stato cosi’ che ho conosciuto Cleopatra, la Regina d’Egitto, il grande Gengis Khan, il poeta Dante Alighieri. Shakespeare e anche il feroce pirata Francis Drake… Brrr, che fifa felina!

 

Ora aspetto, come sempre, i vostri suggerimenti, ma prima vi lancio un appello ( Monica – di Mi mangio l’allergia – me lo faceva notare settimana scorsa e il suo suggerimento sarebbe davvero utile per tutti noi):

per facilitare le ricerche sui vostri blog dei libri che consigliate in questa rubrica, sarebbe comodo che venissero catalogati con una tag o una categoria denominata “Venerdi’ del libro”: in questo modo, digitando questa parola chiave, é facile reperire tutti i vostri suggerimenti. Che ne dite, si puo’ fare? 😀

A proposito qui trovate tutti libri degli scorsi Venerdi’ del libro ed ecco i vostri suggerimenti di questa settimana:

Buon fine settimana a tutti! Da noi dovrebbe iniziare la primavera… dovrebbe!

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

87 commenti

  1. Geronimo Stilton è stata una di quelle trovate editoriali da miniera d’oro. Io sono un po’ più scettica di te sulla qualità complessiva delle sue serie come prodotto, nel senso che troppo spesso vedo che, se da un lato avvicina alla lettura, dall’altro rende molto difficile il passaggio a una lettura altra, specie a un’età diversa, e maggiore, di quella di tuo figlio, o per lettori piccoli che sono meno seguiti.

    Io oggi parlo di una serie poliziesca non impegnativa, ma piacavole, pubblicata da Astoria, quella di Agatha Raisin.
    http://www.homemademamma.com/category/venerdi-del-libro/

      1. A me non convince al 100% e alcuni libri li trovo inutili, ma devo dire che questo mi ha sorpreso. Ieri sera PF si divertiva a rispondere alle domande sull’antica grecia e sul rinascimento contenute in un altro libro di questa serie. ‘sta cosa mi è piaciuta parecchio 🙂

  2. ciao Paola!
    Mi piace il tuo suggerimento, anche io ero un po’ scettica ma vedendo un cuginetto amarlo molto l’ho tenuto in considerazione anche se noi per ora lo abbiamo conosciuto per le barzellette (mia figlia è entrata nel tunnel! Quanto dura? Ora presidia i nonni quando fanno le parole crociate perchè le leggano le storielle)

    Da me invece lettura impegnativa ma assolutamente non pesante, anzi, l’ho divorato in poche notti e mi sento di consigliarlo, anche solo per cultura.

    http://ilmondodici.blogspot.it/2013/04/libri-droghe.html

    Sul suggerimento di Monica sfondi una porta aperta: io sono amante delle catalogazioni e convinta che un dato si possa ritrovare solo se ben archiviato. E’ capitato anche a me di non ritrovare delle recensioni, come invece di ritrovare subito chi aveva messo una tag di riferimento. Io uso “venerdì del libro” e nel testo linko sempre a te, così non mi perdete di certo 😉 eh eh…

    Buon fine settimana a tutti!

  3. Buongiorno!
    Per noi Geronimo è nuovo, l’ho sentito dire ma non lo conosciamo, sarà utile affiancarlo allo studio della storia quando inizieremo e sarà piacevole ripassare il passato attraverso un viaggio nel tempo. Quante volte da ragazzina ho sognato di poter fare un viaggio del genere!:-)
    Accolgo il suggerimento che date tu e Monica e sul mio blog ho creato da temo una pagina dove vanno tutti i post con l’etichetta “venerdì del libro” per ritrovarli e riguardarli senza perderli, ognuno ha il collegamento ai tuoi!
    Stamattina parliamo di una storia di dispetti e amicizia raccontata da Giulio Coniglio: http://www.lamiadolcebambina.blogspot.it/2013/04/venerdi-del-libro-giulio-coniglio-e-le.html e su Le Nuove Mamme presento il libro di Elisabetta Belotti, conosciuta proprio grazie all’appuntamento del venerdì del libro: http://www.lenuovemamme.it/lopinionedellemamme/il-manuale-del-perfetto-marito/

    1. Come ti dicevo nella mail, prova a mettere i link in due commenti distinti. WordPress dovrebbe fare il bravo! Spero 🙂

  4. Io prendo appunti per quando il mio Patato sara’ piu’ grande!:)
    Oggi invece condivido un libro per bimbi piccoli, un modo per iniziare a viaggiare ma soprattutto per… vincere la timidezza!
    E’ la storia di un cucciolo di panda in Cina!
    http://www.patatofriendly.blogspot.it/2013/04/libri-in-viaggio-un-timido-piccolo.html
    buon we
    Fra
    ps x la catalogazione trovi tutti i venerdi’ del libro nella mia sezione “libri in viaggio”!ovvio coi link alla tua pag!;)

    1. Purtroppo non conosco il libro che proponi. Mi sembra una grossa mancanza, quindi presto sarà sul mio comodino. Poi ti faccio sapere le mie impressioni

  5. Ciao io il povero Geronimo lo sempre guardato con occhio un pò scettico, poi la mia bimba di 7 anni l’ha portato a casa da scuola e ora leggiamo solo quelli!!!Però dai mi è diventato simpatico questo personaggio.Non mi piace l’idea di leggere “Piccole donne ” o altri classici in formato topo! No! Questo proprio faccio fatica accettare.

    Io oggi propongo un libretto per i più piccoli,e dal quale si può trarre spunto per raccontare la propria storia d’amore, l’incontro tra la mamma e il papà.

    http://mammachegiochi.blogspot.it/2013/04/come-papa-ha-incontrato-la-mamma.html

    1. Noi in formato topo abbiamo letto qualche classico e devo dire che non mi è dispiaciuto. PF li ha apprezzati di piu’ che nella versione di Tony Wolf. L’originale è meglio, pero 😀

  6. Per noi è ancora un po’ presto per Geronimo… non siamo ancora incappate nella sua lettura, nel caso terrò a mente le tue considerazioni. Sicuramente metterò il tag sui libri che recensisco per il venerdì del libro, grazie di averlo ricordato. Oggi non propongo una lettura, ma l’argomento sono sempre i libri, infatti vi parlo dell’iniziativa di liberazione di libri che abbiamo organizzato con l’associazione di cui facci parte. http://www.goccedaria.it/item/libri-liberi.html
    Ciao!

    1. Ciao. Sono passata da te ma quando cerco di commentare il sistema mi dice che non posso farlo, non ho ben capito perchè. Ti posto qui il mio commento all’iniziativa di cui parli per questo Venerdì:
      Bellissima iniziativa… Ogni volta che ci si adopera per promuovere la lettura è un momento di crescita per tutti… Bravi!

  7. Geronimo Stilton a casa nostra a fatto furore, abbiamo tutta la serie di Viaggio nel tempo, scettica lo ero anch’io all’inizio soprattutto quando mi continuava a chiedere solo ed esclusivamente libri di Stilton e leggeva solo quelli, poi è passato il periodo, durato un paio d’anni però e si è intrippato con la saga di Harry Potter.

    Oggi si parla di amori che nascono senza capirne il motivo:
    http://lekemate.blogspot.it/2013/04/vdl-cosa-succede-alle-pulcette.html

    1. Devo subito ad andare ad acquistare il libro di Antonella Pfeiffer. E’ tutta settimana che me lo riprometto, ma non ho avuto due minuti per andare su amazon!

  8. I libri di Geronimo Stilton sono bellissimi ma per ora li apprezza più la mamma del pupo duenne ….
    infatti non glieli ho ancora proposti.
    Oggi invece parlo di un libro pubblicato a puntate sulla rivista di Dickens alla fine del 1800. Lo consiglio a chi ama i classici ma anche i gialli d’autore.
    è una storia molto avvincente, misteriosa e coinvolgente.
    Pensate che quando ho visto il tomo di più di 700 pagine regalatomi da un’amica ho pensato che non sarei mai riuscita a leggerlo. Ed invece ce l’ho fatta e sono anche molto soddisfatta di averlo fatto.
    Spero di convincere anche qualcun’altra di voi.
    http://happymummy-silvy71.blogspot.it/2013/04/il-venerdi-del-libro-la-donna-in-bianco.html

  9. E certo che si può fare!
    Io l’ho fatto da tempo, ossia ho inserito il tag (non la categoria perché è una TUA iniziativa, non mia) e cito l’iniziativa nel post in questione… tranne oggi:( non riesco a caricare foto, a visualizzare certi documenti, certe pagine on line… ho il computer in tilt e temo che sia un problema importante di sistema, ma la cosa che temo di più è la perdita dei dati… perché non riusciamo a fare il back up, aggiungici che è un mac… che brutta roba dipendere dall’informatica e dagli informatici 🙁 a tutti buon fine settimana!
    Cercherò di passare, ma non garantisco nulla, questa è già la seconda volta che cerco di lasciare un commento speriamo bene, quindi è un po’ raffazzonato nella forma, scusatemi…

  10. Mi piace molto l’idea di iniziare a parlare della prospettiva storica anche con un libro, devo provare e vedere le reazioni! Noi abbiamo sperimentato un libro rivolto ai genitori per suggerire di affrontare alcune ‘situazioni difficili’ ricorrendo alle storie:

    Prova con una storia. Il racconto giusto per ogni piccolo, grande problema.
    http://www.babytalk.it/wordpress/prova-con-una-storia-il-racconto-giusto-per-ogni-piccolo-grande-problema/

    Grazie e buon fine settimana a tutti!
    jessica

  11. Ah! Il buon geronimo Stilton!!
    Concordo con chi dice che rende difficile il passaggio ad altro genere di lettura. Io lo vedo alla biblioteca scolastica della scuola di Matilde dove faccio una specia di volontariato al servizio prestiti. Ci sono bambini che leggono e rileggono gli stessi libri di Geronimo e fanno fatica a passare ad altro. E pensare che siamo fortunati e ci sono titoli meravigliosi nella nostra piccola biblioteca.
    Noi questa settimana condividiamo quattro titoli per bambini dai nove ani in su. Sono quattro libri che Matilde ha letto e riletto nell’ultimo mese
    http://ascuolaconmatilde.com/2013/04/12/le-ultime-letture-di-matilde/
    Ciao!!!

  12. Ciao! Anche qui abbiamo passato il periodo Geronimo, ora l’abbiamo ridimensionato, ma trovo anch’io che rischia di diventare monopolizzante. In ogni caso ci sono dei volumi interessanti nella serie, come quello che proponi: ne tengo alcuni in biblioteca, ma cerco sempre di proporre anche altro (come ovviamente vedo che fai anche tu), l’unico paletto che metto è non inserire libri di Geronimo Stilton nella selezione bimestrale che propongo alla scuola elementare.
    Io oggi propongo un libro per grandi: http://lacasadihilde.blogspot.it/2013/04/consigli-di-letture-9-mr-jones-e-lo-zoo.html
    Ciao a tutte!

    1. Metti questo paletto per il rischio che i bimbi poi scelgano solo questi libri o per altri motivi? Te lo chiedo per capire come comportarmi con PF.

    1. Su re Artu’ abbiamo letto solo la spada della roccia tratta dal cartone disney. Direi un po’ poco e non il massimo :-S Vedremo di fare di meglio 😀

    1. Ne parli come della varicella: prima o poi la si prende 😀
      Scherzo naturlamente. Vedo pero’ anch’io che i bimbi (ma non solo) vanno a fasi in fatto di preferenze.

  13. Ciao a tutti, Io per ora sono ferma a TOPO TIP…arriverò a Geronimo tra qualche anno..non so se avete notato che i topi sono sempre i più gettonati…nella nostra libreria credo che siano i più presenti…assieme ai lupi (altro must!)
    Vi lascio il mio [FuoriDalleRighe] al seguente link
    http://daitrentainpoi.blogspot.it/2013/04/fuoridallerighe-le-medaglie-di-zog.html
    senz’altro il libro lo conoscete già “ZOG”. Si trova anche in versione economica ed è un gran bell’esercizio di rime!

    1. Anche noi: topi, lupi, orsi e qualche coniglio 😀
      Zog lo abbiamo letto un sacco di tempo fa su consiglio della nostra bibliotecaria di fiducia 🙂
      L0idea delle medaglie mi piace tantissimo. Dobbiamo provarci anche noi!

  14. Questa serie non è ancora entrata nella nostra biblioteca, forse perchè chi paga i libri ha una forte passione più per gli albi illustrati che per gli altri testi? Non so, più avanti testerò se il topastro piace alla canaglietta.
    Posso lanciare anch’io un appello? Sto cercando un libro stile “le mie prime parole in inglese” in cui ai vari termini siano collegati immagini decenti ma soprattutto la pronuncia fonetica. Paola conto sulla tua meravigliosa iniziativa del venerdì per avere una importante cassa di risonanza.
    Sul blog scrivo di un libro sulle emozioni: “Il Grande Grosso Libro delle Emozioni”, è un periodo che la canaglietta ha bisogno di tirar fuori sensazioni forti.
    Buon weekend a tutti

    1. Che racconto tenerissimo 😀
      Ti confesso che io provo sempre un certo imbarazzo quando qualcuno che conosco mi dice che legge il mio blog. Son fatta cosi’ :-S

  15. Geronimo mi incuriosisce molto e mi è capitato di regalare qualche suo libro ai bimbi delle mie amiche. Mi aveva colpito molto il libro con alcune pagine profumate o puzzolenti 😀
    I miei post dedicati al venerdì del libro sono etichettati come “libri” e i titoli dei post: Venerdì del libro: “titolo libro”. Credo siano abbastanza rintracciabili… anche a me capita di cercare un particolare post su un blog e non trovarlo quindi credo che le etichette, i tag e ordine siano essenziali. Io oggi non ho avuto tempo di scrivere, buon fine settimana a tutti!!

    1. Sto ancora pensando ad un modo per archiviare in modo ordinato e pratico tutti i venerdi’ del libro, ma non l’ho ancora trovato :-S

      1. Se lo trovi fammi sapere che mi adeguo pure io 🙂
        Si potrebbero creare etichette per le diverse età a cui sono adatti i libri, argomenti che trattano… Però penso che ognuno abbia dei parametri diversi per valutare e quindi… boh!

    1. Il tuo libro lo avevo segnato in lista: per una che ama “fabbricare” libri-gioco é il massimo!
      Io mi sono solo in parte convertita al digitale (per necessità, dovendo viaggiare molto), ma il piacere di sfogliare un libro é innegabile. PF per ora non ama i libri digitali, ma un giorno chissà…

  16. Ogni tot anni compare una moda letteraria (per grandi o per piccoli!). Geronimo Stilton lo ascrivo a fenomeno ben riuscito. Come bibliotecaria sono assolutamente favorevole ai libri-cavia per avvicinare nuovi lettori ai libri (un asorta di trampolino verso letture migliori), come mamma l’ho scoperto con mio figlio in prima elementare (utile soprattutto per la ripetizione dei concetti). Come lettrice mi stanca proprio la ripetitività eccessiva, quasi che i piccoli lettori fossero dei deficienti.
    Oggi io propongo un albo-canzone della Gallucci (ne abbiamo un sacco in casa: a proposito di editori astuti!), non tanto per il testo ultra-noto di Branduardi, ma per l’illustratore noto più all’estero che in Italia e che è un mio concittadino. Ecco il mio link: http://www.lasolitamamma.it/2013/04/lava-la-pulce-dacqua.html
    Buon weekened!

    1. Dimenticavo! Io etichetto i miei post relativi a questa iniziativa proprio “venerdì del libro, libro, lettura” 🙂 e anche nel titolo dei post c’è sempre il richiamo a “I venerdì del libro:….”

  17. ciao, non scrivo mai qui il venerdi’ perchè non ho un Blog e mi sento un po’ un’imbucata. Pero’ volevo dirti che i miei figli sono lettori accaniti, anche di Stilton, che io non riesco a leggere ma che trovo tutto sommato innocuo e fatto meglio di tanti romanzetti per bambini della loro età e oltre…..la passione torna a momenti per barzellette, libri che viaggiano nel tempo o romanzi (erano usciti anni fa con il Corriere della Sera e i nonni li avevano comperati) ma poi spontaneamente cambiano tipologia di lettura e magari passano a Rodari. Per i bambini Stilton è ormai un Cult imprenscindibile (soprattutto per quelli Italiani, qui in tedesco ne abbiamo trovati pochi)e…per me ….va bene cosi’

  18. Anch’io sono del parere che tutto quello che avvicina alla lettura fa ben, sia Geronimo Stilton che Topo Tip, le mie hanno avuto entrambe questa fase, ma poi crescendo hanno avuto voglia di allargare i loro orizzonti, passando da Bat Pat a libri su ballerine, steghette, storie di cavalli, Harry Potter, New Moon e chi più ne ha più ne metta.
    Ora la “piccola”, 14, sta leggendo “Pesci volanti” storia d’amore fra adolescenti, e la “grande”,17, sta leggendo “Alla corte dei Borgia”.
    Io ho appena finito di leggere “Io prima di te”, ma non ho ancora fatto la recensione, se riesco entro sera, ripasso a mettere il link. Buon fine settimana a tutte

    1. Nooo! Siamo telepatiche 😀
      Ho appena ricevuto il catalogo di Editoriale Scienza e questo é uno dei libri che mi sono segnata di acquistare. Direi che ho fatto un’ottima scelta!
      Grande! 😀

      1. haha, che bello, mi piace la velocità della telepatia, altro che internet:). Se ti va puoi dare un’occhiata anche alla serie tv “Lampi di genio” (il link è in fondo al mio post), anche se proprio la puntata su Leonardo non l’ho trovata.

  19. Ci riprovo, visto che il mio commento è sparito…

    Ciao a tutti, da oggi ho deciso di unirmi al vostro magnifico gruppo che, silente, seguo ormai da molto tempo.
    Il mio post di esordio al “Venerdì del libro si trova qui:
    http://paluca66.wordpress.com/2013/04/12/la-donna-dei-fiori-di-carta/

    In merito a Geronimo Stilton, mio nipote (10 anni) lo legge avidamente da almeno un anno e mezzo, mentre mia figlia (7 anni) ha cominciato ad annusarlo di tanto in tanto per ora senza entusiasmarsi particolarmente, anche se non le dispiace affatto.
    Credo sia una buona lettura per avvicinare i bambini al piacere di leggere ma non deve diventare l’unica lettura in assoluto.

    1. Benvenuta tra noi!
      Non conosco l’autore che proponi, ma adorando il genere me lo sono subito segnata 😀

      Non preoccuparti per la costanza nella partecipazione: qui non é proprio richiesta, anche se -lo confesso – leggere i vostri suggerimenti ogni settimana per me é un piacere incredibile 😀

      1. Grazie! Sono un lui, forse l’unico, se non sbaglio (almeno per ora)
        E scusa per il casino che ho fatto con il doppio commento!

  20. Scusami Paluca66 ;-P
    Rifaccio: benvenuto tra noi!
    Wordpress fa un po’ le bizze quando vede dei link in un commento e cosi’ lo butta in spam. Ora dovrebbe essere tutto a posto e non dovresti avere problemi le prossime volte. Almeno spero.
    Buon weekend
    Paola

    1. Un amico era entusiasta del primo libro, ma io non mi sono lasciata convincere (conoscendo l’amico 😉 )Ora pero’ mi sa che mi tocca perché mi hai proprio incuriosita. Andro’ in ordine cronologico pero’.

  21. Non sono mai stata una grande lettrice (diciamolo pure: leggere non mi piace proprio), ma Geronimo è riuscito a conquistare i miei figli da quando l’hanno scoperto in biblioteca (in prima elementare, cioè da quando leggono da soli) e continua ad affascinarli e motivarli, libro dopo libro, anno dopo anno. Non avrei mai pensato di arrivare a svegliarli alla mattina alle 7 e trovarli, ciascuno nella propria camera, sdraiati da mezz’ora a leggere l’ennesima avventura (alcuni libri vengono “divorati” in due/tre giorni!).
    Non saranno “il massimo” (una sbirciatina l’ho data anch’io), ma può essere un avviamento a qualcosa d’altro, più in là (forse io non ho mai amato la lettura perchè sono “partita” con i testi sbagliati?). Se cominciano a prenderci gusto….ben venga!

    1. Quando ero piccola non mi piaceva molto leggere, ma con il senno di poi penso che fosse dovuto al fatto che mi hanno sempre proposto testi “sbagliati”: di solito erano storie tragiche o generi che non mi interessavo per niente. La mia passione è nata quando un’insegnante ha cominciato a suggerirmi testi piu’ “nelle mie corde”.
      Quindi ben venga Geronimo se fa amare la lettura, in attesa di qualcosa d’altro… 🙂

    1. Quando PF sarà un po’ piu’ grandicello proveremo con Harry Potter, chissà magari sarà amore a prima vista, ops pagina 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting