Venerdi’ del libro: Il bambino bilingue

Tante piu’ le lingue che parli, tanta piu’ la tua umanità

Proverbio dell’Europa Centrale

Va da sé che da quando ci siamo trasferiti qui a Zurigo mi sono interessata molto di biliguismo. L’idea che Piccolo Furfante diventerà un bambino bilingue mi preoccupava non poco, per tre motivi:

  1. la sua seconda lingua sarà il tedesco che noi non padroneggiamo per niente
  2.  il suo contatto con la seconda lingua é avvenuto non precocemente (a 5 anni) quando la sua lingua madre era già ben acquisita
  3. oltre che il tedesco/tedesco PF sta imparando in simultanea anche lo svizzero tedesco (una lingua a sé) che mescola allegramente con le altre due lingue

Preoccupata ho quindi letto ogni cosa che trovassi sull’argomento “bilinguismo”, ma niente era riuscito a fornirmi delle risposte soddisfacienti, fino a quando mi è capitato in mano il libro che vi presento oggi.

Ogni aspetto del bilinguismo e del plurilinguismo é spiegato con semplicità e precisione. Sono presentate esperienze ed esempi chiarificatori.

La questione blilinguismo è toccata tenendo conto di vari aspetti:

  • la difficoltà di mantenere la propria lingua madre,
  • il significato profondo di assimilare una lingua differente da quella materna,
  • i preconcetti che si hanno nei confornti delle persone bilingue,
  • le difficoltà che puo’ avere un bimbo bilingue,
  • il bilinguismo messo in atto da genitori monolingui.

Un libro a volte un po’ tecnico (quando per esempio vengono spiegati i meccanismi dell’acquisizione del linguaggio), ma molto scorrevole che consiglio vivamente nn solo a chi vive la nostra situazione, ma anche agli insegnanti che devono affrontare l’integrazione di bambini stranieri a scuola.

Il libro in questione é…

il bilinguismoIl bambino bilingue – Crescere parlando piu’ di una lingua

di Barbara Abdelilah-Bauer

Noi genitori di bambini bilingui, abbiamo scelto ancora piu’ di altri di vivere nella molteplicità e nell’accettazione del diverso. E’ dalla molteplicità delle possibilità che ci si offrono che attingiamo la forza e la speranza per coloro che verranno dopo di noi.

Come sempre attendo i vostri suggerimenti per questo weekend!! Eccoli:

Qui trovate tutti libri degli scorsi Venerdi’ del libro

Buon fine settimana  a voi! Noi probabilmente ci godremo ancora un po’ di neve 😀

Vuoi partecipare anche tu ai Venerdì del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

97 commenti

  1. Ciao Paola e ciao a tutte! Molto interessante questo libro. Ne ho consultati diversi quando feci la mia tesi di laurea e ho applicato qualche suggerimento con i miei bimbi che bilingui non saranno mai, ma sono molto curiosi verso le altre lingue e ne approfitto per insegnarle loro giocando. Questo per predisporli all’apprendimento, cosa che in Italia non si fa proprio per bene. Buon venerdì del libro e un caro saluto a tutte. Alessandra

    1. Tra qualche anno qui a scuola verrà inserito sia l’inglese che il francese e sono davvero curiosa di capire che metodo useranno e come se la caverà PF! Ti terro’ informata!! 😀

  2. Da questa settimana mi inserisco in questa simpaticissima iniziativa oltre che molto formativa sia per giovani mamme che per mamme già rodate che hanno svolto la MISSIONE/PROFESSIONE di docente di adolescenti, aiutandoli soprattutto a conoscere se stessi e imparare a reagire alle proprie impazienze, paure, insicurezze ecc ecc
    Qualche settimana fa “sono incappata” in un breve romanzo molto particolare “A Monster Calls- Sette minuti dopo la mezzanotte di Patrick Ness su soggetto di Siobhan Dowd, narrativa contemporanea per ragazzi: mi ha attratto e stupito.
    Poiché ho il testo in PDF, per chi è interessato, posso inviarlo per e.mail.
    Per il prossimo venerdì quindi “posterò” il mio commento anche con immagini sul blog che curo, relativo alla lettura http://letturesenzatempo.blogspot.it/
    saluti cordiali
    simonetta

    1. Ciao Simonetta,
      aspetto con ansia di leggere la tua recensione 😀
      Bellissimo il tuo blog!! Sto saltando da un post all’altro…
      A settimana prossima, allora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting