La settimana di Miss Tartaruga ovvero un calendario stacca-attacca per bambini

Lunedi’ inizieremo ufficialmente la nostra homeschooling di italiano e matematica.

In questi ultimi giorni sto preparando un po’ di materiale: alfabeti da colorare, cruciverba fai da te, schede da completare…

Ho due grandi preoccupazioni in merito alla nostra homeschooling: riuscire a coinvolgerlo e non fargli pesare l’impegno dato che comunque lui a scuola ci va già tutte le mattine e due pomeriggi a settimana. L’unico modo è farlo incuriosire, divertire e giocare.

Mi sono venute tante idee che man mano vi mostrero’…

Uno dei nostri obbiettivi è quello di conoscere bene il calendario (sia in tedesco che in italiano) e il concetto di prima, ora e dopo. Per quanto riguarda il tedesco a scuola stanno lavorandoci già e cosi’ io per ora mi limitero’ all’italiano. Ho ripreso il nostro vecchio calendario del signor Ranocchio e l’ho reso piu’ fruibile inserendo anche una piccola filastrocca per facilitargli la memorizzazione dei giorni. Dato che a scuola hanno associato dei colori ai giorni, ho utilizzato anch’io la stessa sequenza di colori in modo che PF si ritrovi anche con il calendario tedesco.

Una volta stampato il modello, ho incollato la scheda con la filastrocca su un cartoncino (una cartelletta a cui ho tolto l’aletta laterale e quella inferiore, lasciando solo quella superiore) e ogni giorno della settimana su un cartone piu’ spesso. Dietro ad ogni striscia dei giorni ho attaccato del velcro-maschio adesivo, mentre sul cartellone i 7 velcri-femmina (sempre adesivi), piu’ un velcro-femmina nello spazio destinato al “OGGI E’…”

Per appenderlo alla porta ho fatto un piccolo foro sull’aletta superiore della cartelletta dove poi ho passato un filo.

In questo modo Piccolo Furfante ogni mattina potrà incollare la striscia del giorno corrispondente e vedere quale giorno si trova prima e dopo…

Qui trovate il modello da scaricare.

Altre idee prese in rete:

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

5 commenti

  1. Io sono un po’ indietro (eSSe è di fine 2007), ma già mi chiedo se e come fare. Anche io punto a trovare esattamente una scuola che faccia solo mattina e al massimo un paio di rientri (qui è quasi impossibile trovare una scuola pubblica o paritaria che non faccia il tempo pieno allungato, cioè 40 ore). Ne ho adocchiata una, speriamo, quest’anno mi farò un bel giro di open day…

  2. @Monica
    Grazie sia per i complimenti che per gli auguri 😀

    @Ci’
    Buon giro di ricognizione! Qui in fatto di orari sono molto soft (almeno per i primi anni):
    -1 anno di Kindergarden :nessun rientro
    -2 anno di Kindergarden: 2 rientri
    – 1 anno scuola primaria: 2 rientri
    e poi si aumenta man mano… ma il mercoledi’ pomeriggio è sacro: è sempre libero! 😀

    Baciiii

  3. Ciao Paola!!
    Come va il tuo tedesco!!??
    Come al solito sei un vulcano di idee, oggi ho trovato due minuti per scriverti.
    Il mio torello è nella fase a scuola no, io imparo con la mamma.Quest’estate in montagna abbiamo visto un mucchio di cose che abbiamo poi trascritto in un diario che in copertina aveva il tuo calendario del signor Ranocchio.
    I giorni di sabato e domenica in vacanza non rendono, però per fortuna mi aiutava il fatto che in quei giorni c’era il mercato.
    Mi manchi, spero di riuscire a mettere ordine nella mia vita, così da poter prendermi più di due minuti per scrivere.
    Baci Barbara

  4. Ciao Barbara,
    che bello sentirti e leggere delle vostre avventure! 😀
    In effetti “l’homeschooling” di sabato e domenica anche da noi non rende molto: oggi abbiamo fatto la caccia al tesoro usando cruciverba, crucipuzzle e giochi enigmistici per giocare con lettere e parole senza stancarci. 😀
    Mancano anche a me i tuoi commenti e i tuoi racconti. Spero di risentirti prestissimo

    Un bacione e un caro abbraccio
    Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting