Giocare con la plastilina: arriva la calza della Befana

Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano.
Antoine de Saint-Exupéry

Questa notte, la Befana lottando contro vento, pioggia e neve è arrivata anche da noi! Ha portato cioccolatini, caramelle, libri di dinosauri e fogli per disegnare, yo yo e termometri, mandorle per fare biscotti e un ananas mignon (PF adora l’ananas :-D)…

Tra le altre cose ha portato anche dei mattoncini di plastilina che PF ha voluto subito utilizzare.

era da secoli che non usavo la plastilina e mi ha subito meravigliato la consistenza molto diversa rispetto alla pasta di sale o il dido’. Anche PF ne è rimasto sorpreso. E comunque, il problema rimaneva: che cosa fare con questa plastilina?

C’è venuta in mente la cosa piu’ ovvia: calze della Befana! Che fantasia, eh?? Direi che la mia creatività oggi ha toccato il fondo 😉

Cosi’ armati di coltello e strumenti vari nonchè della ormai immancabile divisa da capostazione che PF non si toglie mai quand’è a casa, abbiamo creato le nostre calzine della Befana formato mini!

Un semplice gioco per passare un po’ di tempo insieme, per rivivere e raccontarci  le emozioni di questa magica mattina!

E proprio ieri sera, mentre riempivamo le calze io e Papà Ema ci raccontavamo com’è bello  poter assaporare il magico mondo di PF dove tutto è ancora possibile e le vecchiette a cavallo di una scopa possono ancora entrare in casa e lasciare dolcetti e regalini per tutti.

Che aggiungere, se non… BUONA BEFANA  e BUONA MAGIA  a tutti voi!

 

Ti potrebbero anche interessare...

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting