La tombola degli alimenti: giochi da tavolo fai da te

Sarà il tempo brutto (è da 4 giorni che piove :-S), sarà il freddo, saranno le giornate corte ma, ultimamente, io e Piccolo Furfante ci siamo dati ai giochi da tavolo. Li abbiamo rispolverati tutti: il domino delle professioniil gioco dei colori,il gioco dell’oca, il dado degli animali. Non poteva mancare la tombola 😀 Ma una tombola speciale: quella degli alimenti!

Avevamo già parlato di cibo con il memory ed il domino e così mentre giocavamo con questi, l’altra settimana mi sono data alla costruzione di questa tombola. Un bel modo per divertirsi in casa e l’occasione per parlare di cibo sano.

Ecco qui il modello da scaricare con tabellone, cartelle e caselle da estrarre 😀

Spero vi piaccia, come è piaciuta a noi! Buon divertimento.

Ecco altre idee alimentari trovate in rete:

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

3 commenti

  1. oggi giornata panico, la piccina mi sta facendo impazzire mentre la grande stamattina ha fatto la prima scenata all’asilo… troppe cose tutte insieme, e anche lei mi sa che non ha retto
    ho da lavorare un sacco, mi sa che mi ci metto stanotte tra una poppata e l’altra! :S
    cmq oggi ho deciso che vado a riprenderla io e poi ci diamo a un lavoretto insieme, anche se ho molto da fare: prepariamo un piccolo centrotavola, con fiorellini fai da te, per la colazione… magari ricominciare dal mattino con una tavola allegra e ben apparecchiata, famiglilla intorno, è un modo per impostare meglio le giornate… sta tirando fuori tutte le paure, da quelle tipiche dei tre anni a quella dell’inserimento alla materna, l’arrivo della sorellina, l’assenza del nonno compagno di giochi (stamane urlava che aveva paura che il papà non tornava più :(, che strazio) e non ci sono coccole e rassicurazioni che bastino… quant’è difficile aiutarle a crescere

  2. @Twins
    Figurati: è davvero un piacere condividere i giochi di PF! 🙂

    @Francy
    Anche PF senta molto la mancanza del papà (ora a Zurigo). Oggi a scuola aveva perfino il magone quando l’ho lasciato in classe (mai avuto nemmeno l’anno scorso!) e vuole coccole in tutti i momenti, lui che di coccole se ne faceva volentieri a meno.
    Oggi lo coccolerò fino allo sfinimento (anche se dovrei andare a fare delle commissioni per l’espatrio). Prima di tutto viene il suo/loro benessere e poi le cose da fare 🙂
    Hai ragione: è difficile aiutarli a crescere, ma mi consola sapere che ce la stiamo mettendo tutta e anche di più 😀
    Oggi ti penserò mentre coccoli le tue principesse!

    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting