In Sardegna con i bambini: la spiaggia di Putzu Idu

Di spiagge in Sardegna ce ne sono tante, milioni di milioni!! Tranquilli non ho preso un colpo di sole 😎

Quello che volevo dirvi è che in questo e in altri post successivi vi racconterò della nostra esperienza estiva in questa meravigliosa isola, le spiagge dove andiamo, perchè ci piacciono, perchè le scegliamo, quali sono i vantaggi e i punti a sfavore…

Insomma io, Papà Ema e PF vi diremo la nostra, così che se altri come noi dovessero scegliere questa magnifica terra come meta, sapranno cosa c’è in giro 🙂

La prima spiaggia di cui voglio parlarvi si chiama Putzu Idu ed è una delle tante spiagge della marina del Sinis, in provincia di Oristano. Se avete sotto mano una cartina, trovate questa zona esattamente “tutto a sinistra, in mezzo”, come dico a PF per farmi capire 🙄 Qui ci sono però indicazioni migliori e qui tutti i dettagli per raggiungere la spiaggia.

E’ una spiaggia lunga lunga (2 km circa) di sabbia bianca finissima, larga ed ampia e naturalmente libera. Non troverete sdraio, cabine e docce ad attendervi;  ma qualche pedalò e canoa a noleggio, qualche chioschetto sulla strada, dei venditori di cocco e vestiti, delle boe per barchette e gommoni, ma per il resto questa enorme spiaggia è tutta vostra!

E’ una spiaggia in cui andiamo spesso perchè adattissima ai bambini, anche piccolissimi. A differenza di altre spiagge della zona (più suggestive e particolari), questa  ha il fondale basso, sabbioso e prima che l’acqua vi arrivi ad altezza ginocchio dovrete fare almeno 300 mt. Per arrivarvi alle spalle avrete già macinato km e km.

Questo vuol dire che  troverete  in giro bimbi liberi di sguazzare nel bagnasciuga senza pericoli o piccoli nuotatori che si cimentano con le prime bracciate, temerari piccoli sub, con maschere e boccaglio, che cercano di vedere il fondale già perfettamente visibile 🙂 Le colonie e i centri estivi hanno fatto di questa spiaggia la loro meta, proprio perchè molto sicura.

Un altro vantaggio dell’acqua così bassa è che è sempre molto calda e per chi soffre  il freddo come me, è una vera pacchia!! 🙂 La sabbia bianca rende l’acqua trasparente (poco paurosa per bimbi paurosi!) ed essendo per giunta una sabbia molto fine è un piacere immergerci i piedi.

Putzu Idu è anche abbastanza riparata dai venti e così il mare è quasi sempre calmo ed è difficile che la spiagga si riempia di alghe, come capita spesso dopo un maestrale.

I “grandi” però non amano molto Putzu Idu perchè non permette grandi divertimenti: non ci sono fondali da esplorare, grandi nuotate da fare o insenature da scandagliare , l’acqua è “brodaglia” e ci sono troppi bimbi in giro. 🙂

Essenziale è portarsi dietro ombrelloni o tende da sole, perchè di alberi non se ne vede nemmeno l’ombra e il sole picchia davvero forte 😎 Creme solari moooolto coprenti, acqua  e, mi raccomando, scappate via nelle ore più calde 😉

La spiaggia si trova proprio sulla strada, superata una collinetta di sabbia e lentischio. Sulla via principale troverete parcheggi a pagamento, chioschetti e  servizi di noleggio e trasporto turistico per l’Isola di Mal di Ventre. Ai lati opposti del lungo mare ci sono due bar/ristoranti/pizzeria abbastanza grandi. In paese ( proprio prima di arrivare ) vi sono comunque negozi attrezzati: un piccolo supermercato, edicole, fruttivendoli…

L’unica cosa che manca sono le docce (i bagni si trovano nei bar!)… ed è veramente una scocciatura perchè è terribile tornare a casa coperti di salsedine 🙂

Se vi rimane tempo potete dare un’occhiata alla grande salina, Sa Saia Manna, che si trova proprio di rimpetto alla spiaggia. Se siete fortunati in primavera (ma anche d’inverno quando la salina è piena d’acqua) potrete ammirare i magnifici fenicotteri rosa 🙂

Ora noi corriamo in spiaggia… in cerca di refrigerio 😀

Chi vuole scoprire la Sardegna con gli occhi di Piccolo Furfante, puo’ leggere anche

LEGGI ANCHE…

Ti potrebbero anche interessare...

17 commenti

  1. Che meraviglia questa spiaggia… A parte la mancanza delle docce, per me sarebbe perfetta! Non so nuotare molto bene quindi mi spalmerei di crema protezione 45 e mi stenderei lì dove l’acqua è bassina… Meno male che sognare non costa niente!

  2. ciao Paola
    in Sardegna è facile trovare delle spiagge bellissime con pochissima gente e se manca la doccia … bhe pazienza l’importante è divertirsi!!! questa deve essere uno spettacolo … da quelle parti non ci siamo mai stati … sarà per il prossimo anno!!!
    buona continuazione Patrizia

  3. ciao!!! che meraviglia!!! ma ci sono villaggi o residence vicino a queta spiaggia ??? scusa se ti chiedo informazioni piu’ dettagliate ma sto progettando un viaggetto con Teo e mi servirebbero tanto ??? grazie anticipate !!

    !

  4. @Franca
    Ci sono tanti agriturismi, B&B, appartamenti in affitto e 2 o 3 alberghi (che però non conosco e non so come siano!). Purtroppo i prezzi in questa stagione sono abbastanza alti 🙁 a settembre e giugno sono più abbordabili. Noi siamo ospiti dai nonni e così ci va di fortuna 🙂
    Non esistono villaggi vacanze in zona, perchè questa parte della Sardegna è ancora poco toccata dal grande turismo. Se hai bisogno di maggiorni informazioni scrivimi pure, sarò più precisa.

    @Claudia
    A me piace questa spiaggia perchè PF è al sicuro, in altre non lo lascio un minuto perchè sono più pericolose: strapiombi, fondali altissimi, risucchi e correnti forti, meduse…
    Qui mi rilasso anch’io 😀 e mi scotto alla grande!

    @Patrizia
    Invece tu mi hai fatto venire voglia di andare a Stintino 🙂 Sto cercando di convincere il maritozzo 😉
    Dai che l’anno prossimo ci incorciamo…

    Baciottoni

  5. Dimenticavo.

    Stintino e’ bellissima, andate e prenotate la visita all’asinara, troverete il centro di recupero per le tartarughe, gli asinelli e una storia incredibile. Poi la tonnara, la spiaggia della pelosa, etc. Il nipote apprezzera’.

  6. avevo visto le foto su facebook dovevo pensarlo che era la sardegna! bellissima 😀 ci sono stata due volte ma senza figli 😉 ancora non ho trovato il coraggio di fare un viaggio così lungo con le mie due piccole pesti. tutte le spiagge sono senza docce purtroppo

  7. @Laura
    Ciao cara,
    proprio prima di partire abbiamo ricevuto la vostra meravigliosa cartolina 😀 PF la sta custodendo gelosamente nella sua scatola dell’estate e continua a chidereci “quando scriviamo a Tarlo?” 🙂

    @Zio Estate e Zia Elfa
    Ci stiamo proprio facendo un pensierino per Stintino 🙂 sempre che riusciamo a staccare PF dal suo nuovo letto!
    Grazie zia Lalla per gli indirizzi, ora ne cerchiamo anche degli altri 😀
    Ci mancate tantissimo… buuuu! Peccato che non rusciamo ad incrociarci 🙂

    @Supermamma
    In effetti il viaggio è un po’ lunghetto e anche PF si è stancato. Quando era piccolino abbiamo fatto i viaggi in aereo, ma avevamo un auto attrazzata ad attenderci! Se no sarebbe stato un casino.
    Per le docce hai ragione è difficile trovarne, ma ora alcune spiagge si stanno attrezzando 😀

    Baciottttttti

  8. Ciao! Mi piace molto questo blog! siamo di Barcelona e andremo in Sardegana domani! ho un bebe e un bambino di 4 anni. Grazie per le idee!

  9. Che meraviglia! Noi andiamo dalla parte opposta, “tutto a destra in alto”, cioè nel Golfo di Marinella, vicino a Golfo Aranci…ovviamente anche qui le spiagge sono stupende!

    1. Sai che quella parte la conosciamo poco! Mi devi dare assolutamente delle dritte perchè quest’estate voglio girare un sacco 😀

      1. Volentieri! Anche dal “nostro lato” non mancano posti splendidi da visitare, dall’arcipelago della Maddalena all’isola Tavolara al Golfo di Orosei, solo per citare i primi che mi vengono in mente…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting