Giochi fai da te da bagnetto: le costruzioni magiche

bathCome penso ogni bambino, Piccolo Furfante quando fa il bagnetto ama riempirsi la vasca di giochi e giocattolini vari. Che bagno sarebbe senza la compagnia di tutti i suoi amici???!!
Negli anni abbiamo accumulato pesciolini galleggianti, squali a molla, navi e zattere di plastica, canne da pesca magnetiche, retini, palle e palline varie, animaletti gonfiabili, spruzzini di varie forme e dimensioni…
Il suo gioco preferito, però, sono le costruzioni magiche. Costo: zero!! Divertimento: tantissimo!!
Parecchio tempo fa, avevo visto in un negozio (americano) delle lettere gommose che con l’acqua rimanevano attaccate alle pareti della vasca , ai vetri della doccia ed alle piastrelle. In modo non permanente, ovviamente! Bastava bagnarle e le lettere si staccavano. Qualcosa di simile a queste.
All’epoca Piccolo Furfante aveva pochi mesi e così le lasciai sullo scaffale, temendo che avrebbe potuto ingoiarsele alla prima occasione.
Circa un anno fa, però, mi tornarono in mente e venni folgorata da un’idea: perchè non crearmele io???
Il materiale di quelle letterine era, infatti, simile (o uguale) a quello del tappettino puzzle che avevo usato quando PF non camminava ancora. Così tirai fuori nuovamente il tappeto, che giaceva in uno scatolone in cantina, e recuperai tutte le parti di piccole dimensioni (quelle che c’erano ancora!) che componevano le varie figure del puzzle.

Avevo avuto la giusta intuizione: inumidite, le parti rimanevano appiccicate alle pareti della vasca, alle piastrelle e ai vetri. Ribagnandole si staccavano nuovamente. Essendo di varie forme, dimensioni e soprattutto tutte belle colorate, a Piccolo Furfante sono piaciute subito. Il fatto, poi, di attacarsi e staccarsi solo con l’acqua, gli è sempre sembrato magico.

Provare per credere!!!

Ecco altre simpatiche idee per il bagnetto:

  • ILoveToCraft.com (per creare una divertente tartaspugna porta sapone)
  • TinyEinsteins.com (con le istruzioni per realizzare le pitture da bagno. Terrificante: non oso pensare ai disastri che potrebbe fare PF!)
  • ParentsConnect. com (con la ricetta per creare in casa i sali da bagno)
  • Mamme-bambini.com (per realizzare tanti animaletti marini con le spugne)

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

5 commenti

  1. Noooo!! Non ci credo, ho buttato il vecchio tappeto puzzle proprio pochissimo tempo fa!!!
    Accidenti io che non butto via niente! Strameravigliosa idea Paola sei davvero un mito. Ovviamente anche Aj adora fare il bagno e strariempire la vasca di giochi ma questi attacca e stacca credo proprio che gli pioacerebbero da matti! va beh, vuol dire che mi tocca ricomprare il tappeto puzzle :)!
    Sei un vulcano di idee ed è sempre un piacere passare di qua. Ora però scappo a ultimare i preparativi per la partenza (lo so sono di qualche giorno in anticipo ma per una volta ho decisop di provare a fare le cose con calma 🙂
    Un bacione

  2. Il bisogno (di Piccolo Furfante) aguzza l’ingegno (della Mamma)!! 🙂

    Sei un mito! Io mi trascino sempre fino all’ultimo per i preparativi per i viaggi: infatti dimentico sempre qualcosa!!!
    Baci baci

  3. Dove vivo io (Messico) questo materiale si chiama “Fomi”. Non immaginavo che si attaccasse una volta inumidito. Pensa che volevo comprare delle lettere e numeri che vendono in Amazon e che raccomandavi, ma mi sembra che queste lettere e numeri di questo materiale fanno al caso mio, anche se non é un materiale molto ecologico. Comunque senza eccessi e dandogli lunga vita é una buona soluzione. Mi hai risparmiato un pó di soldi!! Mi piace molto il tuo blog e lo sto usado e raccomandando. Grazie ancora e continueró a “visitarti”. Un saluto. Daniela

  4. Ciao Daniela…
    Grazie per i complimenti e per le tue raccomandazioni.
    Purtroppo hai ragione: questo materiale non è per niente ecologico! Anche per questo sto cercando di pensare a come riutilizzarlo (timbri, giochini d’acqua…).
    E’ una sfida! 😉
    Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting