Quando riciclare vuol dire aiutare: la casa dei tappi

casa tappiUna cara amica di famiglia, già da molti anni, si occupa della raccolta dei tappi delle bottiglie di plastica: facendo il passaparola tra amici e conoscenti, coinvolgendo un buon gruppo di famiglie, recuperandoli e provvedendo alla loro consegna presso il locale centro di raccolta. Lo scopo è  non solo ecologico, permettendo il riciclo anche di questo tipo di plastica, ma anche di carattere umanitario: i tappi servono, infatti, ad aiutare un’associazione nella realizzazione dei loro progetti di solidarietà.

La famiglia P. si è fatta coinvolgere in tutto ciò e la cosa ci ha preso, naturalmente, la mano: periodicamente, infatti, siamo invasi da una montagna di tappi e tappini di ogni colore e forma !!tappi

Fino a poco tempo fa, non volevo che Piccolo Furfante collaborasse attivamente alla raccolta perchè temevo, vista la sua mania di mettere in bocca qualsiasi cosa, che potesse ingoiarne qualcuno! Ma visto che ormai è diventato “grande” (e le cose in bocca non le mette più 😉 )abbiamo deciso di  far entrare anche lui nel “Giro dei tappi”.

Per prima cosa avevamo bisogno di un contenitore speciale dove mettere tutti i notri tappi e così abbiamo deciso di costruirlo.

tappi2Abbiamo preso una grande bottiglia di plastica (quella per l’acqua distillata da 5 lt) e, dopo aver fatto un’apertura su di un lato, l’abbiamo abbelita con un sacco di adesivi. Ora la  nostra Casetta dei Tappi (come la chiama Piccolo Furfante) è appesa in cucina  e viene quotidianamente riempita di tappi di ogni tipo!!

Perchè ho scelto proprio una bottiglia di plastica per raccogliere i tappi?

Volevo un contenitore che non fosse nè troppo grande nè troppo piccolo, lavabile, pratico e facilmente utilizzabile da Piccolo Furfante. Volevo, inoltre, che fosse veloce da decorare, perchè  con questo gran caldo sia a me che a Piccolo Furfante piace più stare a giocare all’aria aperta con palette e secchielli che in casa a lavorare!! 😉

Per chi volesse saperne di più sulla raccolta dei tappi di plastica, vi invito a leggere le pagine del CMSR, una tra le associazioni più attive in questo ambito di raccolta.

LEGGI ANCHE…

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

6 commenti

  1. ciao Paola, per molto tempo abbiamo raccolto anche noi i tappi, poi abbiamo smesso perchè non sapevamo piu’ a chi darli. Se ce li ritirate voi li teniamo ancora (cosi’ siamo obbligati a vederci per uno scambio di tappi!) bello il contenitore!

  2. Complimenti per la ricca raccolta!
    Purtroppo noi non provvediamo a ritirare i tappi. Anche noi, come voi, li raccogliamo e,poi, li consegniamo ad una nostra amica che fa da tramite tra noi ed un’associazione delle nostre parti (Como). Per noi sarebbe un po’ un problema venire da voi a prendere i sacchi, ma proverò a chiedere a quest’amica se tramite l’associazione è possibile fare qualcosa.
    Avete provato a vedere se sul sito della CMSR c’è qualche informazione sul ritiro a domicilio?
    Saluti
    Paola

  3. Scusate, non ricordo quando ho messo questo annuncio, ma vi sarei grato se toglieste i nostri numeri di telefono. (Era anche il caso di non metterli…)
    Per i tappi abbiamo risolto: a Niguarda c’è l’associazione per lo studio delle malattie del sangue che effettua la raccolta.
    Ciao
    R

  4. Ciao Riccardo,
    come da tua richiesta ho tolto i recapiti che avevi inserito a giugno. Se preferisci che cancelli anche il tuo commento, fammi sapere…

    Saluti
    Paola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting