Venerdi’ del libro: Le piu’ belle storie di fantascienza

Qualche giorno fa riflettevo sul tipo di lettore che sta diventando PF.

Ho potuto notare che ha delle caratteristiche diverse dalle mie e che molto probabilmente manterrà nel tempo. Dico questo perchè il mio “stile” di lettore si è mantenuto piu’ o meno invariato negli anni.

In fatto di letture PF è molto flessibile: passa dai classici non rivisitati, ai libretti per bambini con tante illustrazioni, ai fumetti il tutto con una disinvoltura che io non avevo alla sua età.

Altra sua particolarità è che legge piu’ libri contemporaneamente, cosa che io fatico a fare ancora adesso, alla mia veneranda età. Attualmente sta finendo un libro giallo, un libro storico e una raccolta di fumetti.

Non fa grosse preferenze in fatto di generi: gialli, manuali, fumetti, libri storici, fantascienza, fantasy… Insomma sembra apprezzare tutto, anche se come dice lui “non sopporta le storie smucci-smucci”, leggasi storie romantiche!

Sono molto curiosa di vedere come (e se) evolverà questo suo “stile”.

E voi che “stile di lettori” avete? E i vostri bimbi?

Tornando al Venerdi’ del libro, oggi vi presento la raccolta di fumetti che PF sta letteralmente divorando in questi giorni: le raccolte Disney.

PF adora la fantascienza e adora i fumetti di Topolino, quindi approdare a questi albi è stata una cosa naturale.

Le storie selezionate sono per lo piu’ vecchie e a volte capita che PF ritrovi qualche racconto che ha già letto, ma nel complesso sono per lui storie inedite.

Personalmente apprezzo molto i fumetti di Topolino, soprattutto quelli piu’ datati, perchè di norma viene utilizzato un linguaggio molto ricco, inoltre per PF risultano un buon modo per mantenere vivo e potenziare l’italiano.

Riprendo inoltre un bella riflessione fatta da Rodari proprio in merito ai fumetti:

“L’intero corso della storia è da ricostruire nell’immaginazione, combinando le indicazioni fornite dalla didascalie con quelle dei dialoghi e dei rumori, con quelle del disegno e del colore, riunendo mentalmente in un filo continuo fili spezzati di cui consta la sceneggiatura, la cui trama rimane invisibile per lunghi tratti. E’ il  lettore che da’ un senso al tutto: ai caratteri dei personaggi, che non sono descritti ma mostrati in azione; ai loro rapporti, che risultano dall’azione e dai suoi sviluppi; all’azione stessa, che gli si svela solo per salti e frammenti.

Per un bambino di sei-sette anni mi sembra un lavoro sufficientemente impegnativo, ricco di operazioni logiche e fantastiche (…) La sua immaginazione non assiste passiva, ma è sollecitata a prendere posizione, ad analizzare e sintetizzare, classificare e decidere.

Gianni Rodari – Grammatica della fantasia

Il libro di oggi è quindi…

Le piu’ belle storie – Fantascienza 

ALBI FUMETTI DISNEY

 

Ora aspetto i vostri preziosi suggerimenti! Eccoli:

Buon fine settimana! Il nostro dicono sarà piovoso!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. 

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Nella foto:

Post di Paola Misesti

Continue Reading

Venerdi’ del libro: i nani di Mantova

In cerca di libri adatti alle prime letture, sono approdata a quello che vi presento oggi.

Mi hanno attratto molto cose:

  • l’autore: Gianni Rodari
  • Le belle illustrazioni
  • Il fatto che fosse corto e veloce da leggere, perfetto per chi è alle prime armi
  • La presenza di alcuni pezzi in rima che so sono la gioia di PF
  • Il fatto che parla di una città italiana (Mantova), cosa che mi forniva l’occasione di presentrala a PF durante le nostre lezioni di geografia.

Domanda d’obbligo: E’ piaciuto a PF?

Risposta: cosi’ cosi’!

A me personalmente è piaciuto un sacco: la storia è meravigliosa parla di diversità, di accettazione di sè, di crescita, dell’importanza dell’amicizia e della solidarietà.

A PF non è piaciuta molto proprio la storia in sè: non l’ha preso per nulla. Questo dimostra una volta di piu’ che un libro puo’ piacere o meno a seconda dei gusti personali.

Io comunque ve lo consiglio  perchè è una storia che vale la pena leggere…

i nani di mantova rodariI nani di Mantova – Gianni Rodari

I nani stanno sotto, in un appartamento

dove il soffitto quasi toccava il pavimento.

Vivono là sepolti come animali in gabbia

e d’essere nati nani provano immensa rabbia…

Ora non mi resta che aspettare i vostri preziosi suggerimenti! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. Qui trovate le istruzioni per accedervi. Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Buon fine settimana… da noi sarà freddo e nevoso. Una bella bobbata non ce la toglie nessuno!

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post. Non sono sempre collegata (e sono imbranata di mio ) e ora che nei fine settimana vado avanti indietro dalla Svizzera all’Italia ho sempre paura di dimenticarmi qualcuno.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

 

Continue Reading

Venerdi’ del libro: Libri in 6 lingue

… Il cielo è di tutti gli occhi,
ed ogni occhio, se vuole,
si prende la luna intera,
le stelle comete, il sole.

Ogni occhio si prende ogni cosa
e non manca mai niente:
chi guarda il cielo per ultimo
non lo trova meno splendente.

Spiegatemi voi dunque,
in prosa od in versetti,
perché il cielo è uno solo
e la terra è tutta a pezzetti.

Il cielo è di tutti – Gianni Rodari

Una terra divisa anche nelle lingue! Ma un modo per rimetterle tutte (o almeno molte) insieme l’ho appena scoperto!

Qualche settimana fa in un angolino nascosto nascosto della nostra biblioteca italiana trovo, tra dizionari e testi in lingua, dei librettini piccoli piccoli, coloratissimi e con illustrazioni simpatiche.

Li sfoglio e scopro con  mia grande sorpresa che sono scritti in ben 6 lingue diverse.

Ne prendo un po’ a caso e vado di corsa a mostrarli a PF, li sfogliamo e io glieli leggo sia in italiano che in tedesco e PF mi fa un sorrisone grande come una casa! Ecco qui: anche in Italia, nella nostra biblioteca preferita dove andavamo già da quando lui era piccolissimo, c’è un pezzo della sua vita oltralpe. Anche qui parlano il tedesco! Un modo per non sentirsi diversi a casa propria! Un modo per vedere il grande cielo e non una terra tutta a pezzetti. 😀

Ne prendiamo in prestito un po’ e la bibliotecaria ci dice che è contenta che qualcuno li abbiamo richiesti, perchè finora nessuno aveva gradito e il suo direttore l’aveva criticata per la scelta di questo acquisto, considerata “inutile”.

Ammetto che le storie sono semplici semplici, ma lo trovo un bel modo per giocare con le lingue : oltre al tedesco (che puo’ non invogliare, ammetto :mrgreen: ) tra le altre lingue proposte troviamo sia il francese che l’inglese che lo spagnolo…

Vengo a sapere dalla gentile bibliotecaria che le Edizioni Lina Brun propongono diverse collane: c’è quella che abbiamo in mano noi  in 6 lingue ( italiano, francese, inglese, tedesco, spagnolo e romeno) e quella in 4 lingue( italiano, francese, inglese e tedesco). Quest’ultima collana con testi divisi per varie fasce di età: a partire dai 2 fino ad arrivare ai 15 anni

Insomma una bella sorpresa.

la-tartaruga-gelsominaEcco qui allora due libretti per questo Venerdi’ del libro:

La sorpresa ranocchia

La tartaruga Gelsomina

 

Qui trovate tutti libri degli scorsi Venerdi’ del libro

Ora aspetto con ansia i vostri suggerimenti! Eccoli…

Continue Reading

Venerdì del libro: “Gourmet” e “Le prime leggendarie imprese di Topolino Kid”

Questo venerdì voglio presentarvi dei libri un po’ particolari: “dei romanzi a fumetti”. Il fumetto è un genere che ho amato molto, ma che da un po’ ho abbandonato e che grazie ad un regalo di mio fratello (Zio Ste’) ho recentemente riscoperto. Piccolo Furfante lo apprezza già parecchio, soprattutto i vecchi Topolino di Papà Ema datati 1970 😀 ben rappresentati dal libro che vi presento oggi.

Se sottovalutate il genere, ecco cosa afferma Rodari riguardo al  valore del fumetto per i bambini:

L’intero corso della storia è da ricostruire nell’immaginazione, combinando le indicazioni fornite dalla didascalie con quelle dei digloghi e dei rumori, con quelle del disegno e del colore, riunendo mentalmente in un filo continuo fili spezzati di cui consta la sceneggiatura, la cui trama rimane invisibile per lunghi tratti. E’ il  lettore che da’ un senso al tutto: ai caratteri dei personaggi, che non sono descritti ma mostrati in azione; ai loro rapporti, che risultano dall’azione e dai suoi sviluppi; all’azione stessa, che gli si svela solo per salti e frammenti.

Per un bambino di sei-sette anni mi sembra un lavoro sufficientemente impegnativo, ricco di operazioni logiche e fantastiche (…) La sua immaginazione non assiste passiva, ma è sollecitata a prendere posizione, ad analizzare e sintetizzare, classificare e decidere.

Gianni Rodari – Grammatica della fantasia

Certo io di anni ne ho più di sette ;-), ma una ventata di giovinezza non guasta mai 😆

Ecco allora le miei proposte:


Continue Reading