Venerdi’ del libro: Il racconto dell’ancella

Questo venerdi’ vi parlo di un libro spaventoso, non per la sua bruttezza, ma per la tragicità del suo messaggio.

“Il racconto dell’ancella” è un libro forte, un pugno nello stomaco, l’angoscia è palpabile e mi è rimasta dentro anche molto dopo averlo terminato.

La storia si svolge in un’ America devastata dalle radiazioni atomiche e trasformata in uno stato totalitario, in cui le ancelle (le donne che ancora possono avere figli) sono schiavizzate e messe al servizio dei governanti per procreare.

Il libro è il diario di una di questa ancelle, che racconta giorno dopo giorno lo stato di repressione e di paura in cui è sprofondata l’America, la sua vita non-vita, dominata da riti quotidiani e dal terrore. Il racconto ci mostra anche come tutto sia stato possibile. E’ proprio questa spiegazione che mi ha angosciato piu’ di tutto, perchè malgrado quello che si possa credere perdere la libertà e i propri diritti è davvero molto semplice.

Siete curiosi di sapere come finisce il diario? Non resta che leggerlo.

Il libro è del 1985, ma da poco è uscito il seguito. Non so ancora se avro’ il coraggio di leggerlo.

Il racconto dell’ancella” di  Margaret Atwood 

La normalità, diceva zia Lydia, significa cio’ cui si è abituati.Se qualcosa potrà non sembrarvi normale al momento, dopo un po’ di tempo lo sarà. Diventerà normale.

Non mi resta che augurarvi un buon weekend settembrino e tante belle letture.

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane.

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina.

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

8 commenti

  1. Bellissimo davvero. Un po’ angosciante, specie dove descrive come si è arrivati a quella dittatura, o il suo tentativo di fuga col compagno… insomma, è davvero un bel libro e la Atwood è una scrittrice con i controfiocchi.

    Anch’io presento un libro molto importante nella storia della nostra cultura. Molto, molto importante e… insomma, un vero mattone. Però un mattone con un suo fascino:
    https://ildiariodimurasaki.blogspot.com/2019/09/corinna-o-litalia-madame-de-stael.html

  2. L’ho letto anche io, era da un po’ che volevo provarci. Mi piaciuto molto, certo l’angoscia che ti rimane addosso, soprattutto per colpa del finale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting