Il Venerdi’ del libro: Il Maestro e Margherita

Ho letto “Il Maestro e Margherita” tre volte : la prima al liceo e l’ho odiato; la seconda all’università e l’ho trovato folle; la terza qualche settimana fa e l’ho rivalutato, malgrado ancora non mi piaccia.

Al liceo sono stata “costretta” a leggerlo e non l’ho proprio digerito: era troppo, in tutti i sensi, per una ragazzina come me, che aveva voglia di libri profondi, ma chiari e lineari.

All’università era il libro piu’ gettonato e cosi’ gli ho dato una seconda chance: ma la storia surreale, gli intrecci di vite e di storie continui e tragici, il manicomio, la corruzione, la grettezza e chi piu’ ne ha piu’ ne metta di negatività hanno continuato a non farmelo piacere.

Qualche settimana fa l’occasione di rileggerlo si è ripresentata: era il libro scelto da un gruppo di lettura a cui partecipo. All’inizio pensavo di non aprirlo nemmeno, ma poi ho deciso di dargli un’altra occasione e questa volta non è andata cosi’ male: la storia di Pilato, dell’amore di Margherita (per lo scrittore o per il suo libro?), delle “vendette” del diavolo e del suo seguito mi hanno intrigato.

E ‘ un libro che non riesce proprio a piacermi, ma in quest’ultima lettura ne è uscito decisamente meglio. Ora non resta che riprenderlo in mano un’altra volta…

E voi l’avete letto? Come l’avete trovato?

Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov

La memoria del Maestro, irrequieta, trafitta da aghi, comincio’ ad acquietarsi. Qualcuno liberava il Maestro come il Maestro aveva appena liberato l’eroe da lui creato. Quell’eroe era sparito nell’abisso, se n’era andato senza ritorno, perdonato nella notte tra il sabato e la domenica, il figlio del re astrologo, il crudele quinto procuratore della Giudea, il cavaliere Ponzio Pilato

Vi auguro una Pasqua serena e gioiosa.

IL PROSSIMO VENERDI’ NON CI SARA’ IL VENERDI’ DEL LIBRO: SARO’ IN VACANZA! CI RIVEDIAMO AL 3 MAGGIO

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

4 commenti

  1. “Libera il Leader in te”,
    In America è stato utilizzato nelle scuole.

    Mi piace l’approccio americano alla realizzazione che iniziano già da piccoli.

    Una cosa che credo a noi italiani ma anche.

    Questo libro offre:

    un processo educativo per insegnare ai bambini e ai ragazzi la corretta gestione delle priorità, la focalizzazione sugli obiettivi, l’importanza dell’ascolto e della condivisione.

    https://www.super-mamme.it/2019/04/19/libera-il-leader-in-te/

    Buona Pasqua a tutti

  2. Buon venerdì!
    Accidenti, IL MAESTRO E MARGHERITA era in lista per le letture di quest’anno. Mi è appena passata la voglia…. rimando. Non voglio affrontare una lettura così complessa con l’animo sbagliato.
    Per sorridere la Denny consiglia ➡ IL TORTELLINO MUORE NEL BRODO – FILIPPO VENTUR. Il consiglio letterario di oggi che solleva anche l’umore! Giallo con sorriso!
    https://tucc-per-tucc.blogspot.com/2019/04/il-tortellino-muore-nel-brodo-filippo.html

    Buona Pasqua a tutti!

    Clizia

  3. Mi commuovo: il Maestro e Margherita è stato il mio secondo libro qui sul Venerdì ^_^
    L’ho adorato sin dalla sua prima lettura, a quattordici anni, e l’ho riletto almeno altre tre volte, ogni volta apprezzandolo di più. Da notare che invece, nonostante tutto, non ho ancora letto il Faust di Goethe, con cui deve avere una barcata di collegamenti visto che tratta di temi abbastanza simili: l’amore, la morte, Dio e il Diavolo e la redenzione eccetera eccetera. E’ un libro perfetto da presentare per la Pasqua!
    Margherita è stata la mia prima strega in cerca di libertà: prima di Vita da Strega, prima di Hermione, prima di Seraphina Pekkam c’è stata Margherita, con il suo meraviglioso volo sulla scopa per andare al sabba a salvare il suo amore lasciandosi alle spalle il marito e la grigia esistenza di tutti i giorni. Ecco, andare a un sabba per salvare un amante mantenendo una condotta perfettamente rispettabile) è sempre stato uno dei miei sogni più cari.
    Dovrei aggiungere ai pregi di questo libro che uno dei suoi personaggi è un gatto nero ma… non so, Azazel è un personaggio interessante ma non posso dire di averlo trovato molto simpatico, e ancor meno coccoloso. Sospetto quasi che Bulgakov non sia un vero gattaro al 100%, ecco.
    Mi dispiace che non ti sia piaciuto, ma il mondo è comunque pieno di ottimi libri che puoi apprezzare, e in fondo c’è perfino gente che sostiene, davvero non so perché, che Il Signore degli Anelli è un libro lungo, anche ersone serie e degne di stima, voglio dire.E insomma se il Maestro e Margherita non è proprio il tuo genere, pazienza.

    Quanto a me contribuisco con un romanzo anche quello a modo suo pasquale: inizia con molta malinconia ma finisce molto bene e ci ricorda che spesso la vita ci offre la possibilità di rimediare ai nostri errori:Persuasione, di Jane Austen.

    https://ildiariodimurasaki.blogspot.com/2019/04/persuasione-jane-austen.html

    Buone vacanze e buone uova di cioccolato svizzero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting