Il venerdi’ del libro: Se sembra impossibile allora si puo’ fare

Dato che l’autobiografia di Michelle Obama mi è piaciuta parecchio, ho deciso di buttarmi a leggere altre biografie sempre di donne, che con la loro vita e la loro esperienza, potessero essere stimolanti e di ispirazione.

Sono cosi’ approdata al libro di Bebe Vio, la campionessa paralimpica di scherma.

Il libro racconta la sua vita: la malattia che l’ha colpita ad undici ani facendole perdere le gambe e le braccia, il dolore, la sua voglia di vivere, le piccole e grandi sfide, le sue vittorie e le sue riflessioni.

Un libro che si legge  tutto in un fiato, che non cade mai nel banale ed infonde tanta voglia di migliorarsi e di lottare per quello che veramente si vuole.

Nelle pagine emerge la forza ed il coraggio di questa giovane donna, che malgrado l’età riesce a dare coraggio ed energia alle persone di qualsiasi età.

Consigliatissimo!

Se sembra impossibile allora si puo’ fare di Bebe Vio

“Non domandatevi: perchè è successo a me? Chiedetevi: cosa posso fare per ricominciare da qui? Tutto quello che succede è un’opportunità, a fare la differenza è solo il modo in cui lo affrontiamo”

bebe vio se sembra impossibile allora si puo' fare

Vi auguro un meraviglioso weekend pieno di letture! Ecco i vostri preziosi consigli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti 

Ti potrebbero anche interessare...

20 commenti

  1. Questo sembra molto bello come libro, ti ringrazio per averlo postato. Io invece sono alle prese con un altro libro molto bello che ti vorrei consigliare. Diario di un’apprendista astronauta di Samantha cristoforetti. Di ti allego alcune citazioni bellissime.

    “Cara lettrice, caro lettore,
    Questa è la storia di un viaggio. L’ho vissuta, ma non mi appartiene. Te la consegno. Abbine cura, ma non preoccuparti se si mescolerà alla tua immaginazione, se si nutrirà dei tuoi sentimenti, se ne uscirà trasformata. Così deve essere.” da
    DIARIO DI UN’APPRENDISTA ASTRONAUTA di Samantha Cristoforetti.

    “…a 34 anni non ho più la vitalità incondizionata che possedevo da ragazza, quell’energia inesauribile che ti fa pensare di poter conquistare il mondo e avere ancora risorse di riserva per affrontare un grizzly, dovessi mai incontrarne uno…” da DIARIO DI UN’APPRENDISTA ASTRONAUTA di Samantha Cristoforetti.

    “Le letture, in fondo, sono state i miei primi viaggi. Non credo che sarei un’astronauta, oggi, se non fossi salita con una scala sulla Luna, tanti anni fa, se non fossi scesa fino al centro della Terra, se non fossi arrivata fino in Cina con Marco Polo o non avessi combattuto epiche battaglie insieme a Sandokan.
    Nelle letture mi sono persa, nelle letture mi sono trovata. Mi è capitato di leggere libri brutti e ho imparato a evitarli, come si impara a non bere latte rancido. Mi è capitato di leggere bei libri, che mi hanno fatto sentire parte di un’esperienza umana condivisa, piccola nel mio essere solo un individuo di fronte alla molteplicità e intensità delle storie altrui, vere o immaginate, grande nel mio potermi immedesimare in ognuna di esse per tramite del racconto. I libri mi hanno dato le parole e l’immaginazione. Li leggevo di nascosto, sotto il banco a scuola, sotto le coperte quando era ora di dormire, con un senso di complicità e sfida. Erano momenti di solitudine, ma in cui non mi sentivo mai sola.” Da DIARIO DI UN’APPRENDISTA ASTRONAUTA di Samantha Cristoforetti.

    1. Argomento interessante che vorrei proprio approfondire perchè tra casa, blog e lavoro il tempo si assottiglia e sento di perdere pezzi per strada

    1. “Una storia originale, sconvolgente e con un finale assolutamente imprevedibile”

      Che te lo dico a fare: già in vetta alla lista!

  2. Il libro di Bebe Vio l’ho letto, mi è piaciuto molto il suo messaggio ed il suo modo diretto e spontaneo di veicolarlo. Inoltre io sono una ex spadista e dunque mi piace anche come atleta! Ne ho parlato anche io in precedenti venerdì (se vuoi, trovi il mio parere sul blog).
    Questa settimana, invece, vi consiglio l’ultimo romanzo letto di Lorenzo Marone, “La tristezza ha il sonno leggero”: https://mammavvocato.blogspot.com/2019/02/la-tristezza-ha-il-sonno-leggero-le.html

    1. Allora eri tu? Ho segnato il libro di Bebe Vio proprio da un suggerimento di qualcuno qui al venerdi’ del libro, ma non sapevo piu’ chi fosse! 😀 Grazie un libro che vale proprio la pena leggere.

      Mi piace come scrive Lorenzo Marone. Questo libro pero’ non l’ho ancora letto.

    1. Grazie per questo utilissimo suggerimento: facendo anche lezione a bambini italiani aZurigo guide di questo tipo sono davvero fondamentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting