Venerdi’ del libro: Divergent

Il fantasy, i romanzi distopici o di fantascienza non sono il mio genere, ma volevo comunque provare a leggerli, partendo da qualcosa capace di coinvolgermi e che non fosse troppo impegnativo.  Un’amica mi ha suggerito la trilogia di Veronica Roth garantendomi che mi sarebbe piaciuta. Ho cosi’ iniziato a leggere il primo dei tre romanzi: Divergent

La trama è intrigante. La storia si svolge a Chicago, in un futuro non ben precisato, dove vivono gli unici esseri umani sopravvissuti ad una tremenda guerra. Una gigantesca recinzione li protegge dall’esterno, dove nessuno sa cosa ci sia. La popolazione per mantenere la pace ha deciso di dividersi in cinque fazioni, ognuna con un preciso ruolo. Al di fuori di esse c’è solo miseria ed isolamento. All’età di sedici anni ogni adolescente deve scegliere la propria fazione e, dopo un periodo di iniziazione, potrà finalmente accedervi, restandoci per il resto della vita o venire escluso dalla società.

La storia inizia proprio con la difficile scelta che una ragazza, Beatrice, deve compiere e che la porterà a separarsi dalla sua famiglia e intraprendere una nuova vita non certo facile. I colpi di scena si susseguono velocemente sconvolgendo la vita della ragazza e della stessa società..

Il libro, sorprendentemente, mi è piaciuto: si legge molto velocemente, è ben scritto e i caratteri dei protagonisti sono ben delineati cosi’ come i loro dubbi e le loro paure. Non mancano neppure spunti di riflessione sulla natura umana, sulle scelte “giuste” anche se non facili, sulla difficoltà di crescere.

Un romanzo che mi ha sorpresa e che consiglio a tutti gli amanti del genere o a chi, come me, vuole sperimentare cose nuove.

Divergent di Veronica Roth

Siamo creature della perdita, ci siamo lasciati tutto alle spalle. io non ho una casa, non ho progetti, non ho certezze. Non sono piu’ Tris l’altruista nè Tris la coraggiosa. Immagino di dover diventare qualcos’altro, adesso. Qualcosa di piu’.

divergent recensione

 

Vi auguro buon fine settimana, buone vacanze per chi se le sta già godendo,  buone letture e a spetto con ansia i vostri suggerimenti. Eccoli:

 

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Ti potrebbero anche interessare...

8 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting