Venerdi’ del libro: L’isola sotto il mare

Isabel Allende è una delle mie scrittrici preferite. Ho avuto modo tanti anni fa di assistere ad una sua conferenza a San Francisco e ho capito quanto ci fosse di lei nei suoi libri.

Qualche giorno fa stavo ordinando l’ultimo dei suoi romanzi, “Oltre l’inverno”, quando mi sono accorta che non avevo ancora letto “L’isola sotto il mare”. Non ci ho pensato due volte e l’ho subito preso.

Il romanzo è ambientato nei Caraibi e in Louisiana alla fine del Settecento e narra la travagliata vita di Zarité Sedella, una schiava che, passando per mille peripezie, riesce a riconquistare la libertà. Alle vicende di Zaritè e degli altri protagonisti fanno da sfondo i fatti che porteranno alla ribellione degli schiavi caraibici nonchè alla fondazione della prima repubblica nera, Haiti.

Le vicende di Zarité, tra amori, morte, intrighi e violenze sono magistralmente orchestrate dall’Allende, che come sempre riesce a trasportarci in un modo magico e incredibile, pieno di colori e profumi.

Fa da cornice a tutta la storia personale di Zaritè il mondo nelle colonie, di cui scopriamo la vita dei padroni bianchi, delle loro famiglie, dei militari, delle cortigiane e non da ultimo degli schiavi.

Insomma un libro che ho letto tutto in un fiato e che ho trovato davvero molto bello.

Lo consiglio di cuore sia a chi ama lo stile dell’autrice sia a chi ama il genere del “realismo magico” sia a chi sempliceente vuole leggere un buon romanzo.

L’isola sotto il mare di Isabel Allende

Quando prese la bambina in braccio, Tetè scoppio a piangere di felicità: poteva amarla senza paura che gliela togliessero. Era sua. Avrebbe dovuto difenderla da malattie, incidenti e altre disgrazie naturali, come tutti i bambini, ma non da un padrone con il diritto di disporre di lei a suo piacimento

 

l'isola sotto il mare allende

 

Ora aspetto i vostri consigli e vi auguro uno splendido weekend primaverile. 

Ecco i vostri suggerimenti per questo fine settimana:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

20 commenti

  1. La Allende è la mia autrice preferita ma questo è un libro che mi manca. Non ho ancora letto nulla di suo ma mi piace il suo stile, la sua attenzione ai dettagli e la ricchezza della sua narrazione.
    Io oggi suggerisco una lettura che mi ha soddisfatta a metà: https://libri-stefania.blogspot.it/2018/04/un-padre-e-un-padre-c-fiorello.html. Magari ad altri potrà piacere di più di quanto non sia piaciuto a me.
    Buon fine settimana e buone letture.

  2. un grande ciao a te paola e a tutte le amiche di questo blog, grazie per questo titolo, di isabelle allende in passato avevo gia’ letto qualche libro ma questo no, da parte mia vi propongo i libri della GAZZOLA, in primis l’ALLIEVA, ma anche gli altri sono belli. Soprattutto per l’ironia con cui racconta della protagonista, tanto appassionata del suo lavoro altrettanto goffa e sbadata in certe situazioni, quello che poi puo’ capitare a tutti, una giornata no in cui combini solo guai. per sorridere. ciao a tutte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting