Venerdi’ del libro: Una spola di filo blu

Per questo “Venerdi’ del libro” vi presento un romanzo che mi è piaciuto molto e che ho scoperto per caso, sfogliando le offerte di Amazon.

Vi confesso che amo i romanzi familiari e li leggo sempre con molto piacere. “Una spola di filo blu” è uno di questi.

Il libro è diviso in parti, i membri della famiglia raccontano la loro storia secondo il loro punto di vista e di volta in volta si scopre qualcosa di nuovo; ogni volta si aggiunge un racconto e la storia cambia in qualche particolare che da’ un senso diverso a situazioni e sentimenti; mano a mano che si legge si scoprono segreti, mezze verità, risentimenti e speranze.

Un libro davvero particolare, ben scritto, piacevole da leggere in cui poco a poco, pagina dopo pagina, ci si affeziona a tutti gli strani personaggi che compongono la famiglia Whitshank: la nonna un po’ stravagante, il nonno burbero, la madre innamorata, il figlio ribelle, la figlia arrivista…

La trama è davvero scontata: la storia di una famiglia “normale”, il cui racconto inizia con il matrimonio dei capostipiti e l’acquisto della grande casa di famiglia. Una casa che ha un’anima e che tutti i componenti vivono molto intensamente.

La spola di filo blu, che da’ il titolo al romanzo, la si ritroverà alla fine del libro a dare un senso a vite e a relazioni che sembravano dover scomparire sotto il peso di una morte.

Un libro che vi consiglio di leggere, sicuramente se vi piacciono i romanzi famigliari.

Una spola di filo blu – Anne Tyler

“Le case hanno bisogno di essere vissute” disse Red. “Questo dovreste saperlo tutti. Certo, gli esseri umani provocano problemi di usura – pavimenti consumati, gabinetti intasati e cose cosi’ – ma non è niente rispetto a cio’ che accade quando una casa è abbandonata. E’ come se restasse senza cuore. Si affloscia, si accascia, comincia a sprofondare.” 

Una spola di filo blu tyler

 

Non mi resta che augurarvi un buon fine settimana ed aspettare i vostri preziosi suggerimenti! Eccoli:

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte). Giornalmente recuperero’ da questo archivio un libro che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog o lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Invito chi partecipa a lasciarmi un commento nell’articolo del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana nel mio post.

Chi partecipa puo’ scegliere o meno di inserire i partecipanti della settimana nel proprio post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto! Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

38 commenti

    1. Sono sempre stata affascinata dai libri che spiegano come “funzionano” gli animali. Mi sa che lo compro per PF, ma poi me lo leggo io 😉

    1. Noo! Adoro i Buddenbrook. Sarà che mi piacciono molto i libri familiari e Thomas Mann è stato uno dei miei scrittori preferiti al liceo.

      Con Agatha Christie sfondi una porta aperta: ho letto di tutto! 😀

  1. Adoro i romanzi raccontati a più voci, dove il passato cambia continuamente aspetto, e in una famiglia non ci sono (quasi) mai due persone che raccontino un avvenimento nello stesso modo. In effetti mi piace anche Ann Tyler, anche se questo libro mi era sfuggito. Rimedierò al più presto ^_^

    Questa settimana completo la mia epica impresa, arrampicandomi sugli specchi in una recensione dove, a conti fatti, non si può raccontare quasi null. Eccovi quindi segnalata l’esistenza dell’ultimo dei sette libri di Harry Potter:
    http://ildiariodimurasaki.blogspot.it/2017/03/harry-potter-e-i-doni-della-morte-j-k.html

  2. Mi sembra di aver già sentito parlare dell’autrice del libro che consigli ma non lo conoscevo. In ogni caso, segno in lista perchè mi piacciono molto sia le storie familiari sia i racconti a più voci.
    Io oggi consiglio un romanzo che è insieme una storia di formazione, di amicizia al femminile e di lotta per la libertà, dalla prigione della schiavitù ai pregiudizi sul ruolo delle donne, nell’America del 1800, che non posso non consigliare!
    http://mammavvocato.blogspot.it/2017/03/le-letture-di-mamma-avvocato.html

    1. Guardero’ la versione da 7 a 10 anni. Mercoeldi’ prossimo Pf inizia il percorso a scuola sulla sessualità: buoni libri sull’argomento sono quello che ci serve

  3. Ciao Paola, il tuo libro sembra davvero interessante. Grazie per il consiglio, indagherò!
    Io oggi vi parlo invece di un incontro speciale, quello con un autore di punta per ragazzi, che è riuscito a fare leggere anche i non lettori. Mi riferisco a Jeff Kinney, l’ideatore de “Il diario di una Schiappa”, che mi è sembrato una persona empatica, simpatica, autoironica. Oggi poi è andato a visitare i bambini di Amatrice. Ultima chicca, nel 2015 ha aperto una libreria. Come si fa a non amarlo?
    Ecco il mio fotoracconto per chi non c’era. https://annapisapia.blogspot.it/2017/03/jeff-kinney-autore-de-il-diario-di-una.html

    1. Se lo sa PF sviene! E’ letteralmente impazzito per la serie “Il diario di una Schiappa” lo legge in tutte le lingue. Appena rientra gli faccio leggere il tuo post 😀

      1. Un mega grazie da parte di PF! Si è letto 2 volte il tuo post e ha visto tutti i video. 😀

    1. Mi piace molto Oprah Winfrey. Seguivo le sue trasmissioni quando era in USA. Ho già segnato il libro che suggerisci in lista

  4. Dimenticavo: quando ho letto il titolo ho pensato a fortunata coincidenza o un rimando voluto, per la concomitanza della giornata dedicata all’autismo in molte scuole gli alunni sono usciti con un nastro blu sulla fronte o al polso…

    1. Che meraviglia di libro ! Non mi puoi vedere, ma mi sono venuti gli occhi a cuore.

      La scelta del mio libro per questo weekend è stata una coincidenza: qui a Zurigo non è stata fatta nessuna “manifestazione”. Peccato!

  5. In questo’ultimo periodo non ho molto tempo per la lettura, mi sto dedicando molto al mio giardino, complici le belle giornate di sole! Mi segno il tuo libro, il soggetto m’interessa molto e non mancherò di leggerlo. A presto!

    1. Ciao Claudia,
      non conoscevo il tuo libro. Essendo io stessa una espatriata e crescendo mio figlio tra due culture, il tuo romanzo mi incuriosisce molto. Lo segno in lista!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting