Venerdi’ del libro: Una corsa nel vento

Il mio contributo per questo “Venerdi’ del libro”  sarà purtroppo  un vero e proprio sconsiglio.

Questa cosa mi dispiace parecchio per vari motivi:  il libro mi è stato regalato da un’amica; l’autrice mi era molto piaciuta per altri sui libri.

Il libro in questione è “Una corsa nel vento” di Jojo Moyes, la scrittrice di “Io prima di te”, romanzo che ho adorato.

La storia pur semplice, mi aveva  stuzzicato: una coppia in attesa di divorzio si ritrova a dover gestire una ragazzina in affido temporaneo che, malgrado le buone intenzioni, ne combinerà delle belle, mettendo in crisi una routine e decisioni ormai consolidate.

Malgrado queste premesse, il libro pero’ non mi è piaciuto e per tantissime ragioni.

Innanzitutto non riuscivo capire chi fossero i protagonisti: varie persone si accavallavano l’una sull’altra, entravano ed uscivano dalle pagine facendo balzi temporali e situazionali che non riuscivo a seguire, finchè finalmente alcuni di loro si sono incontrati. Purtroppo eravamo a pagina 90!! Da qui ammetto pero’ che la situazione è migliorata, perchè per lo meno sapevo chi faceva cosa.

Lo sforzo per riuscire a capire chi fossero i personaggi della storia, non mi ha aiutata tuttavia a rendermeli simpatici: nemmeno uno, purtroppo.

Il libro, soprattutto all’inizio è tremendamente lento: si dilunga su descrizioni legate al mondo dell’equitazione, che malgrado siano funzionali alla storia, mi hanno annoiato, tanto che a volte ho saltato interi pezzi.

Non fraintendetemi, i temi trattati sarebbero davvero interessanti: le difficoltà matrimoniali, l’incomunicabilità tra persone, il dramma degli aborti spontanei, i sogni e i desideri dei giovani, le pesanti situazioni dei richiedenti asilo e dei ragazzi in affido.

Il racconto pero’ si ripiega su se stessa a causa dei personaggi perennemente indecisi sul da farsi, che passano pagine e pagine a parlarsi addosso, a giustificare cose ingiustificabili, a non avere un emozione forte nemmeno di fronte a fatti che farebbero perdere le staffe ad un santo.

Il lieto fine non poteva naturalmente mancare:un matrimonio rinato miracolosamente dalle sue ceneri; l’arrivo del figlio tanto atteso; i sogni finalmente realizzati. Purtroppo nemmeno questo è riuscito  a risollevare le sorti del libro.

Francamente l’ho finito con difficoltà e, ammetto, non mi ha lasciato nulla.

Se qualcuno di voi l’ha letto, fatemi sapere come lo avete trovato.

Una corsa nel vento – Jojo Moyes

una corsa nel vento jojo moyes recensione

Ora aspetto i vostri consigli!! Eccoli:

Buon fine settimana! Noi saremo finalmente in Italia!

Vi ricordo la nostra biblioteca “quelli del Venerdi’ del libro” su PINTEREST dove potrete archiviare e consultare i libri delle scorse settimane. (Qui trovate le istruzioni per farne parte).

Giornalmente recuperero’ da questo archivio e dai post un libro, che pubblichero’ sulla mia pagina Facebook!

Per semplificare l’accesso, ho creato una cartella qui a lato chiamata”Venerdi del libro” che rimanda direttamente alla nostra pagina. Piu’ facile di cosi’! Se qualcuno di voi, pur avendomi segnalato l’indirizzo, non fosse ancora stata invitata a Pinnare, me lo faccia sapere . A volte mi perdo in giro un po’ di pezzi. Scusate!

Chi vuole fare un tuffo nel passato invece, qui puo’ rileggere  tutti gli scorsi Venerdi’ del libro.

Vuoi partecipare al Venerdi’ del libro?

Ecco come fare:

Basta postare di venerdì – sul proprio blog e lasciare un commento su HomeMadeMamma – i libri che si vogliono suggerire ai lettori per il weekend. Possono essere uno o più, su qualsiasi argomento e per qualsiasi target.

Anche il modo in cui proporli è a discrezione dei partecipanti: mettere citazioni, raccontare aneddoti, fare semplicemente una lista, inserire foto…

Chi partecipa deve lasciare un commento sul post del giorno, in modo da poter inserire tutti i link dei partecipanti della settimana in quello stesso post.

Qui volesse puo’ archiviare i propri post anche sulla pagina Pinterest dedicata a questa iniziativa. Tutte le istruzioni per accedervi sono contenute qui.

Non ci sono banner da inserire, obblighi di sorta o email a cui rispondere . Si partecipa quando e come si vuole.

Lo scopo dell’iniziativa, infatti, rispecchia lo spirito con cui nasce HomeMadeMamma: far circolare informazioni utili e voglia di fare (in questo caso di leggere) in tutta libertà.

Vuoi essere dei nostri? Benvenuto!

Come vedi partecipare è semplice!

Post di Paola Misesti

 

Related posts:

Ti potrebbero anche interessare...

25 commenti

  1. Trama che non si segue, almeno all’inizio, personaggi antipatici, finale appiccicato… effettivamente ho letto descrizioni più entusiasmanti ^__^
    Questa settimana, assai di buon mattino (TROPPO di buon mattino) e prima di andare a scuola posto il mio contributo: storie di gente più o meno comune nella Cina del XX secolo, da un autore piuttosto famoso per una serie di gialli:
    http://ildiariodimurasaki.blogspot.it/2016/10/il-vicolo-della-polvere-rossa-qiu.html

    Buone letture e buona giornata a tutti!

    1. Ti confesso che Lo hobbit non l’ho amato molto. Ho preferito di gran lunga “Il signore degli anelli”. Complimenti a Margherita per la lettura non certo facile.

    1. Leggere la tua recensione mi ha fatto ridere: “forse l’idea di diventare un innaffiatoio a mio figlio non lo attirava particolarmente”. 😀
      Il libro mi pare davvero bello e le illustrazioni fantastiche, ma a volte per catturare un bambino non basta: bisogna toccare i tasti giusti e l’annaffiatoio non era uno di questi.
      Mi è capitato parecchie volte con PF che ha allegramente snobbato libri di cui io mi ero innamorata. Sigh!

  2. Anche io ho apprezzato io prima di te. Ed eronincuriosita di leggere altro di questa autrice. Oggi vi propongo un libro di Daniela Farnese “donnissima” un personaggio femminile controcorrente. Pesa 80 kg e adora pulire. La htpp://www.mammeneldeserto.com/2016/10/14/donnissima/ uno stile di scrittura davvero rilassante e divertente .

  3. Non ho letto nè questo libro nè altro della stessa autrice, anche se è nella mia lista..vorra dire che inizierò da un altro titolo!

    Io oggi propongo due guide di viaggio per turisti in erba, la prima piena di quiz, giochi e curiosità, con tre “divertimappe” e una cartolina da staccare e spedire, la seconda con protagonista niente meno che Geronimo Stilton !
    Per scoprire la Valle d’Aosta (ma non solo), divertendosi.

    http://mammavvocato.blogspot.it/2016/10/diari-di-viaggio-e-guide-turistiche.html

    1. Trovo le guide per bambini molto utili: le abbiamo usate per visitare Roma, Firenze, New York, San Francisco…
      PF si è divertito parecchio e ha scoperto un sacco di cose interessanti.
      Non sapevo che vi fossero quelle di Geronimo Stilton!
      Mi segno quella della Valle d’Aosta che dovremmo forse riuscire a visitare l’anno prossimo. Grazie!

    1. Noooo! La mia compagna di banco delle elementare aveva il libro, il diario, i quaderni degli gnomi e io li adoravo. Avro’ sfogliato il suo diario miliardi di volte 😀

    1. Provero’ “Uno piu’ uno”: mi piace come scrive l’autrice, penso sia la scelta della trama di questo libro che non sia azzeccata, almeno per me !
      Bellissimo quello che proponi tu: mi sono innamorata delle illustrazioni!

  4. Scusate il ritardo nel rispondere ai vostri commenti, ma ero senza connessione internet e ho potuto accedere solo oggi! Sigh!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Subscribe without commenting